Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
11 gennaio 2013 5 11 /01 /gennaio /2013 22:56

Il personaggio che incontreremo è in grado di comunicare con gli angeli; come avrete capito, sono dell' idea chiara che dopo la morte fisica del nostro corpo, non finisce nulla, ma ci si evolve in forme di energie che in pochi hanno la capacità di fare comprendere a chi ascolta.  Craig Warwick lo vorrei definire come un ''ponte'' tra il nostro mondo e che abbiamo dopo la morte.

All’età di sei anni Craig inizia a parlare con delle presenze invisibili agli occhi degli altri, cosa che finisce per isolarlo dai coetanei e renderlo a un tempo forte e fragile. Crescendo capisce che quelle figure sono angeli e che a lui è concesso il dono di mettere in contatto le persone con i loro cari scomparsi. La vita lo porta prima negli Stati Uniti – dove collabora con l’Fbi per le ricerche di bambini scomparsi e diventa consulente personale di star del calibro di Kate Winslet –, poi, per amore, a Sciacca. Anche in Italia le sue capacità attirano grande attenzione mediatica, e Craig è oggi un popolare volto televisivo.
Tra credenti, curiosi ed irremovibilmente scettici, ognuno ha una domanda per lui.
Perché Craig riferisce i messaggi che gli angeli gli affidano per i propri cari. Non dunque puro spirito ma entità che hanno vissuto l’esperienza della nascita, della vita e della morte. I “suoi”, sono angeli molti più simili a noi di quanto si possa immaginare. Volitivi, a volte eccentrici e bizzosi, generosi, protettivi.Ma chi sono realmente? “Arrivano sempre come una luce, un flash – dice Craig – mi dicono cosa devo dire e a chi”. E di angeli lui sostiene di averne visti parecchi. A partire dall’età di 6 anni, sino ai giorni nostri.Non solo angeli per Craig Warwick ma anche percezioni. Non a caso, ha collaborato con l’FBI ad alcune indagini relative ai minori scomparsi. È tutto raccontato nel suo libro, cronaca di una vita senza dubbio fuori dall’ordinario. Un “impegno”, quello con gli angeli, che Craig segue a tempo pieno, non esente da attacchi e critiche.

“In Italia – commenta – siete molto abituati ad un gran proliferare di maghi, fattucchiere e presunti sensitivi. Posso solo dire che non sono come loro. Questa per me è una missione e non un lavoro. Non chiedo denaro per incontrare le persone, non le ricevo in uno studio, non gioco con i loro sentimenti”.

Per Craig, ognuno di noi ha un angelo. Tanto che la parte finale del testo, fornisce dei suggerimenti per mettersi in contatto con loro. Una sorta di decalogo di esercizi spirituali che insegnano ad entrare in contatto con la parte meno materiale dell’esistenza.

“La differenza tra me e gli altri – precisa Craig – sta solo nella vicinanza (maggiore o minore) rispetto agli angeli, non nella possibilità o meno di contattarli. Questa non è preclusa a nessuno”.

Domanda secca da cronista: “Quanti angeli hai visto oggi?”. La risposta arriva immediatamente: “Moltissimi, sono sempre in compagnia”.

Anche il cronista ha le sue curiosità da soddisfare. Gli chiedo a telecamera spenta e taccuino chiuso, se c’è qualcuno al mio fianco, chi è cosa vuole comunicarmi. Parecchie domande, incalzanti, che esigono risposte precise. Di certo, non può trattarsi di semplice coincidenza…Molto più probabilmente, angeli o meno, l’amore, quello vero ed incondizionato, non ci abbandona mai…

A loro non interessa dove mi trovo o con  chi  sto  parlando.  Se  vogliono  dirmi qualcosa   o sentono  di  dovermi  affidare un  compito,  non  si  fanno scrupoli. E  iodevo mettere da parte la mia vita e farequello che mi chiedono. Ma   mi  sta  bene   così, non  mi lamento. Il mio è un dono,ne sono certo.-Craig Warwick - Tutti quanti abbiamo  un angelo.Ci  sono cose che nemmeno  gli  angeli possono   vedere o farci conoscere: fatti  della  nostra   vita   anche   più grandi   di  loro, che  rimangono   oscuri. Inoltre  abbiamo   tutti    uno       spazio       di     manovra  all'interno     della      nostra           storia  .    Il       destino     ci fa percorrere una strada, ma non è    detto che, durante il percorso, noi   non   possiamo      allungare     un     po'  per      viuzze       secondarie    e    fare qualche     tentativo   di    scegliere      una strada        panoramica.-Craig Warwick - Tutti quanti abbiamo un angelo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi post

Repost 0
Published by il conte rovescio - in angeologia e demonologia
scrivi un commento

commenti

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg