Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
">

LOGO-SITO-19-gennaio

18 luglio 2012 3 18 /07 /luglio /2012 22:05

navigare in internet senza mouse

 

Se ne parlava già nel 2007 di questa innovativa tecnologia che poteva permettere di eliminare il classico mouse del computer con...la semplicità dello sguardo. Non più, cliccate, ma qualcosa di più complesso. Studiato anche in altri ambiti come la medicina,questo dispositivo sviluppato da ricercatori europei potrebbe presto aiutare milioni di persone che soffrono di malattie come la sclerosi multipla, il morbo di Parkinson e la distrofia muscolare a interagire con i loro computer e ciò che li circonda usando gli occhi.

Il dispositivo sarebbe in grado di aiutare anche le persone che hanno subito un'amputazione o lesioni della colonna vertebrale. Questo ingegnoso dispositivo tecnologico, progettato da ricercatori dell'Imperial College di Londra nel Regno Unito, riesce a capire esattamente dove una persona sta guardando seguendone i movimenti degli occhi, permettendo così di controllare un cursore sullo schermo nello stesso modo in cui si controlla tramite il mouse. Finora il team ha dimostrato che la tecnologia, presentata sul Journal of Neural Engineering, può permettere agli utenti di giocare a un videogioco senza usare le mani, navigare su internet e scrivere un email.

Martin Tall, è uno studente che segue un master in scienze cognitive  alla Lund University. Ha sviluppato NeoVisus: un sistema di ricognizione e tracciamento dell’occhio umano, con il quale è possibile una nuova forma di interazione uomo-computer direttamente attraverso lo sguardo. L’utente comodamente seduto davanti al suo pc, senza muovere un solo dito, riesce a fare tutto quello che fa di solito semplicemente guardando il monitor. Provate ad immaginare in automobile un HUD in semitrasparenza posizionato sul parabrezza e gestito da un sistema simile.

Il dispositivo é formato da due veloci telecamenre da console di videogiochi attaccate a un paio di occhiali al di fuori della visuale. Le telecamere fanno continuamente fotografie dell'occhio per capire dove l'utente sta guardando e questo permette ai ricercatori di usare una serie di calibrature per determinare esattamente il punto verso il quale una persona rivolge lo sguardo sullo schermo. Per di più, i ricercatori possono usare anche delle calibrature più dettagliate per determinare a quale distanza stanno guardando. Questa scoperte potrebbero un giorno aiutare le persone a controllare una sedia a rotelle elettronica guardando semplicemente verso il luogo dove vogliono andare o a muovere un braccio robotico protesico. Questo dispositivo, attuabile dal punto di vista commerciale, usa appena un watt di energia e può trasmettere dati in modalità wireless tramite Wi-Fi o USB a qualsiasi computer Windows o Linux.

Il sistema permette anche agli utenti di cliccare su un oggetto sullo schermo usando gli occhi, invece del tasto di un mouse. I tentativi precedenti di replicare il click del dito comportavano che gli utenti osservassero un'icona per un periodo di tempo prolungato o battessero le ciglia, ma quest'ultima non è la soluzione ideale visto che tale movimento è un'azione involontaria e non intenzionale. Questa volta i ricercatori hanno porgrammato il dispositivo per riconoscere un semplice batter d'occhio volontario come se fosse il click di un mouse.

 Il dott. Aldo Faisal dell'Imperial College di Londra ha detto: "Siamo riusciti a ottenere due cose: abbiamo costruito un sistema di rilevamento dello sguardo a 3D che è centinaia di volte più economico dei sistemi commerciali e lo abbiamo usato in un'interfaccia neurale che permette ai pazienti di interagire più facilmente e più velocemente rispetto alle esistenti tecnologie invasive che sono decine di migliaia di volte più costose. Si tratta di un'innovazione frugale: sviluppare software più intelligenti e basarsi su hardware esistenti per creare dispositivi in grado di aiutare le persone di tutto il mondo a prescindere dalle circostanze sanitarie."Il paziente con il movimento degli occhi può così comporre parole e frasi sul monitor per comunicare con i presenti, ma può anche collegarsi con il mondo esterno utilizzando, con la stessa modalità, Internet e posta elettronica, telefono ed invio sms. È inoltre possibile utilizzare iAble My Tobii per la lettura di e-book, la redazione di testi, l'archiviazione di immagini e documenti, il controllo dei dispositivi domestici come luci, radio e televisori.

Condividi post
Repost0

commenti

 FORUM

Cerca

nuovo sito conte critico

Testo Libero

Articoli Recenti

  • Il 2021 tra le incognite del Covid. Ecco cosa dicono le profezie del Ragno nero
    Profezia del Ragno Nero del 2021. Una profezia che ha già nel passato dimostrato di essere attendibile. Basti pensare che l’anno scorso la profezia parlava sia del Covid che del Recovery found. Quest’anno l’anno sarà caratterizzato dalla “Corona di San...
  • Una lunga attesa
    Ciao a tutti, miei cari lettori. Il tempo passa, inesorabile, con la pandemia, senza una pandemia, che fuorvia una vita o meglio la destabilizza, fino a mutarla, con stressanti perdite di tempo e di idee che mutano come le varianti covid. Da tempo non...
  • Covid 19: il fuoco greco
    Analogia di un comportamento simile. Mi spiego: Wuang (Cina), nell' anno 2019,nei laboratori speciali dove si manipolano i ceppi virali, con molta probabilità inizia, tramite laboratorio, una lavorazione su di un virus con fattezze simili all' influenza...
  • I segreti del penultimo manoscritto di Qumran
    Un panorama ormai noto: le pareti a strapiombo sul Mar Morto nella zona di Qumran. (foto Franco56 / Wikimedia Commons) Due ricercatori universitari di Haïfa (Israele) hanno ricostruito i contenuti di uno degli ultimi rotoli di Qumran ancora da interpretare....
  • Cosa c’è alla fine del buco più profondo della Terra?
    Per rispondere a questa domanda basterebbe affermare: “rimuovi questo tappo di metallo arrugginito che vedi nella foto e troverai il buco più profondo della Terra”. Tuttavia, ed è davvero singolare, sappiamo molto di più su alcune galassie lontane che...
  • Sensazioni fantasma: il mistero di come il cervello tocca il processo
    Hai mai pensato che qualcuno ti avesse toccato il braccio sinistro quando, in effetti, avevano raggiunto la tua destra? Gli scienziati conoscono questo fenomeno come una sensazione fantasma e può aiutare a far luce su come i processi del cervello umano...
  • Abhigya Anand e la sua teoria sulla prossima catastrofe
    Saturno e Giove il 21 dicembre che è il giorno del solstizio ci appariranno vicinissimi, un allineamento che è stato visibile solo 800 anni fa, tra il 4 e il 5 marzo del 1226. Ultimo aspetto da sottolineare: Abhigya Anand avrebbe pure previsto il ritorno...
  • Alla scoperta delle Grotte Alchemiche nella magica Torino sotterranea
    Torino: la città magica, la città esoterica, la città occulta. E la città alchemica. Tra le mille narrazioni, simbolismi, leggende che permeano il capoluogo più misterioso d’Italia, la possibilità che nel suo sottosuolo si celino dei passaggi interdimensionali....
  • Commemorazione dei defunti: il 1 novembre
    Il 1 Novembre si celebra la festa di Ognissanti, una festività religiosa dedicata appunto a tutti i santi, quindi idealmente è il giorno dell’onomastico di chiunque porti un nome legato alla figura di un martire beatificato. Ognissanti è una solennità...
  • L' insostenibile leggerezza dell' essere umano
    Covid19, ultima frontiera: nonostante sacrifici e privazioni, lockdown, in casa, privati delle libere uscite, fondamentalmente per il bene primario della vita stessa e per rispetto di chi lavora negli ospedali in maniera sempre più oltre il limite della...

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg