Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
20 gennaio 2013 7 20 /01 /gennaio /2013 23:16

Quando la tecnologia interviene in nome dell' astronomia, il binomio talvota risulta veramente incredibile e stupefacente: ammirate l'animazione 3D dela nebulosa Melotte 15.      


L'astrofotografia riesce sempre a stupire, ma quello che il finlandese J-P Metsavainio è riuscito a fare, ha quasi del trucco magico! Si tratta di una complessa e bellissima animazione 3D della nube di polvere e gas chiamata Melotte 15, all'interno della Nebulosa Cuore, detta IC 1805.
Non è la prima volta che Metsavainio si è avventurato nel creare immagini 3D, ma si trattava di immagini stereo da vedere con occhialini. Questo nuovo lavoro sperimentale in 3D è davvero incre visione in 3Ddibile!
 
"I miei esperimenti 3D sono un misto di scienza e di impressioni artistiche" ha spiegato l'astrofotografo. "Raccolgo distanze e altre informazioni prima di fare la conversione 3D. Solitamente ci sono stelle conosciute che causano l'ionizzazione, così so piazzarla nel posto giusto alla giusta distanza. Se conosco la distanza alla nebulosa, posso regolare le distanze delle stelle e quindi la quantità di stelle davanti e dietro l'oggetto."

 

 

Immagine singola della nebulosa Melotte 15. Credit: Metsavainio

Normalmente per le stelle usa una regola ad occhio che è "se sono più brillanti sono più vicine" ma non sempre vale e se sono conosciute le distanze reali, cerca di usare quelle. Molte forme 3D possono essere capite anche solo analizzando attentamente le strutture interne alla nebulosa, come eventuali nubi di più scure, che devono trovarsi davanti alla nebulosa di emissione per potersi vedere bene.

"La struttura generale di molte regioni di formazione stellare è molto simile" ha spiegato Metsavainio. "In quest'immagine, c'è un gruppo di stelle appena nate, che si trovano all'interno della nebulosa. Il vento stellare proveniente da queste giovani stelle sta soffiando il gas in tutte le direzioni e forma una specie di buco intorno. Le formazioni simili a pilastri presenti nella nebulosa devono anch'esse avere origine da un punto preciso per la stessa ragione."

Per quest'osservazione ci sono volute 45 immagini da 1.200 secondi di esposizione l'una, per un totale di circa 15 ore di osservazioni.

Metsavainio ha paragonato la sua attività al processo di uno scultore e ha spiegato che cerca di rendere i suoi lavori quanto più vicini alla realtà possibile. "Quanto è preciso l'esito finale del modello dipende da quante informazioni si conoscono. e quante ne ho indovinato. La motivazione per creare questi studi 3D è per riuscire a mostrare che gli oggetti nelle immagini che vediamo non sono come dei dipinti su delle tele ma sono in realtà oggetti 3D che galleggiano nello spazio tridimensionale. "

Un'altra ragione per cui crea queste animazioni è semplicemente perché sono divertenti da fare e semplicemente perché "Si può fare".

http://www.astroanarchy.blogspot.fi/search/label/animations

Condividi post

Repost 0
Published by il conte rovescio - in astronomia
scrivi un commento

commenti

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg