Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
5 giugno 2016 7 05 /06 /giugno /2016 07:57
   Profezia dell'Apocalisse di Efeso

La profezia dell'Apocalisse di Efeso sarebbe stata dettata dall'Angelo della chiesa di Efeso a un eremita che sembra, visse intorno al XIV secolo, e si divide in 5 parti. Lo scritto descrive usando un linguaggio simbolico i nostri tempi angosciati e la degradazione dell'ambiente, dove si muoverà agevolmente l'Anticristo. Da notare l'allegoria con cui vengono descritti i personaggi di queste vicende.

1) LA GANGRENA DELLA TERRA

Quando il Mille si aggiungerà al Mille, sarà tempo di raccogliersi in preghiera perché l'ira dei cieli sarà vicina. L'uomo sarà in questo tempo degradato: la sua mente sarà un deserto di disperazione e il suo cuore sarà arido come la sabbia. I giorni saranno un rosario di paura e molte saranno le donne che benediranno il loro ventre sterile. Dominerà la violenza e la vuota parola: tutti parleranno facendo un gran rumore, ma nessuno riuscirà a capirsi. Nuove torri di Babele sorgeranno ovunque. E le città diventeranno dei sepolcri, dove i vermi saranno così stipati da non riuscire nemmeno a muoversi. E i vermi mangeranno i vermi. Fino a quando le città diventeranno un mare di carne marcia. Dal cielo sanguinerà allora del sangue marcio. E l'aria sarà simile al lezzo che si sprigiona dai sepolcri, quando vengono scoperchiati. L'aria marcia entrerà nel corpo dell'uomo e il sangue si trasformerà in vermi . E i vermi formeranno delle colonie che uccideranno l'uomo. Nel tempo dell'aria marcia, l'acqua e la terra diventeranno velenose e tutto quello che crescerà darà morte. Sulle montagne di sangue raggrumato cadranno le stelle, mentre il sole inghiottirà la luna e poi vomiterà due nuovi luci. E quando il parto sarà vicino , la terra aprirà antiche ferite. E fumo e sangue e pece sgorgheranno dai monti. Uomini e cose saranno sepolti e nuove terre sorgeranno dalla schiuma del sangue.

2) IL TRIONFO DELL'ANTICRISTO

Le ferite della terra sanguineranno ancora quando l'uomo ucciderà l'uomo. Ma il diluvio non sarà più d'acqua, ma di fuoco. Fiamme invisibili scioglieranno le case, come si scioglie la neve in primavera. Tutto si trasformerà in un mare di sangue: caldo, fumante e pestilente. Venite a vedere, o uomini fatti di niente, dov'è finita la vostra civiltà! Venite a vedere dov'è finita la vostra gloria! Venite a vedere dove è finita la vostra ricchezza! I pochi lembi di terra non coperti dal fumo e dal sangue marcio saranno devastati da uomini che diventeranno animali e da animali che diventeranno uomini. In questi giorni della pazzia universale comparirà l'Antagonista del Cristo per sfidare la legge delle leggi; lo vedrete comparire da oriente, con i segni della giustizia e del benessere. Ma giustizia e benessere avranno il lezzo dei sepolcri. Molti lo seguiranno. E molti seguiranno la Morte, scambiandola per l'agnello della pace. E molti diserteranno, quando il terrore si calerà su Roma e quando antiche pietre diventeranno meno della polvere. Il Verbo Malefico sarà nell'aria e penetrerà ovunque, come un tarlo, scavando gallerie sotterranee. Vedrete allora volare i ponti, le strade e le case, come foglie morte. E sentirete nell'aria il lezzo dei sepolcri. E respirando quell'aria respirerete l'Anticristo. Mentre nel cielo appariranno i segni del grande giorno, che sono la croce, la mezzaluna (gli arabi) e l'aquila decapitata (simbolo dell'anticristo).

3) LE SETTE BESTIE FEROCI

Quando la Bestia trionferà sulle bestie e quando la bestia avrà onori che spettano a un re. Il mondo intero sarà guidato da sette bestie feroci, vestite con pelle di agnello. Sulla cima della montagna ci sarà la vipera, con gli occhi di maiale. E i vermi rosicchieranno le ossa degli uomini, tanto che gli uomini diventeranno leggeri come fumo e trasparenti come aria. Ai piedi della vipera ci sarà il maiale con gli occhi di vipera. Il cibo preferito da questo immondo animale sarà la pelle degli uomini. E molti uomini andranno a deporre ai suoi piedi la loro pelle, diventando delle larve. Il porcile di stato sarà guardato da un lupo, con i denti d'acciaio . Il suo compito sarà quello di tritare la vita della gente, facendo del tutto una poltiglia emanante un odore acre. Attorno alla montagna volerà un avvoltoio vestito di bianco. Il suo compito sarà quello di fornire cibi prelibati per il banchetto della morte. E la morte si ciberà di fegato, di cervello e di bacche di vita, che verranno staccate dall'albero della gioia di vivere. Cucinerà i cibi un caprone sdentato, che batterà le ossa degli uomini fino a farle diventare una polvere bianca. E le ossa si scioglieranno, tanto che l'uomo dovrà strisciare sulla terra come un verme. Attorno alla tavola imbandita striscerà il serpente della corruzione,(satana) lasciando la sua bava ovunque. E dalla sua bava sorgeranno grandi opere. E l'uomo rimarrà affascinato da tali opere. Ma tutte queste opere saranno edificate sul sangue marcio e tutte ritorneranno ad essere sangue marcio. A guardia di tutto il sistema infernale ci sarà il vecchio gallo dimenticato dalla Morte. I suoi occhi saranno quelli della vipera e la sua lingua sarà quella del maiale. E il suo canto sarà quello della morte. Le sette bestie sono gli apostoli dell'Anticristo. E ogni bestia avrà una sua gerarchia. E ogni gerarchia diventerà come un fiume che disperde le sue acque marce in una enorme campagna. Ogni bestia avrà i segni della regalità. Ogni bestia sarà velenosa e soffierà nell'aria il suo veleno. La bestia delle bestie regnerà sovrana. Ma il suo trono sarà fatto di aria. Le sue ossa marce saranno coperte da sette pelli di pecora. E ogni pelle sarà incollata all'altra con fumo, pece e sangue marcio.

4) Il DILUVIO DI FUOCO

Nel tempo già segnato sarà comandato al sole di piangere. E le lacrime del sole cadranno sulla terra. E la terra diventerà come una graticola sul fuoco. L'acqua dei mari si trasformerà allora in vapori. E i vapori avvolgeranno la terra. E la terra sarà come una stanza senza finestre. Enormi scintille scoccheranno allora in diverse parti della terra. E ogni scintilla diventerà una piaga.. E ogni piaga sanguinerà acqua salata e polvere d'ossa. Roma, in questo tempo, cambierà nome. E cambierà volto. Perché le vecchie reliquie verranno sepolte. E la legione dell'Anticristo passerà su Roma. E la terra di Roma si muoverà come l'onda del mare. E il mare giungerà a Roma. Quando il Mille si aggiungerà al Mille, i due terzi della terra e degli uomini verranno distrutti, perché tutto sarà marcio. Sarà questo il tempo in cui le città saranno degli enormi porcili infetti. E gli uomini saranno ridotti a larve; il cui compito sarà quello di servire i maiali. Ma guai all'uomo che oserà chiamare maiale il maiale! Nei giorni dell'ira abbandonate i porcili perché il fuoco dovrà cuocere la terra in profondità, per purificarla. E per molte generazioni queste terre rimarranno sterili. Il germe della vita rimarrà nella Valle dei Quattro Santi. Da qui ripartirà la storia. Ma prima che la vita sia vita le bestie saranno bruciate e l'Anticristo sarà annientato. Tutte le cose avranno un volto nuovo. E anche gli uomini avranno un volto nuovo. E dalla terra bruciata si alzerà un filo di fumo che ricorderà a più generazioni il diluvio di fuoco.

5) LA NUOVA STRADA

La notte trascinerà la notte. E quando il sole ritornerà a diventare amico della terra, si riaprirà il libro della vita. Cadrà allora dal cielo la manna e le ferite si chiuderanno come d'incanto. Ma i segni rimarranno nel tempo a ricordare il diluvio. Le città di un tempo saranno montagne di polvere, di sangue marcio e di ferro. E sulle montagne verrà eretto un monumento con questa scritta: "Questo è il risultato di mille secoli di storia, scritta dall'animale più idiota dell'universo, il cui nome è uomo". Dalla valle dei Quattro Santi si snoderà una sola strada. E su questa strada l'uomo verrà provato e pesato. E la coppa verrà bevuta fino all'ultima goccia, perché la vita non sarà più come il vino migliore. Nessuno cercherà più insegnamenti nella civiltà delle larve, né nella civiltà dei rospi; né nella civiltà delle vipere. Spremendo questa civiltà non cadranno che gocce di sangue marcio e lacrime. Nel nuovo giardino ci saranno leggi nuove, per uomini nuovi. E la legge delle leggi riguarderà il tutto. Il tempo avrà allora dimensioni. E il sole darà un calore diverso. E anche il cuore dell'uomo sarà diverso. Alla fine, la Morte verrà bruciata. Verrà bruciato il dolore e la malattia. La vita sarà una giornata piena di sole. E per tutti ci sarà un dolce tramonto. Il giorno in cui l'acqua ritornerà ad avere il profumo della Creazione assisterete alla Resurrezione dell'uomo!

Condividi post

Repost 0
Published by conte rovescio
scrivi un commento

commenti

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg