Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
6 aprile 2015 1 06 /04 /aprile /2015 00:00

Vi racconto una strana storia,avvenuta agli inizi del 1800. Una storia un po’ macabra,ma dai contorni grotteschi,dallo svolgimento sorprendente e dalla conclusione assolutamente originale. Questa storia inizia nella baia di Oistin,nell’isola caraibica di Barbados,e precisamente in una vecchia chiesa diroccata,adiacente alla quale c’è un vetusto cimitero,dentro il quale c’è una cripta,scavata nella roccia e destinata ad essere una sepoltura multipla per i colonizzatori,dell’isola,gli inglesi. La tomba fu costruita nel 1724 dall’inglese Elliott,che nel maggio di quell’anno vi seppellì la moglie. La tomba venne riaperta nel 1808,e con sorpresa si scoprì che dentro non c’era traccia di bare ne di nulla. Fu così che venne data alla famiglia Goddard,che vi seppellì la signora Tomassina Goddard. L’anno dopo la tomba venne riaperta per ricevere le spoglie mortali della piccola Mary Ann Chase,figlia di un onorevole inglese,venne rinchiusa e ancora riaperta per accogliere un altro corpo,le spoglie di un’altra figlia di Chase,Dorcas. La storia delle sepolture continua il 9 agosto 1812,quando muore l’onorevole Chase,e i famigliari rimasti si recano nel cimitero per il triste rito della sepoltura. E qui i parenti dell’onorevole assistono ad una scena che ha dell’incredibile;i feretri delle due figlie di Chase che erano stati riposti uno accanto all’altro,in posizione orizzontale,giacciono ora in posizione verticale,addossati alla parete. Non solo. All’interno della tomba non c’era alcuna traccia di passaggio mano,la polvere che si era depositata per terra,nel corso degli anni,ricopriva per alcuni centimetri il pavimento. Nessuno quindi poteva aver avuto accesso alla tomba. Del resto,ipotizzare un macabro scherzo era quantomeno irreale,essendo la popolazione indigena particolarmente sensibile al culto dei morti. Comunque le bare vennero riposte nella loro posizione originale,la tomba sigillata e dell’episodio non si parlò più. Quattro anni dopo un nuovo rito funebre chiese la riapertura della tomba. Era morto il piccolo Samuel Ames,e i parenti ripeterono il rito triste della sepoltura. La tomba,ovviamente,era intatta e sigillata,nello stesso stato in cui era stata lasciata dai muratori quattro anni prima. Uno spettacolo raccapricciante attendeva i poveri parenti;tutte le bare giacevano scoperchiate,e in particolare la bara della signora Goddard si era in pratica dissolta,il corpo giaceva per terra,mentre le altre bare erano di nuovo in posizione orizzontale. Sfidando il terrore superstizioso che si imposessò di tutti,alcuni muratori rimisero pazientemente a posto tutto,risigillarono la tomba e andarono via. L’eco dello strano fenomeno giunse ovviamente alle orecchie delle autorità,che indagarono senza ovviamente scoprire nulla. Pensare ad uno scherzo elaborato in un arco di tempo di 4 anni era impensabile,così come le indagini sulla presenza di fenomeni sismici,di presenza di acqua che giustificassero gli eventi vennero esclusi. Due mesi dopo la tomba venne riaperta,questa volta per deporre il corpo di un inglese Sam Brewster,morto tragicamente durante alcuni disordini di natura politica. E ancora una volta gli spettatori assistettero all’incredibile fenomeno:tutte le bare erano nuovamente verticali,mentre quella della signora Goddard era intatta. Ma,incredibilmente,le sue ossa giacevano fuori dalla loro sede;ancora una volta venne tutto rimesso a posto,solo che,questa volta,la notizia fece il giro dell’isola come un lampo. Tutta la popolazione si interrogava sullo strano e incredibile fenomeno. Era da escludere lo scherzo,così come era impossibile che un terremoto potesse ribaltare solo quella cripta,mettere in posizione orizzontale le bare con l’unica eccezione di quella della signora Goddard. Ma allora chi,o cosa,provocava il fenomeno? Le cronache dell’epoca sono piene degli articoli di giornalisti locali,ricchi delle più fantasiose teorie,nessuna delle quali però sembrava rispondere al quesito sul fenomeno della cripta. Nel 1819 la morte della figlia di Clarke richiese la riapertura della tomba,e per l’ennesima volta si rinvenne la stessa confusione delle precedenti;ancora un volta solo la tomba della signora Goddard risultava al suo posto,mentre le altre giacevano sparse nel disordine più completo. A questo punto il governatore dell’isola decise di spargere sul pavimento polvere mista a borotalco,per escutere in maniera inequivocabile l’intervento umano. E ancora una volta la tomba venne rinchiusa. Questa volta venne cementata,e il governatore in persona vi applicò il suo sigillo. Nel 1820 il governatore all’improvviso decise di ispezionare la tomba,stanco soprattutto del terrore superstizioso che ormai divorava l’isola. Chiamò il cancelliere Sir Schomburg,e in compagnia di due notabili,fece riaprire la tomba. Queste le parole del referto stilato dall’incredulo Schomburg: “Con sbalordimento di tutti i presenti,i feretri,in numero di sei,furono trovati disseminati in giro;uno dei più grossi era rovesciato di traverso al passaggio,in modo che se la porta non fosse stata aperta verso l’esterno,non sarebbe stato possibile entrare,a meno di non spostare la lastra,con tutto il suo peso,verso l’alto. I segni particolari lasciati la volta precedente erano intatti,e poiché era la quarta volta che avvenivano questi strani fatti,i parenti di tutti i sepolti decisero di toglierli dalla cripta,e li fecero seppellire in tombe scavate nel cimitero.” Nessuna spiegazione venne addotta al fenomeno. L’unica certezza era che nessuno era entrato nella cripta,e che solo i membri estranei alla famiglia Goddard risultavano involontari protagonisti dello strano fenomeno. Furono svolte indagini di tutti i generi,vennero chiamati specialisti in sismologia,si chiamarono anche rabdomanti per verificare la presenza di falde acquifere,si fecero addirittura trivellazioni. Il risultato fu il più desolante nulla. Non c’era niente che spiegasse naturalmente lo strano fenomeno. La storia ebbe un epilogo ancor più imprevisto. Nella cripta rimase solo la bara della prima destinataria,la signora Goddard. Quando anni dopo venne riaperta,la tomba era in perfetto ordine. Come se qualche forza misteriosa,paga del risultato ottenuto,avesse cessato di manifestarsi. Una spiegazione illogica? E’ quello che dissero tutti. Dimenticando,però,di addurre una spiegazione logica. E allora,valga quel che valga,l’ipotesi sopranaturale è valida come qualunque altra. http://www.misteriemisteri.splinder.com

Condividi post

Repost 0
Published by conte rovescio
scrivi un commento

commenti

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg