Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
27 luglio 2012 5 27 /07 /luglio /2012 22:20

   

Essere pronti ad un attacco alieno è una considerazione reale che, a nostra insaputa, o meglio, non divulgate correttamente, è vagliata proprio da chi continua a fare debunking e mette tutto nel ridicolo. Le dichiarazioni del prof. Springer, secondo una ricerca condotta da Dr. Michael Salla dell'Istituto di Esopolitica, dice che il Pentagono ha realmente elaborato alcuni piani di emergenza da attuare in caso di attacco alieno   . Il fatto che una agenzia governativa degli Stati Uniti come il Pentagono si occupi di considerare un simile scenario la dice lunga sulla  documentazione in loro possesso  circa gli UFO che spesso sono stati intercettati dai radar e che spesso invadono lo spazio aereo adiacente le installazioni nucleari. Tutto questo smentisce quello che la US Air Force che ha sempre dichiarato a proposito degli UFO " tali velivoli sconosciuti non sono mai stati un pericolo per la sicurezza nazionale".

Pronti ad un attacco alieno come essere pronti ad un contatto non ostile:L’ordine è arrivato dal segretario alla Difesa, Leon Panetta. Il Pentagono dovrà monitorare i maggiori organi di stampa nazionali per scovare la pubblicazione non autorizzata di segreti e informazioni riservate che possono mettere a rischio la sicurezza degli Stati Uniti. Poche ore prima dell’annuncio Panetta, il capo di stato maggiore congiunto, generale Martin Dempsey, e il numero uno dell’ufficio legale del Pentagono, Jeh Johnson, avevano avuto un udienza a porte chiuse con l’House Armed Service Committee, la commissione Difesa del Congresso. L’argomento erano proprio le fughe di notizie trapelate fuori dai corridoi del Pentagono e finite sulle pagine dei principali quotidiani Usa.

L'ONU ha messo a punto le istruzioni dettagliate in caso di un primo contatto con gli alieni, il cosmonauta russo Gennady Padalka ha detto rispondendo a una domanda sulla TV cinese.

uploaded_image

Il cosmonauta condiviso la sua opinione dicendo che gli esseri umani non sono soli nell'universo. "Prima o poi ci incontreremo i nostri pensano come fratelli", ha aggiunto Padalka.

Una teleconferenza tra il Mission Control e la Stazione Spaziale Internazionale ha segnato il lancio della Cina navicella Shenzhou-9 con tre membri dell'equipaggio a bordo, tra cui la prima donna astronauta cinese, 33 anni, Liu Yang , Liu Jing Haipeng e Wang.

Ad ogni caso nasce una nuova e  particolare situazione sul come adottare misure e contromisure nel caso notizie scomode ricadano nelle mani degli appassionati internauti che vagliano, studiano, leggono, codificano tutto ciò che compare davanti ai loro occhi inerente a un avvistamento alieno, non identificato.Come poter evitare di avere queste notizie scomode in giro per la rete? Basta orientarsi verso il colosso dei colossi e a chi crede di detenere il monopolio e la supremazia delle notizie mondiali.

Da mesi è in corso una nuova strategia per evitare che le fughe si ripetano. Al personale sono impartite lezioni su come gestire i documenti classificati e sono state stilate linee guida su cosa comporti la diffusione di segreti. Un sistema d’allarme impedisce inoltre di poter scaricare file riservati su supporti mobili come pennette Usb o Dvd.“Sarebbe illusorio pensare di riuscire a fermare completamente il fenomeno – ha detto Adam Smith, capogruppo democratico nella commissione, in conferenza stampa – Tuttavia dobbiamo fare ogni sforzo per porvi fine ed essere sicuri che il dipartimento stia prendendo la vicenda seriamente”.

Per quanto riguarda il controllo dei media, Little ha parlato di un approccio “a cascata”. I funzionari del Pentagono terranno d’occhio la stampa e riferiranno all’intelligence le notizie considerate sospette. Una sorta di rassegna stampa, ironizza Uri Friedman su Foreign Policy, che ha ricordato altri più sofisticati progetti come il programma da 42 milioni di dollari per monitorare la diffusione di idee politiche sui social network portato avanti dal Darpa (Defense Advanced Research Projects Agency).

Intanto il segretario alla Giustizia, Eric Holder ha spiegato che le inchieste sulle fughe vanno avanti velocemente e che lui stesso, assieme al direttore dell’Fbi, Robert Mueller, sono già stati sentiti. I repubblicani tuttavia non sembrano essere soddisfatti e contestano l’indipendenza di un’inchiesta condotta dal governo. Portavoce del malcontento è l’ex candidato alla presidenza, John McCain: assieme ad altri colleghi, il senatore che nel 2008 sfidò Obama, ha chiesto l’apertura di un’indagine parlamentare.

L'UFO Disclosure Movement (movimento di rivelazione sugli UFO) si sta diffondendo a livello mondiale e alcuni suoi esponenti fanno pressione sui governi, in particolar modo su quello americano, affinche' dicano pubblicamente la verita' sugli UFO e sugli alieni. Richard incontrera' l'ex Ministro della Difesa Canadese che fara' affermazioni sorprendenti circa i colloqui segreti che sarebbero intercorsi tra gli alieni e il governo.

 

Intanto anche gli hacker si muovono verso il Dipartimento della difesa per rubare preziosi documenti che potrebbero rivelare in maniera definitiva ciò che molti appassionati ufologi aspettano da tempo:

rubati più di 20 mila file privati: cosa contenevano quei files?
Il Dipartimento della Difesa americano ha subito nel marzo scorso uno dei piu’ grandi ‘furti’ informatici della sua storia: 24 mila file sono stati rubati da non meglio identificati ‘incursori stranieri’ in quello che, secondo il Washington Post, appare essere stato il peggior attacco cibernetico mai subito dalle forze armate americane.
MINACCE - Lo ha rivelato oggi il sottosegretario della Difesa Usa, William Lynn, precisando che il cyber-attacco venne portato a una societa’ esterna, ma che e’ sotto contratto con il Pentagono e che per questo condivide con il ministero della Difesa migliaia di files. [...]

 

 

 

 

 

Per questo il ministero della Difesa e’ corso ai ripari e oggi ha presentato la sua nuova ‘strategia cibernetica’, un complesso programma militare che dota il Pentagono della piu’ aggiornata tecnologia informatica esistente e prevede l’addestramento sistematico di personale militare specializzato. Per il Pentagono, il mondo cibernetico e’ ormai a tutti gli effetti uno dei terreni operativi su cui le forze armate sono attive. Non solo, dunque, truppe aeree, terrestri e marine, ma anche cibernetiche, impegnate ogni giorno sui virtuali campi di battaglia del web. Sono minacce che richiedono un aggiornamento continuo, che per loro stessa natura possono arrivare da qualsiasi parte del globo, e che vanno tenute sotto controllo in tempo reale.

Condividi post

Repost 0
Published by il conte rovescio - in fantasia o pazzia
scrivi un commento

commenti

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg