Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
27 ottobre 2015 2 27 /10 /ottobre /2015 23:15
Un' era dell' Acquario molto sentita

Molte dichiarazioni sono state fatte dai mass-media a proposito dell'Era dell'Acquario. Si sente frequentemente dire che l'Era dell'Acquario è arrivata; che durerà per questo o quel periodo, che è il risultato di questo o quest'altro fenomeno astrologico ed astronomico; che ha certe caratteristiche o che, sotto la sua influenza, gli esseri umani saranno più portati a compiere certe azioni piuttosto che altre. Utilizzeremo allora gli insegnamenti Rosacrociani sull'Era dell'Acquario nel tentativo di chiarire la confusione che esiste intorno a questo soggetto. Secondo tali insegnamenti l'Era dell'Acquario non è ancora arrivata, benché le sue influenze siano già percepite, ed essa sarà completamente effettiva solo tra qualche centinaia di anni, all'incirca nel 2.600 A.D. Il fatto che alcuni dichiarino che siamo già nell'Era dell'Acquario trova una spiegazione quando si conosce la differenza tra le costellazioni celesti (Zodiaco naturale) ed il cosiddetto "Zodiaco intellettuale". Lo zodiaco naturale Vi sono nel cielo 12 gruppi di stelle fisse chiamate "costellazioni". Il primo è chiamato "Ariete", il secondo, localizzato vicino ad esso, è chiamato "Toro"; un terzo gruppo è chiamato "Gemelli", e via di seguito.

Guardando il cielo noi vediamo queste dodici costellazioni sempre nello stessa posizione del cielo, e ci appaiono pure nella stessa relativa posizione una con l'altra. Il Sole si muove tra queste costellazioni di anno in anno, passandole tutte in circa 2600 anni con precisione immutata. Il suo movimento quasi circolare, comunque, ci appare irregolare a causa del fatto che l'asse terreste è inclinato rispetto al Sole ed ha un moto oscillante. La Terra, infatti, si presenta inclinata ed oscilla molto lentamente, con un movimento che assomiglia a quello di una trottola che ha quasi esaurito la sua energia. A causa di questo fenomeno ogni anno, al 21 di marzo o Equinozio di primavera, il Sole incrocia il piano immaginario che passa per l'equatore terrestre un po' prima dell'anno precedente. Per questa ragione gli astronomi parlano di "precessione degli equinozi". In altre parole il Sole, all'inizio della primavera, incrocia il piano immaginario che passa per l'equatore celeste un po' prima del punto in cui lo aveva incrociato l'anno precedente. Il grande anno siderale e le ere cosmiche Abbiamo visto che se un dato anno il Sole incrocia l'equatore celeste nel primo grado della costellazione di Ariete, l'anno successivo lo incrocerà nell'ultimo di quella dei Pesci. L'anno seguente sarà ancora più lontano dal primo grado della costellazione di Ariete, e così via. Questo movimento retrogrado, è comunque così lento che impiega quasi settanta anni per percorrere un grado, circa duemilaecento anni per attraversare una costellazione e circa ventiseimila anni per retrocedere attraverso tutte le costellazioni e ricominciare da capo. Questo lunghissimo periodo viene chiamato "Il grande anno siderale". Gli astronomi solitamente prendono come punto di partenza quello in cui il Sole, nel 498 A.C. ha incrociato l'equatore celeste alle ore 00 del 21 marzo, quel punto corrispondeva sia all'equinozio di primavera che al primo grado della costellazione di Ariete. Partendo da quel punto dividono l'universo intorno a noi in 360 gradi. I primi trenta corrispondono ad Ariete , i secondo trenta al Toro, e così di seguito.

In questo modo gli astronomi hanno creato uno zodiaco, composto da 12 costellazioni o gruppi di stelle, che viene chiamato "Zodiaco naturale". va notato che, dal nostro punto di vista, il cambiamento di posizione di tali costellazioni è così piccole che ci risulta praticamente impossibile notarlo nell'arco di una vita. Ogni segno dello Zodiaco naturale, per noi terrestri, rappresenta un'Era cosmica. Nel passato vi sono state varie Ere, tra qui quella del Cancro, del Toro, dell'Ariete e, ultima della serie, l'Era dei Pesci. Lo zodiaco intellettuale Gli astrologi, per fare le loro valutazioni, dividono il cielo in 12 zone, partendo dal punto in cui si trova il Sole alle ore 00 del 21 marzo. Anche a queste zone viene dato il nome della costellazioni, pertanto la prima zona si chiamerà Ariete, la seconda Toro, ecc. In altre parole è come se vi fosse nel cielo una ciambella, divisa in dodici fette, che ruota insieme alla Terra in perfetta sincronia. Questo modo di suddividere il cielo, che potremmo quasi paragonare ad una suddivisione dell'aura della Terra, si chiama "Zodiaco intellettuale". Siccome il Sole retrocede nello "Zodiaco naturale", di un grado ogni 70 anni, per arrivare a fare un giro completo delle 12 costellazioni impiega ben 26.000, dopo di ciò l'equinozio primaverile capiterà nel primo grado di Ariete, così come è accaduto nel 498 A.C.. Il quel preciso momento lo Zodiaco intellettuale e quello naturale coincideranno. L'era dell'acquario Abbiamo visto che il Sole si trovava nel primo grado di Ariete nel 498 A.C.. Siccome Ariete conta 30 gradi ed il Sole si sposta all'indietro di circa un grado ogni 70 anni, appare evidente che entrerà nell'Acquario non prima dell'anno 2.600. Solo in quel momento si potrà dire di essere nell'Era dell'Acquario. Essa durerà circa 2.100 anni, il tempo necessario affinché il Sole, retrocedendo, passi attraverso tutti i 30 gradi di questa costellazione. Va comunque sottolineato che non vi è una netta demarcazione tra le varie Ere. E' un modo costituito di stabilire le cose, così come quando diciamo che entriamo nel 1999 alla mezzanotte del 31 dicembre 1998 e che esso continuerà fino alla mezzanotte del 31 dicembre 1999. E' solo una divisione matematica del tempo. Le grandi Ere o Epoche dell'esistenza umana, comunque, dipendono dalle influenze vitali e sono condizioni della mente piuttosto che della divisione del tempo, benché le due siano collegate. Perciò gli astrologi affermano l'esistenza di quella che è chiamata una "sfera d'influenza".

Per capire questo fenomeno, dobbiamo realizzare che ogni essere umano è qualcosa di più del corpo che vediamo. Egli è infatti circondato da un'atmosfera invisibile, detta aura, ovvero una nube energetica che lo circonda completamente. L'uomo, in altre parole, possiede alcuni involucri sottili, invisibili alla vista comune, che si estendono oltre il corpo fisico. Pertanto, quando siamo vicini ad una persona, i nostri corpi sottili si mescolano ai suoi. Nei momenti in cui siamo molto calmi e passivi queste influenze sottili sono assai più percepibili che in altri casi, benché esse esistano sempre e creino un'importante influenza in ogni istante della nostra vita. Supponete che qualcuno abbia la sua mente concentrata sul suo lavoro così che non senta o veda, ciò che gli accade d'intorno. Se qualcuno entrasse nella sua stanza è probabile che neppure se ne accorgerebbe. Forse potrebbe percepire la presenza dell'altra persona a livello istintivo. Va precisato che egli non l'ha sentita entrare perché era troppo assorto nel suo lavoro, ma ha avvertito la sua presenza, perché l'aura di tale persona si è mescolata con la sua. Così, sebbene non vi sia stato un contatto fisico, egli si è accorto che qualcuno gli era vicino. Come in alto, così è in basso e viceversa. È la Legge di Analogia: la chiave per eccellenza per comprendere ogni mistero. L'uomo è il microcosmo e gli astri sono il macrocosmo.

Le costellazioni sono dei gruppi di Grandi Spiriti che utilizzano questi corpi stellari per aiutare le anime meno progredite ad avanzare nella loro evoluzione usufruendo delle esperienze offerte dalla vita. Anche questi grandi Spiriti, nel loro corpo stellare, hanno degli involucri sottili simili a quelli che creano l'aura dell'uomo e quella della Terra. Perciò, quando il Sole nell'equinozio primaverile, si troverà in vicinanza della costellazione dell'Acquario e raccoglierà le vibrazioni auriche di quest'ultima e le trasmetterà alla Terra insieme ai suoi raggi. Nello stesso modo in cui la primavera è portatrice di vita, possiamo pensare che l'influenza acquariana, così trasmessa, si farà sentire da tutte le persone del nostro pianeta. Noi tutti siamo in grado di riconoscere l'influenza esercitata dai Pesci durante gli ultimi 2000 anni. La superstizione, la schiavitù intellettuale, e la fede cieca attraverso cui è passata la civilizzazione, ci sono ben note. D'altra parte l'Era dei Pesci era necessaria per il nostro processo evolutivo. Gli insegnamenti di amore e di altruismo che il Cristo ha portato sulla nostra Terra erano talmente distanti dalla Religione della Legge e della Paura instaurata in precedenza. Pertanto hanno potuto influire sulla maggior parte dell'umanità solo per la forze della fede, seppur cieca, iniziando da dal concetto della redenzione basato sull'espiazione, per arrivare ad una fede sentita che nasce dal cuore. Possiamo perciò definire l'Era dei Pesci come " Era della fede", in contrasto con quella dell'Acquario che sarà "l'Era della Ragione". Durante l'Era dei Pesci, i principi del nuovo Cristianesimo (amore ed altruismo) sono stati insegnati ad una cerchia sempre crescente di credenti.

Per mettere alla prova la loro fede i credenti hanno dovuto seguire certe regole, come astenersi dal mangiare carne durante alcuni giorni; venerare la Vergine Immacolata, rinunciare ai propri desideri grossolani e alla bramosa sessuale. Durante i 600 anni che rimangono, prima che sia inaugurata definitivamente L'Era dell'Acquario, è probabile che l'umanità faccia dei grandi passi avanti nello sviluppo di una coscienza in cui risaltano l'amore universale ed il servizio disinteressato E bene anche rammentare che Giove, pianeta della benevolenza e della filantropia, co-governante dei Pesci, è stato un importante fattore per promuovere l'altruismo durante gli ultimi 2000 anni. L'era dell'acquario sarà l'era delle innovazioni Se riusciremo a scoprire l'influenza del Segno dell'Acquario potremo anche conoscere molte cose su quest'epoca che bussa alla porta. Ed è mediante lo studio dell'Astrologia che possiamo stabilire le seguenti caratteristiche della nuova Era. L'Acquario ha un'influenza spirituale, talvolta, originale, inventiva, mistica, scientifica, altruistica e religiosa. Se applichiamo il precetto biblico "lo riconosceremo dai loro frutti" possiamo aspettarci che l'Era dell'Acquario sia apportatrice di innovazioni originali nei regni della scienza, della religione, del misticismo e dell'altruismo. Osserviamo ciò che in un solo secolo si è prodotto dal fatto che il Sole, per precessione, si è avvicinato di un grado all'influenza dell'Acquario, cerchiamo di analizzare come vi sia stato un cambiamento tale nei regni del pensiero e dell'attività, che la storia non ha mai registrato negli ultimi due millenni. Dopo il telefono, il telegrafo, il radar, la tecnologia ci ha offerto la televisione, i viaggi nello spazio, il computer e tante altre invenzioni notevoli. Notiamo inoltre il rapido ritmo con il quale tutti i movimenti di libero pensiero (anche in materia religiosa), stanno sostituendo le limitanti vecchie condizioni e l'aumento delle persone che hanno sviluppato la vista spirituale e stanno seguendo l'andamento dell'evoluzione nei livelli superiori. Anche lo studio dell'astrologia si è particolarmente diffuso in questi ultimi anni, e le librerie dispongono dia un impressionante numero di libri e pubblicazioni varie riguardanti lo sviluppo occulto e i mondi superiori. L'Era dell'Acquario vedrà realizzarsi l'alleanza della religione con la scienza, cosicché la scienza diverrà religiosa e la religione scientifica, ciò nel rispetto reciproco della propria autonomia, cosa che apporterà salute, benessere e gioia di vivere.

Possiamo comunque essere certi che malgrado la "spada" che ha avuto il suo regno durante il tempo dei Pesci, sia ancora potente, la scienza e l'altruismo riusciranno a governare durante il tempo dell'Acquario. Dato che l'Acquario è un segno di aria, scientifico ed intellettuale, appare logico dedurre che la religione in quel periodo sarà supportata dalla ragione e sarà capace di risolvere l'enigma della vita e della morte in modo tale da soddisfare sia la mente che l'istinto religioso. La fratellanza universale Durante l'Era dell'Acquario verrà instaurata la fratellanza universale e saranno eliminate le barriere del pregiudizio sociale che attualmente sono una causa di lotta e spargimento di sangue. Gli insegnamenti della Saggezza Occidentale, che l'Associazione Rosacrociana sta diffondendo, stanno preparando la strada all'Era Acquariana eliminando la paura della morte offrendo selle valide informazioni su ciò che accade nell'aldilà. Questi insegnamenti mostrano che la vita e la coscienza continuano sotto le leggi immutabili di Dio, e tendono ad elevare l'umanità verso una condizione più nobile e improntata di spiritualità.

Quale segno d'aria l'Acquario governa particolarmente l'etere. Quando il Sole, per precessione entrerà nell'Acquario, l'umidità della Terra verrà gradualmente eliminata e le vibrazioni della luce, che vengono più facilmente trasmesse da un'atmosfera secca, si faranno sempre più intense. In queste condizioni la vista eterica o terzo occhio si svilupperà nella grande maggioranza dell'umanità, e molte persone potranno vedere gli abitanti delle regioni eteriche, tra questi il loro amici e parenti che hanno deposto il corpo fisico prima di loro. Potremo allora a vedere l'anima dei defunti per un certo tempo dopo la loro morte e assuefarci al fatto che essi esistono ancora e stanno passando nei mondi superiori. Una volta raggiunto questo punto evolutivo, l'umanità sarà tanto progredita da evitare molti degli errori che ora causano tanta sofferenza e godrà di un'esistenza assai più serena di quella vissuta fino ad allora.

L'uomo potrà risolvere i problemi sociali in modo più equo: l'uso di meccanismi sempre più perfezionati lo libererà, in grande misura, dagli impegni più faticosi consentendogli maggiori occasioni di progredire intellettualmente e spiritualmente. Benché l'influenza benedetta dell'Era dell'Acquario sarà nel tempo un patrimonio per tutti è possibile, per coloro che sinceramente aspirano ad una vita più elevata o spirituale, mettersi fin d'ora in sintonia con lo Spirito del tempo che sta arrivando per rendersi sensibili alle sue energie in modo più rapido e completo dei loro contemporanei. Coloro che faranno del loro meglio per vivere una vita di servizio verso l'umanità ed esprimeranno sentimenti di compassione, di altruismo e di benevolenza verso il prossimo, diventeranno sempre più sensibile alle influenze acquariane: ed il loro progresso evolutivo sarà certamente accelerato.

Condividi post

Repost 0
Published by conte rovescio
scrivi un commento

commenti

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg