Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
">

LOGO-SITO-19-gennaio

18 luglio 2012 3 18 /07 /luglio /2012 17:30

Non servono necessariamente telescopi miliardari e osservatori spaziali per ottenere spettacolari immagini della nostra stella. Lo dimostra una fotografia amatoriale in H-alfa che rivela tutti i magnifici dettagli della cromosfera.

 

Il Sole, l’unica stella che possiamo fotografare in primo piano.
E’ un dato di fatto ormai noto: chi studia il Sole ha tra le mani alcune delle immagini più belle realizzabili puntando un telescopio verso il cielo. E questo vale sia per i telescopi professionali come SOHO o SDA, sia per i più abbordabili telescopi amatoriali. Lo dimostra la fotografia di oggi, scattata da Alan Friedman, un astrofilo che a Buffalo, in America, nel giardino di casa sua, realizza immagini H-alfa del sole. Con risultati a dir poco mozzafiato.

http://www.media.inaf.it/wp-content/uploads/2012/07/deep_blue_sea-664x652.jpg


                       Una immagine amatoriale del sole scattata il 5 giugno in H-alfa. Crediti : Alan Friedman 

L’immagine è stata realizzata il 5 giugno scorso, mentre Friedman preparava la sua attrezzatura per l’imminente transito di Venere presso lo storico Mount Wilson Observatory vicino Los Angeles, in California. Insomma, una immagine “di prova”, in cui sono perfettamente visibili moltissimi dettagli della superficie del Sole, dalle macchie solari a protuberanze e filamenti che come ghirigori, ricoprono per intero il globo. L’incredibile immagine non è frutto di telescopi miliardari che inquadrano il Sole dallo spazio, ma è stata realizzata con un telescopio amatoriale che sorprende per le sue dimensioni limitate. E con il giusto filtro che ha permesso di catturare le incredibili strutture della cromosfera, normalmente non visibili. Per capire come questo sia possibile, bisogna ricorrere a qualche concetto di fisica.

Il Sole è una sfera di gas più calda al centro senza una vera e propria superficie solida. Esiste una superficie chiamata fotosfera che corrisponde all’ultimo strato visibile all’interno della stella, quindi a quello che vediamo quando guardiamo il Sole. Più internamente, il gas diventa opaco. Questa fotosfera emette luce con una temperatura media di 5800 K (come un corpo nero).
Appena all’esterno della fotosfera troviamo la cromosfera, uno strato sottile circa 2000 Km composto da idrogeno piu freddo e rarefatto. La cromosfera presenta molte strutture interessanti, chiamate filamenti che si estendono dalla fotosfera verso l’esterno. La cromosfera in condizioni normali è “coperta” dalla luce emessa dalla fotosfera. Cercare di studiarla è come tentare di osservare la luce di una lucciola che passa di fronte ai fari di una macchina.

Il filtro usato per il telescopio di Friedman sfrutta un semplice concetto di fisica. L’idrogeno che compone la cromosfera, come tutti i gas, emette a delle lunghezze d’onda caratteristiche (che corrispondono ai salti quantici degli elettroni eccitati). Usando un filtro che lascia passare esclusivamente la luce emessa dall’idrogeno in una riga chiamata H-alfa è possibile bloccare quasi tutta la luce emessa dalla fotosfera e rendere visibile la cromosfera e tutte le sue strutture. Esattamente quanto ha fatto Alan Friedman (e tutti i telescopi H-alfa). Producendo questi incredibili primi piani del Sole direttamente dal giardino di casa sua.

 

 


FONTE

Condividi post
Repost0

commenti

 FORUM

Cerca

nuovo sito conte critico

Testo Libero

Articoli Recenti

  • Il 2021 tra le incognite del Covid. Ecco cosa dicono le profezie del Ragno nero
    Profezia del Ragno Nero del 2021. Una profezia che ha già nel passato dimostrato di essere attendibile. Basti pensare che l’anno scorso la profezia parlava sia del Covid che del Recovery found. Quest’anno l’anno sarà caratterizzato dalla “Corona di San...
  • Una lunga attesa
    Ciao a tutti, miei cari lettori. Il tempo passa, inesorabile, con la pandemia, senza una pandemia, che fuorvia una vita o meglio la destabilizza, fino a mutarla, con stressanti perdite di tempo e di idee che mutano come le varianti covid. Da tempo non...
  • Covid 19: il fuoco greco
    Analogia di un comportamento simile. Mi spiego: Wuang (Cina), nell' anno 2019,nei laboratori speciali dove si manipolano i ceppi virali, con molta probabilità inizia, tramite laboratorio, una lavorazione su di un virus con fattezze simili all' influenza...
  • I segreti del penultimo manoscritto di Qumran
    Un panorama ormai noto: le pareti a strapiombo sul Mar Morto nella zona di Qumran. (foto Franco56 / Wikimedia Commons) Due ricercatori universitari di Haïfa (Israele) hanno ricostruito i contenuti di uno degli ultimi rotoli di Qumran ancora da interpretare....
  • Cosa c’è alla fine del buco più profondo della Terra?
    Per rispondere a questa domanda basterebbe affermare: “rimuovi questo tappo di metallo arrugginito che vedi nella foto e troverai il buco più profondo della Terra”. Tuttavia, ed è davvero singolare, sappiamo molto di più su alcune galassie lontane che...
  • Sensazioni fantasma: il mistero di come il cervello tocca il processo
    Hai mai pensato che qualcuno ti avesse toccato il braccio sinistro quando, in effetti, avevano raggiunto la tua destra? Gli scienziati conoscono questo fenomeno come una sensazione fantasma e può aiutare a far luce su come i processi del cervello umano...
  • Abhigya Anand e la sua teoria sulla prossima catastrofe
    Saturno e Giove il 21 dicembre che è il giorno del solstizio ci appariranno vicinissimi, un allineamento che è stato visibile solo 800 anni fa, tra il 4 e il 5 marzo del 1226. Ultimo aspetto da sottolineare: Abhigya Anand avrebbe pure previsto il ritorno...
  • Alla scoperta delle Grotte Alchemiche nella magica Torino sotterranea
    Torino: la città magica, la città esoterica, la città occulta. E la città alchemica. Tra le mille narrazioni, simbolismi, leggende che permeano il capoluogo più misterioso d’Italia, la possibilità che nel suo sottosuolo si celino dei passaggi interdimensionali....
  • Commemorazione dei defunti: il 1 novembre
    Il 1 Novembre si celebra la festa di Ognissanti, una festività religiosa dedicata appunto a tutti i santi, quindi idealmente è il giorno dell’onomastico di chiunque porti un nome legato alla figura di un martire beatificato. Ognissanti è una solennità...
  • L' insostenibile leggerezza dell' essere umano
    Covid19, ultima frontiera: nonostante sacrifici e privazioni, lockdown, in casa, privati delle libere uscite, fondamentalmente per il bene primario della vita stessa e per rispetto di chi lavora negli ospedali in maniera sempre più oltre il limite della...

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg