Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
17 gennaio 2013 4 17 /01 /gennaio /2013 21:22
 
Il telescopio da 2,2 metri dell’ESO/MPG all’Osservatorio di La Silla in Cile mostra le più belle immagini di questo oggetto poco noto mai scattata in luce visibile. Sulla sinistra dell’immagine si vede una colonna scura che sembra una nuvola di fumo. A destra risplende un piccolo gruppo di stelle brillanti. A prima vista le caratteristiche di questi oggetti non potrebbero essere più diverse, ma in realtà sono intimamente legate tra loro.
La nube contiene enormi quantità di polvere cosmica fredda ed è un vivaio in cui nascono le nuove stelle. È probabile che il Sole si sia sviluppato in una zona di formazione stellare simile a questa, più di quattro miliardi di anni fa.


Quando le zone più dense di queste nubi si contraggono sotto l’effetto della gravità, si scaldano e iniziano a emettere luce. All’inizio questa radiazione è bloccata dalle nubi di polvere e può essere osservata con telescopi a lunghezze d’onda maggiori della luce visibile, come per esempio nell’infrarosso. A mano a mano le stelle diventano più calde e più luminose e la loro intensa radiazione e i venti stellari dissipano gradualmente le nubi circostanti finché si mostrano in tutto il loro splendore.
Gli scienziati hanno ribattezzato la nube con il nome di Lupus 3, e si trova nella costellazione dello Scorpione, a 600 anni luce dalla Terra. Queste due immagini sono considerate le migliori mai scattate dall’European Southern Observatory. “A prima vista le due immagini sembrano descrivere due situazioni completamente diverse – spiega al Daily Mail un portavoce dell’ESA – ma i due fatti sono strettamente connessi tra loro”. La nube, infatti, sarebbe un’incubatrice di stelle neonate: quando le regioni più dense della nube si contraggono a causa della propria gravità, si riscaldano dando vita a una nuova stella, la cui luce rimane bloccata dai gas che la circondano. Ma mano a mano che la stella diventa più calda, i venti stellari soffiano via i gas, liberando la luce. “La stella luminosa al centro dell’immagine è un esempio perfetto – spiegano ancora dall’ESA – La luce blu e pulsante è caratterizzata dalle polveri che ancora avvolge il nuovo corpo celeste.Anche se meno evidenti a prima vista di queste stelle blu luminose, molte altre stelle giovani sono state trovate in questa zona, uno dei vivai stellari più vicini al Sole.
 
 
 
 

Condividi post

Repost 0
Published by il conte rovescio - in astronomia
scrivi un commento

commenti

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg