Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
22 dicembre 2014 1 22 /12 /dicembre /2014 23:40
Come si diventa Cavaliere o Dama Templare

Spesso ci viene domandato come si fa per entrare nella Congregazione dei Templari di San Bernardo. Attraverso questo breve testo cercheremo di spiegarlo, rinviando, chi ne ravvisasse la necessità, a ricontattarci. Non sappiamo se la nostra azione e carisma soddisferà i tuoi desideri ed aspettative sui templari, ma attraverso questo sito web puoi scoprire chi siamo, cosa vogliamo e perché lo facciamo. Noi crediamo che l’essere Templare, non è una filosofia, ma un modo di vivere spirituale, morale e sociale concreto, ispirato al Vangelo alla Tradizione e al Magistero della Chiesa Cattolica.

Più dello studio e della conoscenza della storia del mitico Ordine, serve l’azione. Il Templare è un cristiano che assume uno stile di vita che va praticato nel quotidiano, ed il più possibile in unione, personale e spirituale, con i fratelli e le sorelle. Partiamo subito con una considerazione di base che sgombra immediatamente il campo da possibili futuri equivoci: l'Ordine dei templari non esiste, e non può (per ora) esistere, in quanto soppresso dal Papa Clemente V nel lontano 1312. Solo la Chiesa di Roma, a Dio piacendo, ha l'autorità per poter rifondare l'Ordine. Chi afferma il contrario mente o non intende parlare di Templari Cattolici. Per questo siamo una Congregazione di laici, uomini e donne, che si ispirano all'etica cavalleresca ed alla spiritualità templare, senza rivendicare (come fanno altri gruppi) alcuna successione con l'Ordine medievale. Questa che ti proponiamo in sintesi, è la nostra visione dei templari: Templari Veri e... Non per vana gloria, ma per la Gloria… I Templari erano la vera Milizia di Cristo, per questo non sono sopravvissuti in modo fisico ai loro persecutori, ma hanno continuato a vivere nella Gloria dello Spirito, che la Grazia concede ai giusti! Non amavano la gloria, come recita il loro motto: “Non nobis Domine, non nobis, sed nomini Tuo da Gloriam”. Avevano superato le lusinghe della “veritas” e non si curavano – essendo giunti nei pressi dell’assoluto – di lasciare memorie del loro passaggio. Sebbene la loro epopea sia durata quasi due secoli, di loro si sa poco. Sono più le cose dedotte o inventate, che quelle certe, sia in Terra-Santa che in Europa. Anche per questo i Veri Pauperes Milites Cristi (se ci sono) continuano ad essere senza apparire. Il rischio di essere presi nella vanità del mondo è sempre troppo forte. Quindi per rinunciare alla superbia che genera il buio (assenza di Cristo), per restare alla luce (di Cristo) ripetiamo insieme e diciamo: “Non nobis Domine, non nobis, sed nomini Tuo da Gloriam!”. Il resto è vanità… Se arrivato a questo punto stai ancora cercando la verità, hai compiuto 18 anni e credi che Gesù Cristo è il Salvatore degli uomini IHS (Iesus Hominum Salvator), puoi continuare a leggere per vedere se la nostra azione corrisponde, almeno in qualche punto ai tuoi desideri o vocazione cavalleresca. Il resto potrà venire con il tempo. Per entrare a far parte della nostra Congregazione Templare basta chiederlo. Poi, a Dio piacendo, con un po’ di impegno e coraggio, si possono ottenere i risultati, imparando a vivere e ad agire come un Miles Christi. Si entra sempre come postulanti.

Questo periodo pre-noviziato serve a chi si avvicina per vedere di che tipo, e in che misura, ha il desiderio di diventare Cavaliere o Dama Templare, e a noi per valutare le sue capacità (talenti) ed aiutarlo a decidere. Trascorso un certo periodo, il postulante che intende proseguire deve, per essere ricevuto come novizio, presentare domanda scritta utilizzando un apposito modulo ed allegare il Certificato di Battesimo, il curriculum vitae, tre foto tessera, la copia di un documento di identità valido. A questo punto, durante una Santa Messa, o al termine (questo è deciso dal sacerdote celebrante) viene ricevuto Novizio/a dal Priore o da un suo delegato territoriale. Il segno distintivo del novizio/a è una sciarpa bianca con una piccola croce rossa che gli viene donata e che porterà durante gli incontri dove è previsto l’abito. Il novizio si impegna a vivere secondo i dettami Evangelici e le Costituzioni ed i Regolamenti della Congregazione TSB, ma è svincolato da obblighi formali, in quanto non fa una promissione solenne, come invece avviene per lo Scudiero e l’Ancilla ed il Cavaliere e la Dama.

Trattandosi di un cammino di iniziazione cavalleresca e cristiana di tipo tradizionale, i passaggi sono: Novizio/a – Scudiero/Ancilla – Cavaliere/Dama. Tra un passaggio e l’altro di solito passa un anno. Tutti i passaggi avvengono dopo che il Consiglio Generale, sentito il parere del Defensor Fidei, ha stabilito che il candidato è pronto. I passaggi e le investiture avvengono durante il Capitolo Generale, di norma sono due all’anno, uno sempre a Pentecoste e uno in autunno tra settembre/ottrobre/novembre, di preferenza nella festa di Tutti i Santi. In alcuni casi particolari se ne possono svolgere anche altri, detti Capitoli Straordinari. Questi sono i momenti principali in cui tutti si ritrovano per due giorni presso la Sede Magistrale o un altro luogo religioso per discutere ed approfondire temi spirituali ed organizzativi. Le decisioni fondamentali della Congregazione si prendono in questi ritiri. La veglia d’armi che prepara ai passaggi di Scudiero o Ancilla e di Cavaliere o Dama di Grazia si tiene dalle ore 24 alle 3 in chiesa. La Vestizione del cavaliere e le investiture di spada avvengono con rito solenne, sempre al termine della Santa Messa della Domenica successiva a quella di inizio del Capitolo Generale. La Congregazione dei Templari di San Bernardo è così organizzata Il Priorato Autonomo d’Italia, che a sua volta è suddiviso in Precettorie, Commanderie, Mansioni e Domus loci. Il Consiglio Generale è Composto da nove Ufficiali Cavalieri e Dame di Grazia e di Giustizia: - Priore - Vicario Priorale - Siniscalco - Ad nota/Ad Segretum - Camerlengo - Gonfaloniere - Maestro dei Novizi - Maestro di Cerimonie - Assistente di Cerimionie Coadiuvato dal Consiglio allargato che è composto da Cavalieri e Dame di Grazia e di Giustizia con incarichi di: - Precettore - Commendatore - Procuratore del Priore o del Consiglio - Visitatore - Legato I nostri scopi in estrema sintesi sono questi La "Congregazione dei Templari di San Bernardo" si impegna a favorire il perfezionamento morale e spirituale dei suoi membri seguendo il Vangelo, la Tradizione ed il Magistero della Chiesa Cattolica e praticando la spiritualità e l'etica cavalleresca dei Poveri Cavalieri di Cristo detti Templari, anche attraverso opere di carità, beneficenza e misericordia; impegnandosi ad arginare il dilagare del relativismo, dell’eresia, dell’esoterismo, della magia e divinazione in ogni sua forma; difendere la vita, la famiglia ed i valori non negoziabili; aiutare il recupero di chiese abbandonate o chiuse; sostenere e promuovere antiche tradizioni religiose cattoliche; rendere Gerusalemme e i Loca Sancta città aperta. L’azione dei Cavalieri e delle Dame Templari 1 Coltivare l’Anima: - il tiepido deve diventare fervente - il fervente deve giungere alla perfezione - il perfetto proseguire verso l’eroismo delle virtù 2 Difendere la Chiesa: - per obbedire a Cristo - per le anime che attendono di essere portate a Cristo - con l’esempio, la preghiera e il sacrificio 3 Amare il prossimo: - con giustizia - con virtù e carità - con forza Il cavaliere templare è tale perché è chiamato a costruire in sé il tempio dello Spirito Santo: * tempio di grazia * tempio di orazione * tempio di incontro con i fratelli Il templare è un miles di Cristo perché * combatte con Lui per la vittoria contro le tenebre del maligno * risplende per Lui per la costante opera di custodia e difesa dei piccoli, dei deboli, dei poveri, e dei pellegrini * semina in Cristo nei solchi della vita la speranza e la gioia cristiana Il miles Christi è mariano, perché * ha Maria per Dama * ha Maria per Madre * ha Maria per Regina La spada del miles Christi è la croce, perché con essa e per essa * combatte la buona battaglia di Cristo per la vittoria finale contro il male e la violenza * difende l’umanità afflitta dalle croci della vita mediante la preghiera, il servizio delle opere della misericordia * offre i suoi dolori per la redenzione propria e dei fratelli.

Ti aggiungiamo una preghiera scritta dai templari prigionieri durante la persecuzione che conferma la devozione a Maria, l’ubbidienza alla Chiesa e l’amore per l’Ordine e San Bernardo, ed un antico testo sul carisma templare: "Santa Maria, madre di Dio, piissima, gloriosa, santa genitrice di Dio, preziosa e sempre vergine Maria, salvezza di chi è alla deriva, consolazione di chi spera, tu che conforti e difendi chi si pente dei suoi peccati, dona a noi consiglio e difesa; e proteggi l'ordine religioso tuo, che fu fondato dal beato Bernardo tuo santo confessore con altri uomini buoni della Santa Chiesa di Roma, e dedicato a te, santissima e gloriosissima. Te imploriamo umilmente, concedi la libertà per il nostro ordine, con l'intercessione degli angeli, degli arcangeli, dei profeti, degli evangelisti, degli apostoli, dei martiri, dei confessori, delle vergini, e nonostante tutte le calunnie rovesciate su di noi dai bugiardi, come tu sai, i nostri avversari siano ricondotti alla verità e alla carità, sicché noi possiamo serbare i nostri voti e i comandamenti del Signore nostro Gesù Cristo tuo figlio, che è difensore, creatore e redentore nostro, salvatore pieno di misericordia, Dio che vive e regna nei secoli dei secoli. Amen". La realtà del Carisma Templare, nella storia e nell'attuale Lo spirito di San Bernardo e dei Padri Conciliari che dettero ai Cavalieri del Tempio quel Carisma che accompagnò l'Ordine per i due secoli della loro epopea, è ancora la base forte della nostra azione. Questo era ed è il Carisma Templare CONDIZIONI PER L'ACCETTAZIONE DEL POSTULANTE NEL TEMPIO (Brano tratto dalle antiche cronache templari) Cari ed amati fratelli, la maggioranza del Capitolo ha stabilito che il postulante può essere ammesso nella Casa. Se qualcuno di voi ha qualcosa da dire in contrario parli subito davanti a noi." Mio signore, sono qui venuto, avanti a voi ed all'intero Capitolo, ad implorarvi per la Maestà di Dio Nostro Signore e per la Nostra Signora di accogliermi nella casa, accettandone tutte le regole ed i benefici." Fratello, voi chiedete molto, poiché del nostro amato Ordine, come di una quercia non vedete che la parte esterna, la corteccia. La corteccia che voi riuscite a vedere sono i nostri cavalli, le nostre armature, i nostri mantelli e i nostri pasti, e perciò credete che tutto ciò sia bello e che starete bene. Ma voi non immaginate nemmeno sotto la corteccia di quest'albero quali durissime regole vigono all'interno del nostro amato Ordine, voi che siete un signore dovrete far da servo agli altri, perché d'ora in avanti non potrete più fare i vostri comodi: se vorrete dormire sarete svegliato, se vorrete mangiare vi dovrete alzare e sarete comandato altrove, se vorrete essere sveglio vi si comanderà di dormire, se volete digiunare vi sarà comandato di mangiare, se vorrete andare in terra di Acri vi si manderà ad Antiochia, se vorrete rientrare a Sion sarete inviato in Francia o in Inghilterra, se vorrete andare da una parte vi si manderà da quella opposta e voi non potrete domandarne il perché, tutte le dure parole di rimprovero che avrete dovrete sopportarle in nome di Dio. Se così volete, alzatevi a fate un passo avanti." In nome di Dio e della Nostra Signora noi ti ammettiamo a tutti i benefici della casa, promettendoti la nostra fratellanza e il nostro aiuto, ma anche molti combattimenti, molta pena e molto lavoro." Come vedi, essere templare non è semplice, ma non è neppure troppo complicato. Non servono soldi, titoli o raccomandazioni, ma volontà, lealtà e un po’ di coraggio. Il contributo annuale richiesto è di 50 euro; mantello croci insegne distintivi ed altro, di solito non superano i 150 euro e si sostiene (potendo, altrimenti se lo accolla la Congregazione) una volta nella vita, al primo passaggio. Questo è quanto diciamo a tutti i postulanti. Se a questo punto ti interessa ancora entrare nel Tempio secondo la nostra Regola torna a bussare, e noi, come prescritto dal Signore, vi apriremo. Qualunque decisione prenderai ora, ti chiediamo di accoglire il nostro più fraterno abbraccio, nella preghiera che la materna protezione di Maria SS. Regina del Tempio non ti manchi mai. Praeceptor Non nobis, Domine, non nobis, sed nomini Tuo da gloriam Sito internet di riferimento: http://www.templarisanbernardo.org e-mail: templaritaliani@gmail.com

Condividi post

Repost 0
Published by il conte rovescio
scrivi un commento

commenti

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg