Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
">

LOGO-SITO-19-gennaio

19 luglio 2012 4 19 /07 /luglio /2012 18:30

Dagli albori dell’astronautica, fino ai giorni nostri, i satelliti artificiali hanno sempre impiegato i segnali radio per inviare e ricevere le comunicazioni dalle stazioni al suolo. Anche i veicoli automatici che verranno lanciati nell’immediato futuro, per poter comunicare, dovranno essere muniti di ingombranti antenne a disco per poter inviare e ricevere istruzioni e dati con la Terra.

Tuttavia, se tutto andrà per il verso giusto, l’ESA e la NASA dimostreranno il prossimo anno che le comunicazioni a lunghezze d’onda ottiche suolo-spazio-suolo saranno una tecnologia matura e molto veloce, pronta per essere impiegata nelle future missioni in orbita terrestre e nel Sistema Solare che richiederanno un flusso di dati sempre più intenso.

Infatti nel 2013, un satellite dell’ente spaziale statunitense invierà dei segnali digitali ad una stazione ricevente dell’Agenzia Spaziale Europea, con un una velocità tale da poter trasmettere dozzine di films in una sola volta.

Questa attività congiunta ESA/NASA fa parte del progetto Lunar Laser Communication Demonstration (LLCD) della NASA, che impiegherà un nuovo terminale ottico installato sulla sonda Lunar Atmosphere and Dust Environment Explorer (LADEE) americana per comunicare con un trio di stazioni sulla Terra.


http://www.astronautinews.it/wp-content/uploads/2012/07/427575main_0a-001-ladee-topasm_020210_3_full-300x225.jpg                                   Rappresentazione artistica della sonda LADEE. Credits: NASA/Ames

Come spiegato nella nota ufficiale dell’ESA, da diversi anni l’ente spaziale europeo è impegnato nel campo delle comunicazioni spaziali laser. Infatti, come spiega Zoran Sodnik, il manager del progetto Lunar Optical Communication Link per l’Agenzia Spaziale Europea, proprio gli europei effettuarono nel 2001 la prima comunicazione spacecraft-to-spacecraft ed un sistema di comunicazione laser di seconda generazione verrà lanciato nel 2013 con il satellite Alphasat, mentre nel 2015 entrerà in servizio con il sistema European Data Relay Satellite.

Ora si tratta di verificare l’efficienza di questa tecnologia anche attraverso l’atmosfera terrestre.

Le promesse legate all’utilizzo delle comunicazioni a laser ottico, riguardano essenzialmente la riduzione della massa e del volume necessari per l’equipaggio di ricetrasmissione di bordo e le caratteristiche dei data rates, che saranno diverse volte più veloci rispetto a quelli ottenibili con l’impiego delle frequenze radio.

Il satellite LADEE, che verrà inviato verso la Luna nel 2013, trasmetterà dei segnali laser verso due stazioni della NASA, una in California ed una nel New Mexico, e verso l’Optical Ground Station (OGS) dell’ESA, di Tenerife, Spagna.

Come ha sottolineato John Rush dell’Office of Space Communication & Navigation della NASA, la missione LLCD è una chiara dimostrazione del supporto incrociato che entrambe le agenzie stanno offrendo alle comunicazioni ottiche, come peraltro raccomandato dall’Optical Link Study Group. L’OLSG è un subcomitato dell’Interagency Operations Advisory Group; è gestito congiuntamente dalle due agenzie spaziali e sta sviluppando le linee guida per la standardizzazione delle comunicazioni ottiche che permetteranno il futuro supporto incrociato fra i due enti spaziali.

Questo gruppo di studio ha stabilito che per ottenere alti livelli di affidabilità nel trasferimento dei dati, saranno necessarie diverse stazioni di terra situate in punti geograficamente diversi, al fine di limitare l’effetto di disturbo dell’eventuale copertura nuvolosa.

“Gestire diverse ground station è costoso, quindi suddividere questa spesa fra le due agenzie, velocizzerà l’introduzione della tecnologia della comunicazione ottica nelle nostre missioni spaziali.” Ha concluso Rush.

Nell’autunno del 2013, i primi dati di prova verranno trasmessi attraverso l’atmosfera verso il ricevitore di LADEE e da qui un fascio di di luce infrarossa a 1550 nm verrà inviato verso la Terra impiegando delle nuove tecniche di modulazione e codifica.

La stazione dell’ESA di Tenerife verrà allestita con un nuovo equipaggiamento di puntamento, inseguimento ed acquisizione, visto che i segnali laser viaggeranno lungo un fascio luminoso molto stretto e necessiteranno quindi di essere rilevati con estrema precisione. Inoltre, verrà installato un nuovo ricevitore ottico sviluppato per l’occasione dalla svizzera RUAG Space.

Questo nuovo ricevitore ottico verrà testato agli inizi del 2013 presso i laboratori del costruttore d’oltralpe, e nel mese di Marzo verrà installato a Tenerife.

Il lancio di LADEE è previsto per la metà del 2013, mentre i primi tests di collegamento laser inizieranno dopo quattro settimane dall’inserimento in orbita lunare.



Fonte: ESA

Condividi post
Repost0

commenti

 FORUM

Cerca

nuovo sito conte critico

Testo Libero

Articoli Recenti

  • Il 2021 tra le incognite del Covid. Ecco cosa dicono le profezie del Ragno nero
    Profezia del Ragno Nero del 2021. Una profezia che ha già nel passato dimostrato di essere attendibile. Basti pensare che l’anno scorso la profezia parlava sia del Covid che del Recovery found. Quest’anno l’anno sarà caratterizzato dalla “Corona di San...
  • Una lunga attesa
    Ciao a tutti, miei cari lettori. Il tempo passa, inesorabile, con la pandemia, senza una pandemia, che fuorvia una vita o meglio la destabilizza, fino a mutarla, con stressanti perdite di tempo e di idee che mutano come le varianti covid. Da tempo non...
  • Covid 19: il fuoco greco
    Analogia di un comportamento simile. Mi spiego: Wuang (Cina), nell' anno 2019,nei laboratori speciali dove si manipolano i ceppi virali, con molta probabilità inizia, tramite laboratorio, una lavorazione su di un virus con fattezze simili all' influenza...
  • I segreti del penultimo manoscritto di Qumran
    Un panorama ormai noto: le pareti a strapiombo sul Mar Morto nella zona di Qumran. (foto Franco56 / Wikimedia Commons) Due ricercatori universitari di Haïfa (Israele) hanno ricostruito i contenuti di uno degli ultimi rotoli di Qumran ancora da interpretare....
  • Cosa c’è alla fine del buco più profondo della Terra?
    Per rispondere a questa domanda basterebbe affermare: “rimuovi questo tappo di metallo arrugginito che vedi nella foto e troverai il buco più profondo della Terra”. Tuttavia, ed è davvero singolare, sappiamo molto di più su alcune galassie lontane che...
  • Sensazioni fantasma: il mistero di come il cervello tocca il processo
    Hai mai pensato che qualcuno ti avesse toccato il braccio sinistro quando, in effetti, avevano raggiunto la tua destra? Gli scienziati conoscono questo fenomeno come una sensazione fantasma e può aiutare a far luce su come i processi del cervello umano...
  • Abhigya Anand e la sua teoria sulla prossima catastrofe
    Saturno e Giove il 21 dicembre che è il giorno del solstizio ci appariranno vicinissimi, un allineamento che è stato visibile solo 800 anni fa, tra il 4 e il 5 marzo del 1226. Ultimo aspetto da sottolineare: Abhigya Anand avrebbe pure previsto il ritorno...
  • Alla scoperta delle Grotte Alchemiche nella magica Torino sotterranea
    Torino: la città magica, la città esoterica, la città occulta. E la città alchemica. Tra le mille narrazioni, simbolismi, leggende che permeano il capoluogo più misterioso d’Italia, la possibilità che nel suo sottosuolo si celino dei passaggi interdimensionali....
  • Commemorazione dei defunti: il 1 novembre
    Il 1 Novembre si celebra la festa di Ognissanti, una festività religiosa dedicata appunto a tutti i santi, quindi idealmente è il giorno dell’onomastico di chiunque porti un nome legato alla figura di un martire beatificato. Ognissanti è una solennità...
  • L' insostenibile leggerezza dell' essere umano
    Covid19, ultima frontiera: nonostante sacrifici e privazioni, lockdown, in casa, privati delle libere uscite, fondamentalmente per il bene primario della vita stessa e per rispetto di chi lavora negli ospedali in maniera sempre più oltre il limite della...

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg