Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
3 gennaio 2013 4 03 /01 /gennaio /2013 22:43

"La vita non finisce con la morte. Quello che resta di te, è quello che trasmetti ad altre persone. L'immortalità non è il tuo corpo, che un giorno morirà. Non mi importa di morire. La cosa importante è il messaggio che lasci agli altri. Questa è l'immortalità.".

Così parlava l'unica donna italiana ad aver ricevuto il Premio Nobel per una scoperta scientifica intervistata in Israele da 8 giovani ricercatrici. Il suo messaggio, trasmesso lo scorso anno durante Rita101+, la maratona sul web per i 102 anni della scienziata, è arrivato forte e chiaro.

L'invito alla coerenza, e al rispetto dell'etica nel mondo della ricerca, la necessità di aiutare le donne meno fortunate a realizzare le proprie aspirazioni; l'orgoglio di essere italiani e l'affermazione fiera della propria libertà sono un esempio per chiunque si occupi di scienza, e non solo.

Con queste parole Rita Levi Montalcini ha espresso con poche parole, cosa rimane di una vita trascorsa su questo mondo.Cosa si trasmette dopo la morte per molti di noi? Per cosa verremo ricordati? Diviene complicato trovare delle frasi adatte alla risposta quando in cuor proprio si sa la risposta. Per ognuno di noi è diverso ed unico. Per questa donna che certamente ha trascorso una vita piena e significativa per un suo contributo all' umanità, la risposta la avremo sempre per il premio Nobel che ha avuto nel 1986 per la scoperta e all'identificazione del fattore di accrescimento della fibra nervosa. Non elenco tutte le azioni che la hanno resa la donna che ricorderemo tutti poichè WIkipedia fornisce una dettagliata scheda della sua persona. Ci lascia dunque la nominata ''zia d'Italia'', ricordando a tutti che la vita va vissuta.

 Foto LaPresse

La salma, in una semplice bara in rovere chiaro coperta da un cuscino di rose rosse, è stata trasferita da Roma al Cimitero Monumentale del capoluogo piemontese.Al termine della cerimonia si è composto un corteo che ha accompagnato la salma al tempio crematorio. La signora della scienza, secondo la sua precisa volontà, verrà infatti cremata e non sepolta.Quanto alla decisione di onorare la Montalcini con una cerimonia pubblica, ha parlato la nipote Piera Levi Montalcini che ha spiegato: «Il funerale è un momento di saluto e noi abbiamo voluto permettere a chiunque lo desideri di salutare la zia. In tanti le hanno voluto bene. È importante che venga ricordata e che vengano ricordati i suoi insegnamenti. Ma sarebbe bene anche cercare di applicare i suoi insegnamenti. Noi, in futuro, ci impegneremo per favorire tutto questo». Commossa, ha aggiunto: «Dimostrazioni d'affetto nei confronti di mia zia ne avevamo costantemente, certo non mi aspettavo una partecipazione così grande oggi».Ad accogliere il feretro privo di fiori (alla fine però ci saranno parecchi mazzi sopra la bara, regalati dalla folla) la corona inviata dal presidente della Repubblica Napolitano che intreccia gerbere a rose scarlatte e quella della sua città, Torino, con i colori del municipio: rose blu e margherite gialle. La famiglia Montalcini - che ha aperto il sito web www.ritalevimontalcini.it per raccogliere i messaggi di cordoglio - è arrivata al cimitero alle tre meno un quarto: prima la nipote Piera al fianco della figlia poi il fratello Emanuele. La folla voleva stringere loro la mano ma non è stato possibile: si sono appartate con i dirigenti del cimitero per decider e il tragitto da fare e dove tenere la cerimonia.

Un saluto caro alla persona che ha reso possibile capire ancora una volta, quanto sia importante dedicare la propria vita alle persone. 

 

 

 

 

Condividi post

Repost 0
Published by il conte rovescio - in Cronaca
scrivi un commento

commenti

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg