Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
2 agosto 2014 6 02 /08 /agosto /2014 22:13

A volte ci si ritrova a chiedersi se sia reale volteggiare nel vuoto e carpirne la sua semplicità, o stare con i piedi per terra e sentire il peso del proprio corpo, incatenato nalla legge della gravità che il tuo stesso pianeta natale ti obbliga a rispettare. Quando si è distante anche poco dal proprio corpo base, ha tutto una vibrazione diversa. Pensieri, dolore, preoccupazione riesci chiaramente ad avvertirli in te stesso come per nulla importanti, possono esssere messi da parte o ignorati. Così inizi a volteggiare, notanto quello che ti circonda come trasparente e facilmente superabile. Ti chiedi fino a dove puoi spingerti in quella forma di luce, perchè sei così facilmente libero e pieno di comprensione che tutto sembra realizzabile solo percependolo. Ma che differenza esiste allora , tra quello che siamo tutti i giorni e quello di cui sto parlando?

E' possibile creare e dare logica a due mondi del tutto diversi e allo stesso tempo così vicini e percepibili? Si.

Fino a che la logica continuerà ad essere nella nostra mente, questo, non avrà significato e ritenuto come follia, sogno,scherzo. Entrare a contatto, anche superficialmente, con la dimensione prossima più vicina, ci potrà rendere cosciente che per quanto poco abbiamo iniziato a capire, diventiamo sempre più piccoli e insignificanti dinanzi all' immenso. Eppure abbiamo modo di avere la fortuna di provare questa sensazione, senza imbroglio, senza secondo fine. Appena si entra nello stato di risonanza, tutto smette di avere senso e inizia ad avere una semplice visione di cosa stai facendo. Un detto di Gesù è sempre stato il migliore ed ancora oggi, vale.

IL POTERE PIù GRANDE LO NASCONDERò ALL' INTERNO DEL CUORE DI OGNI UOMO, POICHè ALTROVE, L' UOMO UN GIORNO POTRà ARRIVARCI CON I MEZZI CHE COSTRUIRà.

Per entrare all' interno del proprio cuore, devi abbandonare tutto quanto ti circonda ed entrare all' interno di te stesso, dove soldi e potere non hanno senso. Non hanno senso.

Puoi vedere il cosmo, universi, soli che nascono e che muoiono, galassie, e chissà quali altri cose esterne a noi, solo per comprendere che noi siamo esattamente ciò che siamo. Una parte di tutto.

 Siamo prigionieri di un mondo che non vuole liberarci dalle nostre catene? Possono le catene imprigionare qualcosa che è parte integrante del tutto? Fisicamente si, tangibili, forti, difficili da rompere, nostre torturatrici. Vale sempre e solo a livello fisico, poichè sarebbe come dire che incateno un morto e gli impedisco di scappare. Non ha più nessun senso, a meno che non si voglia provare a dare credito a superstizioni e riti wodoo.Rimane sempre e solo a livello terreno, tutto la nostra inventiva malefica e arcigna.

Quel livello di cattiveria che sfocia dal primo sottile strato della dimensione sottile, pùò,  effettivamente colpire qualcosa della nostra essenza.S i entra in profondità e si danneggia in egual modo, da ogni lato, una armonia che richiede molto tempo per poter rientrare nei propri limiti.  Chi utilizza determinati riti come malocchio, fatture, si ritroverà a fornteggiare luoghi senza luce e senza tempo, ma con un solo interrogativo. Non finisce.

 

il conte rovescio

www.sonoconte.over-blog.it


Condividi post

Repost 0
Published by il conte rovescio - in Esopsicologia
scrivi un commento

commenti

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg