Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
30 gennaio 2013 3 30 /01 /gennaio /2013 23:19

 


 

asmodeo Di quale incredibile segreto venne a conoscenza l’abate Sauniere ? Cosa scoprì che lo rese cosi enormemente ricco e famoso ? Tralasciando la maggior parte della storia ci concentreremo sulle modifiche, interne ed esterne, che l’abate ha apportato alla chiesa. Tali modifiche sono state ritenute dalla maggior parte degli studiosi gli indizi da seguire e studiare per capire il segreto di Sauniere.
La chiesa e i dintorni sono pieni di questi indizi, ma data la grande quantità conviene passare in rassegna i più importanti:

 

1- Sul portone d’entrata c’è una scritta in latino che dice “Questo è un luogo terribile”.
2 - L ’acquasantiera è retta da un demone la cui figura è tratta da un libro della biblioteca di Sauniere. Nel libro in questione il demone viene chiamato “Asmodèo”. Nella mitologia ebraica era questo il nome del re dei demoni e il guardiano del tesoro di Salomone
3 - In un mosaico sopra l’altare è raffigurata l’Ultima Cena con una donna, ai piedi del Cristo, con una coppa in mano. Un accoppiamento quello tra Ultima Cena e Maria Maddalena che non trova riscontro nel racconto della Bibbia
4 - Le iniziali dei nomi dei santi raffigurati dalle statue collocate nella Chiesa formerebbero il nome di GRAAL
5 - Il fonte battesimale con le simbologie invertite e le statue di Giovanni Battista e Gesù
6 - La via crucis che va in senso antiorario rispetto alle normali chiese in cui va in senso orario
7 - La torre Magdala
8 - Villa Bethania

Le ultime due e la prima sono esterne alla chiesa. Ma iniziamo con ordine partendo dalla scritta posta sulla porta d’ingresso che recita la frase “TERRIBILIS EST LOCUS ISTE” ossia “QUESTO E’ UN LUOGO TERRIBILE”. La maggior parte degli esperti collega tale frase ad una citazione della genesi (28, 17) che si completa con un'altra frase in latino , sull’arco del porticato stesso ossia “questa è la casa di Dio e la porta del paradiso”. La minor parte invece gli attribuisce un altro significato e, anche se le prove a tale proposito sono poche, “Terribilis” significherebbe “degno di venerazione” o “degno di essere venerato” e se a ciò si aggiunge che la chiesa è dedicata alla Maddalena la frase assume un senso molto logico; ma al momento prove su tale ipotesi sono pochissime.
L’acquasantiera posta all’entrata della chiesa è il secondo indizio per arrivare al segreto di Sauniere. La prima cosa importante di questa, identificata con il “demone Asomedeo”, è la postura e lo sguardo. Su quest’ultimo vi è un episodio interessante. Pare che l’attuale testa del demone non sia quella vera in quanto, il 21 aprile 1996, qualcuno è entrato nella chiesa ed ha staccato non solo la testa ma anche il braccio destro del demone. La statua è stata ovviamente riparata ma il fatto resta comunque curioso: al di là della statua infatti nient’altro è stato toccato; i ladri avevano uno scopo ben preciso. Quindi si è arrivati alla conclusione che la testa del demone è un elemento molto importante, ma privi dell’originale sarà difficile scoprirne il vero significato. Un altro elemento importante sono i colori. La statua presenta tutti e tre i colori della santissima trinità (due certi e uno simile). La cintura color oro e la tonaca azzurra. Il terzo colore sarebbe il porpora. Asmodeo è raffigurato con il corpo color rosso, e il porpora è uno dei tanti pigmenti di colore che fanno parte della grande gamma di rossi. Un interessante legame con la santissima trinità. Oltre a ciò vi è anche il forte legame con i templari anche se, come si vedrà, la chiesa presenta moltissimi altri legami con il famoso ordine. Per concludere su Asmodeo si noterà che fissa un punto in particolare del pavimento. Tenendo presente che Sauniere ha seguito passo passo tutte le modifiche apportate alla chiesa lo sguardo di Asmodeo vuole forse indicarci qualcosa? Oppure la testa non essendo quella originale vuole indicarci qualcos’altro per metterci fuori strada? Questo al momento è un mistero su cui si sta lavorando.Il terzo elemento che ha colpito molti studiosi è il mosaico sopra l’altare. Maria Maddalena presente all’ultima cena? La bibbia ci dice di no. Anche in questo elemento Sauniere ci ha lasciato un indizio sulla persona alla quale è stata dedicata la chiesa. Inoltre il bassorilievo dell’altare riporta un immagine della Maddalena come anche le costruzioni esterne.
Le sei statue poste lungo il perimetro interno della chiesa, o meglio le iniziali dei loro nomi, formano la parola GRAAL. I nomi sono: Santa Germana, San Roccon Sant’Antonio da Padova, Sant’Antonio l’eremita e San Luca. Non è un errore il fatto che delle sei statue cinque solo formano la parola GRAAL in quanto la sesta è la Maddalena. Ecco che nasce il rapporto tra quest’ultima e il Graal (che poi è il fulcro del Codice da Vinci). Se poi si vedono dall’alto le sei statue, e si congiungono in un certo modo le cinque che formano la parola GRAAL, si va a formare la lettera “M” la quale può avere diversi significati del tipo: Maria, Maddalena oppure Matrimonio. In questo indizio cosa voleva dirci l’abate Sauniere? Che il Graal e la Maddalena sono la stessa cosa? Oppure che in qualche modo sono collegati tra loro? Anche questo indizio lasciatoci rimane avvolto nel mistero e da anni è oggetto di studio.
Il fonte battesimale, quinto indizio lasciatoci dall’abate Sauniere, è stato gia affrontato nei primi due capitoli. L’unica certezza al momento su di esso è che l’abate Sauniere lo abbia fatto realizzare in modo che il vero messia non risultasse Gesù Cristo ma bensì Giovanni Battista. Cosa alquanto misteriosa, legata senza ombra di dubbio all’ordine templare che adorava il Battista e che ancora oggi è oggetto di studio.
La via Crucis nonostante l’abbia messa verso la fine della lista ha un importanza forse superiore agli altri indizi e contiene molti misteri. Il primo è come è stata disposta, ossia in senso antiorario, quando di base la via crucis va in senso orario. Tale caratteristica, secondo alcune fonti, sembra sia collegata ai templari che mettevano, nelle loro chiese, la via crucis in senso antiorario. Questo elemento, confermato da Baietti, sta a indicare che i templari volessero indicarci una verità: ossia l’esatto opposto di quello che la chiesa diceva. Tale ipotesi, perché di ipotesi si sta parlando, è legata al fonte battesimale in cui le simbologie sono invertite ed in cui viene visto come messia Giovanni Battista la figura amata dai templari. Una teoria che sta prendendo molto piede ma che oggi è ancora oggetto di studio.
La torre Magdala e Villa Bethania sono ovviamente strutture esterne alla chiesa che Sauniere fece costruire grazie alla sua immensa fortuna. Entrambi i due edifici sono legati alla figura della Maddalena che nei vangeli appare sotto il nome di Maria di Magdala. Bethania è il nome di un posto, se non sbaglio, sempre legato alla Maddalena. Quindi come potete vedere Sauniere ha fatto costruire diversi edifici dedicandoli ad una figura che lui riteneva importantissima: quella di Maria Maddalena.
Questi quindi sono gli elementi alla base del segreto di Sauniere; il quale ha voluto metterli di proposito in modo da lasciare delle tracce per farci arrivare alla verità.

 

rosone

ultima cena

 

"Il terzo elemento che ha colpito molti studiosi è il mosaico sopra l’altare. Maria Maddalena presente all’ultima cena? "

Non c'è nessun mosaico sopra l'altare, quella è una VETRATA. E Maria Maddalena non è presente ad alcuna Ultima Cena. La scena è tratta infatti dal capitolo 7 del vangelo di Luca, E' la cena a casa di Simone il Fariseo e la donna non ha alcun nome ma viene semplicemente definita "peccatrice": «Ed ecco una donna, una peccatrice di quella città, saputo che si trovava nella casa del fariseo, venne con un vasetto di olio profumato; e stando dietro, presso i suoi piedi, piangendo cominciò a bagnarli di lacrime, poi li asciugava con i suoi capelli, li baciava e li cospargeva di olio profumato. Lo stesso Luca quando vuole citare la Maddalena lo fa chiamandola per nome: «Cerano con lui i Dodici e alcune donne che erano state guarite da spiriti cattivi e da infermità: Maria di Màgdala, dalla quale erano usciti sette demòni... »

    vedi articolo seguente

Condividi post

Repost 0
Published by il conte rovescio - in Curiosita'
scrivi un commento

commenti

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg