Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
20 gennaio 2013 7 20 /01 /gennaio /2013 22:42

Solo dodici esemplari

La Luna è uno di quei sogni che l’uomo ha finalmente avverato. Correva l’anno 1969 quando l’Apollo 11 compì il seguitissimo allunaggio. Per festeggiare i 40 anni, arriva da Taschen un’edizione speciale e limitata, comprendente un luxury book e una cena con l’astronauta Aldrin.
Norman Mailer - Libro Moonfire - Frammenti di luna

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un anniversario importante, che ha suscitato emozione e destato interesse, anche a 40 anni di distanza. L’allunaggio ha rappresentato uno dei primi grandi eventi mediatici, e viene oggi celebrato – nuovamente – con una proposta editoriale dedicata a pochi eletti. 12, per l’esattezza.

Si tratta dell’ultima edizione del libro intitolato Moonfire, scritto da Norman Mailer e edito da Taschen. Norman Mailer - Libro Moonfire - Frammenti di lunaUn luxury book, limitato appunto a sole 12 edizioni, a cui viene allegato un frammento di suolo lunare. Costo esorbitante: 60 mila euro. Ma d’altra parte, la Luna non è proprio dietro l’angolo!

 

 

 

 

 

 

 

 

Le pietre, tutte di dimensioni diverse, hanno un peso che varia dai 0,4 ai 30,34 grammi. Differiscono inoltre nel colore, nella composizione e nella storia individuale.
Tanto per fare un esempio, la Lunar Rock 1969 è un frammento di 348 grammi, ritrovato in Marocco, ed ha la particolarità di essere ancora integro – è sopravvissuto agli esperimenti del caso. Nelle missioni Apollo fra il 1969 e il 1972 sono stati portati sulla Terra 2.196 frammenti di pietra lunare, per un peso complessivo di 382 chili. Alcune rocce più grandi sono state in seguito divise, fino ad arrivare ai 140mila frammenti attuali. Oltre 500 dei quali oggi sono dispersi: semplicemente smarriti oppure venduti sul mercato clandestino. Buona parte della diaspora delle rocce lunari è dovuta alla decisione del presidente Richard Nixon nel 1969 di regalare "come gesto di buona volontà" due frammenti a ciascuno Stato americano e a ciascuna nazione del mondo. Delle 370 pietre lunari donate, solo la metà è ancora al suo posto.

Norman Mailer - Libro Moonfire - Frammenti di luna

 

 

 

 

 

Per questa ragione, fra le 12 pietre lunari è la più costosa: occorrono infatti 480 mila euro per entrarne in possesso.
L' ultima pietra lunare  è stato recuperata in un fast food di Buffalo, Texas pochi giorni fa. Rafael Navarro, un giocattolaio colombiano di 67 anni, stava cercando di vendere un frammento di 3 centigrammi a 100mila dollari. Non sapeva però di avere di fronte, anziché un acquirente reale contattato su eBay, Joseph Gutheinz, soprannominato "the moon rock hunter": il cacciatore di pietre lunari. Ex agente speciale della Nasa, oggi docente alla Phoenix University e capo di una squadra speciale formata dai suoi migliori studenti, Gutheinz si occupa di recuperare le pietre lunari rubate o sparite dal 1998, quando quasi per caso si ritrovò fra le mani un frammento da 5 milioni di dollari in vendita sul mercato clandestino.

Da non confondere sicuramente con un altro genere di pietra lunare, chiamata molto similirmente  in India, la pietra di luna: è considerata una pietra sacra. Associata con la luna, la pietra era indossata della dea Diana e in Oriente amuleti di pietra di luna erano spesso appesi ad alberi da frutto per assicurare colture feconde e abbondanti e nel medio evo, dagli alchimisti, si riteneva che se tenuta in bocca, la pietra di luna poteva contribuire nel prendere decisioni appropriate. Una antica leggenda senegalese racconta che questo cristallo nasce da un gioco d’amore tra la Luna e l’acqua del mare. Una sorta di creatura che abbia quindi in sé dell’una dell’altra. Un connubio perfetto è il risultato. Apprezzato da sempre per la sua bellezza iridescente, quasi eterea.
La storia invece ci riporta che Plinio, nella sua opera, "Storia naturale", ne parla come di una pietra argentea alla quale la luna comunica tutte le sue virtù, oltre che la propria bellezza e la propria aura di mistero.
In oriente invece, la Pietra di Luna viene considerata la pietra femminile per eccellenza, si crede che la fanciulla che riuscirà a coglierne cinque (quando appaiono nelle notti di luna nuova) diventerà sposa di un re. Era inoltre pratica comune per le loro veggenti tenerne una in bocca per predire i futuro durante le notti di luna piena.
E’ l’iridescenza particolare che dà il nome al fenomeno stesso, definito dagli studiosi “adularescenza”.
  

  La pietra di luna è gemma di intuizione e comprensione profonda, aiuta a bilanciare il corpo emozionale accentuando la libertà di espressione, ed attenua in particolare le tendenze aggressive.
Apportando energia femminile, la pietra di luna apre il nostro lato più yin, può stimolare il funzionamento della ghiandola pineale, bilancia i cicli ormonali interni con i ritmi della natura, allevia il dolore mestruale e nella gravidanza, favorisce la fertilità e aiuta a stimolare il sistema linfatico e immunitario. Può ridurre il gonfiore e il fluido corporeo in eccesso.
Anche se spesso considerata una pietra da donne, la pietra di luna può essere molto utile agli uomini di aprire il proprio sé emotivo.

La pietra di luna più pregiata viene estratta principalmente dallo Sri Lanka.
Essa aiuta a essere più consapevoli del fatto che tutte le cose sono parte di un ciclo di cambiamento costante. Il momento ideale e di massima risonanza per usare la pietra di luna è durante la fase di luna piena.
Grazie alla sua associazione con acqua, la pietra di luna risulta essere molto protettiva con persone che abitano vicino a luoghi di mare.
La pietra di luna connette benissimo tra loro il secondo e sesto chakra, migliorando la sensibilità intuitiva attraverso comportamenti meno sopraffatti da sentimenti personali.
Funziona a meraviglia quando la pietra di luna è abbinata al granato, (rivelando la verità dietro le nostre illusioni) e se usata in concomitanza con l'ametista nei chakra superiori.

Le Pietre di Luna migliori provengono dal Sri Lanka e dai territori circostanti, giacimenti minori ma di uguale pregio sono anche in Brasile, negli Stati Uniti, ed in Australia. E, cosa curiosa, anche in Italia abbiamo dei giacimenti di Pietra di Luna. Il suo secondo nome infatti, Adularia, deriva proprio dalla zona nelle alpi in cui si formano i fiumi Adda e Reno, che anticamente era chiamata Adula.
La Pietra di Luna è una delle pietre femminili per eccellenza, legata per questa sua caratteristica anche alla divinazione, ai sogni, ai sentimenti ed alla medianità.
La Pietra di Luna è nota da tutte le culture o quasi come una gemma di pace emotiva, tranquillità e armonia.
Oltre che alle energie della Luna è anche associata alle energie della Dea e, in quanto pietra della Dea si crede che accresca il potere femminile presente in ogni individuo portando in primo piano i suoi sentimenti e le sue emozioni. Proprio per questo motivo è molto indicata per il lavoro con l’elemento Acqua.
Dal punto di vista terapeutico, questo cristallo è associato con la gravidanza, viene utilizzato per regolarizzare il ciclo mestruale e la fertilità, in particolare può essere utilizzato per agevolare il parto o anche per aiutare il neonato durante i primi giorni di vita, quando il trauma dal grembo materno all’ambiente esterno è ancora profondo. Essendo anche un cristallo legato all’inconscio, la Pietra di Luna è ottima anche in caso di istinti troppo aggressivi o in occasione di lunaticità patologica. Altro utilizzo della pietra in questo campo si ha per alleviare malattie psicosomatiche dovute allo scarso adattamento in ambienti nuovi (traslochi, cambi di relazione etc.)
Infine dato il suo legame con l’inconscio e con il sonno, la Pietra di Luna in camera da letto aiuta chi ha problemi di insonnia e rende il sonno un momento ristoratore.
Dal punto di vista esoterico invece il cristallo è ottimo per lavorare sulla propria ricettività.
Persone troppo rigide e razionali possono trovare giovamento dall’utilizzo della Pietra di Luna per smussare gli angoli e diventare più disponibili ed emotivi.
per la sua peculiarità la Pietra di Luna è spesso usata anche per alleviare le discussioni di coppia, quando l’uomo è troppo impuntato sulle proprie ragioni.
Portare una Pietra di Luna durante le discussioni o riporla nel cuscino se la copia dorme nello stesso letto, può aiutare a ritrovare la pace ed a valorizzare il lato sentimentale del rapporto.

 

Condividi post

Repost 0
Published by il conte rovescio - in Curiosita'
scrivi un commento

commenti

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg