Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
4 giugno 2014 3 04 /06 /giugno /2014 22:22

Libro segreto Russo rivela razze aliene

ALIEN RACES RUSSIAN SECRET BOOK
La prima versione del libro risale nel periodo di Stalin e fu migliorata nel corso degli anni con le statistiche e le foto di persone, soprattutto di bambini rapiti. È stato prodotto come un manuale di istruzioni per l'agente governativo. Una copia è stata trovata per caso in Siberia, nel 1981, in Buriazia.
Il libro è stato creato per gli agenti russi specializzati in materia, chiamati agenti SMERSH. La razza Maitre vive tra due pianeti del sistema solare, nella costellazioni Megopei. Per le sue dimensioni, questi pianeti sono superiori al pianeta Terra di tre volte. La razza Maitre è una razza distinta di parassiti, intenta a cogliere l'occasione per attaccare il pianeta. Essi hanno una crescita telemetrica e il loro aspetto esteriore non è diverso dagli esseri umani. 
Alcune di queste razze avrebbero visitato la Terra per la prima volta nel periodo preistorico, quando il genere umano era troppo primitivo per far emergere nuovi affetti nella loro coscienza.
Pertanto il primo tentativo di rapimento aveva lo scopo di testare e studiare l'Uomo come materiale di prova per verificare l'idoneità della popolazione del pianeta per una successiva colonizzazione e la conversione in schiavi del genere Umano. Queste razze che avrebbero visitato la terra e rapito degli Umani fin dalla preistoria, avevano intenzioni di colonizzare la terra, le cui intenzioni furono impedite da altre razze aliene, ermafroditi, che avevano un eta' media di 120.Questi alieni di 2 metri di altezza e con un cranio complesso hanno visitato la terra 20 volte sequestrando gli esseri umani per schiavizzarli, operando 520 sparizioni di persone. 
Questa razza deriva dalla terza stella nella costellazione Cetus (balena) che è una costellazione di vaste dimensioni; si estende per gran parte nell'emisfero australe, ma è ben osservabile anche dall'emisfero nord.
Essa dispone di 40 pianeti colonizzati con l'aiuto dei suoi schiavi catturati con la forza e che lavorano insieme ad altre otto specie di alieni. Mangiano carne e vivono su un pianeta simile alla Terra e sono in grado di interagire positivamente con le altre razze e avenano intenzione di rivelarsi agli esseri umani nel 2022.

Razza Lang:

Piccole creature, di circa 70 centimetri di altezza che vivono sulla sesta stella nella costellazione Chioma di Berenice, con 3 pianeti di origine le quali hanno colonizzato altri 10 pianeti; quesre piccole creature sono fonte di leggende come quelle degli gnomi ed elfi.La loro ultima visita sulla Terra e' avvenuta nel 2006, in occasione della quale hanno rapito più di 10 milioni di persone.

Razza Smad: 

Provengono dal pianeta Svok e sono dotati di navicelle coniche;sono identici agli esseri umani, e hanno solo 6 navicelle in esercizio.Hanno colonizzato 18 pianeti e hanno un grande interesse per la religione e gli studi sull'uomo. Questa e' una razza morente.
Razza Tengri Tengri: Proveniente da un pianeta omonimo settore galattico 56, la cui vita metropolitana intraterrestriale e' composta da una popolazione di 10 milioni di individui che visitano la Terra da 10.000 anni. Non hanno bisogno di acqua o di ossigeno,e vivono in gigantesche astronavi che possono trasportare 5 milioni indivídui..Questa razza e' in costante contatto con i governi della Terra.

Razza Graysli: 

Hanno un l'altezza di un essere umano, con i peli setosi e provene dalla costellazione di Virgem.La loro prima visita sulla Terra avvene ai tempi dei faraoni e hanno accompagnato la storia dell'umanità,trascorrendo 10 anni presso gli antichi Egizi. 

Razza Dorsay: 

Questa razza misura due metri di altezza e visita frequentemente la terra. E' originaria del sistema di Cassiopea ove vive su due pianeti. I membri di questa razza sono carnivori e mangiano altri esseri umani ed extraterrestri.Sono in guerra da 2 miliardi anni contro un'altra specie aliena. L'Ultima visita sulla Terra e' avvenuta sulle Alpi svizzere nel 2001.

Razza Strom:

Originari dell'Orsa Minore,sono degli esseri invertebrati e celenterati (simili a meduse), misurano 2 metri di altezza e studiano la flora della Terra in modo discreto da dopo la glaciazione,dopo aver colonizzato 20 pianeti. Sono dotatati di navicelle ottagonali.

Razza Spiantsy: 

Provenienti dalla costellazione Lyra dai pianeti Crime Ai Petri. Avançadíssimos. Sono esseri piccoli, con la pelle blu che emette dei riflessi. Sono in grado di arrivare sulla Terra in 20 minuti. La loro atmosfera e' ricca di idrogeno. E' una razza non violenta, e hanno colonizzato 40 pianeti. Si rendono invisibili quando si avvicinano agli esseri umani a meno che non vogliono il contrario, ma la loro presenza provoca ansia negli esseri umani. Questi esseri sono dotati di navicelle sferiche. Studiano la "deviazione della razza umana", e la loro azione è importante nel determinare il futuro della razza umana e il suo sviluppo.

Razza Solipsi Rai:

Lider Ymartin, una razza armoniosa che ha una civiltà di 2 miliardi di anni. Non posseggono colonie e studiano lo sviluppo di altri pianeti. Provengono dalla costellazione del Cigno. Sono muniti di potenti armi per difendersi. Sono ciò che noi chiamiamo i grigi.

Annunaki di Nibiru: sono arrivati sulla Terra circa 4000 anni fa e non 3500 come si pensa, e sono identici agli esseri umani ma molto più alti.Per soggiornare sulla Terra, gli Annunaki avevano sconfitto un altra potente razza che ha vissuto sul nostro pianeta. Il loro re e sua moglie Lilith Samael Annunaki erano ignari della presenza sulla Terradei rettili che avevano schiavizzato l'uomo. Essi collaborano solo con gli abitanti di zeta reticulianos, che non sono i grigi. I discendenti della zeta erano i faraoni d'Egitto.


Razza Kalenia: 

provenienti dalla costellazione dell'Aquila (Stella Tarazed),hanno colonie su 3 pianeti e vivono in media 150 anni. Spesso sono stati avvistati nell' Africa saariana. Alcuni di loro hanno visitato la terra 2300 anni fa ed il loro interesse è limitato ai minerali terrestri.
Razza Mithillae: lontani cugini dei rettiliani provengono da Alya stella nella costellazione del serpente, ma non sono visti come veri rettili. Visitano la terra dal 1965 soprattutto ai poli e sembrano degli esseri spaventosi.

Rettiliani: 

In realtà una delle tre specie è rimasta sulla terra per 15 mila anni e sono provenienti dalla costellazione Draco; hanno colonizzato 500 pianeti attraverso l' infiltrazione nei governi di ogni pianeta. A loro iacere lavorare dietro le quinte e sono tecnologicamente molto avanzati. Sono dotati di diversi poteri paranormali, tra cui l'invisibilità, la capacità di assumere forme diverse e spostarsi nell'interdimensionalita'. Hanno basi nel triangolo delle Bermuda, sulla costa della Danimarca e Nuova Zelanda. Sono rimasti sempre tra di noi.

Razza Alcohbata: 

questi esseri posseggono 5000 navicelle e hanno colonizzato 100 pianeti . E' una specie parassita e rapiscono gli umani per scopi sconosciuti; non interagiscono con altre specie aliene.Hanno origine dalla Costellazione Perseo. I loro veivoli sono stati visti per l'ultima volta nel 2001 in Canada.

Razza Negumak o Gnomopo; 

sono capaci del controllo mentale sui rapiti umani dopo che sono stati rilasciati. Lo scopo di ciò è sconosciuto. Ricordano delle creature insettoidi che hanno ispirato il film Independence Day e sono temuti dai governi terrestri.
Zeta reticulianos Shamtbhala:. Rappresentanti degli Annunaki sulla terra e' una sottospecie artificiale derivata dagli Zetas, ma più simili all'uomo. Il faraone eretico Akhenaton era un tipico esempio che venne rimosso dal potere assieme ai rettiliani. Hanno un eta' di 4000 anni, e sono i più antichi tipi di ibridi. Possono assumere una forma normale umana, ma con alcune malformazioni come il cranio allungato.

Razza Ramay: 

sono pacifici e responsabili dello sviluppo dei Maya, portando gli esseri umani provenienti da diverse parti del pianeta ad unirsi a loro in America del Sud per insegnarli la scienza. Hanno insegnato ai Maya l'astronomia, e altre conoscenze. Dopo la loro partenza i Maya hanno deciso di onorarli con sacrifici umani. Provengono da una zona remota nella costellazione Auriga. Sono stati visti per l'ultima volta nel 2001, a Bora Bora. Gli uomini vivono 130 anni mentre le donne solo 26 anni!

Razza-Moovianthan Kaiphik: 

"The Shining", provenienti dalla costellazione Volpetta (volpe) hanno avuto incontri con i presidenti americani ed i leader russi fornendo loro un avanzata tecnologia ottenendo in cambio il permesso di rapire gli umani. Hanno fortemente influenzato la cultura tibetana con la presenza di basi nel nord di questa regione. Questi esseri hanno colonizzato 40 pianeti.

Razza Rak: 

Hanno visitato la Terra meno spesso degli altri; solo cinque volte, l'ultima delle quali nel corso dell'anno 71 dC, creando la credenza nell'Islam e nel Medio Oriente nello jinn, una specie di genio (lampada di Aladino).Hanno smesso di visitare questo pianeta poiche' risulta incompatibile con il loro sistema immunitario.

Razza HAV-Hannuae Kondras: 

Provengono dal Sestante di una galassia nana. Sono apparsi sulla terra per la prima volta in Romania nell'anno 941 dC, e sono famosi per rapire e uccidere gli esseri umani e di bere il loro sangue, dando origine alle leggende di vampiri. Essi sono tollerati dai governi umani.Sono stati visti per l'ultima volta in Scozia nel 1996.

Razza Allmahuluk Strat 163: 

hanno perso una guerra contro i rettiliani in India, in un lontano passato. Estremamente avanzati, sono stati costretti a lasciare la Terra, sulla quale sono tornati circa 200 anni fa, rimanendoci fino al 1948. Sono invisibili ovunque venendo da Giove.

Razza Ainanna: 

alieni provenienti dalla costellazione dei gemelli. Hanno abitato nelle basi su Marte per millenni alla ricerca di un minerale essenziale come l'oro. Il loro primo arrivo sulla Terra risale a 3000 anni fa in Giappone. Sono stati visti per l'ultima volta in Madagascar nel 2003.

Gara Indugutk: la razza "alta bianca". 

Hanno basi sulla Luna, dove utilizzano degli schiavi nelle loro miniere. Hanno molto buona cura dei loro schiavi. Essi mantengono i contatti con il governo americano, russo e cinese, cercando di mantenere il segreto della loro esistenza sulla luna. Possono assumere forma umana, se lo desiderano, prendendo la forma di uomini in nero. "
Questo video mostra alcune razze aliene trapelate dal libro segreto russo e pubblicate dall'utente Dante (AZAZEL8867) il cui account è stato eliminato da youtube con tutti i suoi video, e la sua vita era stata messa in pericolo nelle ultime settimane a seguito di tentativi di attentati.
Repost 0
Published by il conte rovescio - in alieni e cose del nostro mondo
scrivi un commento
4 giugno 2014 3 04 /06 /giugno /2014 22:05

"L’Angelo" che protesse le truppe britanniche "potrebbe essere stato un extraterrestre"

_Angels-field-of-Mons

Un 'angelo', che molti soldati britannici ritengono di avere salvato la loro vita in una delle prime, brutali battaglie della prima guerra mondiale non sia stato inviato dal cielo come sottolineato dalla religione, ma dalle stelle.Angel

Il famoso "Angelo della Luna "- descritto sia come San Giorgio, San Michele, angeli, o una folla di guerrieri angelici, può in effetti essere considerato una creatura extraterrestre. La storia dei molti soldati che ritenevano di essere stati salvati da alcune strane apparizioni e’ rimportata su alcune riviste parrocchiali. Quella famosa battaglia fu una delle prime in cui le truppe britanniche affrontavano i tedeschi. Nonostante la loro ritirata, solo 1.600 soldati persero la vita. Decenni più tardi, la storia è ancora "avvolta nelle polemiche", secondo Nigel Watson, autore del manuale The Haynes UFO Investigations . 
Le indagini sono state condotte per la Evening Standard, altre per l'intelligence britannica. Kevin Goodman, un esperto di UFO e autore di libri di incontri misteriosi nel Regno Unito, afferma:"L'enigma UFO era sconosciuto durante la Prima Guerra Mondiale; forse le truppe fanno riferimento a un evento come questo nell'unico modo possibile, pensando che quello che avevano visto era solo un segno di Dio." Cas Lake, un presentatore radiofonico dell’ Inspiegabile afferma che entrambe le risposte potrebbero essere veritiere, considerato che la cultura del 1914 gli avrebbe descritti come 'angeli', mentre oggi giorno li consideriamo come degli extraterrestri. 
"La mia convinzione sarebbe che questi angeli sarebbero apparsi per proteggere e alterare il futuro e forse anche per aiutare la credenza nelle creature Celesti e negli esseri spirituali i quali possono intervenire ogni qualvolta lo ritengono necessario " ..Tra gli appassionati UFO, molti credono che quest’ultimi e gli angeli sono la stessa cosa o che gli avvistamenti di angeli sono da attribuirsi a degli extraterrestri, o viceversa. . L’argomento è trattato anche da Goodman, uno scrittore di Warminster, il quale afferma che si tratta di un caso di cambiamento culturale: "Il fenomeno ha preso molte forme nel corso della storia.. Nei momenti di stress, la paura e la possibile morte imminente trova conforto in qualcosa che possiamo riconsiderare. " 
Albert S Rosales afferma che ci possono essere diverse forze in campo molte delle quali di origine umana. Rosales che gestisce un sito web dedicato agli avvistamenti di alieni, umanoidi e degli angeli, conclude: "Quali entità soprannaturali sono state viste specificamente a Mons (Belgio)? In ogni guerra vengono riportate storie simili che rimangono tra il regno del folklore e della verità. Forse sono state esagerate dalle autorità religiose e anche dal governo per far aumentare il morale tra le truppe.
Repost 0
Published by il conte rovescio - in alieni e cose del nostro mondo
scrivi un commento
4 giugno 2014 3 04 /06 /giugno /2014 21:48

Non avendo dei contatti diretti con gli alieni, mi attengo a riportare le varie descrizioni e i racconti di coloro i quali sostengono di avere dei contatti con esseri intelligenti diversi dall’uomo.

RazzeAlieneTuttavia tengo a sottolineare che si tratta solo di una panoramica sulle  informazioni disponibili e non la descrizione assolutamente veritiera delle  varie specie di alieni.
Infatti ci sono prove assolutamente concrete dell’esistenza solo degli alieni  Grigi e degli alieni “energetici”. Tuttavia, è innegabile la presenza ulteriore  di una specie aliena antagonista dei Grigi, anche se non se ne conosce con  certezza l’aspetto.
Alcune razze aliene sono benevole e mosse da intenti positivi nei nostri  confronti; altre razze sono malevole, animate da un desiderio di conquista e  caratterizzate da un comportamento assolutamente spietato nei nostri confronti.  Fra di loro esistono conflitti, condotti anche sul nostro pianeta. Infine vi  sono razze aliene completamente indifferenti verso di noi, che frequentano la  Terra solo per motivi di studio, o solo perché la Terra si trova su una rotta  spaziale.
Gli alieni o indossano lo scafandro, o indossano un’apparecchiatura per la  respirazione, o non indossano lo scafandro e né usano apparecchiature per la  respirazione.
I vari tipi di alieni più descritti sono:

- I Grigi o EBE: Questa è la loro descrizione basata su elementi  oggettivi. A 13,3 anni luce da noi, esiste un sistema planetario con un sole più  piccolo del nostro e nove pianeti, di cui il terzo, il quarto, il quinto  abitati. In questo sistema planetario esiste una forma di vita intelligente  umanoide che noi chiameremo “Grigi” o EBE (EBE = Entità Biologica  Extraterrestre). I Grigi hanno una forma umanoide, di aspetto molto delicato, la loro altezza  media è 1m. Hanno un cranio molto grande rispetto al corpo (sono macrocefali),  con occhi molto grandi inclinati con grandi pupille e non hanno sopracciglia. Il  naso è appena pronunciato, formato da due piccoli orifizi, non hanno orecchie  esterne, la bocca è piccola e sottile senza labbra, hanno il mento a punta. Le  braccia sono lunghe in proporzione delle gambe, hanno 4 dita lunghe ed  affusolate, di cui uno è il pollice che ha quasi la stessa lunghezza delle altre  dita. I piedi sono piccoli e stretti, e quattro dita sono collegate da una  membrana. Non hanno capelli e non presentano peluria sul corpo, la pelle è di  colore grigio pallido (a causa del silicio) ed è liscia e delicata. Gli occhi dei Grigi in azione su pianeta come la Terra possono sembrare  completamente neri a causa dell’uso di una speciale lente a contatto protettiva  nera che copre tutto l’occhio, il cui scopo è quello di proteggere l’occhio dei  Grigi dalla luce degli ambienti terrestri, in quanto sulla Terra c’è più luce  rispetto al pianeta d’origine di questi alieni. I componenti principali del loro DNA sono silicio, idrogeno, azoto, ossigeno e  carbonio ( l’uomo ha il fosforo al posto del silicio). Il DNA dei Grigi è più corto del nostro. Il DNA alieno ha una tripla elica, cioè  il fatto che il silicio è sostituito al fosforo produce un’arricciatura di una  delle due eliche. I Grigi comunicano telepaticamente ed hanno un intelligenza molto elevata.  Infatti le loro comunicazioni sono più complesse di come le intendiamo noi e per  loro hanno rilevanza simbolismi universali che a noi sembrano complessi e non di  immediata decifrazione. La loro civiltà e il loro livello tecnologico sono evolutissimi, con conoscenze  totali in campo di ingegneria genetica, al punto da poter manipolare il DNA e  creare esseri intelligenti atti allo scopo voluto. Ma anche nel campo della  fisica non scherzano, dato che possono facilmente distorcere lo spazio a proprio  piacimento e fare cose del tipo passare attraverso oggetti solidi e viaggiare a  velocità molto superiori a quelle della luce (in realtà aggirano la velocità  della luce deformando lo spazio). Tra l’altro, il silicio permette ai Grigi di interfacciarsi direttamente con  strumentazioni elettroniche e chip vari, essendo una perfetta interfaccia  macchina-uomo. I Grigi pilotano il loro veicolo volante collegandosi  direttamente ad esso e costituiscono un tutt’uno con esso che diventa, così,  come se fosse “vivo” Il pianeta più importante del loro sistema planetario è il quinto, che  attualmente ha quasi 9 miliardi di abitanti. Giunti ad una certa fase della loro civiltà, in tempi remoti rispetto ad adesso,  i Grigi decisero di dover espandere la loro specie anche su altri pianeti in cui  è possibile sviluppare una forma di vita intelligente. Lo scopo di base è quello di far sviluppare forme di vita intelligente sul  pianeta in questione, guidando l’evoluzione al fine di creare animali umanoidi  perfettamente a loro agio su quel pianeta con cui incrociare gradatamente il DNA  dei Grigi e quindi far sviluppare forme di vita umanoide simili ai Grigi ma  adattate al pianeta in cui avvengono gli incroci. Dato che il sistema planetario dei Grigi ha altri due pianeti abitati, sempre  colonizzati dai Grigi, esistono anche delle varianti di tale specie di alieni.
- I Grigi o Reticuliani: Questa è la loro descrizione come è generalmente  diffusa e che io non ritengo precisa. Essi sono molto bassi (da 1,30 a 1,50 m),  hanno una carnagione di solito grigia e una grande testa calva (sproporzionata  al corpo). Gli occhi sono enormi, neri, ovali e giungono fino alle tempie, hanno  3-4 dita lunghe, il naso e le orecchie sono formati solo da due piccoli orifizi  e la bocca è piccola e sottile senza labbra. Sono glabri, hanno il mento a punta  ed hanno le braccia lunghe. Sembra che nelle loro vene scorra un liquido  particolare; sembra inoltre che un organo centrale pompi questo liquido incolore  e denso. Indossano tute aderenti o lunghe tuniche con cappucci; di solito  raccolgono campioni di ogni genere, compresi uomini (abduction) che vengono  rilasciati dopo apparenti esami medici. Possiedono la tecnica impiantistica ed  eseguirebbero manipolazione genetica sull’uomo e la creazione di ibridi tra  alieni ed umani. Spesso i grigi mandano delle creature forti e aggressive  (Chupacabras) a raccogliere campioni di ogni genere (anche parti di animali).  Essi di solito vengono chiamati anche EBE (Entità Biologiche Extraterrestri)  anche se una simile definizione va correttamente applicata agli alieni in  generale. Essi avrebbero fatto un patto con il governo USA, il quale avrebbe  chiuso un occhio sui rapimenti in cambio di tecnologia, ma i grigi avrebbero  moltiplicato esageratamente il numero dei rapimenti. I grigi forse provengono da  Zeta Reticuli (cosa molto poco attendibile) ed ne esistono almeno 12 varianti,  che differiscono per il tipo di dita, per il colore, per l’altezza, per gli  occhi, per le increspature, ecc, anche se molto più attendibilmente le varianti  sono solo tre. Inoltre non si è ancora certi se si tratta di una evoluzione dei rettili, degli  insetti o di qualche forma sconosciuta di vita.
- Esseri umani geneticamente modificati dagli alieni: la loro esistenza è  molto probabile ed è comprovata dai tantissimi racconti delle persone rapite  dagli alieni nonché da prove concrete come l’analisi scientifica dei loro  capelli. Nel 1998 furono analizzati dei capelli caduti ad esseri alieni che  effettuarono un rapimento a danno di un uomo di nome Peter Khoury. Tali capelli  evidenziarono un DNA umanoide anomalo, con la presenza di due tipi di DNA, con  un raro DNA di tipo Cinese/mongolo nel fusto del capello e un raro DNA di tipo  Basco-Gaelico nella sezione della radice, con dei geni modificati per una  maggiore resistenza ai virus ed alle malattie. Successivamente si è appurato che  un simile capello poteva essere creato solo utilizzando tecniche di clonazione  umana e di ingegneria genetica avanzata. I dati delle analisi confermarono la  versione raccontata dal rapito sotto regressione ipnotica.
- Le mantide: L’esistenza di questi alieni è improbabile. Essi sono una  variante dei grigi con un aspetto più filiforme, fortemente simile ad una  mantide religiosa. Sono alti, hanno occhi prominenti ed hanno gli arti e i  toraci allungati. Sembrano più insetti che mammiferi ed inoltre si dice che  abbiano movimenti rapidi e convulsi. Dovrebbe essere la specie dominante. A dire  il vero, sembra che il loro aspetto descritto derivi da una distorsione mentale  indotta ai rapiti dagli alieni, e quindi l’aspetto reale di qeusti alieni  dovrebbe essere quello dei rettiloidi o quello dei Grigi.
- I nani corridori: L’esistenza di questi alieni è improbabile e  deriverebbe da alcuni falsi realizzati essenzialmente in ceramica. Tali alieni  sono molto piccoli (70-80 cm), hanno una corporatura tozza con arti superiori  appena accennati ed arti inferiori ben sviluppati. Hanno occhi scuri e profondi,  una pelle rugosa marrone ed emettono un odore simile allo zolfo. Sono esseri  creati dai grigi al fine di eseguire determinati compiti.
- I rettiloidi o sauroidi: L’esistenza di questi alieni non è comprovata  da prove attendibili. Questi alieni sono una razza guerriera, alta fra 1,8 e 2,8  metri, forse proveniente dalla costellazione del Drago. Si dice che avrebbero la  pelle formata da piccole squame sottili non levigate, gli occhi sono ovali e  giallo-verde con una pupilla a stella. Essi avrebbero come fine quello di  conquistare la Terra e sono interessati a fare scontrare tra di loro gli esseri  umani allo scopo di indebolirli. I rettiloidi sarebbero i mandanti dei rapimenti  umani, e quindi i grigi sarebbero soltanto semplici esecutori (cosa che ritengo  improbabile). Si ritiene che siano loro la razza aliena antagonista dei Grigi,  che essi abbiano contratto(e violato) dei patti segreti con USA ed URSS durante  la guerra fredda, che abbiano dei comportamenti negativi nei confronti della  specie umana.
- I javas: indossano dei cappucci e delle toghe, sono bassi e sotto il  cappuccio si intravedono occhi incandescenti. Più volte sono stati visti  dirigere le procedure mediche e comunicare telepaticamente con il rapito.  Probabilmente la loro descrizione deriva da distorsioni mentali indotte ai  rapiti dagli alieni.
- I nordici: hanno fattezze umane e sono alti. Anche costoro derivano da  distorsioni mentali indotte a persone rapite dagli alieni.
- I blu o guerrieri stellari: L’esistenza di questi alieni non è  comprovata da prove attendibili. Essihanno sembianze umane, con mento a punta,  labbra sottili, carnagione scura e traslucida, ed occhi a mandorla. I grigi e  gli USA avrebbero concluso un trattato, mentre i blu consigliavano vivamente di  non trattare con i grigi, ma gli USA non li ascoltarono. Forse provengono da un  mondo di Sirio o della stella Rigel.
- I biondi o ariani: sono umani alti e biondi con capelli lunghi e  lineamenti dolci. Apparentemente collaborano con i grigi e possiedono la tecnica  impiantistica. Anche costoro derivano da distorsioni mentali indotte a persone  rapite dagli alieni.
- Esseri apparentemente umani provengono dalle Pleiadi, dal pianeta Ummo  e da Altair 4 e 5. L’esistenza di tali esseri non è attendibile.
- I giganti: sono alti 3-4 metri ed hanno scafandri luminosi e  auricolari. L’esistenza di tali esseri non è attendibile.
- Gli yeti , le scimmie pelose ed altre creature dall’aspetto mostruoso,  nonché gli uomini con fattezze animalesche: sembrano un incrocio tra animali e  uomini, come lo yeti. Si ritiene che siano degli esperimenti alieni.
- I giganti anomali: hanno naso e orecchie ad imbuto. L’esistenza di tali  esseri non è attendibile.
- I nani verdi: sono molto bassi con orecchie da elefante, hanno lunghe  braccia, occhi quasi laterali alla testa, naso appuntito, occhi rossi e pelle  verde. L’esistenza di tali esseri non è attendibile.
- Gli esseri parafisici o multidimensionali: non hanno consistenza fisica  e sono formati da una particolare energia. Si suppone che provengano da altre  dimensioni e a volte hanno una forma vagamente umana o a “macchie” di energia.  Sono praticamente sempre scambiati per fantasmi. Sembrano provenire da quello  che noi definiamo “l’altro mondo”, cioè dal mondo dopo la morte, e si presentano  come una forma molto più sviluppata di quella che noi chiamiamo anima.
- Gli alieni cloni: sono umanoidi con la testa grande atti ad uno scopo  specifico. Essi hanno la completa assenza della suddivisione in sub-unità  anatomiche principali, come emisferi e lobi, nonché lo sviluppo ridotto della  parte intermedia del cervello (Diencefalo). Essi sono una sorta di robot biologico creato per clonazione, allo scopo di  eseguire certi compiti al posto dei loro creatori. Sembra che gli alieni-clone  si nutrano di una particolare energia (elettromagnetica?) e fuori dal loro  ambiente elettromagnetico si estinguono velocemente. Essi sono tutt’uno con  l’UFO. Tuttavia è da considerare che gli alieni cloni assumono sembianze anche assai  diverse, semplicemente perché sono la clonazione di robot biologici diversi. La loro esistenza e collocazione come alieni-clone non è certa.
- Gli umani cloni: sono essere umani perfetti, creati ed addestrati da  intelligenze aliene per i loro interessi. La loro esistenza non è attendibile.
- Gli scienziati alieni: c’è almeno una specie aliena che è dedica allo  studio del pianeta Terra e di tutti gli esseri viventi che lo popolano, specie  all’uomo ed ai suoi progressi tecnologici, con particolare attenzione allo  sviluppo di progetti spaziali e militari, come se si temesse che l’uomo potrebbe  diventare pericoloso per gli alieni. Dovrebbe rientrare nella specie aliena dei  Grigi. Sugli alieni di forma perfettamente umana si sospetta che essi siano delle  visualizzazioni mentali indotte dagli alieni attraverso la manipolazione visiva  dei rapiti o dei contattati; oppure (ma con minore probabilità) tali alieni  perfettamente umani potrebbero essere dei cloni o degli ibridi umani  addomesticati dagli alieni allo scopo di svolgere varie mansioni.
Studio della fisionomia dei Grigi
All’atto dei fatti, i Grigi non esseri negativi e comunque non sono nemici  dell’uomo. Piuttosto si schierano a difesa dell’uomo mettendoci in guardia da  razze aliene pericolose. I Grigi vengono sono bassi, dall’aspetto minuto e scarno, di carnagione pallida,  macrocefali (testa gigante), con tratti somatici poco evidenti, occhi totalmente  neri (ma solo per via di una lente a contatto), glabri (senza peli o capelli). Basandosi solo sul loro aspetto, spesso essi vengono definiti malvagi,  intriganti, cinici, con forza psichica notevole, ma con scarsa forza fisica e  vitale, compensata dall’intelligenza superiore. Le analisi di tutte queste  caratteristiche dei Grigi (e di molte altre) da parte di alcuni studiosi ci  rivelano il loro carattere: indole ostinata, ambiziosa, fredda e falsa, con la  logica che predomina sul sentimento, tendenza a comandare, ad imporre la propria  volontà e a tenere i sentimenti nascosti, possesso di maggiore energia psichica  che fisica, poca socievolezza, controllo emotivo. Infine gli occhi coperti da  una membrana nera (è una lente a contatto), li fanno sembrare dei protagonisti  di incubi, ed infatti per la nostra mente i Grigi vengono considerati come  qualcosa di negativo, se non qualcosa di demoniaco. Tutto ciò è molto improbabile, perché è un’analisi estetica basata su pregiudizi  umani. I Grigi non saranno dei Santi, ma sono tutt’altro che malvagi e si  mostrano decisamente amichevoli nei confronti dell’uomo.
Gli occhi alieni totalmente neri
Gli occhi totalmente neri di certi alieni appaiono così perché vi è una  pellicola morbida traslucida sovrapposta alla pupilla, pellicola che non fa  parte dell’essere, ma risulta essere una sorta di lente a contatto protettiva  (contro la luce). Le pupille hanno sono di grandi dimensioni, adatte ad essere  usate in ambienti con poca luce. Difatti il pianeta di origine di tali alieni è  più distante dal loro sole rispetto alla Terra, e quindi sono abituati a un  minor irraggiamento luminoso.
I vestiti più comuni
Si sono notati i seguenti abbigliamenti usati dagli alieni durante le loro  missioni: Scafandro o tuta aderente al corpo, a uno o a due pezzi; stivali o scarpe;  cintura con o senza fibbia; tuta larga con fascia alla vita e polsini; casco  sferico o ovale, con o senza tubi; polsini; guanti. Spesso gli alieni indossano  un tessuto metallico, di insolita resistenza pur restando soffice e flessibile;  questo tessuto ha una lucentezza opaca ed è di colore argenteo. In mano sono stati visti più volte una sfera o un cilindro paralizzante.
Il linguaggio
Alcuni alieni comunicano con gli umani attraverso la telepatia, altri comunicano  con un linguaggio universale telepatico, mentre altri ancora comunicano in  linguaggio terrestre. Le comunicazioni attraverso l’invio diretto di pensieri da  parte aliena sono facilitate da stati alterati di coscienza, e prima o poi un  contatto telepatico è seguito da uno reale. I messaggi telepatici vanno da  quelli saggi a quelli inutili, e la loro varietà rende impossibile trovare un  contenuto simile in questi messaggi.
Gli effetti fisici degli alieni
Dolorosi effetti fisici sono spesso dovuti all’azione di fasci di luce  sprigionati da strane armi a forma di tubo o si sfera, o dalle cinture.  L’effetto più comune dei raggi è la paralisi temporanea dell’individuo; altri  effetti dovuti a contatti alieni sono: condizionamento post-ipnotico, sonde  minuscole presenti sul corpo, effetti fisiologici (ustioni, dolori, malesseri  diffusi, irritazioni), psicologici (nevrosi, incubi, insonnia), e/o  psicosomatici (disturbi digestivi, visivi, auditivi, sessuali).
El Chupacabras
Ci sono tracce certe della sua presenza in tutto il mondo dal 1700 ad oggi. Il  Chupacabras è un essere collegato a fenomeni UFO, che succhia il sangue delle  sue vittime e le mutila di certi organi e muscoli. Lascia sul corpo della  vittima tre orefizi, a volte in più parti del corpo. A volte il corpo attaccato  mostra segni di morsi triangolari. Le vittime non presentano tracce di sangue  dentro e intorno al cadavere. Le vittime di solito sono gli animali, con  predilezione per i bovini che, guarda caso, sono animali geneticamente simili  agli umani. Non vi è dubbio che più Chupacabras siano stati creati dagli alieni  per prelevare velocemente fluidi, tessuti ed organi dagli animali per vari  scopi.
L’invisibilità degli alieni
Vi è un’ampia documentazione che attesta la capacità di esseri alieni di  qualunque specie di rendersi invisibili all’occhio umano, ma non a quello di una  macchina fotografica. Infatti non si contano le fotografie che mostrano veicoli  alieni e/o alieni in luoghi dove al momento dello scatto non c’era assolutamente  niente di insolito. Inoltre molte fotografie che mostrano misteriosi punti  luminosi, una volta sottoposte ad analisi computerizzata, rivelano la presenza  di umanoidi dai chiari contorni che ne caratterizzano la specie di appartenenza,  mostrando talvolta anche la forma della loro astronave. Il primo posto degli  esseri invisibili fotografati spetta alla Madonna (cosa forse voluta dagli  alieni), il secondo spetta ai grigi ed il terzo alle entità luminose fatte di  energia vivente.
La creatura di Salinas
Si tratta del caso documentato di una creatura di 30 cm con un cranio molto  grande che è stata trovata morta in una collina dietro Camp Santiago (Salinas,  Portorico). Ha una testa sproporzionata rispetto al corpo, occhi a mandorla  grandi e incavati, un piccolo naso con due narici, bocca senza labbra, orifizi a  posto degli orecchi, braccia lunghe, pelle lucida e dal colore verdastro.
Gli esseri di Chihuahua
Sono stati scoperti recentemente due crani appartenuti ad una donna amerinda e a  un bambino non umano. Dalle ricerche risulta che essi sono quello che resta di  due scheletri dissotterrati circa 65 anni fa in una grotta sita a sud di  Chihuahua, nello stato di Chihauhau (Messico). Gli scheletri vennero  sparpagliati da una tempesta che allagò il loro luogo di sepoltura, mettendo  così in evidenza i crani, che furono ritrovati da persone del luogo e poi sono  finiti in mano al ricercatore Lloyd Pye. Il cranio del bambino non umano: ha i  canali del nervo ottico completamente diversi da quelli umani, non ha il seno  paranasale, ha la forma del cranio ingrandita ed appiattita, non ha le tempie,  ha il buco sotto il cranio spostato in avanti in modo che la testa anomala possa  trovare il centro d’equilibrio sul collo. Dagli studi risulta essere una creatura umanoide non terrestre o un ibrido  alieno-umano in uno stato di buona salute al momento della morte; la più  attendibile è la seconda ipotesi, poiché le leggende del luogo parlano di ibridi  alieni-umani creati da una razza extraterrestre, che poi ha provveduto a portare  gli ibridi con loro, ma evidentemente uno deve essere morto ed è stato  seppellito, per poi essere ritrovato molto tempo dopo.
La fiera degli esseri assurdi
Nel Mar Nero a una ventina di metri nel sottosuolo, nella grotta di Movile, c’è  un ecosistema di piccolo esseri mostruosi che vivono nell’oscurità di un  ambiente saturo di solfuro di idrogeno. Ci sono almeno 33 forme di vita  sconosciute e altre evolute in modo inconsueto (ecosistema di Movile).  Potrebbero derivare da una contaminazione da parte di organismi alieni.
Inoltre non si può non menzionare quella che sembra proprio una specie aliena: i  Rods.
I Rods sono di solito lunghi oltre 16 cm ed abitano spesso in caverne o cavità,  anche se spesso ne escono e volano attorno alle persone vicine alla loro  caverne. Tuttavia, la loro presenza è stata documentata anche in zone dove  apparentemente non vi erano caverne o cavità. I Rods hanno lunghi corpi sottili  presumibilmente cilindrici con ai lati delle membrane che sembrano delle specie  di zampe, il cui numero dipende dalla taglia dei Rods. Essi appaiono di colore  apparentemente bianco luminoso e il movimento ondulatorio veloce delle membrane  laterali ne permette il volo velocissimo. Le riprese dei Rods non mostrano dubbi sul fatto che siano degli esseri  intelligenti, e li è anche ripresi mentre volando ad alta velocità con rapidi  cambi di direzione per evitare esseri umani sulla loro traiettoria come per  esempio si vede nelle riprese realizzate a Sima de las Golondrinas (Messico).  Essi volano così veloci che solo rallentando le immagini dei filmati è possibile  vederli. La cosa incredibile è che esiste una massiccia documentazione fotografica e  filmata di tali esseri, del tutto diversi da qualsiasi forma di vita terrestre,  ma ancora la scienza ufficiale si rifiuta di affermare la loro esistenza. Tali  esseri potrebbero essere di origine aliena.

 

http://mondomisteri.altervista.org/blog/

Repost 0
Published by il conte rovescio - in alieni e cose del nostro mondo
scrivi un commento
2 giugno 2014 1 02 /06 /giugno /2014 21:39
Presenze spaventose negli specchi

L'  esoterismo e il Paranormale mondo hanno un certo fascino con gli specchi, non l'oggetto stesso, se non di più per le loro attività relative alle qualità occulte e oltre. In " specchi, finestre verso altri mondi "

 che volevamo passare il lettore a questi miti, superstizioni e leggende legate agli specchi. Abbiamo anche voluto informare di fenomeni paranormali, a causa del gran numero di testimoni che hanno parlato delle loro esperienze con questi oggetti magici. 

Ma non siamo riusciti a mettere da parte gli specchi infestate nelle centinaia di casi documentati e tendono ad avere caratteristiche simili.

Gli specchi nelle culture di tutto il mondo

Per cominciare è impossibile non far riferimento al film "Mirrors (Mirrors)" , diretto da Alexandre Aja e interpretato da Kiefer Sutherland, che interpreta un tormentato ex poliziotto il cui lavoro come guardiano notturno in un grande magazzino distrutto incontri terrificanti lo porta a con le forze del male che vivono in specchi. Ma quello che sembra un semplice film horror nasconde davvero una realtà.

In antichi cinesi avuto una visione molto specifica degli specchi noto come riflessi di là, dove la convinzione che dietro ogni specchio c'è un processo pieno di creature universo alternativo .Gli specchi sono stati considerati i portali aperti contemporaneamente, permettendo esseri di entrambe le parti di attraversare liberamente.

In altre culture si ritiene che gli specchi hanno il potere di catturare le anime. Ad esempio, negli specchi della cultura serbo-croati erano spesso sepolti con i morti per catturare l'anima del defunto ed evitare deviare dal loro percorso verso l'aldilà. In altre culture anche coprire gli specchi durante il sonno o la malattia per evitare di essere anime intrappolati in loro lasciando completamente il corpo.

Esperienze spaventose con specchi

"A volte ricevo vero terrore quando mi guardo allo specchio. Vedo una figura con gli occhi infossati, le guance gonfie, i capelli arruffati e grandi denti. So che quando mi guardo allo specchio posso essere vedendo un fantasma, demone, o qualcosa di strano sornione dietro. "

Questo è semplicemente l'esperienza di una persona che sosteneva di vedere l'impossibile nel suo specchio, ma questa esperienza ci sono centinaia, se non migliaia di persone che sostengono che dietro gli specchi portale di un intero nascosto oltre. Anche quando gli specchi con le anime intrappolate vengono spostati in nuove case, può essere la colpa per il paranormale. Uno dei casi più noti che coinvolgono specchi infestate è un paio di Londra che ha preso uno specchio dalla spazzatura e lo portò al suo appartamento. Entrambi hanno cominciato a sperimentare strani dolori, depressione e graffi profondi talvolta riportati sul suo corpo. Invece di buttare lo specchio, la coppia ha deciso di vendere lo specchio su eBay.

Tra i frequenti incontri spettrali negli specchi, i più noti sono le ombre . Le ombre misteriose sono di solito masse scure, a volte umanoidi, apparentemente costituite da un materiale statico denso. A differenza dei fantasmi tradizionali, nemmeno la luce potrebbe passare attraverso la sua composizione densa. Per questo motivo, alcuni non classificano come veri fantasmi a causa di queste caratteristiche uniche. Molte storie che coinvolgono l'aspetto di queste ombre misteriose inizia anche con specchio avvistamento.

Specchi Ghosts terrificanti presenze sui mirror

La riflessione del passato

Come abbiamo fatto, la visione più scettica della materia anche. Nel caso delle apparizioni di specchi, gli scettici ritengono che la bassa autostima, depressione, ansia o altri disturbi psicologici, per vedere un riflesso nello specchio evoca una forte risposta emotiva. Ma non hanno risposta è per tutte quelle persone che hanno affermato di osservare una fitta nebbia o sperimentato alcuni sintomi dopo l'acquisto di uno specchio antico.

Rifinitura e relative esperienze con specchi, è chiaro che il mondo è cambiato radicalmente con l'avanzamento della tecnologia, peggio ancora sicuro specchi rimarranno una parte molto importante nei fenomeni paranormali. Così, dopo aver letto tutto ciò che esso rappresenta gli specchi, quando si guarda a ciò che si riflette realmente nascosto?

 

 

 

http://www.mundoesotericoparanormal.com/astrologos-rusos-predijeron-inicio-tercera-guerra-mundial-coincidiendo-fin-juegos-olimpicos-sochi/

Repost 0
Published by il conte rovescio - in alieni e cose del nostro mondo
scrivi un commento
28 maggio 2014 3 28 /05 /maggio /2014 21:31

Tragedia sfiorata nei cieli australiani. Un aereo charter DHC-8, che è partito da Kambalda, nel sud-ovest del Paese, per raggiungere Perth, ha evitato uno scontro frontale contro un oggetto non identificato, di "forma cilindrica e di colore grigio", grazie alla manovra dei due piloti. Il velivolo stava volando a 3.800 piedi di altezza, in una zona militare. L'avvistamento però rimane un'incognita per le autorità.

Australia, aereo charter DHC-8 vicino alla collisione con un Ufo

Il Dipartimento per la Sicurezza dei Trasporti (Tsb) australiano, dopo le indagini, non è arrivato ad alcuna conclusione. Neanche l'Aviazione ha saputo rispondere in merito all'Ufo: "Nessun volo è stato infatti effettuato né autorizzato dai militari".

ECCO IL RAPPORTO DELL'AUTORITA' PER I TRASPORTI

Rapporto Autorità per i Trasporti 

http://olivieromannucci.blogspot.it/

 

Repost 0
Published by il conte rovescio - in alieni e cose del nostro mondo
scrivi un commento
27 maggio 2014 2 27 /05 /maggio /2014 21:45

"Un disco volante è atterrato nelle Basse Alpi?". Sabato, 3 luglio 1965, questo era il titolo in prima pagina de Le Provençal. L'articolo di Victor Nathan, inviato speciale a Digne, ha affermato che "La polizia ha trovato strane tracce, nel posto dove un abitante di Valensole dice di averlo visto assieme a due suoi passeggeri!". Cosa è accaduto esattamente in questa piccola città dell’Alta Provenza? 

Era Giovedi, 1 luglio 1965. Maurice Masse, 41 anni, ha lasciato la sua casa verso le cinque per recarsi nel suo campo di lavanda, a due chilometri dal villaggio. Il contadino voleva godere del fresco mattino per zappare le sue piante. Prima di avviare il trattore, verso le sei, si accese una sigaretta. Improvvisamente, un fischio risuonò abbastanza forte. Fu perplesso, anche se credeva si trattasse probabilmente della manovra di un elicottero, come spesso se ne vedono nella regione. Costeggiando il mucchio di pietre che nascondeva la vista, a circa 90 metri, Maurice Masse poi notò uno strano veicolo che non assomigliava per nulla a elicottero. La sua forma ricorda vagamente quella di un auto Dauphine. Sormontata da una piccola cupola trasparente, posata su sei bracci articolati e un perno centrale. Sembrava un ragno mostruoso... 
Maurice Masse nel luogo del contatto
Il contadino si avvicinò con attenzione ad una distanza di dieci metri e si rese conto, stupito, che due piccoli esseri si alzarono davanti a lui! Allertato dalla sua presenza, uno di loro puntò nella sua direzione un tubo tratto da un sacchetto appeso al suo fianco. Maurice Masse si ritrovò completamente immobilizzato, stordito e paralizzato, ma pienamente cosciente. I due esseri risalirono nel loro mezzo, la cui porta scorrevole si chiuse istantaneamente. Li osservò mentre erano impegnati dietro la cupola trasparente e sentì un tonfo, quando la macchina decollò. Il perno centrale iniziò a girare e le sei braccia si ritrassero nel velivolo. Il mezzo s’innalzò in verticale prima di inclinarsi e di scomparire più velocemente di un aviogetto. Maurice Masse rimase paralizzato quindici minuti prima di muoversi. 
Nel punto in cui il mezzo atterrò, il terreno aveva la consistenza del un fango quasi liquido. Tuttavia, non pioveva da settimane. Appena ripresosi, cercò di riprendere il suo lavoro ma il suo cuore non ce la fece. Ritornò subito in paese e andò al Café des Sports, dove i suoi amici, vedendolo particolarmente disturbato, gli domandarono: 
- Se sapeste cosa mi è successo questa mattina ... 
- Hai visto il diavolo o qualcosa del genere? 
- No, peggio ... 
Il contadino gli racconta della sua disavventura, ma senza insistere sugli "esseri" o sul "tubo paralizzante", per paura di essere preso per un folle. Rapidamente, la storia fece il giro del paese e raggiunse le orecchie del Capo Oliva, comandante della gendarmeria di Valendole, che raccolse le testimonianze in giornata. Data la gravità dei fatti, egli avvisò suoi superiori e non sospettò che presto sarebbe stato molestato, con telefonate dalla Francia e dal mondo. Già i giornalisti affollarono la scena, a cominciare dall'inviato speciale del Provençal, Victor Nathan. Il 2 luglio, riuscì a intervistare Maurice Masse, ma lui era riluttante. Aveva paura di avere noie. Il giornalista andò anche nel campo di lavanda con la polizia e trovò, dove indicato, l'esistenza di un solco impresso sul terreno. Nel suo centro vi era un foro cilindrico dalle pareti lisce, di 18 cm di diametro e 40 cm di profondità. In fondo, altri tre fori a gomito di 6 cm di diametro, scavati sul terreno. Lungo l'asse d’involo dell'oggetto, un centinaio di metri, le piante di lavanda erano essiccate. Infine, tutt’attorno al foro, il terreno è duro come il cemento, mentre si sbriciola altrove. In questo punto, la lavanda non crebbe per dieci anni. Il Venerdì 3 luglio, verso le 23 ore, arrivò sulla scena il capitano Valnet, comandante di compagnia della gendarmeria di Digne. Maurice Masse fu di nuovo interrogato in modo dettagliato per gran parte della notte. Il giorno dopo, l'amministrazione prefettizia venne allertata, i vigili condussero una ricerca esaustiva sul terreno in cui si era posato l'oggetto non identificato. 
Ricostruzione dell'evento
Il 4 luglio un nuovo articolo su Le Provençal: "Il mistero permane sul disco volante di Valensole. Victor Nathan racconta l'emozione intensa che attanagliò gli abitanti di questa città delle Basse Alpi. Giornalisti, giornalisti televisivi, gli abitanti del dipartimento... tutti vogliono arrivare laddove si è verificato questo strano fenomeno, misurarlo, fotografarlo, filmarlo e perfino toccarlo". Una voce secondo cui "la terra è radioattiva" fa tuttavia spaventare quelli che, forse incautamente, si precipitarono sulla scena. Sembrava anche si attendesse l’arrivo di un ingegnere atomico di Marcoule e di rappresentanti dell’aviazione. 
Su nuova richiesta dell’inviato speciale, Maurice Masse ripeté "non è una burla" e non ha sognato: "Quello che ho visto nel mio campo, l’ho ben visto. Gli si crede, perché non è uno strambo o un burlone". Ben noto nel paese, non vi è dubbio che un mezzo misterioso è sbarcato nel quartiere di Olivola, vicino alla strada dell’Oraison. Inoltre, l'articolo evoca la testimonianza di un marinaio di Port St. Louis du Rhone. Roger Cattoia, 32 anni, sostenne di aver visto Giovedì, alle 03:00 circa, quando navigava sul Rodano, un bagliore verde di una rara intensità andare a nord-est, verso la valle della Durance. "Per più di dieci minuti, il cielo era completamente verde." E il suo compagno di squadra, Christian Vognin, l’ha visto pure. Al Provençal, il contadino dice anche che la sua prima reazione fu di arare il campo per rimuovere le tracce lasciate dal mezzo. "Avrei dovuto obbedire il mio primo impulso. Il mio campo è attualmente in uno stato di indescrivibile ed è stato letteralmente devastato da una muta di giornalisti e curiosi, per non parlare degli interrogatori formali. Ho raccontato così tante volte la storia di ciò che è successo, che sono stanco". 
E per finirla con questa follia, sparisce. Volatilizzato!
Il punto dell'atterraggio della navicella aliena
Inviato sulla scena, un giornalista dell’AFP offre un ritratto molto diverso di Maurice Masse, come dimostra l'articolo del Méridional pubblicato il 4 luglio 1965: "I lineamenti incisi dal sole, il collo e le spalle larghe, ha l'aspetto classico del contadino. Buona cacciatore, buon pescatore, ha anche ereditato l'eloquenza del sud, che canta la gioia di vivere, il sole e la natura." L'articolo prosegue dicendo che è "conosciuto in paese per il suo spirito semplice e colorato" e che spesso arriva a raccontare di "exploit immaginari", come per esempio pescare come trote "così", sottolineando la portata del suo braccio. "Infine, passa per un buon narratore". Il quotidiano documento rivela anche il motivo della sua scomparsa: "Maurice Masse è partito per accompagnare sua figlia nella penisola di Giens, dove trascorrerà le sue vacanze." Per quanto riguarda il famoso "disco volante", il reporter ha suggerito che in realtà fosse un elicottero militare in manovra. "L'esercitazione chiamata Provenza 65 è ora terminata, e i velivoli coinvolti hanno lasciato il territorio di Saint Auban. La stessa spiegazione su Le Monde, datata 4 luglio 1965, stabilisce che "il disco volante era probabilmente un elicottero." Ma Le Provençal contrattacca il 5 luglio, dicendo che il mezzo sconosciuto "non era un elicottero". Di nuovo interrogato dopo Giens, Maurice Masse è categorico: "Il mezzo non era equipaggiato ne con pale, ne con rotore. Ho sempre la pretesa di essere in grado di riconoscere un elicottero. Non lo era. Sono formale! La fusoliera aveva una forma ovale, ma non ho mai detto che era un disco volante". E Victor Nathan non ha esitato ad inveire contro questi informatori "che giudicano un fatto da 100km di distanza" o queste "affermazioni di colleghi amareggiati per aver perso l’evento fin dal primo giorno (...) Masse è il contrario di ciò che viene chiamato un gaiente. Infine, contrariamente a quanto riportato dagli altri giornali, è stata fatta una constatazione rigorosa da parte della gendarmeria."
Il giorno dopo, il Méridional titolava "Esaurimento nervoso per l'autore della storia." Maurice sembrava esser scoppiato. Soffriva di ipersonnia, dormendo 12-15 ore al giorno, e non voleva più vedere nessuno. I gendarmi lo lasciarono in pace durante l'estate, ma non rinunciarono al caso. Fu convocato il 18 agosto presso la gendarmeria. Interrogato per più di otto ore dal capitano Valnet, descrisse in dettaglio i due esseri che vide, elementi che non aveva osato dare nei primi minuti, per paura del ridicolo. Secondo lui, non erano alti più di un metro, la loro testa sproporzionata era calva, senza collo e avevano un buco al posto della bocca. Aggiunse di aver sentito una specie di gorgoglio dalle loro gole. Gli investigatori erano perplessi, il testimone non aveva detto tutto al primo interrogatorio. 
Disegno delle creature
Incuriositi da questa storia, gli ufologi della Commissione Ouranos, un gruppo privato interessato agli UFO, condusse delle indagini. Uno di loro, Aime Michel, è irremovibile: "Se il testimone si è inventato la cosa è del tutto coerente con quanto già sappiamo, e soprattutto con una osservazione fatta il 24 aprile 1964 negli Stati Uniti in cui un oggetto dello stesso tipo è stata vista nella zona Soccoro, New Mexico." Per quanto riguarda Jimmy Guieu, capo dell'agenzia di investigazione Ouranos, andò sulla scena e constatò, rompendo il suo coltello, come la terra fosse dura nel punto in cui era atterrato l’oggetto. Magistrato a Lione, anche Chautard s’interessò al caso. Membro del Gruppo per lo Studio dei Fenomeni Aerei (Gepa), pubblicò la sua relazione sulla rivista "Phénomènes spatiaux", con la seguente conclusione: "Siamo personalmente inclini a pensare che il campo di lavanda di Masse è stata oggetto di una visita inusuale, apparentemente extraterrestre". Da parte sua, dopo un'indagine approfondita, la polizia si chiese: da dove provengono le tracce lasciate nel terreno? 
Il caso di Valensole è stato ampiamente discusso nel rapporto Cometa. Così, la paralisi del testimone è spiegata da un "effetto delle microonde pulsanti, probabilmente simili a quelli usati oggi dalle armi a microonde anti-personale". Ma il rapporto conclude che "Nonostante alcuni elementi contraddittori nella storia di Maurice Masse, le prove raccolte dalla gendarmeria confermano la plausibilità dei fatti, in particolare gli effetti sull'ambiente e sul testimone stesso, che per diversi mesi dormiva da dodici a quindici ore a notte a causa della paralisi che aveva subito”. Vi si afferma, inoltre, che dall'esame sulla moralità del testimone non sono emersi "elementi di prova volti a sospettare un particolare comportamento da bugiardo patologico o l'assemblaggio di una bufala.” Valensole è uno dei pochi casi rimasti inspiegati, nonostante la ricchezza dei dati. 
Il Sepra cessò le attività nel 2004, prima di rinascere nel 2005 sotto il nome di GEIPAN, Gruppo di Studi e Informazioni sui Fenomeni Aerospaziali Non-identificati. Per quanto riguarda Maurice Masse, morì il 14 maggio 2004, portando il suo segreto nella tomba. Nel 1972, aveva detto al giornalista René Pacaut, che ha raccolto le testimonianze in un libro - non posso dire tutto quello che ho visto. Nessuno mi crederebbe...

La Provence 02/08/2010
Traduzione di Alessandro Lattanzio

 

http://noiegliextraterrestri.blogspot.it/2014/05/il-mistero-di-valensole-ufo-e-occupanti.html#more

Repost 0
Published by il conte rovescio - in alieni e cose del nostro mondo
scrivi un commento
26 maggio 2014 1 26 /05 /maggio /2014 21:57

Adam Garcia ha solo 9 anni ed è uno dei bambini che definiremo “speciali”, oppure “cristallo” (Star Seed Child – Indigo Child) e ultimamente ha presentato  la sua ultima griglia di cristallo, che egli chiama una griglia “web”.

Adam è un comunicatore di cristalli. Ha iniziato il collegamento e l’Unione con la roccie e i cristalli prima dei due anni di età, quando vide che la sorella maggiore, aveva raccolto alcune pietre e le aveva sparse sul tavolo da pranzo.  Adam salì su una sedia e prese una delle pietre.  Ha subito messo una di queste pietre sull’orecchio e cominciò a dire,  “Beep …. beeeeeeeeeeep …. beepbeepbeep.”  Questa è stata la frequenza di energia che sentiva dalla pietra.  Mentre teneva altre pietre nell’insieme, fece suoni brevi e lunghi, bassi e alti, distinti, a seconda della frequenza della roccia particolare. Adam era in grado di distinguere quali pietre potevano essere “guaritrici”, altre “insegnanti” e altre “Maestri”.

 

 

adam786 May. 26

adam May. 26

 

 

Inutile dire che, le rocce sono diventate parte della vita di Adam. Quando vede qualcuno sentirsi male, sceglierà una pietra per lui, per farla “sentire meglio”. Ha iniziatoad effettuare i trattamenti con le roccie e con i cristalli all’età di quattro anni, creando griglie dic ristalli e pietre sulle persone per promuovere la guarigione e l’equilibrio energetico.

Adam dice che le rocce parlano di lui, gli dicono come possono lavorare meglio per l’intenzione, lo scopo o la guarigione. Lui è estremamente intuitiva e ama condividere la sua conoscenza con gli altri. Ha fatto il suo primo video griglia di cristallo su You Tube, all’età di sette anni e ora ha ricevuto più di 72.000 visite. Adam ha fatto un paio di altri video e desidera continuare a condividere la sua luce con il resto del mondo.

Attraverso questa griglia, composta da cristalli, attrae energia oscura e la trasmuta in energia di luce.

 

adam782 May. 26

adam784 May. 26

Ci sono voluti circa 10 minuti per costruire questa rete che è piena di vari cristalli – Ametista, Apophyllite, Quarzo Celeste e altri diversi cristalli.
Adam nei video che vi presentiamo, presenta e spiega il modello della griglia scegliendo di ascoltare “la guida delle pietre stesse”.  Ma Adam è veramente un bambino di cristallo? Noi crediamo di si!

 

 

Di Erika Bicciato

Redazione Segnidalcielo

http://www.segnidalcielo.it/2014/05/26/bambini-della-nuova-era-adam-garcia-di-8-anni-presenta-la-sua-ultima-griglia-di-cristallo-che-chiama-griglia-web/


 

 

 

 

 

Repost 0
Published by il conte rovescio - in alieni e cose del nostro mondo
scrivi un commento
23 maggio 2014 5 23 /05 /maggio /2014 22:02

Dopo un rapimento
 Ecco l’ elenco di tutti quei sintomi che producono la sindrome da abduction di cui i rapiti sono soggetti. 

Presenza di cicatrici:
Le cicatrici possono essere poste in vari punti del corpo tra cui segnaliamo: sotto il ginocchio, sul piano tibiale (corrispondente ad un prelievo di tessuto osseo sulla tibia e di forma circolare convessa di diametro di mezzo centimetro circa), dietro il gomito (sotto forma di piccolo taglio), dietro il padiglione auricolare (al tatto si sente come una sfera sottocutanea), sotto l’occhio (come una linea di sottile tessuto in bassorilievo), dietro la schiena (posti orizzontalmente, linee in bassorilievo anche molto lunghe 10-15 cm), sul ventre (tondi bruni di forma sempre geometrica attorno all’ombelico), sui genitali (tagli sottili), sul petto (cerchi sovrapposti muniti di centro geometrico), sulle dita delle mani o sull’alluce del piede (piccoli tagli), nell’apparato boccale interno (con sutura del piano palatale sinistro), dietro il collo (tre punti geometricamente disposti a triangolo (per probabile prelievo di midollo spinale, quello interno e per introduzione di anestetico quelli laterali), all’altezza delle spalle al centro della schiena stessa, nell’incavo tra polpaccio e coscia, dietro il ginocchio (tre punti identici a triangolo che sembrano dei nei perfettamente rotondi).
Sotto alcuni di questi segni esiste la presenza di un impianto cioè di una traccia di oggetto di varia natura identificabile radiograficamente o con la Tac (Tomografia assiale computerizzata) o l’NMR (Nuclear Magnetic Resonance).

Presenza di flash back:
L’addotto è caratterizzato, noi diremmo più propriamente perseguitato dalla presenza di immagini veloci che si alterano nella sua mente nei momenti di particolare rilassamento. Si tratta di stimoli dell’inconscio che tenta di avvisare il cosciente che qualcosa di strano è accaduto. Tali immagini vengono fuori quando uno meno se lo aspetta: quando si legge un libro, quando si guarda la televisione, quando si parla con una persona. Nel momento cioè in cui il subconscio ha allentato i controlli sull’inconscio quest’ultimo mette in atto una strategia rivelatrice di contenuti nascosti. Così per esempio, i soggetti che stanno addormentandosi si risvegliano immediatamente in preda al panico causato da qualcosa che è insito dentro di loro ed impalpabile. L’inconscio in questi casi aspetta che il subconscio si addormenti per sparare la sua cartuccia che dice… non dormire che se dormi vengono a prenderti….
I flash back scattano anche per associazione involontaria ed un’immagine vista od un odore od un rumore percepito fanno ritornare alla mente immagini di vissuti dimenticati. È normale che ciò accada poiché si sollecitano i centri legati al ricordo associativo.

Stati depressivi ciclotimici:
Tali stati prendono in consegna i nostri addotti ciclicamente e sono dovuti al fatto che i soggetti soffrono di una inconscia paura di essere ripresi senza poterci fare nulla. Questo stato porta al raggiungimento di stati depressivi che potenzialmente potrebbero condurre il soggetto a fuggire dalla realtà con qualsiasi mezzo a sua disposizione. Frenesie per i viaggi improvvisi, cambiamento di lavoro o di abitudini, suicidio. Gli addotti sono solitari fin da piccoli.
Idea di non essere di questo pianeta:
Indistintamente tutti i soggetti esaminati credono dentro il loro profondo di provenire da un’altra parte del cosmo, di avere figli sparsi su qualche pianeta e comunque manifestano un’ansia la cui causa è la permanenza sulla Terra in corpi che non gli appartengono. Quello che infastidisce i soggetti addotti non è il rifiuto della corporalità bensì la presenza della stupidità umana. E’ come se i soggetti si dicessero di non farcela più a vivere in una società in cui non ci sono valori importanti. Gli addotti sono ecologisti.

Presenza di sogni indicatori:
I sogni indicatori di situazioni particolari sono i sogni di esseri piccoli grigi e maleodoranti con occhi neri tutto pupilla, di varie fattezze con quattro o sei dita, mai cinque. Si sognano esseri alti con sei e cinque dita, mai quattro ed esseri con occhi muniti di pupilla verticale.
Sogni di basi sotterranee in cui anche militari terrestri fanno la loro parte. Sogni di avere dei figli gli alieni ed a volte di vederli. Sognare di prendere parte a strani allenamenti di tipo militare dove si è impegnati in vere e proprie azioni militari.
Azioni particolari:
Bere molti litri di acqua di seguito senza fermarsi, in altre occasioni mangiare eccessivamente salato, svegliarsi ricoperti di una strana polverina gialla che risulta fluorescente alla lampada di Wood (questo è un ulteriore test da effettuare sugli addotti), svegliarsi in una posizione inusuale o senza una parte del pigiama (per le donne quasi sempre la parte di biancheria intima). Svegliarsi con il pigiama al contrario o con una parte del pigiama o della camicia da notte ripiegata sotto il letto, vicino alla finestra o da qualche altra assurda parte della stanza.

Avvistamenti:
Gli addotti hanno sempre visto, nell’arco della loro vita molti ufo ma non hanno mai dato importanza alle molte luci notturne od altre cose viste e ricordate ma quando si va a ricordare meglio il fenomeno ci si accorgerà che il ricordo appare troncato inspiegabilmente. Di solito il soggetto si trova davanti all’ufo ma non sa come è cominciata l’esperienza e nemmeno come finisce anche se l’ufo è molto lontano.

Stati di coscienza allargati:
La presenza di stati di coscienza allargati è una prerogativa di molti addotti nei quali si instaura l’idea che l’Universo sia molto più grande ed abitato di quello che appare. Questi addotti pensano che la religione (quella cattolica per l’Italia) sia una fesseria.
Alcuni addotti sembrerebbero manifestare particolari proprietà ESP, almeno questa sarebbe una loro convinzione che comunque troverebbe conferma nel chimismo alterato della glandola pineale dei soggetti in questione che sarebbe stata sottoposta a bombardamenti di campi magnetici pulsati per avere il controllo della memoria e delle azioni dell’individuo. Su questo particolare aspetto della questione vedere la Ipotesi di Super Spin, ultima parte. Questi allargamenti di coscienza non sarebbero secondo noi, da attribuirsi agli alieni che ci vogliono far fare un salto qualitativo ma semplicemente ad un sottoprodotto dei rapimenti da una parte del tutto biochimico ad opera della melatonina secreta dalla pineale e dall’altro dal fatto che gli addotti dentro di loro conoscono una verità che li pone del tutto inconsciamente, su un piano sociale e spirituale più elevato.

Missing time:
Gli addotti hanno sovente momenti della loro vita che fanno fatica a ricordare od hanno completamente rimosso. Sono facilmente individuabili con opportune tecniche di PNL e sono caratterizzati dalla mancanza di cronologia delle cose fatte. In altre parole il soggetto non sa cosa ha fatto prima e cosa dopo. Non sa più mettere insieme l’intero episodio nel suo insieme e questo aspetto è da relazionarsi con il sistema di alterazione della memoria indotto dagli alieni. Si tratta di pulsazioni di campo magnetico sulla pineale come in altra sede abbiamo già detto.

Difficoltà a correlarsi con esseri di sesso opposto:
Tale difficoltà si esplica nel tentativo di avere un’attività sessuale normale ma che invece è totalmente frustrata in quanto tali soggetti non riescono ad avere un rapporto completo con il partner in quanto colpiti da paura inconscia. Sia maschi che femmine in realtà ricorderebbero quello che abbiamo definito come “aspetto della sessualità degli addotti descritti in situazioni ipnotiche” e rivivrebbero inconsciamente qualcosa che loro hanno erroneamente collocato nella sfera degli abusi sessuali.
In alcuni casi tale difficoltà si estrinseca nel rispettare, contro voglia, la volontà aliena che sarebbe contraria a permettere rapporti sessuali al rapito, quasi questo dovesse essere preservato o conservato solo per gli alieni.

Articolo scritto da Corrado Malanga (Stargate Toscana)

[ via UfoOnLine ]

Repost 0
Published by il conte rovescio - in alieni e cose del nostro mondo
scrivi un commento
19 maggio 2014 1 19 /05 /maggio /2014 21:27

 

 

Cominciamo con il fatto incontrovertibile che i rapporti sugli Oggetti Volanti non Identificati esistono. Inoltre, tali rapporti, continuano a venir formulati quotidianamente, in tutte le parti del mondo, da ogni tipo di gente, da tutti i tipi di vita e da ogni livello di istruzione, addestramento e cultura. Il semplice numero di tali rapporti, nell'ultimo quarto di secolo circa, è notevole in maniera imbarazzante... imbarazzante perché non sappiamo ancora che cosa sono gli UFO. Alcuni individui sono convinti di saperlo. Molti li negano come assurdità, burla o prodotto di immaginazione "surriscaldata". Altri sono sicuri che rappresentano visitatori provenienti da altri pianeti, o da un'altra dimensione, o da altri sistemi "spazio-temporali".

Il fatto semplice è che non lo sappiamo. Quello che si aggiunge alla nostra frustrazione intellettuale è che esistono grandi prove del fatto che per ogni rapporto UFO formulato, per lo meno una dozzina di avvistamenti UFO non vengono riportati, spesso a causa della paura del ridicolo. "Non voglio raccontarlo perché non voglio che la gente pensi che sono un pazzo" è una dichiarazione familiare a molti ricercatori sugli UFO. Elementari considerazioni statistiche indicano che il numero totale di "eventi UFO" o di esperienze UFO in tutto il mondo deve essere enormemente grande.
Gli UFO rappresentano un fenomeno sconosciuto ma reale. Le implicazioni di questo fenomeno sono enormi e ci portano ai confini di quello che consideriamo l'ambiente reale, fisico e conosciuto. Forse preannuncia l'esistenza di un regno della natura non ancora completamente esplorato, nello stesso senso in cui un secolo fa l'energia nucleare era un regno della natura non solo inesplorato, ma del tutto inimmaginato e perfino, in effetti, inimmaginabile nella struttura scientifica di quei tempi.Tutte queste considerazioni rendono lo studio dei rapporti UFO un argomento tremendamente affascinante, che combina un senso dell'avventura nell'ignoto con la sensazione stimolante di sfiorare i confini della realtà con la paura di quello che potrebbe rivelarsi dietro i confini di quella che consideriamo realtà.

Ora, una cosa dovrebbe essere chiarita fin dall'inizio di questa avventura. In effetti, è già chiaramente implicita nello steso termine UFO. La U in UFO significa semplicemente non identificato (unidentified), e nulla più. Però ciò che non è identificato da una o più persone può essere certamente identificabile da parte di individui che possiedono addestramento ed esperienza tecnica molto maggiori. E' stato dimostrato chiaramente che la grande maggioranza di quelli che sulle prime vengono riportati come UFO sono stati riconosciuti, dopo studi condotti da personale competente, in realtà come IFO, od Oggetti Volanti Identificati. E' stato dimostrato da uno degli autori già dal 1949 che circa l'ottanta per cento di tutti i rapporti iniziali UFO erano in effetti identificabili, e questo fatto, sfortunatamente, ha deluso molta gente portandola a pensare che in qualche modo tutti gli UFO potevano essere ricondotti a semplicissimi IFO.
Niente potrebbe essere più lontano dalla verità: quel venti per cento di rapporti UFO che continuano a sfuggire all'identificazione sono veri UFO, e rappresentano un fenomeno che è al tempo stesso enorme come portata, ed inquietante poiché qualsiasi disciplina scientifica abbia tentato di spiegarlo ha riportato finora solo fallimenti. In questo libro non parleremo di rapporti che nascono da una non identificazione del pianeta Venere, o di palloni sonda, o di meteore, o di aerei, o del riflesso di finestre, etc., ma di questo vero nucleo di UFO. Nel corso degli anni sono state condotte così numerose ricerche sugli UFO da parte di organizzazioni di questo o di altri paesi, specialmente in Francia e in Inghilterra, ed i casi studiati di UFO genuini negli archivi di queste organizzazioni e di molti ricercatori privati sono tanti, che quando ci si prende la briga di considerare seriamente il quadro complessivo rivelato da tali studi, non rimangono dubbi sulla realtà del fenomeno UFO. " Ci sono più UFO di quel che riluce", potrebbe essere una buona parafrasi dell'adagio familiare.

Uno degli autori, J.Allen Hynek, si è assunto per anni la responsabilità di tentare di identificare casi UFO riportati dall'Aeronautica Statunitense e vi è riuscito nei quattro quinti dei casi. Si è avvicinato all'argomento come un perfetto scettico. E' stato lui che nel 1966 ha avanzato la teoria delle "paludi di gas" per alcuni dei famosi avvistamenti che avvennero nel Michigan. Perciò, non lo si può accusare di essere un credulone negli "omini verdi" o negli astronauti di lontani sistemi solari. Dopo un'attenta riconsiderazione della sua esperienza scientifica come consulente dell'aeronautica, periodo nel quale ha studiato migliaia di rapporti ed ha interrogato molte centinaia di testimoni di esperienze UFO, Hynek ha finito con il considerare gli UFO un fenomeno reale ma sconosciuto.
Jacques Vallée è arrivato ad interessarsi dello studio del fenomeno UFO attraverso le sue ricerche in Francia, dopo la grande ondata UFO del 1954 in quel paese. Ha analizzato col computer i rapporti UFO del suo e di altri Paesi. E' riuscito a conoscere molto da vicino il lavoro dei ricercatori UFO nel Continente ed in Gran Bretagna, in particolare Aimé Michel e Guerin in Francia, e Bowen, Creighton ed altri dello staff della FSR ( Flying Saucer Review) in Inghilterra. Ha mantenuto i contatti stretti con i ricercatori anche di altri paesi, in particolare Spagna e Brasile.

Vallée è arrivato negli Stati Uniti nel 1962, prima all'Università del Texas e poi alla Northwestern University, dove ha ottenuto il dottorato in scienza cibernetica. Mentre si trovava alla Northwestern, ha pubblicato due libri sugli UFO, Anatomy of a Phenomenon e Challenge to Science. Il suo terzo libro sull'argomento, Passport to Magonia, è stato scritto quando lasciò la Northwestern per unirsi alla Stanford University. Ha espresso un particolare interesse sui possibili aspetti paranormali del fenomeno UFO, specialmente su quelli collegati con i rapporti di comparsa di "Occupanti UFO" o di "Umanoidi"; il suo terzo libro contiene un catalogo di quasi mille rapporti su atterraggi UFO, in un terzo dei quali gli occupanti degli UFO sono stati descritti. Ha compiuto studi dettagliati su molti esempi meglio riportati a proposito di questo particolare fenomeno.Probabilmente nel mondo non c'è nessuno che conosca meglio questa fase estremamente bizzarra del fenomeno UFO.
L'associazione dei due autori è stata molto lunga. E' cominciata alla Northwestern, anche se già in precedenza avevano intrecciato una fitta corrispondenza. Hynek aveva cominciato ad interessarsi al problema UFO in un modo notevolmente diverso, ed anche un po prima, di Vallée. Era stato quando, come professore di astronomia e direttore dell'Osservatorio McMillin dell'Università di Stato dell'Ohio, nel 1948 fu avvicinato da rappresentanti dell'Aeronautica Statunitense della Base Aeronautica Wright-Patterson di Dyton, Ohio. Gli venne chiesto di fungere da consulente astronomo per il Progetto Sign, il progetto organizzato frettolosamente per valutare il nuovo fenomeno dei rapporti sui dischi volanti...era una burla, una follia postbellica o c'era sotto qualcosa di più? Il fenomeno era fatto dall'uomo e proveniva da qualche paese straniero, od aveva le sue origini nello spazio interplanetario? Rispondere a queste domanda era il compito assegnato al Progetto Sign, ed era chiaramente necessario un astronomo per assistere alla valutazione dei rapporti che potevano essere provocati da un'errata identificazione dei pianeti più luminosi, delle meteore etc. scambiandoli per dischi volanti. I riferimenti al suo rapporto conclusivo per il Progetto Sign, rivelano che attribuì circa un terzo dei rapporti allora esistenti a cause astronomiche, un altro terzo ad altri fenomeni naturali, ed alcuni rapporti non erano correttamente valutabili a causa di una insufficienza di dati. Circa il venti per cento, però, non si prestavano ad una valutazione come errata identificazione di eventi naturali. Eppure, Hynek conservò un atteggiamento di stretto scetticismo, sostenendo che anche questi rapporti potevano essere solubili come risultato di circostanze insolite, quali l'osservazione di eventi naturali in circostanze estremamente insolite. Solo molto tempo dopo, dopo essersi interessato in maniera crescente al quadro totale dei rapporti inquietanti, irresolubili provenienti da tutte le parti del mondo, cominciò a credere che forse stava succedendo qualcosa di insolito, qualcosa che poteva anche superare i limiti di quanto era in quel momento immaginabile.

Il progetto Sign divenne Progetto Grudge, e quest'ultimo a sua volta si trasformò nel Project Blue Book, in seguito ad un'ondata impressionante di rapporti sui dischi volanti nel 1952( il termine UFO non era impiegato fino a quando Edward J. Ruppelt, direttore del Project Blue Book, non l'ebbe coniato). Fu in quel periodo che Hynek venne richiamato ad una partecipazione attiva, per così dire. In un articolo pubblicato in occasione di un incontro della Società Ottica d'America nel 1953, Hynek accennò per la prima volta ad un possibile cambiamento del suo atteggiamento personale, ma non di meno mantenne una condotta pubblica di "scettico convinto", sottolineando il grande numero di rapporti di avvistamenti che continuavano ad attribuirsi un'errata interpretazione di oggetti naturali. Solo nell'ultimo decennio sentì l'obbligo scientifico di richiamare l'attenzione su di un fenomeno che poteva indubbiamente rivelarsi estremamente importante. Esso prese la forma del suo unico libro sugli UFO "The Experience, a Scientific Inquiry". Questo libro fu scritto dopo (e notevolmente influenzato da) la sua collaborazione con Vallée. Anche se adesso abitano in zone diverse del Paese, gli autori si sono tenuti strettamente in contatto.
Adesso come scienziati professionisti ed a causa della loro lunga conoscenza collettiva dell'argomento, gli autori hanno collaborato alla realizzazione di un libro che raccoglie le loro opinioni attuali sugli UFO. Sperando che si rivelerà prezioso non solo per quanti conoscono bene il problema UFO... ed a cui il libro è fondamentalmente diretto... ma anche per coloro che potrebbero voler sapere a che punto sono attualmente le ricerche sul problema UFO, che cosa si fa a questo proposito, e cosa significa interessarsene da molto tempo.
Per alcuni loro impegni di lavoro collegati alla stesura di questa opera, gli autori hanno chiesto a Arthur C. Hastings, uno specialista nella psicologia della comunicazione, di unirsi a loro. Il Dott Hastings è anche un ricercatore in parapsicologia ed ha condotto ricerche sperimentali sul Poltergheist, sulla telepatia e sui fenomeni paranormali. Lui e Vallée hanno spesso discusso le analogie di alcune esperienze UFO con eventi psichici paranormali.
Per le sessioni congiunte gli autori hanno chiesto al Dr.Hastings di compilare un elenco di domande sugli UFO, e poi di presiedere alle loro discussioni su quelle domande e sugli argomenti che potevano sorgerne. Ciò ha permesso agli autori di discuterne tra di loro, seguire il processo di sviluppo delle loro idee, e quindi formulare ipotesi più liberamente di quanto avrebbero potuto fare altrimenti. Parecchie di queste discussioni sono state riprodotte letteralmente in questo libro, e, leggendole, si può ricavare un quadro dietro le quinte su come le autorità hanno affrontato molti problemi UFO, in discussioni serie e talvolta allegre.

Che tipo di cose pensano le autorità a proposito degli UFO? Com'è frustrante lavorare per tanto tempo sul problema e non aver ancora raggiunto una conclusione positiva! Il fenomeno UFO è realmente una chimera... una enorme illusione... o stiamo analizzando i limiti della realtà?Se non pensassimo che è la seconda risposta quella valida, nessuno di noi dedicherebbe ancora un solo minuto al problema. Anche se questo libro non è un catalogo di casi UFO, interessanti avvistamenti UFO riportati da persone assolutamente normali, vengono abbondantemente utilizzati per illustrare la natura bizzarra ed inquietante di questo soggetto estremamente affascinante. Tutti questi rapporti strani apparentemente incredibili, da tutte le parti del mondo...possono tutti aver sbagliato od essere pazzi?
Isaac Asimov, decano degli autori di argomenti scientifici a scopo divulgativo ( e con lui l'autore Hynek ha avuto un certo numero di discussioni amichevoli e provocatorie) ha elegantemente presentato il problema costituito dagli UFO per i dilettanti. "Il problema è che di qualsiasi cosa si tratti, il fenomeno va e viene imprevedibilmente. Non c'è possibilità di esaminarlo sistematicamente. Compare improvvisamente ed accidentalmente, viene visto parzialmente, e poi viene riportato più o meno accuratamente. Rimaniamo dipendenti da relazioni aneddotiche occasionali", la sintesi di Asimov è abbastanza corretta, ma serve esclusivamente a sottolineare la difficoltà presente nel problema, non per sentirsi giustificati ad accantonarlo. Ci sono state già in passato situazioni di questo tipo nella scienza; le meteoriti sono state introdotte nella scienza solo dopo una lunga serie di relazioni aneddotiche, e sono state trascurate per un tempo altrettanto lungo. In medicina e psicologia, molte cose adesso accettate hanno cominciato come incredibili fiabe di vecchie signore.
Gli autori sono perfettamente consapevoli di queste difficoltà e si sono spesso incontrati per discuterle. Da queste riunioni è sorta una comprensione più profonda della complessità del problema. Alcune delle nostre recenti discussioni sono state registrate e abbiamo pensato che non esistesse modo migliore per presentare le nostre opinioni (non necessariamente identiche) che conservare la forma della controversia e così, si fa per dire, invitare il lettore a condividere i nostri problemi e le nostre inquietudini. Per questo motivo, una gran parte di questo libro è stata redatta sotto forma di dialogo, ripulito solo per eliminare le forme idiomatiche del discorso parlato, al fine di poter presentare meglio il tema della conversazione.
Il linguaggio del dialogo illustra, probabilmente meglio di quanto potrebbe fare il linguaggio tipico del libro, la natura dei confini della realtà a cui ci avviciniamo quando ci addentriamo realmente nel problema. Ci accorgiamo subito che non esiste nessuna risposta pronta, a portata di mano, "prefabbricata". "Gli UFO sono astronavi aliene"; è un'ipotesi interessante, ma una conoscenza completa dell'argomento dimostra che, se da un lato potrebbe anche essere la risposta giusta, al momento attuale non è una ipotesi accettabile. Se gli UFO sono davvero macchinari tenuti insieme da dadi e bulloni normali, allora dobbiamo ancora spiegare come tali ferraglie possano cambiare forma davanti ai nostri occhi, svanire come nel caso del Cheshire (senza neanche lasciare il sorriso), apparentemente dissolti di fronte a noi, oppure "materializzarsi" evidentemente davanti a noi senza essere stati rilevati da parte di individui circostanti o nelle città vicine. Dobbiamo chiederci, inoltre, dove si nascondono gli UFO quando non si manifestano agli occhi umani. E, anche se radar più moderni sono progettati in maniera speciale e talmente sofisticati che quello che visualizzano viene prima filtrato attraverso un computer, cosicché gli oggetti per i quali il radar non è programmato rimangono invisibili, ci si chiede perché, nonostante ciò, tali oggetti estremamente tangibili che provengono da altrove non vengono rilevati troppo spesso da radar meno sofisticati e non così discriminanti nella scelta di che cosa vedere.
Se gli UFO si riveleranno davvero come manifestazioni di intelligenze esterne, allora il loro sistema di manifestarsi qui sulla Terra si serve di un qualche metodo completamente sconosciuto...e forse anche inimmaginabile...per noi.
Un'altra "soluzione" tentatrice è concludere che tutti i rapporti UFO sono frodi (abbiamo già eliminato ovviamente gli identificabili, gli IFO). Questa ipotesi è stata tentata, ma senza successo. Ed è necessariamente così, infatti è un bel tentativo "dimostrare una negatività".

Di che tipo di rapporti UFO stiamo parlando? Sono eventi incredibili, generalmente riportati in maniera inadeguata, probabilmente a causa dello shock provocato dalla situazione. Prendiamo per esempio, questo curioso rapporto da parte di un avamposto due gradi a sud del Circolo Artico. Tentativi di ottenere ulteriori informazioni si sono rivelati infruttuosi, perché due testimoni importanti non vogliono nemmeno essere identificati o comunicare. Forse questo rapporto particolare, anche se effettuato dal Sovrintendente della Commissione Energetica per il Canada Settentrionale e che coinvolge un professore americano "abbastanza in alto in una delle vostre università" ed un giovane compagno che vuole anch'egli rimanere anonimo, dovrebbe essere tralasciato, perché non possiede alcun valore scientifico, mancando di ulteriori dati. Abbiamo deciso, però, di proporvelo per illustrarvi la frequente frustrazione che un ricercatore UFO sente quando i rapporti sono largamente incompleti e i testimoni rifiutano di farsi identificare. L'incidente ci è stato raccontato in una lettera scritta da un canadese francese; per comodità di lettura, ci siamo presi la libertà di correggere numerosi errori sintattici presenti nell'originale:

Caro Signore,
Recentemente ho incontrato un giovane che è rimasto qui con noi al Chesterfield Inlet. In qualche modo siamo finiti sull'argomento degli oggetti volanti e lui mi ha chiesto di riferirvi quello che tre di noi hanno visto mentre erano fuori, a caccia. Circa due anni fa noi tre eravamo andati a caccia di caribu. Questo professore americano, che ha una posizione abbastanza elevata in una delle vostre università, ci ha chiesto di non servirci mai del suo nome in qualsiasi cosa noi potessimo riportare. Però, voglio raccontarvi cosa abbiamo visto, che mi ha portato a smettere di andare a caccia per sempre. E mi riferisco a questo: ho fatto la guerra e non sono mai rimasto tanto paralizzato dalla paura. E con la macchina fotografica appesa al collo, incapace di scattare una foto!
Avevamo appena girato un angolo di quella gola e ci siamo trovati di fronte questo oggetto. Il solo modo in cui posso dirvi che aspetto aveva è prendere due piatti, uno dritto e l'altro a rovescio, e farli girare in due direzioni opposte ad una velocità tale che sembravano risplendere di blu ed arancione. La parte superiore aveva una cupola e la parte inferiore una piccola infossatura.
Questo oggetto non era più di due metri dal suolo quando lo vedemmo per la prima volta. Come certamente ben saprete, nell'Artico ci serviamo di gatti delle nevi per i trasporti, ed una delle cose più strane fu che quando girammo quell'angolo i tre veicoli si fermarono. I motori si spensero. Il rumore che quella cosa emetteva era un ronzio eppure non proprio un ronzio.
So che non vi sto aiutando molto, ma se qualcuno che entra in contatto con noi riesce lo stesso a pensare lucidamente, è un uomo migliore di me e lo ammetterò sempre.
Dopo il nostro ritorno al Chesterfield Inlet. il professore prese un aereo e partì, e non è mai più ritornato a caccia. Jerry, l'altro ragazzo ha lasciato la scuola qui e se ne è andato. So dov'è e cercherò di convincerlo a scrivervi una lettera. Non so se dovrei davvero inviarvi questa lettera: non voglio che pensiate che sono pronto per il manicomio.
Cordiali saluti
(nome tralasciato)

Come si può considerare un rapporto così incompleto? Una burla? E' sempre una possibilità, e non è possibile trascurarla non disponendo di dati ulteriori. Eppure qui c'è un individuo responsabile che scrive una storia apparentemente incredibile, da una remota regione settentrionale del Canada...una storia che potrebbe provocargli solo imbarazzo se fosse fatta circolare pubblicamente. Ci si deve chiedere: a che scopo? Ora, se fosse la sola storia del genere, probabilmente la si potrebbe accantonare, ma i rapporti UFO devono essere considerati nella loro relazione reciproca e nei confronti dello schema generale dei rapporti stessi (1). Qui c'è un rapporto che si adatta ad uno schema ben stabilito: la sosta a pochi metri dal suolo, l'arresto dei motori dei veicoli, i dischi rotanti, il ronzio, il bagliore. Crediamo che tali rapporti dovrebbero essere presi sul serio. E adesso prendiamo in considerazione le loro implicazioni con le nostre conoscenze scientifiche e con la nostra consapevolezza della realtà.

 


(1) Ulteriori rapporti dettagliati sono riportati qui come Appendice A e B. L'appendice B, in particolare, illustra vividamente uno sforzo di comprensione ai " confini della realtà". Questa lettera di un giornalista anziano illustra superbamente quello che succede quando ci si trova improvvisamente di fronte "ai confini".

 

"UFO realta' di un fenomeno" di J. Allen Hynek e J. Vallee
J. Allen Hynek e J. Vallee
Editore: Armenia [1979]

 

http://beyul.org/libri/152-hynek-vallee

Repost 0
Published by il conte rovescio - in alieni e cose del nostro mondo
scrivi un commento
14 maggio 2014 3 14 /05 /maggio /2014 22:18

Dietro le abduction si celebrerebbe un inganno perpetrato da forze occulte terrestri. Un programma anti-UFO a largo raggio – di cui sarebbero rimasti vittime anche diversi leader mondiali atto a fuorviare ed indottrinare negativamente le masse.
Solo esperienze Aliene?
Dalla fine degli anni Settanta il fenomeno delle Abductions aliene è stato al centro di una crescente attenzione. Un flusso costante di libri, video, film e conferenze è servito a tenere l’argomento vivo nella nostra coscienza. In tutta l’America, numerose città hanno visto il sorgere di gruppi di supporto per i rapiti e un crescente numero di terapisti hanno iniziato ad assistere individui vittime di rapimenti alieni.

Dopo un attento studio del fenomeno si è scoperto che c’è qualcosa di singolare in queste esperienze, e la verità è ancora più insolita dell’idea di extraterrestri che prelevano donne a bordo di UFO per creare, attraverso esperimenti genetici, ibridi umano-alieni. Prima di esplorare l’aspetto più sconvolgente di tale fenomeno, occorre dire, tranne per i credenti ad ogni costo, che non è tutto oro quello che riluce. Innanzitutto, dobbiamo comprendere che stiamo trattando di una molteplicità di fenomeni, non un singolo fenomeno.

E non si creda che, seppur raramente, diretti contatti umano-alieno non siano mai avvenuti. Per farsene un’idea, necessitano conoscenza in campi diversi: la psiche umana, lo spirito ed il massimo potenziale dell’essere umano; la tematica UFO in generale, le tecnologie terrestri ultra-classificate e più insolite – impiegate soprattutto nei progetti classificati frutto di studi di retroingegneria su velivoli extraterrestri recuperati e nei programmi per il controllo della mente e la guerra psicologica – nonché la cosmologia espansa che prenda in considerazione le capacità e le esperienze terrestri ed extraterrestri, siano esse fisiche, mentali o spirituali.

Nel valutare i dati e i rapporti dei presunti contatti umano-ET stimerei che meno del 10% di tali casi sono quello che sembrano. Il restante 90% è una combinazione di quanto segue: l’erronea identificazione di altre esperienze inusitate, che la cultura popolare dominante ha etichettato come abductions aliene. Esse includono le cosiddette esperienze paranormali (erroneamente etichettate come tali) correlate a sogni lucidi, esperienze fuori dal corpo, esperienze di pre-morte, incontri in corpo astrale con altre entità non umane (ma non extraterrestri) e fenomeni simili correlati. Il desiderio di un punto di vista cosmologico espanso delle potenziali conoscenze umane dovrebbe essere ovvio: troppo facile etichettare un’esperienza non conoscendo le alternative. A questo proposito, alcuni ricercatori classificano molte di queste esperienze non convenzionali come altrettante abductions, e definiscono addotti quanti le vivono.

Rapimenti simulati

Si potrebbe evitare di diagnosticare malamente un gran numero di casi se si fosse a conoscenza di tutte le possibilità. La casistica comprende stati confusionali, alterazioni della personalità, sindrome da falsi ricordi, disturbi mentali e, in alcuni sedicenti addotti, sono state riscontrate tracce di sostanze allucinogene. L’elemento fondamentale appare quindi la percentuale (più del 90%) dei casi di contatto erroneamente identificati, riconducibili a progetti classificati di origine terrestre.Seppure sconcertante, per questa teoria la sindrome delle abductions sarebbe in gran parte una “creazione” di gruppi ombra inseriti nell’ambito di progetti classificati tesi alla disinformazione e al discredito del fenomeno UFO-ET. Non tutti converranno con quanto segue, ma è importante che la verità esca fuori, per lottare contro la diffusione di false informazioni. Per ottenere questo è necessario guardare storicamente agli eventi.
L’acquisizione di hardware extraterrestre high-tech derivata dall’UFO crash avvenuto nel 1947 a Roswell, New Mexico (USA), ha dato vita allo sviluppo di progetti avanzati top secret ottenuti grazie a retro-ingegneria. Lo studio dei velivoli alieni, che si interfacciano direttamente con la mente e il pensiero, ha portato all’elaborazione di sofisticate tecnologie – nella forma di velivoli alieni riprodotti, capacità di comunicazione non lineare ed entità biologiche clonate – che il governo ombra ha impiegato in maniera pessima. In maniera, a dir poco, criminale che si tradurrebbe in test di valutazione ed affidabilità di tali sistemi attraverso false esperienze di rapimento alieno che avrebbero tra l’altro il fine di disinformare l’opinione pubblica sulla reale natura del fenomeno UFO-ET. Per quelli che credono che testare tali tecnologie “non letali” sulla popolazione civile nell’ambito di operazioni classificate sia impensabile, vanno ricordati i test top secret con sostanze radioattive eseguiti su ignari civili durante la guerra fredda. Nell’area delle presunte abductions, la simulazione di incontri alieni falsi, ma credibili, ha i seguenti scopi: che reali eventi UFO si perdano nella montagna di casi simulati o ritenuti falsi e che la comunità di ricerca ufologica venga screditata. Del resto più gli scenari sono illogici, più la comunità scientifica e i media vedranno il tutto come una totale assurdità.
“Satana sotto le spoglie di ET”
Preferiremmo non credervi, perché sembra troppo orribile, ma più vivremo negandolo e più saremo condizionati nelle nostre menti ed emozioni. Il contesto delle abductions simulate è decisamente negativo, xenofobo e induce paura e rabbia. A che scopo? Può essere che gli “addotti” e i milioni di persone che vengono a conoscenza delle loro terribili esperienze attraverso libri, video, special TV e film, vengano inconsciamente preparati ad odiare o demonizzare la presenza aliena, tanto da considerare accettabili gli sforzi necessari per intraprendere una guerra interplanetaria? E chi trarrebbe beneficio da questo scenario da Guerre Stellari? Probabilmente il complesso militare ed industriale americano. Ho appreso, attraverso le dichiarazioni di un certo numero di persone connesse ai programmi di abductions, che parte del progetto, paradossalmente, avrebbe lo scopo a sfondo religioso di resuscitare Satana sotto forma di ET, e ingaggiare una futura guerra santa contro gli alieni, magari facendola coincidere con la fine del mondo.
So che apparirà incredibile, ma questa è una delle più oscure ed inquietanti trame dell’intera problematica UFO. Tanta gente è ingannabile, soggetta alle manipolazioni delle proprie paure, inclusa quella del subire un’invasione dallo spazio. Quanto di tutto ciò è reale? La risposta, in base alle investigazioni da noi condotte, è sintetizzata alla perfezione in una frase di un ufficiale dell’intelligence americano: “Ci sono tecnologie che, sfruttando una qualsiasi antenna in città, possono totalmente imporre un’esperienza in una persona.
Volendo, si può manipolare un “individuo bersaglio”, o un gruppo di persone, sino a fargli credere di avere avuto una conversazione con il proprio dio personale, non solo, i soggetti supereranno persino la prova della macchina della verità, perché per loro sarà tutto reale”. Abbiamo individuato persone che ricordano di essere state in unità speciali paramilitari e di essere divenute a loro volta “rapitrici”. Ciò vuol dire che tali individui sono stati usati per rapire civili, in una truffa elaborata tecnologicamente.
Ci sono persone che ricordano di essere state in unità speciali paramilitari e di essere divenute a loro volta “rapitrici”
Leader mondiali manipolati
Per decenni, l’inserimento di impianti negli uomini e negli animali, non solo allo scopo di rintracciarli e riconoscerli, ma per indurre specifiche esperienze, è stato usato per rapire, intimidire e ingannare leader mondiali, cui è stato imposto il silenzio su tali programmi segreti. Specificamente, nel passato, il rapimento di un leader mondiale venne orchestrato da forze occulte nel tentativo di mettere la parola fine alla pianificazione del rilascio di informazioni voluta da questo stesso uomo politico, dal Presidente degli USA, dal capo del Cremlino, ed altri. Uno dei testimoni di prima mano, amico di tale leader mondiale e lui stesso capo di Stato, mi ha rivelato che entrambi furono addotti. Si era alla fine della guerra fredda e fu un orribile, riuscito tentativo di terrorizzare questi due governanti, impedendo loro di diffondere informazioni sugli UFO all’opinione pubblica.
Nessuno dei due si rese conto di essere stato vittima di un rapimento condotto da forze umane sotto copertura. Credettero di essere stati presi da esseri alieni!

E il messaggio dato a questo leader mondiale dai falsi alieni suonava così: “Abbandona i tuoi piani di rivelare la nostra presenza al mondo, perché noi possiamo.. e lo faremo, rapire ogni leader mondiale coinvolto“.
Mi dissero che questo evento ebbe l’effetto di un’atomica alla Casa Bianca, e tutti i piani per rivelare la verità vennero accantonati. Come si può constatare, la natura di questi gruppi ombra e dei loro progetti classificati è così anomala e sociopatica da rappresentare la loro migliore copertura. Chi ci crederebbe mai? Manipolando le immagini e le idee della popolazione su questo soggetto, siamo portati al rigetto dell’intero fenomeno, o alla rabbia e all’odio verso i visitatori.
Io credo che l’intero database su questo problema debba essere preso e ricostruito interamente, usando una cosmologia più larga, che includa non solo le interazioni umano-ET ma anche altre esperienze e, cosa più importante, le attuali capacità umane di gruppi ombra top secret e i loro programmi di disinformazione. Non è tutto oro quello che riluce, e capire questo potrebbe determinare se saremo manipolati in un futuro conflitto interplanetario o se invece saremo liberi di scegliere un più razionale avvenire di pace. Per il bene della Terra e delle generazioni future, io spero che saremo abbastanza saggi da scegliere la pace
Steven Greer  (CSETI)
Repost 0
Published by il conte rovescio - in alieni e cose del nostro mondo
scrivi un commento

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg