Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
21 aprile 2017 5 21 /04 /aprile /2017 22:28

La Luna, "quella bugiarda incostante che girando cambia faccia ogni mese" come diceva la Giulietta di Shakespeare, è il corpo celeste maggiormente visibile ad occhio nudo dopo il sole e fin dall'antichità ha stimolato interesse e la fantasia dell'uomo. Superstizioni e mitologie  lunari si trovano in tutte le culture: la sua luminosità "non propria" e la mutevolezza periodica del suo aspetto hanno spinto le generazioni ad immaginare, non sempre a torto, una possibile correlazione tra le vicende terrene e la posizione del satellite. Col passare del tempo alcuni influssi lunari sono stati provati scientificamente ed altri rimangono confinati alla mitologia e crederci o meno dipende dalla fede.

 

Nello specifico la Luna gira attorno al suo asse (rotazione) e contemporaneamente gira anche attorno alla terra (rivoluzione), su un'orbita ellittica. La distanza massima fra i due corpi è di Km 406.720 (Apogeo) mentre la distanza minima è di Km 356.371(Perigeo). La distanza media è di Km 384.400. La durata dell'intera rotazione (giorno lunare) è uguale alla durata del moto di rivoluzione (lunazione) e corrisponde a 29,5 giorni terrestri. La coincidenza nella durata dei due moti fa si che dalla terra si possa vedere sempre e solo la stessa faccia della luna.

 

Le "fasi lunari" sono causate dal diverso orientamento de​l nostro satellite rispetto al Sole.  La Luna, com'è risaputo, non risplende di luce propria ma riflette esclusivamente i raggi luminosi. A seconda della posizione lungo la propria orbita la Luna è vista da ogni località della Terra con angolazioni diverse, e così la sua superficie appare completamente, parzialmente o per niente illuminata dalla luce del sole diretta.

 

Questi cambiamenti sono noti come "fasi lunari"L'intero ciclo delle fasi lunari, praticamente l'intervallo di tempo compreso fra due fasi uguali, dura circa 29,5 giorni e viene chiamato anche periodo sinodico o lunazione e si compone di quattro fasi principali, separate a loro volta da altrettanti momenti intermedi che in successione vengono definiti: Luna Nuovain cui il satellite si trova nella stessa direzione del Sole (congiunzione), e quindi tramonta e sorge con esso, quindi non è possibile vederla in quanto la faccia rivolta verso la terra non è illuminata. Nei giorni immediatamente precedenti o seguenti, quando essa mostra una esile falce, è debolmente illuminata dalla luce cinerea ossia dai raggi solari riflessi dal nostro pianeta.

 

 

Proseguendo nel suo movimento di rivoluzione verso Est, la parte illuminata inizia ad essere parzialmente visibile dalla Terra. Questa è la fase della Luna Crescente, inizia con una sottile falce che giorno dopo giorno diventa sempre più grande. Trascorsi circa 7,4 giorni dalla "Luna Nuova" il satellite si trova 90° a Est del sole.Questa è la fase chiamata Primo Quarto. La Luna sorge e tramonta 6 ore dopo il Sole e mostra una porzione che corrisponde a circa la metà della sua grandezza.

 

La parte visibile continua ad aumentare ogni giorno, fino a raggiungere la fase di Gibbosa Crescente, in cui la porzione di disco illuminato ammonta ad oltre la metà e la fase di Luna Piena. Sono trascorsi circa 14,7 giorni dalla luna nuova, ed ora il suo disco si vede interamente.La posizione rispetto alla Terra è opposta al Sole, quindi la faccia a noi visibile è interamente illuminata. Da questa fase, giorno dopo giorno la porzione visibile si riduce sempre di più, fino a raggiungere la Gibbosa Calante e a 22 giorni dalla luna nuova alla fase detta dell'Ultimo Quarto.La parte visibile è circa la metà. come nel primo quarto, ma esattamente speculare. Continua a ridursi la porzione visibile, fino a raggiungere le dimensioni di una piccola falce, questa fase si dice di Luna Calante.

 

Tra gli effetti provati dei moti lunari sugli avvenimenti terreni il più evidente e maggiormente conosciuto originato dalla forza gravitazionale lunare è costituito dalle maree. Esse sono fenomeni complessi che sono principalmente generati dall'attrazione congiunta della Luna e del Sole sugli oceani. Meno conosciuta è l'esistenza di un fenomeno simile che interessa l'atmosfera. Con un meccanismo analogo a quello che fa muovere l'acqua degli oceani, anche le masse gassose dell'atmosfera possono spostarsi determinando le cosiddette maree atmosferiche.

 

Pur essendo troppo debole per alimentare la fotosintesi clorofilliana, la luce lunare sembra tuttavia in grado di provocare certi movimenti (tropismi) in certe specie vegetali. Inoltre, alcuni organismi marini sembrano avere un comportamento riproduttivo influenzato dalla luce lunare. /p>

 

Tra gli influssi non scientificamente provati troviamo supposte corrlazioni tra l'attività lunare e le condizioni meteorologiche e sull'attività sismica. Gli influssi della luna sulle pratiche agricole godono di gode di maggior credito da parte del mondo contadino e da parte di molti orticoltori dilettanti. Molti manuali di orticoltura "fai da te" e i classici calendari lunari per agricoltori raccomandano un rigoroso rispetto delle fasi lunari per lo svolgimento di quasi tutte le pratiche agricole: semina, trapianti, potature, taglio degli alberi, imbottigliamento del vino, ecc.

 


Infine gli influssi sulla biologia umana. Nel passato molte patologie venivano associate agli influssi lunari. L'esempio più noto è quello dell'epilessia, che veniva chiamata mal della Luna. Si ritiene infine che capelli e unghie crescano più rapidamente durante la fase di Luna crescente. Ben difficilmente la luce lunare o i suoi effetti gravitazionali possono influenzare le complesse reazioni biochimiche che determinano la crescita delle nostre strutture cheratiniche.

 

DI PAOLA AURUCCI

- See more at: http://www.vogue.it/people-are-talking-about/vogue-arts/2014/08/le-fasi-lunari-significato-e-influenze#sthash.uxehf1y1.dpuf

 

Condividi post

Repost 0
Published by conte rovescio
scrivi un commento

commenti

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg