Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
4 agosto 2014 1 04 /08 /agosto /2014 21:34

Cosa accadrebbe se l’umanità si trovasse faccia a faccia con una vera e propria invasione aliena? Esistono dei piani segreti dei nostri governi per reagire ad un eventuale attacco? I governi riuscirebbero ad allearsi per combattere contro un nemico comune dotato di un’armata tecnologicamente superiore? E che cosa farebbero per assicurare la sopravvivenza del genere umano?


I maggiori scienziati al mondo sostengono che oggi l’umanità potrebbe venire in contatto con un’intelligenza extraterrestre. Gli esperti dicono che potrebbero non venire in pace. Se gli alieni arrivassero in massa sulla terra significherebbe che sono tecnologicamente più avanzati di noi e, quindi, più potenti di noi. Se fossero interessati alle risorse presenti sul nostro piccolo mondo non ce li chiederebbero per cortesia ma facendo largo uso di armi. Il Pentagono e le Nazioni Unite hanno elaborato già da diverso tempo dei progetti di massima nel caso in cui l’umanità si trovasse di fronte ad una invasione aliena. Gli Stati Uniti d’America hanno, a quanto pare, moltissimi piani che prendono come riferimento moltissimi scenari di guerra. L’umanità che cosa potrebbe fare se avvenisse un’invasione aliena?

Nulla. Gli eserciti di tutto il mondo, per la prima volta nella storia dell’umanità, si coalizzerebbero per contrastare l’attacco sferrato dal nemico, ma le armi in nostro possesso potrebbero non avere alcun effetto sui velivoli degli E.T., anche tenuto conto che questi esseri per essere giunti sino da noi, ed avendo attraversato gran parte dell’Universo oggi conosciuto e superato con una certa nonchalance i rischi che una tale missione spaziale comporta, hanno sicuramente i mezzi tecnologici per respingere qualunque attacco proveniente dall'esterno. Il matematico, astrofisico e cosmologo britannico Stephen Hawking, a tal proposito, ha detto: “Esseri alieni superiori potrebbero vagare nello spazio per conquistare e colonizzare più pianeti possibili.” Hawking non è il solo scienziato a preoccuparsi!

Molti sostengono che il governo degli Stati Uniti d’America, del Regno Unito, e le Nazioni Unite considerano un’invasione aliena una reale minaccia e sostengono che ci siano dei piani in atto. Il dottor Travis Taylor, uno scienziato esperto, fisico con esperienza nel campo militare e della difesa, nel suo libro “ALIEN INVASION – HOW TO DEFEND EARTH”, ha sviluppato un dettagliato piano strategico per sopravvivere ad una invasione aliena. Bob BOAN, coautore di “ALIEN INVASION – HOW TO DEFEND EARTH”, sostiene che se ci fosse un’invasione aliena sarebbe come combattere con un uragano oltremodo distruttivo.

Se gli alieni entrassero con le loro astronavi nella nostra atmosfera e se, dopo aver posizionato le loro astronavi in modo strategico sulle più importanti città e capitali al mondo, come si posizionano le pedine su di una scacchiera, decidessero nostro malgrado (benché tutti i tentativi dei maggiori governi mondiali di comunicare con loro e di stabilire un contatto per un dialogo pacifico) di sferrare il loro attacco distruttivo, si suppone che gran parte dell’umanità scomparirebbe dalla faccia della terra.

Solo in questo contesto gli eserciti dei più importanti governi al mondo cercherebbero di opporre con tutte le armi a loro disposizione una adeguata resistenza e verosimilmente autorizzando, come extrema ratio, l’impiego massiccio di armi nucleari per sconfiggere il nemico, armi nucleari il cui brillamento provocherebbe lo sterminio di altri esseri umani e, molto probabilmente, la loro deflagrazione scalfirebbe soltanto la vernice delle astronavi degli invasori alieni.

L’unica arma di difesa che resterebbe ai sopravvissuti da utilizzare per cercare di cacciare lo straniero sarebbe quella di coalizzarsi, distribuire le forze rimaste sul territorio a macchia di leopardo, ed infine adottare una strategia tipica della “Guerra asimmetrica”.

Gli studiosi,e non dei mitomani ufologi creduloni, si sono espressi:Canneto di Caronia è stata colpita da fenomeni elettromagnetici di origine artificiale, capaci di generare una grande potenza concentrata. Fasci di microonde a 'ultra high frequency' compresi nella banda tra 300 megahertz e alcuni gigahertz. Per produrre una simile quantità di energia una macchina dovrebbe raggiungere una potenza tra i 12 e i 15 gigawatt.Una centrale turboelettrica mediogrande in italia produce intorno agli 800 megawatt.Gli avvistamenti ufo documentati(con telecamere fisse poste dal programma di studi della protezione civile per Canneto)nella zona ormai non si contano piu' accompagnati da gigantesche impronti rettangolari ritrovate nei dintorni di Caronia.

Iscrizioni murali del tempio di Dendera parlano di una forma di energia, forse elettrica, trasmessa nel tempio stesso all’epoca in cui sull’Egitto governavano gli Dei. Si trattava di un'energia trasmessa almeno tra due terre, vale a dire tra Egitto e Reret (l’Arartu nel Kurdistan), infatti le iscrizioni del tempio parlano in pratica di una stazione trasmittente e ricevente che trasmettevano e ricevevano questa energia attraverso una specie di antenna verticale con quattro aste orizzontali nella parte superiore, in pratica lo Zed. Eccoci spiegato perché troviamo il simbolo dello Zed presente in varie parti del mondo, era un elemento tecnologico essenziale per lo sfruttamento di questa energia che probabilmente era l’energia elettromagnetica emanata da tutti i corpi celesti.

Ramses II usò in guerra un’arma donatagli da un dio alieno (Amon), con la quale sterminò migliaia di nemici da solo e senza nessuna protezione, proprio come era avvenuto precedentemente per il faraone Tutmosi III nella battaglia di Armageddon.

Esemplari di tali armi aliene sono nascoste in una camera segreta nel cuore di una piramide, insieme a carte terrestri e celesti, e ad un tipo di vetro che non si poteva spezzare.

Ad Abido vi fu una battaglia tra Dei (tra Horus e Seth), in cui essi attaccavano i nemici su dischi alati. Qui vi sono geroglifici che rappresentano chiaramente i mezzi usati nella battaglia: un elicottero, due aerei ed un carro armato, insieme a segni che significano spostarsi, muoversi nell’aria e volare.

L’Arma di Amon aveva la forma di un bastone cilindrico, proprio come quello che fu donato da “Dio” a Re Salomone per tagliare le pietre del tempio. Si trattava dello stesso bastone cilindrico di Mosè, che guarda caso era simile agli oggetti cilindrici degli Dei serpentiformi della cultura Ubaid di Jarmo. Anche le tradizioni indiane Navaho parlano di armi simili possedute da un popolo stellare, così come armi “divine” tecnologiche venivano impiegate dagli angeli in varie occasioni, ma in questo caso il bastone cilindrico veniva chiamato “spada”. Si tratta delle stesse armi che oggi vengono usate dagli alieni, come i famigerati cilindri paralizzanti.

Il Mahabharata parla di battaglie in cui morirono due miliardi di persone, una vera e propria guerra globale combattuta intorno al 24500 a.C., che comportò la distruzione di antiche civiltà, come dimostrerebbero anche i resti di una città trovati nel 1994 nella giungla brasiliana, che risalgono al 24 mila a.C.. Tuttavia, secondo lo storico Abu Zyad, una precedente guerra globale sarebbe avvenuta fra il 72 mila e il 71 mila a.C., periodo in cui furono costruite le due grandi piramidi e la sfinge. Questo periodo coincide con il tempo degli Shemsu-Hor, risalente a 75 mila anni fa, quando l’Egitto era governato dagli Dei.

Lo storico egizio Manetone ci dice che 36525 anni fa ebbe inizio il governo degli Dei sulla Terra che durò 13900 anni. Poi governarono i Semi-Dei e gli Spiriti della Morte (seguaci di Horus) per altri 11025 anni, fino a 11600 anni fa, quando inizio il governo sulla Terra degli uomini mortali.

Per Dei è chiaro che si intendono umanità precedenti tecnologicamente avanzate (discendenti da alieni?) e gli esseri alieni che li proteggevano e donavano loro conoscenze tecnologiche, che però venivano usate anche per combattere varie guerre tra di loro, come narrato nei testi antichi di tutto il mondo (Rig Veda, Mahabharata, Aitareya, Brahmana Baghavaghita, testi sumerici ed egiziani, leggende dei nativi americani, tradizioni tribali di tutto il mondo, ecc.). Si Suppone che queste umanità precedenti utilizzassero un’energia (elettromagnetica?) presente in tutti i corpi celesti dell’universo.

Le ultime civiltà antiche di tutto il mondo, memori di questa potente e misteriosa energia, cercarono di sfruttarla attraverso:

- esperimenti di conversione di questa energia in energia elettrica;

- costruzione di siti megalitici per sfruttare questa l’energia;

- costruzioni di piramidi per amplificare questa energia;

- costruzione di lampade eterne alimentate da questa energia;

- tentativi di riproduzione delle armi degli “Dei” basate su questa energia. 


Condividi post

Repost 0
Published by il conte rovescio - in catastrofico
scrivi un commento

commenti

SILVIA 08/06/2014 10:11


Sì, probabilmente hai ragione, come dice una mia amica un contatto reale e profondo con la terra ci farebbe un gran bene, dovremo tornare a lei per poter ritrovare noi stessi, la nostra essenza
di esseri senzienti e la nostra spiritualità, quella vera, oltre tutti i dogmi di vario tipo, ideologici, religiosi etc... a presto.


 

SILVIA 08/05/2014 17:38


Ciao, a volte faccio capolino tra le tue righe, sperando di non disturbare. Ciò che tu ti chiedi a volte me lo chiedo anche io, visto i percorsi di ricerca fatti a suo tempo con il mio ex
compagno. Una domanda: ma se la guerra di cui tu parli ipoteticamente fosse già in atto in modo ufficioso e nascosto? Probabilmente non c'è risposta e proabilmente la mia domanda è più folle di
quanto tu hai scritto, argomento trattato da altri peraltro e non soltanto nel cyberg spazio. Osservando i temporali frequenti a volte mi pare di essere nel film Incontri ravvicinati del terzo
tipo. Alcuni asseriscono che fulmini e lampi sian di origini aliena, mi pare  che anche il fisico Tesla lo sostenesse. Un'altra domanda: e se la possibilità di difenderci, sempre
ipoteticamente, ce la offrisse proprio Gaia, il nostro mondo, con le sue ley lines? Forse un'altra domanda folle... e con essa ti saluto. Alla px.

il conte rovescio 08/06/2014 00:20



ti ricordo che che le ley lines, sono sempre più disturbate e rovinate dall' uomo, per cui, una sintonia uomo -Gaia, diventa sempre più fittizia e e priva di forma. Noi non siamo in grado
materialmente di rimettere  in asse tali forze, possiamo solo aspettare la risposta di Giaia che come vedi, ha già iniziato a modificare tali forze. L' Uomo è solo un passaggio, nasce e
muore. Noi possiamo solo farci guidare dalla forza di Giaia senza ascoltare ciarlatani che mietitori di false ideologie.


 



 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg