Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
">

LOGO-SITO-19-gennaio

28 agosto 2020 5 28 /08 /agosto /2020 21:23

Le mummie di gatti non sono di certo una novità: questi felini erano considerati animali sacri e si crede che i primi gatti, evoluzionisticamente parlando, siano nati proprio nell’area della Mezzaluna Fertile circa 10.000 anni fa quando le prime popolazioni egizie cominciarono a vivere a stretto contatto e poi ad addomesticare il gatto selvatico africano (Felis silvestris lybica).
Questi animali erano così importanti che nell’Antico Egitto venivano mummificati e collocati di fianco alle mummie e ai corpi dei loro padroni. Più spesso venivano mummificati per fare offerte agli dei.

I ricercatori però non hanno ben chiare le motivazioni legate alle particolari modalità di conservazione di questo ritrovamento e cosa esso voglia dire: la mummia del gatto conservata nel museo francese contiene infatti i resti di altri tre gatti. I ricercatori si sono accorti di questa strana presenza senza aprire la mummia: hanno utilizzato una tecnica di tomografia computerizzata, una sorta di raggi X, per capire cosa c’era all’interno della mummia del gatto e hanno ricostruito digitalmente in 3D il contenuto.

Tra le altre cose strane trovate in questa mummia di gatto c’è la presenza di una palla di stoffa all’interno della testa: quest’ultima manca del cranio così come il corpo sembra mancare delle vertebre e delle costole.
All’interno del corpo sono presenti cinque ossa di zampe posteriori di tre gatti diversi. Queste ossa sono bucherellate perché mangiucchiate nel corso dei millenni da orde di insetti di ogni tipo, come spiega Théophane Nicolas, ricercatore dell’Istituto nazionale di ricerca archeologica preventiva (Inrap) che ha partecipato agli studi e che ha fatto alcune dichiarazioni a Live Science.

 

Secondo alcuni ricercatori il motivo legato alla presenza dei resti di gatti all’interno della mummia del gatto può essere spiegato a quelle che possono essere considerate come vere e proprie “truffe” perpetrate all’epoca da chi creava le mummie.E così da animali venerati e adorati, si passa a  vera “industria” di mummificazione di animali che produsse “più di 70 milioni” di pezzi. I gatti in particolare erano mummificati per essere sepolti assieme ai loro padroni ma anche per offerte votive a divinità come la dea Bastet, raffigurata con le sembianze di gatta. Altri dei con sembianze animali molto noti e “sfruttati” da questa protoindustria della mummificazione sono il toro-Apis, il falco, riconducibile sia a Horus che a Ra, la femmina del cobra-Wadjet, la mucca-Hathor, il babbuino-Thot e poi cani, coccodrilli, pesci e scarabei e altri ancora. Sottolineando che non si tratta di un gioco di parole intenzionale, l’università di Aberdeen informa che la sua mummia di gatto è stata passata anche attraverso un “CAT scanner” per appurare cosa contenesse sotto le bende: lo scheletro all’interno è “molto più piccolo” di quanto lascia supporre l’involucro che, secondo Neil Curtis, capo del Museo dell’ateneo scozzese, serviva a guadagnare di più vendendo un gatto votivo “grosso”. Sono passati seimila anni ma in certe cose l’industria non è cambiata poi molto

 

fonte

 

74701f6ff6e11069a412d3a010b9d35e

 

3cdea02f8e520d563d0b17d7780bd1f6

 

fonte  

 

Condividi post

Repost0

commenti

 FORUM

Cerca

nuovo sito conte critico

Testo Libero

Articoli Recenti

  • Piccole nozioni per un gatto come me
    Ho un carattere particolare, nonostante mi avvio ai miei primi 5 mesi di vita, imparo alla svelta. Non mi faccio scappare dalla vista niente, il mio naso sente odori, tanti odori, riesce difficile identificarli e ubicarli nel posto giusto. Ma riesco a...
  • PHILIP EXPERIMENT: IL FANTASMA INVENTATO REALMENTE APPARSO
    Diverso tempo fa, ancora prima di scrivere l’articolo a riguardo, mi interessai alla storia del fantasma si Ash Manor, un caso davvero emblematico che potrebbe spiegare gran parte delle apparizioni eteree ritenute credibili. Ma andiamo per gradi. Cosa...
  • La città sepolta di Selinunte
  • Le otto scritture antiche mai decifrate
    Da quando è comparso sulla Terra l’uomo ha sempre sentito l’esigenza di trasmettere alle generazioni successive le conoscenze e l'esperienza acquisita nel tempo. La scrittura è certamente l’invenzione più importante per tramandare la storia. La prima...
  • I gatti nell' Antico Egitto
    Le mummie di gatti non sono di certo una novità: questi felini erano considerati animali sacri e si crede che i primi gatti, evoluzionisticamente parlando, siano nati proprio nell’area della Mezzaluna Fertile circa 10.000 anni fa quando le prime popolazioni...
  • Il gambero pistola: uccide con onde d' urto e calore a 5000 gradi
    Il mondo è pieno di animali strani e con peculiarità in grado di stupire; regali dell’evoluzione che li hanno resi unici. Rimanendo sui crostacei, e più precisamente sui gamberi, tra le centinaia di specie di quest’ultimi ce ne sono alcune in grado di...
  • Alla scoperta del Kotodama
    Il “Kotodama” è una forza spiritale misteriosa che sta nella “parola”. I kotodama sono delle frasi, dei suoni vocalici, che hanno una parte molto importante nella vita giapponese. Giappone, si credeva (ed anche oggi è rimasta una sorta di superstizione)...
  • Pericolo della cartomanzia, tarocchi, sibille ed altri mezzi di divinazione magica, esoterica ed occulta
    Cartomanzia E’ pericoloso farsi fare le carte, fare sedute di cartomanzia, farsi leggere i tarocchi, le sibille, anche gratis e/o per gioco, oppure al telefono? Si deve sapere che la lettura delle carte, o dei tarocchi, è una mantica esoterica, ossia...
  • Il conte ritorna da voi
    Mesi intensi, passati tra dubbi sul come siano passati tra una pandemia e esistenze parallele, fin troppo, ho tralasciato in sordina tutto il blog, voi, in modo esagerato. Le esigenze della vita propria, dubbi sulla continua riuscita, di notizie interessanti...
  • IL TEMPO È LA QUARTA DIMENSIONE
    Un visitatore dalla Quarta Dimensione! La proiezione di un ipercubo a quattro dimensioni. L’idea di quarta dimensione è spesso circondata da un alone di mistero e di sospetto. Come osiamo noi, creature di lunghezza, altezza e spessore, parlare dello spazio...

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg