Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
2 agosto 2014 6 02 /08 /agosto /2014 21:56

(AGI) - Rimini, 2 ago. - Dieci anni dopo, la morte di Marco fa ancora notizia: la procura di Rimini ha deciso di valutare le ipotesi contenute in un esposto presnetato dal legale della famglia secondo cui il campione di ciclismo sarebeb stato ucciso.

 

(AGI) - Rimini, 2 ago. - Dieci anni dopo, la morte di Marco fa ancora notizia: la procura di Rimini ha deciso di valutare le ipotesi contenute in un esposto presnetato dal legale della famglia secondo cui il campione di ciclismo sarebeb stato ucciso. "Omicidio con alterazione del cadavere e dei luoghi" e' l'ipotesi di reato formulata dagli inquirenti. L'atleta dunque, potrebbe non essere deceduto per suicidio il 14 febbraio 2004.

Nella camera d'albergo di Cesenatico, ci sarebbe stato qualcun altro. La procura di Rimini, dieci anni dopo la morte del grande campione, ha dunque deciso di riaprire il caso. Marco Pantani, secondo la nuova ipotesi dell'inchiesta, riportata dal quotidiano sportivo, "sarebbe stato picchiato e costretto a bere la cocaina mentre era nella propria stanza d'albergo". Secondo le indiscrezioni di Gazzetta dello Sport e La Repubblica, il Pirata sarebbe stato ucciso. Pesano le conclusioni della nuova perizia realizzata dal professore Avato, secondo la quale le grandi quantita' di stupefacente trovate nel corpo di Pantani si possono assumere solo se diluite in acqua. "16 anni fa, 2 agosto, Marco vinceva il Tour e quest'anno, a 10 anni dalla sua morte, mentre Cesenatico festeggiava la sua notte gialla non piu' dedicata a lui do una notizia a tutti i tifosi e a quelli che hanno creduto e voluto bene al mio Marco: il caso e' aperto per omicidio".

Lo scrive su Facebook Tonina Pantani, mamma di Marco, morto 10 anni fa in un albergo di Rimini, confermando le indiscrezioni di "Gazzetta" e "Repubblica" secondo cui la Procura di Rimini avrebbe deciso di avviare una nuova inchiesta sulla morte del Pirata accogliendo un esposto della famiglia. Procuratore Rimini: atto dovuto, studieremo carte "E' un atto dovuto: c'e' un esposto che ha fatto la madre di Pantani, lo stiamo studiando: indagheremo" ha detto il procuratore capo di Rimini, Paolo Giovagnoli. L'ipotesi contenuta nel fascicolo e' ora omicidio volontario: i magistrati dovranno accertare, secondo quanto denunciato dalla famiglia (Pantani sarebbe stato picchiato e costretto a bere della cocaina), l'esistenza o meno di incongruenze nelle indagini che seguirono la morte del pirata, tenendo conto della nuova perizia agli atti e delle risultanze del processo sul caso. (AGI) .

Condividi post

Repost 0
Published by il conte rovescio - in Cronaca
scrivi un commento

commenti

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg