Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
26 agosto 2014 2 26 /08 /agosto /2014 21:37

Alle mie lamentele che la NASA ha inscenato gli sbarchi sulla Luna, qualcuno mi ha risposto qualcosa sul genere:

“Anche se la NASA avesse contraffatto le missioni Apollo, non è morto nessuno e dunque non è stato fatto nessun torto; perché allora ti interessi della cosa?”


Innanzitutto ci sono accuse che la NASA abbia ucciso qualcuno.

Secondo, anche se la cosa non avesse fatto male a nessuno e non fosse costata nulla ai contribuenti [statunitensi], la bufala degli sbarchi sulla Luna delle missioni Apollo danneggia tutti visto che ha fornito alla gente una visione distorta dell’universo. Questo a sua volta genera altri problemi.

Un esempio estremo potrebbe aiutare a comprendere come un raggiro “che non fa male a nessuno” possa nuocere a una nazione. Mettiamo il caso che la marina militare statunitense, dopo aver contraffatto un viaggio nel fondale dell’oceano Pacifico, affermi di aver scoperto centinaia di città tecnologicamente avanzate piene di sirene. Scartereste un tale raggiro come una burla innocua?

L’effetto di un tale raggiro non sarebbe limitato allo spreco di denaro; per esempio:

• Farebbe sì che milioni di persone al mondo sognino di viaggiare raggiungendo il fondo dell’oceano per visitare quelle città.

• I testi scolastici insegnerebbero agli studenti questa incredibile scoperta delle città di sirene.

• Le aziende private cercherebbero investitori per costruire sottomarini che siano in grado di resistere a una pressione notevole.

• I creduloni statunitensi si vanterebbero che solo gli USA hanno la tecnologia per visitare le città delle sirene.

Consideriamo adesso l’effetto della bufala degli sbarchi sulla Luna delle missioni Apollo.

Gli astronauti riescono a vedere le stelle dalla Luna?

In uno scritto ho proposto una sfida di scienze ; in esso presento un diagramma che spiega la questione. La NASA vuole che crediamo che gli astronauti non furono in grado di vedere le stelle dalla superficie della Luna o in viaggio verso la Luna e di ritorno da essa.

Se gli astronauti non sono in grado di vedere le stelle, che cosa vedono guardando lo spazio esterno? Vedono un chiarore? Vedono un cielo blu? Vedono nuvole?

Se gli astronauti non riescono a vedere le stelle, che cosa vedono guardando lo spazio esterno?
Vedono un cielo bianco? Vedono arcobaleni?

La NASA ha ingannato milioni di persone nel credere che se visitassero la Luna non sarebbero in grado di vedere nessuna stella. (Se avete bisogno di aiuto per comprendere che cosa avrebbero dovuto vedere gli astronauti, date uno sguardo a questa pagina .)

Quanto è pericolosa la radiazione nello spazio?

Prima degli anni 1950, nessuno sapeva cosa fosse lo spazio esterno; negli anni 1950 e negli anni 1960 la NASA lanciò alcune sonde per esplorare lo spazio e scoprì che la luce solare nello spazio esterno è piena di raggi X, protoni, e altre particelle atomiche.

Il campo magnetico della Terra e l’atmosfera ci proteggono dai raggi X e dalle particelle atomiche, oltre che dalla luce ultravioletta, particolarmente quella ad alta frequenza, che viene bloccata dall’atmosfera.

La NASA ha scoperto anche la presenza nello spazio di radiazione gamma non proveniente però per la maggior parte dal Sole ma, piuttosto, da tutte le direzioni.

Cosa più sorprendente, la NASA ha scoperto che provengono più raggi gamma dalla Luna che dal Sole. La superficie della Luna reagisce al bombardamento di particelle atomiche provenienti dall’esterno del nostro sistema solare emettendo raggi gamma.

Si nota lo stesso effetto negli acceleratori di particelle, nei reattori nucleari, e nelle macchine per la produzione di raggi X. In una macchina che genera raggi X gli atomi di un bersaglio metallico bombardato da elettroni ad alta velocità reagiscono emettendo raggi X; tanto più veloci sono gli elettroni che colpiscono il bersaglio, tanto più potenti sono i raggi X emessi in questo modo.

La superficie lunare è bombardata da particelle atomiche provenienti dallo spazio esterno che viaggiano però a velocità di gran lunga superiori a quelle degli elettroni impiegati nelle macchine per la generazione di raggi X. Ne consegue che la Luna emette raggi gamma potenti, non deboli. La Luna è un bersaglio sferico in una “macchina cosmica per la generazione di raggi gamma.”

Se i nostri occhi percepissero i raggi gamma come una luce viola e se potessimo viaggiare oltre l’atmosfera del nostro pianeta, vedremmo che la Luna brillare di luce viola, un viola molto più intenso di quello del Sole.
Un sito internet sull’emissione di raggi X e di raggi gamma da parte della Luna

Lo spazio esterno è un ambiente orribile, simile all’interno di un reattore nucleare, benché la radiazione nello spazio esterno non raggiunga i livelli di concentrazione presenti in un reattore nucleare.

Come ha fatto la NASA a proteggere gli astronauti da tutti quei raggi X, raggi gamma, e particelle atomiche? La NASA afferma che i livelli di radiazione sono insignificanti e quindi non era necessaria un granché di protezione.

La verità sulla radiazione nello spazio non ci sarà mai nota fino a che il mondo non si munirà di governi migliori.

Le orbite terrestri a bassa quota sono più sicura del profondo spazio esterno

John Glenn e altri tra i primi astronauti non avevano bisogno di forti protezioni perché:

  • Sono stati nello spazio solamente per poche ore.
  • Nelle orbite a bassa quota gli astronauti sono protetti dalla maggior parte dei fotoni e degli elettroni che provengono dal Sole venendo questi deviati dal campo magnetico terrestre.
  • La Terra agisce da schermo protettivo per gli oggetti che le sono vicino, come illustrato nel disegno sottostante.
Le frecce nere mostrano che, per gli oggetti che si trovano nelle orbite terrestri a bassa quota, molta radiazione e molti meteoriti vengono bloccati dalla Terra.

Un’astronauta per viaggiare fino alla Luna dovrebbe attraversare le fasce di radiazione di Van Allen; si tratta di una zona ad alta concentrazione di protoni ed elettroni.

Una volta attraversate queste fasce di radiazione verrebbe esposto a raggi gamma, raggi X, particele atomiche, e meteoriti provenienti da tutte le direzioni.

Che cosa accade a una creatura vivente che attraversa le fasce di radiazione di Van Allen? Quanto riuscirebbe a sopravvivere all’interno di tali fasce? E quanto riuscirebbe a sopravvivere nello spazio profondo?

Ci sono anche moltissimi meteoriti minuscoli che viaggiano in tutte le direzioni a velocità estremamente elevate. Per quanto tempo un’astronave è in grado di resistere al bombardamento di questi meteoriti minuscoli? Quanto può resistere a questo bombardamento la tuta spaziale di un’astronauta? Non lo sapremo fino a che non ci muniremo di governi migliori.

Le aurore

Ai poli terrestri, quello nord e quello sud, c’è meno protezione dalle particelle atomiche provenienti dal Sole dato che il campo magnetico terrestre in quelle zone è meno intenso. Alcuni elettroni e protoni provenienti dal Sole colpiscono le molecole d’aria in vicinanza dei poli, facendo sì che gli atomi emettano una luce intensa, proprio come avviene per le lampade al neon. Questo bagliore viene chiamato “aurora.”



Il bagliore delle aurora è una prova che lo spazio è un ambiente mortale.

Le aurora colorate sono stupefacenti ma sono una prova che lo spazio esterno è un posto molto pericoloso. Visto che le particelle atomiche fanno sì che l’atmosfera emetta un bagliore, che cosa farebbero agli astronauti?

Non lo sapremo fino a quando non ci muniremo di governi migliori.

Aggiornamento del luglio 2009: Qualcuno mi ha spedito i collegamenti telematici ad alcune fotografie delle aurore scattate da un astronauta a bordo della stazione spaziale orbitante. Dateci un’occhiata qui !

I viaggi in aeroplano ci espongono alla radiazione

L’atmosfera e il campo magnetico terrestri ci proteggono da parecchie radiazioni e particelle provenienti dallo spazio esterno; conseguentemente quando siamo a bordo di un aeroplano veniamo esposti a un livello di radiazione leggermente superiore di quando siamo a terra; maggiore la quota a cui voliamo e più elevato è il livello di radiazione a cui siamo esposti.

Se volassimo proprio sopra il polo nord o quello sud, verremmo esposti a un livello di radiazione perfino più intenso, fatto presumibilmente noto a tutte le compagnie aeree che infatti evitano tutte di volare in prossimità dei poli.

Le compagnie aeree inoltre alterano le rotte quando il Sole emette grosse quantità di particelle verso la Terra; le compagnie aeree sono maggiormente preoccupate per le particelle atomiche provenienti dallo spazio esterno degli astronauti delle missioni Apollo.

Nel 1969 la NASA ha mandato nello spazio una scimmia

La NASA, prima di mandare qualcuno sulla Luna, decise di condurre un esperimento per stabilire gli effetti di un lungo volo spaziale. Il 29 luglio 1969 la NASA mise in orbita attorno alla Terra una scimmia. Il piano prevedeva che la scimmia orbitasse attorno alla Terra per 30 giorni e che poi venisse riportata a Terra e sottoposta a varie analisi.

La NASA mantiene il segreto su quanto quella scimmia si fosse avvicinata alle fasce di radiazione di Van Allen, ma ammette che, una volta in orbita, le condizioni di salute della scimmia iniziarono a peggiorare pochi giorni dopo. Al nono giorno la NASA decise di far rientrare la navetta spaziale. La scimmia morì otto ore dopo il rientro del modulo spaziale.

Voi salireste a bordo di un’astronave diretta verso la Luna dopo aver assistito alla morte di una scimmia che è stata solo nove giorni in un’orbita terrestre? Ebbene, a una settimana dalla morte di quella scimmia, l’Apollo 11 decollò per la Luna.

La scimmia potrebbe essere morta semplicemente per come la NASA l’aveva confinata in una navetta spaziale minuscola, ma anche se così fosse, considererei quella morte un segno che la NASA non fosse pronta a mandare qualcuno sulla Luna.

Nel 1970 la NASA ha mandato nello spazio alcune rane

Nel novembre 1970, un anno e mezzo dopo aver affermato di avere a disposizione la tecnologia per mandare gli esseri umani sulla Luna, la NASA ha messo in orbita due rane per 7 giorni. Diversamente dal caso della scimmia, la NASA non aveva nessuna intenzione di riportarle nella Terra, ma voleva semplicemente osservare cosa accadeva a quelle rane.

Presumo che la morte di quella scimmia fece sì che alla NASA si fossero chiesti se fossero in grado di mantenere in vita una creatura qualsiasi per più di qualche giorno.

Abbiamo bisogno di protezione dai raggi ultravioletti?

Senza l’atmosfera che rimuove le componenti ad alta frequenza della luce solare ultravioletta, la pelle e gli occhi degli esseri umani verrebbero danneggiati velocemente. Uno dei filmati della NASA tuttavia mostra un astronauta che vaga per la Luna nella luce solare con la visiera opaca alzata.

Potete vedere questo e altri filmati nel sito internet della NASA.
Aggiornamento del 20 luglio 2009: La NASA ha “scoperto” una fotografia di Neil Armstrong nella quale si vede il volto dell’astronauta! Qui trovate un articolo notiziario al riguardo.

Alla fine qualcuno nel centro di controllo sulla Terra gli suggerì di abbassare la visiera opaca.

Molti visitatori della Florida sono più preoccupati per la luce ultravioletta degli astronauti, i quali si comportavano come se fossero sulla scena di un teatro, non in un ambiente misterioso e potenzialmente pericoloso.

L’assenza di gravità è divertente?

La NASA dà l’impressione che l’assenza di gravità sia una condizione molto divertente, equivalente al galleggiare in una piscina d’acqua. Tutti i fatti suggeriscono tuttavia che sia qualcosa di molto peggio che lo stare a bordo di una piccola imbarcazione in acque molto mosse.

L’assenza di peso provoca problemi seri al nostro sistema digestivo e al nostro senso dell’equilibrio, con il risultato che gli astronauti vomitano. Rimanere in assenza di gravità a lungo nuoce alla salute.

Tutti gli astronauti vomitano nello spazio? Con che frequenza vomitano gli astronauti? Hanno difficoltà a dormire? E a ingoiare il cibo?

La verità su tali questioni non sarà nota fino a quando non ci muniremo di governi migliori.

Le rocce lunari sono taglienti?

Gli astronauti, mentre si trovavano sulla Luna, sono caduti parecchie volte, senza mostrare segni di preoccupazione che le rocce frantumate presenti sulla Luna avrebbero potuto lacerare le loro tute spaziali pressurizzate. Non si sono mai presi la briga di ispezionarsi per vedere se ci fosse qualche taglio, né di controllarsi l’un l’altro per vedere se le tute reggevano.

Gli astronauti si comportavano come se fossero su sabbia umida in cui è innocuo cadere. La sabbia umida spiegherebbe anche perché gli astronauti lasciavano orme sul suolo lunare.

Le immagini riprese dalle navette spaziali esploratrici mostrano che la Luna è un misto asciutto di rocce frantumate. (Trovate alcune fotografie nel mio file in formato pdf  sulle missioni Apollo.) Se qualche roccia lunare avesse avuto i bordi taglienti, cadendo, gli astronauti avrebbero potuto lacerare le tute spaziali.

Non sapremo mai la verità su come sia la superficie della Luna finché non ci muniremo di governi migliori.

La NASA alimenta le fantasie di Star Trek

Il programma Apollo ha distorto la nostra percezione dell’universo, specialmente quella dei viaggi nello spazio. La NASA ha dato l’impressione che viaggiare nello spazio sia divertente e facile, il che ha fatto sì che milioni di persone assumano che ci siano forme di vita negli altri pianeti, le quali viaggeranno attraverso lo spazio e un giorno visiteranno la Terra.

Qualche scrittore di fantascienza ha immaginato storie fantastiche secondo le quali l’universo sarebbe pieno di creature intelligenti che viaggiano a velocità superiore a quella della luce e che si riuniscono spesso per bersi una birra.

Lo spazio esterno è un ambiente orribile

Sembra che ci siano milioni di persone affascinate dallo spazio esterno e migliaia di bambini che sognano di diventare astronauti. Se la NASA avesse detto la verità sullo spazio esterno, molti di questi sogni sarebbero andati in frantumi. A milioni perderebbero interesse nei telescopi, nella NASA, nell’astronomia, nei filmati di Star Trek e negli UFO. A milioni inizierebbero a rendersi conto che la Terra è una parte dell’universo incredibilmente bella.

La NASA, benché abbia qualche fotografia molto interessante dell’universo, non ha nulla di tanto bello quanto un’alba o un tramonto, né qualche fotografia in grado di sorpassare in bellezza un campo di fiori, la neve in una foresta, o l’acqua che scorre in un torrente tra le rocce.

La Terra è incredibilmente bella, ma quanti lo notano? A milioni, invece di godersi la Terra, sognano lo spazio esterno e gli alieni.

Il programma Apollo sta inavvertitamente facendo sì che milioni di statunitensi sprechino tempo e denaro per lo spazio e per i razzi. La gente, se si rendesse conto di quanto orribile sia lo spazio esterno, inizierebbe a notare quanto sia bella la Terra e, nel caso degli statunitensi, potrebbe iniziare a domandarsi perché spreca tanto denaro finanziando la NASA quando potrebbero concentrare i propri sforzi nell’abbellire le città con bei giardini.

Gli UFO a Roswell, nel New Mexico

In internet si trovano fotografie, provenienti presumibilmente dal governo statunitense, che mostrano il cadavere di un alieno originario di un altro pianeta, giacente su un tavolo operatorio, che sembra venga sezionato da alcuni medici statunitensi. Le fotografie, come è tipico per quelle che ritraggono gli UFO, sono sfuocate, motivo per cui i dettagli non risultano visibili.

Il governo statunitense a quanto pare cerca di tenere segreta quest’astronave aliena, celandola alle altre nazioni.

Queste fotografie provengono veramente dal governo USA? Presumo di sì; se questo è il caso allora sono una prova che il fenomeno degli UFO sono una bufala messa in circolazione dal governo USA. (Anzi, sembra che sia una bufala opera degli ebrei sionisti. Pare che i giudei sperassero di convincerci che gli alieni sono qui sulla Terra, il che permetterebbe loro di inscenare un’invasione di alieni o un contatto amichevole con essi; ho scritto qualche informazione sui dischi voltanti qui .)

Ci sono persone impaurite dappertutto

Ho idea che sia stato il governo statunitense a mettere in circolazione le voci di essere venuto in possesso del corpo di un alieno. Negli anni 1940 non ero ancora nato ma ho l’impressione che a quel tempo ci fosse una paranoia fortissima nei confronti del comunismo.

Presumo che qualche funzionario del governo statunitense abbia deciso di ingannare i russi nel credere che gli Stati Uniti fossero appena riusciti a mettere le mani su una tecnologia avanzata incredibile proveniente dallo spazio esterno, con lo scopo di intimidire i russi. Purtroppo a essere ingannati furono principalmente gli statunitensi!

La contraffazione di un’astronave marziana (e degli sbarchi sulla Luna) mi fa venire in mente i gatti, i quali cercano di sembrare più grossi e più pericolosi [rizzando il pelo].

Quando sono impauriti, sia gli animali che gli esseri umani cercano di sembrare potenti.

Gli statunitensi, se fossero stati in buone condizioni di salute mentale, avrebbero affrontato i russi rendendo la propria nazione qualcosa di magnifico che avesse inspirato e meravigliato i russi.

Gli statunitensi invece hanno reagito nei confronti dei russi comportandosi come animali stupidi e impauriti.

Invece che stupire il mondo, gli statunitensi impauriti hanno speso quantità di denaro enormi in armi per prepararsi a un attacco nucleare da parte della Russia.

Gli statunitensi sprecano anche tempo e denaro nel tentativo di sembrare potenti, inscenando per esempio gli sbarchi sulla Luna e fingendo di essere in possesso di un’astronave marziana. Attaccano inoltre minuscoli stati indifesi, vantandosi poi di essere una nazione coraggiosa.

Gli USA sono sempre stati un rifugio per i disadattati, gli alcolisti, i criminali, e i mentalmente malati. La maggior parte degli statunitensi sembra soffra di poca autostima; non molti statunitensi inoltre sono in grado di affrontare i problemi del mondo. È facile metter loro paura con lo spauracchio dei comunisti, dei terroristi, di Al Capone, dell’attentato dell’11 settembre, e, specialmente, dei nazisti.

Non intendo dire che le altre nazioni non abbiano cittadini che soffrano di squilibri mentali; in effetti, la maggioranza della gente in tutte le nazioni soffre di un cervello di scarsa qualità. Sembra che a questo mondo non siano in tante le persone felici.

Gli UFO; la categoria dello spettacolo d’intrattenimento

Forse qualcuno di coloro che affermano di essere stati rapiti dai marziani lavora per la CIA, mentre altri potrebbero essere stati ingannati con tecniche di controllo mentale nel credere di essere stati sequestrati dai marziani. Altri potrebbero mentire consapevolmente sugli UFO semplicemente per approfittare della vendita di oggetti a tema UFO.

Coloro che insistono che ci sarebbero alieni qui sulla Terra, fanno un’affermazione non supportata da prove. Qualcuno afferma di aver visto cose strane nel cielo, ma anch’io una volta vidi una strana ombra che si muoveva attraverso il cielo, di notte. Ciò però non dimostra che qui sulla Terra ci siano alieni provenienti da altri pianeti.

A milioni sono affascinati dal pensiero che alieni provenienti da altri pianeti vivano tra di noi. Costoro si attaccheranno a qualsiasi fatto sono in grado di trovare pur di credere all’esistenza degli alieni. Le ipotesi del complotto relative agli UFO fanno parte della categoria dello spettacolo d’intrattenimento.

È accettabile discutere la possibilità che ci siano marziani che vivano segretamente qui sulla Terra, ma affermando che è certo che qui sulla Terra ci siano i marziani o che il governo statunitense sia in possesso di un’astronave marziana si strappa solo una risata di derisione.

Il mio libro e il mio filmato, che affermano che l’attacco dell’11 settembre sia stato un’operazione voluta da certi esponenti del governo statunitense, sono il risultato di un’analisi seria basata su fotografie, dati sismici, e altre prove concrete.

Tuttavia non ci sono prove serie a supporto delle ipotesi sull’esistenza degli UFO. Coloro che credono all’esistenza degli UFO danno alle ipotesi del complotto una cattiva immagine, il che a sua volta è uno dei motivi per cui il governo promuove le storie sugli UFO.

Un altro motivo potrebbe essere che il governo USA potrebbe aver in programma di perpetrare un raggiro in cui viene finto un attacco di marziani ai danni della Terra.

Se il governo USA decidesse di inscenare un attacco da parte dei marziani e la gente ci cascasse, penso che smetterei di tentare di aiutare gli Stati Uniti.

http://hugequestions.com/Eric/Conspiracies11-I.htm

Condividi post

Repost 0
Published by il conte rovescio - in Mistero
scrivi un commento

commenti

SILVIA 08/27/2014 12:35


Ciao, ogni tanto facco capolino e son d'accordo con te: gli inganni non vanno tollerati in alcun modo! A parte che pare che anche da parte dei russi ci sono state cose non dette sulla conquista
dello spazio, ad esempio quanto ne morirono durante i vari tentativi prima di Gagarin, ma questa è una abitudine di tutti i governi.


Per quanto riguarda gli sbarchi sulla Luna pare che le scenografie furono curate, almeno nel primo sbarco, da niente meno che Steven Spielperg, lo sanno in molti che è un collaborazionista del
governo americano. Ho ragione di credere che sia vero. Come ho ragione di credere, come te che qualcuno sia morto. Siamo presi in giro dal potere da sempre, per dirla alla Pasquino e tu, continua
a gettare sassi nell'acqua, meglio che tacere.


Alla px!

il conte rovescio 08/27/2014 23:16



sempre!



 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg