Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
3 gennaio 2013 4 03 /01 /gennaio /2013 22:29

Le stelle nascondono misteri che solo l'occhio di un telescopio può svelare: Per comprendere la stranezza del fenomeno, “è come se, scalando una montagna, l’aria diventasse sempre più calda,” dice Robertus Erdélyi, capo del Solar Physics and Space Plasma Research Centre dell’University of Sheffield. “Se riuscissimo a capire come la natura riscalda il plasma magnetizzato della stella, come nel caso dei tornado solari, potremmo un giorno usare questo stesso processo per sviluppare la tecnologia necessaria e per costruire gli strumenti adatti sulla Terra per produrre energia libera, pulita e verde.”
Il riferimento terrestre in questo caso è ai tokamak, macchine sperimentali che, proprio attraverso il confinamento magnetico di materia allo stato di plasma, sarebbero in grado di creare le condizioni perché si verifichi una fusione termonucleare dalla quale poter estrarre energia. Questi apparati sono considerati da alcuni come gli strumenti del futuro per produrre energia pulita.

 l’ ‘occhio principale di Spitzer, il telescopio orbitante della NASA, progettato per osservare l’universo nell’infrarosso. IRAC (Infrared Array Camera) da quando è entrato in funzione, ha raccolto senza sosta migliaia di immagini, penetrando tra polveri fredde di nebulose, ‘culle’ di gas e particelle che circondano le stelle in formazione, sistemi planetari extrasolari, fino a raccogliere i deboli segnali provenienti dalle galassie più distanti. Nonostante IRAC abbia ormai esaurito l’elio liquido che raffreddando i suoi rivelatori permetteva di raggiungere il massimo delle sue prestazioni, la sua attività scientifica prosegue a pieno ritmo.

Ne è assolutamente convinto anche Giovanni Fazio, dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics e Principal Investigator di IRAC: “Questo strumento continua ancora oggi a regalarci importanti scoperte e nuove spettacolari immagini dell’universo infrarosso”. E non a caso il Senior Review Panel della NASA ha recentemente raccomandato l’estensione della missione Spitzer fino al 2015.

Monitorando invece il Sole, un gruppo internazionale di matematici, con a capo ricercatori dell’University of Sheffield ha scoperto da poco tempo che i tornado solari sarebbero in grado di trasportare l’energia, sotto forma di onde magnetiche, da sotto la superficie del Sole, in quella che viene chiamata zona convettiva, all’atmosfera esterna. Questi super tornado magnetici, che sono migliaia di volte più grandi e potenti di quelli a cui siamo abituati sulla terra, vorticano a più di 10.000 km/h e a temperature elevatissime.

“Sappiamo che l’energia origina al di sotto della superficie del Sole,” continua Erdély, “ma come faccia questa enorme quantità di energia a viaggiare verso l’alto fino all’atmosfera solare è ancora un mistero. Pensiamo ora di aver trovato le prove che siano delle strutture magnetiche rotanti – i tornado solari – a incanalare l’energia necessaria, sotto forma di onde magnetiche, per riscaldare il plasma solare.”

Il risultato è stato ottenuto grazie a osservazioni ottenute sia da satellite che con telescopi a terra: attraverso la creazione di una sequenza di immagini 3D dei tornado, è stato infatti possibile simulare l’evoluzione di questi ultimi, comprendendone meglio il funzionamento.

 Tornado spaziali

 

L'ultima immagine del telescopio spaziale Hubble invece mostra due tornado stellari lunghi circa mezzo anno-luce all'interno della nebulosa M8, soprannominata Laguna. La stella luminosissima sulla destra è la sorgente primaria delle radiazioni ionizzanti che illuminano la zona più brillante, chiamata Clessidra. Queste radiazioni surriscaldano e fanno evaporare la superficie delle nubi di materiale stellare: fanno inoltre scaturire potenti venti che poi fanno raffreddare le stesse nuvole. Questi tornado sono prodotti proprio dalla differenza di temperatura che si crea tra la superficie incandescente e l'interno freddo delle nubi, in combinazione con la pressione circostante.
Foto: © A. Caulet (ST-ECF, ESA) e NASA

 

Condividi post

Repost 0
Published by il conte rovescio - in astronomia
scrivi un commento

commenti

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg