Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
19 gennaio 2013 6 19 /01 /gennaio /2013 20:23

Avete timore delle vespe? L eattuali vespe che abbiamo nel nostro paese non sono così particolari rispetto ad un esemplare che vive in un altro luogo del pianeta e non dovremo fortunatamente, ritrovarcele a scorrazzare tra i nostri paesi:  Lynn Kimsey, famosa entomologa dell'Università della California, scoprì quella che fu battezzata "vespa guerriera", un'enorme specie di vespa dalla caratteristiche del tutto particolari.

Kimsey è un'entomologa di fama mondiale: al suo attivo ha la scoperta di oltre 300 nuove specie di vespe e 12 nuovi generi di insetti nell'arco della sua carriera. Ma la vespa guerriera è probabilmente una scoperta che capita ben poche volte nell'arco della ricerca di uno scienziato.

"La prima volta che ho visto la vespa sapevo che si trattava di qualcosa di insolito" spiega Kimsey. "Ho molta familiarità con le vespe della famiglia Crabronidae a cui appartiene, ma non ho mai visto nulla come questa specie di Dalara. Non conosco nulla sulla biologia di queste vespe".

La vespa guerriera (Dalara garuda) ha dimensioni enormi rispetto alle sue parenti: oltre 6 centimetri di lunghezza per i maschi, con mandibole più grosse delle sue zampe anteriori. "Le sue mandibole sono così grosse da avvolgere tutta la testa quando sono chiuse" spiega Kimsey. "Quando sono aperte, sono più lunghe delle zampe anteriori di un maschio. Non so come possa camminare. Le mandibole delle femmine sono più piccole, ma grandi più di qualunque altra specie della loro sottofamiglia".

Mandibole così sproporzionate rispetto alle dimensioni del corpo sono probabilmente parte del sistema difensivo e riproduttivo di queste vespe. "In altre specie di questo genere i maschi si appendono all'entrata del nido. Questo serve a proteggere il nido da parassiti e predatori, e per questo servizio il maschio richiede un pagamento dalla femmina accoppiandosi ogni volta che lei torna al nido. E' un modo di garantirsi la paternità. In aggiunta, le mandibole sono grandi a sufficienza da afferrare il torace delle femmine e tenerle ferme durante l'accoppiamento".

Vespa guerriera

"La chiamerò Garuda, come il simbolo nazionale dell'Indonesia" afferma Kimsey riferendosi al guerriero mitologico della tradizione indonesiana, parte uomo e parte aquila.
La vespa guerriera è stata scoperta sui Monti Mekongga nell'isola di Sulawesi, Indonesia, durante una spedizione dell' International Cooperative Biodiversity Group Program.
La vespa appartiene al genere Dalara e alla famiglia Crabronidae, e potrebbe essere solo una delle centinaia o migliaia di specie di vespe ancora sconosciute che vivono in questa regione del pianeta.
Sulawesi viene considerata una delle tre isole con maggiore biodiversità di tutto il pianeta, dopo Australia e Madagascar, ma il suo clima ostile non consente di studiare a fondo l'innumerevole varietà di animali e piante che la abitano.
Per ottenere alcuni esemplari di vespa guerriera, infatti, i ricercatori si sono dovuti arrampicare sulle pendici dei Monti Mekongga, a quasi 3.000 metri di altezza, e sopportare la dura stagione secca dell'isola. "Questa parte di Sulawesi riceve un metro di pioggia all'anno. Ci avevano detto che Sulawesi aveva una stagione secca e una umida, ma la sola differenza che siamo stati in grado di vedere è che durante la stagione secca piove soltanto durante il pomeriggio".
Nel corso di 4 anni, i ricercatori del progetto International Cooperative Biodiversity Group Program hanno raccolto sull'isola oltre un milione di esemplari animali, identificando migliaia di nuove specie finora completamente sconosciute alla scienza, tra cui pipistrelli, rane, lucertole, pesci, granchi e una miriade di insetti mai visti in precedenza.

Non tutte le vespe e le api hanno sviluppato l’istinto sociale: esistono una gran quantità di vespe che vivono solitarie. Conosciamone qualcuna.
Vespe vasaie, api tappezziere, cacciatrici di ragni... la natura ha permesso lo sviluppo di una varietà di specializzazioni impossibili da elencare tutte.
La vita di questi insetti solitari è concentrata solitamente nella costruzione di nidi elaborati che non sono destinati ad abitazione, bensì a servire da incubatrici della generazione successiva. Alcune di queste costruzioni sono davvero curiose per forma e tecnica.
Le vespe vasaie come l’Eumenes (che costruisce dei veri e propri orci di fango) o lo Sceliphron spirifex, usano appendere il proprio nido di fango cementandolo anche all’interno delle case abitate.
Sono vespe innocue, grandi cacciatrici di ragni, che paralizzano e trasportano nella celletta fino a riempirla. Deposto un uovo sul bottino, lo chiudono ermeticamente e riprendono a costruire di fianco o in altri posti riparati.
Le vasaie appartengono alla famiglia degli Sfecidi. Possono variare da pochi millimetri ai circa 4 centimetri di lunghezza. Sono spesso nere, con tratti, zampe o macchie di colore rosso o giallo.

Eleganti volatori, abilissimi costruttori di strutture aeree, solo nel nostro paese sono presenti con quasi 400 specie. Ragni, grilli, bruchi e cavallette sembrano i bocconi preferiti per questo genere di vespe.
Molte altre api solitarie e vespe fanno il nido nel terreno: in questo caso la costruzione si riduce spesso in un tunnel che porta a una stanza profonda anche parecchi centimetri nel suolo.
L’ape detta appunto “tappezziera” arriva al punto di foderare le pareti di questa stanza e il tunnel con foglie arrotolate e petali di rosa che recide con precisione e trasporta al nido.
Una notevole esponente di queste guerriere solitarie è una vespa del genere Pompilio, che vive nei deserti ed è una coraggiosa cacciatrice che insegue le sue prede a terra.
Sembra quasi voler dare una possibilità ai suoi avversari che sono spesso le grandi migali del deserto, ragni molto più grandi di lei. Eppure la Pompilio ingaggia una dura lotta e riesce spesso a sopraffarle senza usare l’arma del volo.

 

 

 

 

 

 

 

Condividi post

Repost 0
Published by il conte rovescio - in il nostro pianeta
scrivi un commento

commenti

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg