Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
9 agosto 2015 7 09 /08 /agosto /2015 07:48
Piante sacre della foresta maya

~~Alcuni dei tesori nascosti della foresta pluviale centro americana sono stati rivelati da Maya, più di un millennio dopo il loro passaggio. Uno studio degli alberi giganti e dei fiori bellissimi raffigurati nell'arte Maya ha individuato quelli che essi ritenevano sacri. Create durante il Periodo Classico Maya, la raffigurazioni sono così precise che potrebbero aiutare i ricercatori a individuare le piante medicinali per usi fino ad ora sconosciuti. La ricerca è pubblicata nella rivista Economic Botany. Le piante hanno svolto un ruolo significativo nella ecologia, cultura e nei riti del popolo Maya, le cui opere d'arte riflettono la ricca diversità della vita vegetale che li circondava. Ma benché esistano numerosi esempi di tali opere d'arte, pochi sono stati studiati per vedere esattamente quali sono le piante raffigurate. Così il naturalista, storico e archeologo Charles Zidar del Giardino Botanico del Missouri a St. Louis, Stati Uniti, e il botanico Wayne Elisens dell'Università di Oklahoma, Norman, Stati Uniti, hanno deciso di scoprirlo.

Essi sperano di scoprire le piante di importanza per i Maya che sono sconosciute ai moderni , o sono state dimenticate. La prima analisi si è focalizzata sulle opere d'arte prodotte nella regione meridionale della pianura Maya, situata nei moderni paesi Belize, Guatemala e Messico. Hanno esaminato più di 2500 immagini di ceramica Maya creata nel periodo classico dei Maya, dal 250 al 900 d.C. Le immagini sono raccolte tra quelle prese da Justin e Barbara Kerr, in una serie curata dalla Foundation for the Advancement of Mesoamerican Studies, con sede a Crystal River, Florida, USA. In particolare, i due hanno cercato le raffigurazioni di bombacoidi, una diversa linea di alberi nei Neotropici, caratterizzata da tronchi gonfi o spinosi grandi, colorati, e grandi fiori con lunghi petali che si piegano. Tra le varie ceramiche, Zidar e Elisens hanno trovato rappresentazioni di cinque specie. "Mi ha sorpreso che una gran varietà di piante provenienti da questa famiglia sono state rappresentate", spiega Zidar. I Maya dipinsero chiaramente l'albero ceiba (Ceiba pentandra), anche conosciuto come albero della seta o del cotone kapok. Alberi del genere Ceiba possono crescere fino a 50 m di altezza, con tronchi che producono grosse ramificazioni e contrafforti radicali.

Fiori bianchi su ceramica: dipinto Quararibea su una tazza per bere il cioccolato. Per i Maya, la Ceiba era un albero sacro, presente sia nel mondo alto, sia in quello medio e nel mondo sotterraneo. Considerata il "primo albero", o "albero del mondo", si pensava che la Ceiba stesse al centro della Terra. Le moderne popolazioni indigene spesso ancora lasciano l'albero isolato in segno di rispetto, quando raccolgono legno dalla foresta. I tronchi spinosi dell'albero Ceiba sono rappresentati in vasi di ceramica utilizzata come urne di sepoltura o contenitori d'incenso, che sono concepiti in modo sorprendentemente simile alla loro forma. Due altre specie di albero, la (Pachira aquatica) e la (Pseudobombax ellipticum) , sono copiate nella progettazione di simili vasi. Su tazze da cacao e su una piastra per avvolgere i tamales, i Maya hanno raffigurato i fiori di P. ellipticum o P. aquatica. Sulla coppa da cacao, i fiori sembrano far parte del copricapo di un uomo d'alto rango. I fiori bianchi più piccoli di Quararibea funebris o D. quatemalteca appaiono anche ad adornare un altro recipiente usato per bere il cacao. I Maya usato questa specie per insaporire e temperare le bevande a base di cacao ed è quindi appropriato il fatto che essi rappresentassero tale pianta sui recipienti, dice Zidar. "Già si pensava che l'albero di Ceiba fosse di grande importanza", spiega Zidar. Un fiore di Pseudobombax ispira un copricapo indossato dall'élite Maya. "It has amazed me that so many plants are depicted. Queste piante non sono stilizzate come in precedenza, però, e quindi è possibile individuarne nome, famiglia, genere e anche la specie." Zidar prosegue il proprio lavoro, ampliandolo ulteriormente per scoprire quali animali, quali piantq fossero considerati di grande importanza da parte del popolo Maya. Egli auspica inoltre che l'attività di ricerca sveli segreti noti al Maya che si sono persi nel tempo. "I Maya hanno vissuto nella foresta pluviale e hanno utilizzato le piante per curarsi per migliaia di anni. Stiamo appena cominciando a capire alcuni dei loro segreti." "Questa ricerca è già stata di interesse per le aziende farmaceutiche che stanno cercando di estrarre alcaloidi dalle piante che erano importanti per gli antichi Maya". "Con la determinazione di quali piante fossero importanti per gli antichi Maya, la mia speranza è che le piante possano essere individuate per ulteriori studi per l'industria farmaceutica, culinaria, economica e per gli usi cerimoniali. Si dovrebbe fare di più per conservare grandi porzioni di foresta, al fine di studiare adeguatamente quelle piante per il loro valore per l'umanità ", egli continua.

Piante sacre della foresta maya
Piante sacre della foresta maya
Piante sacre della foresta maya

Condividi post

Repost 0
Published by conte rovescio
scrivi un commento

commenti

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg