Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
">

LOGO-SITO-19-gennaio

28 novembre 2019 4 28 /11 /novembre /2019 22:27

Il sesto senso esiste realmente. L’hanno dimostrato degli scienziati statunitensi e olandesi, i quali hanno successivamente pubblicato il risultato dei loro studi sulla rivista Current Biology. Lo studio è stato concretizzato utilizzando un soggetto, cieco a causa di un ictus, il quale ha dimostrato di possedere questo cosiddetto “sesto senso”, una potenzialità nascosta del nostro cervello che gli permette di evitare ostacoli senza vederli e senza l’ausilio di bastoni o cani per ciechi. In un percorso a ostacoli, il soggetto ha dimostrato di poter raggiungere senza difficoltà la metà prefissata. La cosa strana è che lui non se ne rende nemmeno conto, perché secondo lui cammina lungo un rettilineo. Invece, il soggetto evita gli ostacoli, come se li vedesse, per “istinto”.

 Il sesto senso esiste davvero ma è la modalità con cui il nostro cervello analizza e reagisce a situazioni particolari, arrivando a conclusioni rapide che superano quelle che si potrebbero ottenere utilizzando gli altri cinque sensi. L’intuito, in parole povere. Che secondo nuovi studi avrebbe un’origine ancestrale legata all’istinto di sopravvivenza degli umani.

 

Questo è un grande passo avanti per la scienza, perché finalmente è stata provata scientificamente l’esistenza di un “potere” invisibile, il sesto senso. E’ risaputo, da tempo che molti poteri della mente che paradossalmente dimenticati o solamente in una zona del cervello in attesa. La causa, paradossalmente, sembrerebbe legata all’evoluzione dell’uomo, se questo si può dire evoluzione o semplicemente adattamento e condizionamento evolutivo. Secondo gli scienziati autori dello studio tra cui troviamo anche un italiano, Marco Tamietto dell’Università di Torino, tale facoltà sarebbe latente e molto antica dal punto di vista evolutivo , a quanto pare, questi rimangono potenzialmente dentro di noi e basta poco per risvegliarli. Si schiudono così le porte a un mondo d’indagine per lo più sconosciuto, quello de cosiddetto “paranormale”. Anche l’intuito è corrispondente al sesto senso:

L’intuito è una facoltà di tutti gli esseri umani, ma alcuni lo sviluppano di più, altri meno. Si tratta di una forma di intelligenza molto profonda, in grado di leggere e decodificare i segnali provenienti dagli altri esseri umani, anche quelli non verbali e impercettibili. Le emozioni a volte inspiegabili o le reazioni che sembrano impulsive o immotivate hanno una radice nell’intuito, spesso molto più preciso del ragionamento.

Sì, il sesto senso esiste davvero e a dimostrarlo ci sono anche una serie di ricerche scientifiche. Tra le più interessanti c’è quella messa a punto nel 2015 dalla Scuola Normale Superiore di Parigi secondo cui il nostro cervello è dotato di una sorta di senso del pericolo che si attiva solo nei momenti di crisi: quando si attiva basterebbero meno di 200 millisecondi per captare una situazione pericolosa e fornire un input per reagirvi. Il sesto senso umano, dunque, sarebbe un residuo dell’evoluzione, una capacità che ci permetteva di riconoscere il pericolo e mettersi in salvo quando vivevamo nel rischio di essere attaccati dai predatori. Il sesto senso premonizione del pericolo, dunque. Un altro studio statunitense del 2016, invece, ha legato il sesto senso alla presenza della proteina Piezo2, elemento da cui dipende la propriocezione, ovvero la capacità di percepire sia il proprio corpo nello spazio, sia il modo in cui i muscoli si muovono in questo spazio. Proprio grazie a questo sesto senso donne e uomini riuscirebbero, ad esempio, a camminare anche con gli occhi bendati o a riconoscere la posizione dei propri arti senza vedere dove si trovino.

 

Tradizionalmente, sono le donne ad essere più intuitive, perché per cultura sono meglio predisposte alla comunicazione e alle relazioni, infatti l’empatia e l’intuito sono indispensabili per agire efficacemente in società, ma anche per eccesso la debolezza caratteriale è altresì più accentuata nelle donne. Concludendo il genere femminile possiede la più ampia varietà di espressione con picchi massimi di intuizione che corrispondono altrettanti contrari.

 Si dice che il sesto senso sia una qualità molto più sviluppata nei bambini.

Si tratta, in realtà, di una conseguenza del loro modo di comunicare, differente da quello degli adulti. A cui a volte gli adulti aggiungono del loro quando riportano, per paura che le capacità del piccolo non vengano apprezzate come loro credono che meritino. I “grandi”, infatti, hanno una comunicazione molto precisa e attenta ai contenuti verbali, mentre quella non verbale è molto più controllata, a volte addirittura nascosta. 

I bambini badano meno alle parole: la loro comunicazione va oltre le parole e si concentra molto su gesti, espressioni facciali e movimenti. Di conseguenza, sono molto più attenti anche in fase ricettiva alla comunicazione non verbale e riescono a riconoscere lo stato emotivo degli adulti o dei loro coetanei anche senza che questi facciano ricorso alle parole. Da questo punto di vista, i bambini sono davvero dotati di un sesto senso molto sviluppato. Ma si tratta di un mistero del cervello umano che non smetterà mai di affascinarci. “La fede è una sorta di sesto senso che opera nei casi in cui la ragione non può competere”, diceva Gandhi. “Un buon investigatore è un individuo con un sesto senso per le persone”, dice lo scrittore britannico Lee Child. 

Condividi post
Repost0

commenti

 FORUM

Cerca

nuovo sito conte critico

Testo Libero

Articoli Recenti

  • Una lunga attesa
    Ciao a tutti, miei cari lettori. Il tempo passa, inesorabile, con la pandemia, senza una pandemia, che fuorvia una vita o meglio la destabilizza, fino a mutarla, con stressanti perdite di tempo e di idee che mutano come le varianti covid. Da tempo non...
  • Covid 19: il fuoco greco
    Analogia di un comportamento simile. Mi spiego: Wuang (Cina), nell' anno 2019,nei laboratori speciali dove si manipolano i ceppi virali, con molta probabilità inizia, tramite laboratorio, una lavorazione su di un virus con fattezze simili all' influenza...
  • I segreti del penultimo manoscritto di Qumran
    Un panorama ormai noto: le pareti a strapiombo sul Mar Morto nella zona di Qumran. (foto Franco56 / Wikimedia Commons) Due ricercatori universitari di Haïfa (Israele) hanno ricostruito i contenuti di uno degli ultimi rotoli di Qumran ancora da interpretare....
  • Cosa c’è alla fine del buco più profondo della Terra?
    Per rispondere a questa domanda basterebbe affermare: “rimuovi questo tappo di metallo arrugginito che vedi nella foto e troverai il buco più profondo della Terra”. Tuttavia, ed è davvero singolare, sappiamo molto di più su alcune galassie lontane che...
  • Sensazioni fantasma: il mistero di come il cervello tocca il processo
    Hai mai pensato che qualcuno ti avesse toccato il braccio sinistro quando, in effetti, avevano raggiunto la tua destra? Gli scienziati conoscono questo fenomeno come una sensazione fantasma e può aiutare a far luce su come i processi del cervello umano...
  • Abhigya Anand e la sua teoria sulla prossima catastrofe
    Saturno e Giove il 21 dicembre che è il giorno del solstizio ci appariranno vicinissimi, un allineamento che è stato visibile solo 800 anni fa, tra il 4 e il 5 marzo del 1226. Ultimo aspetto da sottolineare: Abhigya Anand avrebbe pure previsto il ritorno...
  • Alla scoperta delle Grotte Alchemiche nella magica Torino sotterranea
    Torino: la città magica, la città esoterica, la città occulta. E la città alchemica. Tra le mille narrazioni, simbolismi, leggende che permeano il capoluogo più misterioso d’Italia, la possibilità che nel suo sottosuolo si celino dei passaggi interdimensionali....
  • Commemorazione dei defunti: il 1 novembre
    Il 1 Novembre si celebra la festa di Ognissanti, una festività religiosa dedicata appunto a tutti i santi, quindi idealmente è il giorno dell’onomastico di chiunque porti un nome legato alla figura di un martire beatificato. Ognissanti è una solennità...
  • L' insostenibile leggerezza dell' essere umano
    Covid19, ultima frontiera: nonostante sacrifici e privazioni, lockdown, in casa, privati delle libere uscite, fondamentalmente per il bene primario della vita stessa e per rispetto di chi lavora negli ospedali in maniera sempre più oltre il limite della...
  • L’alchimia: L’arte della trasmutazione di sé
    Le radici storiche, l’alchimia e la pietra filosofale Nata da radici egizie, greche e gnostiche intrecciate con antiche pratiche arabe, l’alchimia fonde a partire dal VIII secolo, sulla base dei testi di Ermete Trismegisto e di Geber (Giābir ibn Hayyān),...

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg