Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
11 marzo 2014 2 11 /03 /marzo /2014 22:15

Recentemente alcuni aeroporti sono stati protagonisti di apparizioni di strani oggetti volanti che hanno provocato seri problemi alla circolazione aerea.

OVNI

Che siano droni, voli non autorizzati, luci, illusioni ottiche o velivoli extraterrestri, il fenomeno UFO è un serio problema alla sicurezza dei voli, sia civili che militari. 

In una intervista rilasciata alla BBC (link), il Ministro della Difesa del Perù, Pedro Cateriano, ha spiegato i motivi del perché la Fuerza Aerea Peruviana (FAP) ha riaperto le indagini sugli oggetti volanti non identificati.

Il motivo è semplice: “qualunque oggetto aereo che navighi dentro lo spazio nazionale e il suo volo sia illegale, anomalo e quando la sua natura non sia identificabile, rappresenta una minaccia per la sicurezza e la navigazione aerea civile e militare”. Così esordisce Cateriano, che è Ministro alla Difesa del Perù dal 23 luglio 2012.

Per questo motivo”, continua il politico, “la Fuerza Aerea Peruviana ha l’obbligo di investigare questi fenomeni al fine di salvaguardare l’ordine e il corretto uso dei corridoi aerei nazionali”.

Per questo motivo il Governo del Perù ha riaperto il Departamento de Investigación de Fenomenos Aéreos Anomalos (DIFAA), in carico alla stessa Aeronautica.

Questo ufficio, che non ha lo scopo principale di sapere se all’interno di questi oggetti o luci ci siano degli extraterrestri, ha il principale compito di investigare qualsiasi fenomeno o oggetto che possa causare un pericolo ad un aereo da caccia o di passeggeri. Sin dalla sua costituzione, la maggior parte dei casi investigati dalla DIFAA sono risultati inspiegabili, ponendo dei punti interrogativi sulla possibilità che fuori la Terra ci sia qualche forma di vita.

Il Ministro alla Difesa del Perù, entrando nel cuore dell’intervista, afferma alla BBC che “quando squilla il telefono della DIFAA, molte chiamate riguardano persone che dichiarano di essere in contatto con gli extraterrestri e la loro missione è quella di salvare il mondo, ma queste chiamate non vengono prese in considerazione. Inoltre, non abbiamo modo di sapere cosa sia il fenomeno osservato, se non abbiamo a portata di mano qualche foto o video, oppure non prendiamo in considerazione i testimoni che non compilano un questionario dettagliato. Se qualcuno segnala una strana luce, la prima cosa che si fa è quella di confrontare le informazioni con le torri di controllo dei vicini aeroporti. L’idea è quella di attivare un protocollo e creare un registro. Questo è indispensabile per prevenire qualsiasi incidente”.

La DIFAA, che è composta da otto persone della società civile (un astronomo, un archeologo, due sociologi, un ex pilota, un fisico, un filosofo e un comunicatore) e due militari e che hanno il compito di fare delle valutazioni e preparare un rapporto per la Direccion de Intereses Aeroespaciales (DINAE), ha riscontrato alcune costanti: sfere, oggetti allungati, cilindri, diamanti e triangoli luminosi. I luoghi in cui queste apparizioni si ripetono sono, di solito, vicino a siti archeologici.

Tra gli esponenti del comitato consultivo della DIFAA troviamo Julio Chamorro, comandante in pensione, il quale fu anche il fondatore e direttore della Oficina de Investigacion de Fenomenos Aéreos Anomalos (OIFAA), che funzionò dal 1999 al 2005, e il primo militare peruviano a manifestare la necessità di investigare questi fenomeni.

I motivi per cui Chamorro sostenne di fronte ai suoi superiori la necessità di aprire un ufficio dedito allo studio di possibili velivoli extraterrestri si basavano al Capitolo XII della Costituzione del Perù, dove si stabilisce il dovere dello Stato di garantire la sicurezza della Nazione attraverso le sue Forze Armate.

Nonché sulla sua esperienza personale.

Racconta Chamorro alla BBC: “gli ufficiali che lavoravano nella base militare di La Joya erano ormai abituati agli avvistamenti. C’era un evento che si ripeteva ogni dicembre dell’anno. La chiamavamo la stella di Davide perché non sapevamo cosa fosse quella luce brillante che noi puntavamo, sia di giorno che di notte. C’era anche la cosiddetta città perduta: sembrava di vedere una città illuminata che andava via come si era avvicinata. L’apparizione era così frequente che decidemmo che doveva essere presa in importante considerazione”.

Ma ci fu anche, sempre secondo dichiara Chamorro, un evento che (forse) fu determinante ad aprire l’ufficio “investiga UFO”. L’allora presidente del Perù, Alberto Kenya Fujimori (prima carica dello Stato dal 28 luglio 1990 al 17 novembre 2000) ero solito andare a pesca al Rio delle Amazzoni con un aereo della FAP. Un giorno, mentre pescava, una sfera luminosa uscì dal fiume e volò verso l’alto. Sia Fujimori che la squadra che lo accompagnava videro l’oggetto, ma decisero di non dire nulla. Anche se ciò sia solo una voce, Chamorro corrobora la storia affermando alla BBC che “accadde realmente”.

Chamorro dichiara inoltre che “l’aspetto più importante di tutto ciò è l’accettazione del pubblico e la volontà di condividere le proprie esperienze. Questo (ndr il fenomeno UFO) è qualcosa che coinvolge tutta l’umanità e nessuno nega ciò che sta accadendo”.

In Perù si criticano poco questi programmi, a meno che non comportino grandi spese per la collettività o si rivelasse essere un importante abbaglio.

L’approfondimento della BBC si conclude sottolineando che, oltre il Perù, ci sono altre nazioni sud americane che si occupano del fenomeno UFO: il Cile con il Comité de Estudios de Fenomenos Aéreos Anomalos (CEFAA), l’Argentina con la Comision de Estudios Fenomeno OVNI (CEFORA) e l’Uruguay con la Comision Receptora e Investigadora de Denuncias de Objetos Voladores No Identificados (CRIDOVNI).

E, come aveva aperto l’intervista, il Ministro alla Difesa Pedro Cateriano la conclude affermando che: “alcuni Stati della regione hanno stabilito delle alleanze con la finalità di interscambio di informazioni specializzate in modo strategico, al fine di unire gli sforzi nella investigazione di queste tematiche. Nondimeno, il Perù si trova oggi in totale capacità di analizzare e investigare questa fenomenologia in modo autonomo e indipendente, e solo eccezionalmente fa appello ad uno scambio di informazioni con gli Stati vicini al fine di raccogliere dati essenziali per ottenere conclusioni più precise”.

 

http://ufoedintorni.wordpress.com/2014/02/07/indagini-sugli-ufo-riaperte-in-peru-le-motivazioni/

Repost 0
Published by il conte rovescio - in alieni e cose del nostro mondo
scrivi un commento
11 marzo 2014 2 11 /03 /marzo /2014 22:06

 

 

 

Nuovamente alle prese con le invasioni aliene, la Terra si troverà di nuovo invasa da dischi volanti e alieni pronti ad invaderci. Nigel Watson autore del “UFO Investigator’s Manual” ha deciso di fare lo scherzo del secolo facendo volare nel cielo di tutta la Terra centinaia di piccoli aerei che a una certa distanza diano l’impressione di essere dei veri UFO.

Questa finta invasione aliena causerà numerose segnalazioni portando l’intero pianeta nel panico più totale, un’ apocalisse  che metterà in allarme l’intera popolazione.

In un mondo dove basta una lanterna cinese per mandare in tilt il web con video, immagini e testimonianze, Nigel Watson ha ben pensato di fare il pesce d’aprile, o meglio lo squalo d’aprile, migliore di tutti i tempi, spostandolo al 5 aprile per non destare sospetti.

Per preparare tutto questo il nostro Ufo-burlone si è servito di un gran numero di volontari provenienti da  tutto il mondo che hanno aderito per realizzare questo progetto chiamato “The Project Big UFO“.

Nigel Watson chiede la collaborazione di tutti coloro che possiedano qualcosa di simile a un piccolo aereo che, con una piccola luce LED, a una certa distanza possa sembrare reale e far lanciare l’allarme dei cittadini terrorizzati.

L’ora di lancio è prevista per le 20:00 ora locale ma possiamo davvero aspettarci delle sorprese e dei cambi di programma da Nigel Watson che dietro questa burla potrebbe nascondere qualche altro scherzo dal cielo. Il piano è quello di volare diversi multirotore di notte (nel rispettivo fuso orario nazionale) in un momento in cui molte persone sono sveglie / fuori sulla strada, con le luci sul velivolo, abbastanza lontano dalla gente per essere catturati, ma abbastanza vicino per dare l'idea di avvistamenti UFO.

Naturalmente, ogni persona che possiede un Drone, con luci led ed è disposto a librarsi nel buio, dovrebbe segnalarlo qui. Se fatto correttamente, potremmo tirare fuori uno scherzo a livello mondiale che provocherà avvistamenti UFO in tutto il mondo e simulerà un'idea apocalisse, in tutti i media.
 

Gli appassionati di UFO non saranno di certo contenti di questa messa in scena infatti come lo stesso autore dello scherzo ha ipotizzato molti saranno irritati di questo progetto che nasconderà delle eventuali vere scie di luce provenienti da un UFO reale.

Tra alcuni ufologi si inizia anche a sviluppare l’idea che questa non sia altro che una preparazione che i servizi segreti ha organizzato per iniziare ad abituare la popolazione della Terra a una vera invasione aliena.

Secondo alcuni, infatti, i governi mondiali sono a conoscenza di una futura invasione e hanno organizzato tutto questo solo per preparare l’intera umanità alla divulgazione della notizia. Per esempio, la notte del 30 marzo e al primo mattino del 31 marzo 1993 furono effettuati numerosi avvistamenti in tutta la Gran Bretagna di ciò che fu variamente descritto come delle luci in rapido movimento di un grande velivolo che assomigliava a due Concorde che volavano fianco a fianco. Gli scettici sostennero che ciò fu una combinazione tra un razzo russo che rientrava nell’atmosfera e di altri fenomeni banali, ma gli ufologi affermarono che ciò era dovuto ad una vera e propria attività UFO.”

http://oubliettemagazine.com/2014/03/10/il-5-aprile-2014-una-flotta-di-ufo-invadera-la-terra-ma-cosa-ce-davvero-dietro-questa-incredibile-notizia/

 

Repost 0
Published by il conte rovescio - in alieni e cose del nostro mondo
scrivi un commento
9 marzo 2014 7 09 /03 /marzo /2014 00:04

Il Giornale OnlineNei miei scritti parlo di CIVILTA' GRAVITAZIONALE in grado di portare di diritto l'uomo fra gli altri popoli della Galassia. Forse essi sono già fra di noi, forse nell'AREA 51 i militari americani stanno copiando le loro astronavi e le loro armi.

Forse la irreparabile crisi finanziaria globale dipende dalla sottrazione delle ricchezze del pianeta per preparare le guerre stellari. Sacrificio inutile, temo, contro una civiltà aliena gravitazionale non abbiamo alcuna difesa: un campo magnetico di un paio di Weber uniformemente diffuso, bloccherebbe per saturazione magnetica tutte le nostre macchine elettromagnetiche (generatori, motori e trasformatori) e tutte le comunicazioni. Disturbi gravitazionali/inerziali comprometterebbero il funzionamento dei satelliti, dei missili e delle maree. Potrebbero perfino provocare terremoti e maremoti devastanti. Anche i simboli più significativi della potenza militare: i sommergibili e le portaerei nucleari potrebbero precipitare istantaneamente in fondo all'oceano facendo aprire la massa liquida che li fa galleggiare. Per una civiltà gravitazionale tutto ciò é uno scherzo. Altrettanto facile applicare ad un asteroide un piccolo motore gravitazionale e programmarne la rotta su qualsiai punto della superficie terrestre. Deviare un asteroide per allontanarlo dalla Terra é difficile, indirizzarcelo é molto più semplice.


Un mio lettore mi pone alcuni quesiti sull'elemento 115 e sugli alieni che lo userebbero come "PROPELLENTE" per le loro astronavi. La Scienza definisce TRANSURANICI questi elementi e cerca di sintetizzarli o di scoprirli nei reattori e negli acceleratori. In quanto alle loro caratteristiche fisiche (radioattività ecc.) ha già accertato che in quel tratto c'è un'ISOLA DI STABILITA' ossia è probabile che, almeno alcuni, siano non radioattivi e quindi stabili. DOVE SI TROVA l'elemento 115? A MIO PARERE NEL NUCLEO DEI PIANETI. In un mio vecchio articolo pubblicato sulla rivista "OLTRE IL CIELO" del 1959 ( si può leggerlo su HOME di questo sito), avanzavo l'ipotesi che il nucleo della Terra fosse costituito da un ammasso di antimateria. Il CAMPO GRAVITAZIONALE DELLA TERRA SAREBBE GENERATO DALL'ATTRAZIONE di questo nucleo sulla materia circostante. Successivamente, leggasi lo scritto "INTORNO ALL'LHC" HO IPOTIZZATO un SISTEMA PIU' COMPLESSO:

PICCOLO NUCLEO GRAVITAZIONALE di materia/antimateria INDETERMINATO (BUCO NERO), STRATO DI ELEMENTO 115, STRATO SUPERFICIALE DI MATERIA ORDINARIA. TUTTO L'INSIEME A FORMARE UN TRANSISTOR O AMPLIFICATORE GRAVITAZIONALE al fine di OTTENERE IL CONTROLLO FINE DEL CAMPO GRAVITAZIONALE DEL PIANETA. In TALE SISTEMA/TRANSISTOR IL BUCO NERO INTERNO FUNGE DA COLLETTORE, LO STRATO DI ELEMENTO 115 DA GIUNZIONE, LA MATERIA ORDINARIA DI SUPERFICIE DA EMETTITORE. GLI ALIENI SEMPLICEMENTE HANNO QUESTE CONOSCENZE E LE TECNOLOGIE RELATIVE PER USARLE.

Tecnologie che sono universali e, naturalmente, anche a disposizione del genere umano. (Se non fosse così EGOISTICAMENTE OTTUSO. Altrove, nel mio scritto, PARLO DI CIVILTA' GRAVITAZIONALE in grado di portarci di diritto fra gli altri popoli della Galassia. Naturalmente sò di parlare al vento. Anche senza antimateria, ossia con il nucleo di solo elemento 115, il sistema può funzionare. DOVE SI TROVA? Nel film AVATAR i militari volevano prenderlo dal pianeta PANDORA. In molti film di fantascienza vengono prospettate COSE CHE BOLLONO IN PENTOLA. Magari nell'area 51, io le noto al volo. Ma non occorre andare così lontano: ESCLUSO, (ma qualcuno ha parlato di TERRA CAVA) IL NUCLEO TERRESTRE, SI POTREBBE CERCARLO SULLA LUNA: ALCUNE ANOMALIE DEL CAMPO GRAVITAZIONALE DELLA LUNA SEMBREREBBERO SUGGERIRLO. Potrebbe esserci, però, un GROSSO PROBLEMA:

LA LUNA E' GIA' OCCUPATA DAGLI ALIENI CHE LA STANNO SFRUTTANDO DA TEMPI IMMEMORABILI. Gli Stati Uniti volevano prenderne possesso con la loro bandiera, Ma poi hanno desistito: evidentemente gli alieni non ammettono INTRUSIONI. La NASA negli anni 60 dopo i test sismici lunari da essa provocati con esplosivi, affermò che la luna AVEVA VIBRATO PER GIORNI COME FOSSE VUOTA. PER DI PIU' non ha un MOVIMENTO DI ROTAZIONE COME SE IL SUO NUCLEO FOSSE ASIMMETRICO O PARZIALMENTE SVUOTATO. Altre idee sono nell'articolo INTORNO ALL'LHC. DA RIVEDERE, EVIDENTEMENTE, se si trovasse qualcuno con cui parlare.


Nell'alta atmosfera gli atomi di AZOTO, sotto l'azione dei raggi cosmici, inglobando da essi, un neutrone si TRASMUTANO in atomi di CARBONIO 14 (isotopo radioattivo del carbonio con tempo di dimezzamento di 5700 anni). Detti atomi, combinandosi con l'ossigeno atmosferico formano anidride carbonica isotopica (14CO2). Che poi, assorbita dalle piante, dagli oceani, entra nel ciclo vitale/alimentare degli animali, uomo compreso. Infine il carbonio 14 DECADE a sua volta di nuovo in AZOTO 14 emettendo un elettrone. Questi fenomeni sono normalmente usati per la datazione radiometrica dei reperti fossili di origine organica. Il carbonio degli idrocarburi, per es. non potrebbe essere usato perchè già decaduto da millenni.

In Wiki i fenomeni sono descritti in modo perfetto e conciso, gli interessati sono pregati di andare a leggerseli. A me interessa solo dimostrare ancora una volta che le trasmutazioni nucleari dolci esistono e che la Vita li USA NORMALMENTE. Checchè ne pensi la Scienza. Questi fenomeni oltre alle Trasmutazioni producono elettroni, protoni e neutroni liberi, e dato che avvengono anche dentro i corpi viventi, é probabile che vengano usati per creare e alimentare i circuiti integrati biologici, con le loro MEMBRANE in funzione di "GIUNZIONI" (LE CELLULE) che costituiscono tutte le forme della vita. Si capisce che la FUSIONE FREDDA quale sistema per generare energia ha la sua importanza. Ritengo però che sia ancora più importante per dimostrare la realtà delle TRASMUTAZIONI. Naturalmente VEDERE CHE LA VITA SFRUTTA ANCHE I RAGGI COSMICI E' STUPEFACENTE. Anche incoraggiante, però: dobbiamo aprirci a queste nuove idee. Naturalmente io sono solo un autodidatta, direi un "creativo" che attinge idee da altre dimensioni. Non ho speranza di vederne gli sviluppi, sono rassegnato. Tuttavia anche se il mio orizzonte vitale é limitato, il mio orizzonte intellettivo é sconfinato. O almeno tale mi sembra.

Purtroppo se non riuscirò a trasferirlo, a "salvarlo", rimarrà, mio malgrado, congelato. Ciò premesso cercherò, comunque, di esporre altre idee, abbozzate che siano a dimostrare che non é la Natura a negarci possibilità vitali ma noi che non sappiamo riconoscerle e coglierle in umiltà, in pace e in fraternità. Una cosa é sicura fino a che questi fenomeni resteranno ignorati non si faranno progressi essenziali nel capire l'invecchiamento, i tumori e le malattie degenerative. La Ricerca medica odierna tutta tesa alla scoperta e allo sfruttamento commerciale di nuove molecole per combattere microbi patogeni non mi sembra nel migliore atteggiamento mentale per affrontare lo scenario incredibilmente fantastico e meraviglioso della Vita. La FANTASIA E' NECESSARIA, PER AVERE QUALCHE IDEA SU COSA CERCARE.

Con lo scopo di richiamare l'attenzione dei miei pochi e distratti lettori cercherò di illustrare un'automobile dell'era gravitazionale. Sostanzialmente una bolla di plastica a trasparenza variabile e controllata a forma di sferoide, discoide, o a goccia. Senza motori, ruote o ali, è in grado di muoversi in aria o in altri fluidi sostenuta dal suo sistema gravitazione/inerziale con il semplice controllo di un mouse muovendo il quale se ne aziona il movimento in qualsiasi direzione orizzontale. Un interruttore a bilancia serve per andare verso l'alto o verso il basso. Sistemi di sostentazione e di controllo non sono previsti perché inutili. Cercherò ora di esporre qualche idea sul suo funzionamento: chi ha letto i miei scritti con un minimo di attenzione (probabilmente nessuno), sa che ho sempre considerato l'atomo UN SISTEMA GRAVITAZIONALE.

OSSIA CHE I CORPI FISICI IN QUANTO AGGREGATI DI ATOMI, SONO ANCHE AGGREGATI DI NANOCAMPI GRAVITAZIONALI. LA SCIENZA NON LI HA SCOPERTI PERCHE' SONO ORIENTATI IN MODO CAOTICO (INCOERENTI). NELL'INSIEME NEI CORPI, TUTTAVIA, QUESTI NANOCAMPI MANIFESTANO LA LORO ESISTENZA IN DIVERSI MODI: REAGENDO CON UN CAMPO GRAVITAZIONALE ESTERNO COME QUELLO DI UN PIANETA (IL PESO) E CON L'INERZIA CHE SI EVIDENZIA QUANDO IL CORPO CAMBIA DI VELOCITA' MEMORIZZANDO IL NUOVO STATO. I GIROSCOPI SONO ESTREMAMENTE INTERESSANTI PER LA LORO CAPACITA' DI MEMORIZZARE ANCHE LA POSIZIONE SPAZIALE. SICURAMENTE NELLE REAZIONI NUCLEARI SI CREANO E DISTRUGGONO I NANOCAMPI GRAVITAZIONALI IN PAROLA.

PURTROPPO LA SCIENZA DA TALI REAZIONI RECUPERA SOLO L'ENERGIA ELETTROMAGNETICA (CALORE) per VAPORIZZARE L'ACQUA per azionare i GENERATORI. I NANOCAMPI GRAVITAZIONALI RIMANGONO IGNORATI E INUTILIZZATI. Le attuali CENTRALI NUCLEARI sono come le vecchie caldaie a carbone. Le nuove devono essere SOFISTICATE COME I MOTORI A SCOPPIO, che utilizzano micro quantità di combustibile in sistemi dinamici al fine di ottenere direttamente il movimento. E' ovvio che i nanocampi gravitazionali delle reazioni nucleari devono ESSERE MANIPOLATI PER FARLI ESSERE COERENTI E CONTROLLABILI.

Però una volta che si è raggiunto lo scopo, APPLICANDO IL SISTEMA AD UNA NAVICELLA LA SI PUO' FAR "CADERE" VERSO QUALUNQUE DIREZIONE AZIONANDO UN CONTROLLO TIPO MOUSE. Come sopra descritto. UN SISTEMA DEL GENERE ESTESO A TUTTO L'INSIEME, EQUIPAGGIO COMPRESO, LO SOTTRAE ANCHE AGLI EFFETTI INERZIALI. ESATTAMENTE IL COMPORTAMENTO (IMPOSSIBILE) DEGLI UFO che possono ACCELERARE ISTANTANEAMENTE E VIRARE AD ANGOLO RETTO. CARO LETTORE SAI PERCHE' SIAMO ANCORA COSI' ARRETRATI? PERCHE' NON USIAMO IL CERVELLO, NON ESISTONO COSE IMPOSSIBILI SE NON LE CREDIAMO TALI.

In un materiale CONDUTTORE le particelle elettriche possono muoversi più o meno liberamente formando una CORRENTE ELETTRICA, A questa corrente è sempre associato un campo magnetico. Da Alessandro Volta a oggi questi fenomeni hanno portato all'attuale civiltà elettromagnetica. In un'altra classe di materiali, invece: I DIELETTRICI, le particelle cariche non sono libere di muoversi. In tali materiali, anche se i componenti nucleari (ELETTRONI; PROTONI ecc.) sono i medesimi, non può scorrere una corrente elettrica. Evidentemente le particelle cariche hanno legami diversi. Fra questi materiali sono compresi l'acqua, la plastica, la ceramica, ecc. Nei primi, le particelle cariche, sotto l'azione di un campo esterno, SI METTONO IN MOVIMENTO, nei DIELETTRICI non potendo scorrere si ridistribuiscono all'interno.

In sostanza il dielettrico assorbe energia dal campo esterno immagazzinandola. In tale condizione il dielettrico si dice POLARIZZATO. E' la condizione dei condensatori quando sono carichi di elettricità. Da notare che i circuiti elettronici, per funzionare bene hanno bisogno di essere alimentati dalla corrente immagazzinata dai condensatori: IMMEDIATA, INTENSA e PERFETTAMENTE LIVELLATA. Riassumendo LE PARTICELLE CARICHE in un dielettrico non possono fluire ma ridistribuirsi al suo interno: in acqua, per es. le molecole ruotano in modo che le loro estremità positive (due atomi di idrogeno) puntino in una direzione e quelle negative (gli atomi di ossigeno) in quella opposta. Nel Cloruro di sodio gli ioni sodio positivi e gli ioni cloruro negativi si separano leggermente. Il dielettrico ACQUA reagisce ad un campo elettromagnetico oscillante esterno in modo molto selettivo:

REAGISCE POCO ALLE ONDE RADIO NORMALI e ALLA LUCE; a tali frequenze E' TRASPARENTE. REAGISCE intensamente, invece, alle MICROONDE. Da cui assorbe energia aumentando la sua temperatura. Il forno a microonde funziona su questo principio. Diciamo che l'acqua per sua natura fisica si SINTONIZZA SULLE MICROONDE. Quanto scritto per ricordare che la Scienza è riuscita a capire i fenomeni elettrici che si manifestano nei conduttori e nei dielettrici per realizzare la attuale CIVILTA' ELETTROMAGNETICA. NON HA MAI SOSPETTATO, però, che NEGLI ATOMI CI SONO ANCHE I NANOCAMPI GRAVITAZIONALI:

ESSI CI STANNO ASPETTANDO. BISOGNA TROVARE IL MODO DI ESTRARLI E DI RENDERLI COERENTI. Ho ancora qualche IDEA DA DEFINIRE e delle piste da seguire. Di SICURO GLI ALIENI PADRONEGGIANO QUESTA FISICA, e l'America sta cercando di acquisirla in ESCLUSIVA. MENANDO PER IL NASO IL MONDO INTERO DICENDO CHE GLI ALIENI NON ESISTONO O ESISTONO SOLO NEI FILM DI S.F. Intanto Gli EUROPEI OTTUSI CONTINUANO A COMPRARE GLI F 35 e a FINANZIARE SPERANZOSI "START UP" più o meno illusorie. C'E' un MONDO INIMMAGINABILE DA SCOPRIRE E QUESTI NEANCHE LO VEDONO. NON C'E' SPERANZA per l'Europa, temo.

Nel mio "aggiornamento" 44 del 26 gennaio ho riportato ancora gli esperimenti del dott. Kervran sulle galline che in mancanza di calcio utilizzavano il silicio per fare i gusci delle uova. Trasmutando, appunto il silicio in calcio. Fenomeno accertato scientificamente. Un processo simile viene utilizzato da certi tipi di crostacei il cui guscio non cresce armonicamente con il loro organismo per cui deve essere periodicamente eliminato e sostituito istantaneamente con un altro involucro di maggiori dimensioni. Sia il guscio dell'uovo che quello del crostaceo devono essere costruiti rapidamente ossia in poche ore e con assoluta stupefacente precisione.

Il dott. Kervran ha dimostrato che le galline sono in grado di trasmutare alcuni elementi, molto probabilmente i crostacei fanno lo stesso. QUESTO L'ANTEFATTO. Il solito Google news ha pubblicato un articolo dal titolo: DAI CROSTACEI UN BIOMATERIALE CONTRO LE LESIONI NERVOSE. In cui si parla di "PICCOLI TUBI DI CHITOSANO, sostanza estratta dai gusci dei crostacei, CHE GUIDANO COME ATTRAVERSO UN TUNNEL LA RICRESCITA DELLE FIBRE NERVOSE PERIFERICHE DOPO UNA LESIONE. LO STUDIO pubblicato dalla rivista BIOMATERIALS, ha la firma del consorzio internazionale BIOHYBRID che riunisce centri di ricerca e imprese distribuiti fra Germania, Spagna, Portogallo, Israele, Svezia e per l'Italia l'università di Torino con il NICO NEUROSCIENCE INSTITUTE CAVALIERI OTTOLENGHI e il dipartimento di SCIENZE CLINICHE e BIOLOGICHE. Il progetto di ricerca coordinato dall'HANNOVER MEDICAL SCHOLL in collaborazione con l'Università di TORINO è stato finanziato dall'UNIONE EUROPEA per un totale di 5,9 milioni di euro e si concluderà nel 2015".

Evidentemente è un progetto molto importante. L'articolo continua dicendo che dopo incidenti che comportano lesioni ai nervi, finora curati innestando spezzoni di nervi dello stesso infortunato per ripristinare in qualche maniera la conducibilità e la funzione dei nervi danneggiati, la stessa riparazione può essere ottenuta innestando fibre di CHITOSANO una sostanza estratta dai gusci dei crostacei. Evitando l'autotrapianto. E' UN RISULTATO ESTREMAMENTE INTERESSANTE e ritengo che abbia una SPIEGAZIONE: SONO TUTTI FENOMENI CONNESSI ALLE TRASMUTAZIONI BIOLOGICHE. Nel mio scritto "TRASMUTAZIONI" (leggi su questo sito) ho descritto l'organismo umano come un SISTEMA BASATO SULLE REAZIONI NUCLEARI DOLCI o A DEBOLE ENERGIA OVVERO FUSIONE FREDDA.

ENERGIA OTTENUTA CON LA TRASMUTAZIONE DI ALCUNI DEGLI ELEMENTI CHE FORMANO IL NOSTRO CORPO. La massima espressione di questi fenomeni oltre che all'interno delle cellule si ha nel SISTEMA NERVOSO: IMMENSO CIRCUITO INTEGRATO BIOLOGICO RAMIFICATO IN TUTTE LE CELLULE. SOTTO IL CONTROLLO DIRETTO DI QUEL MERAVIGLIOSO INCREDIBILE CHIP COSTITUITO dal CERVELLO. Naturalmente capire il cervello è praticamente impossibile. Le ramificazioni nervose sono un po' più accessibili. Nel mio scritto sulle trasmutazioni descrivo la struttura tubolare dei nervi come una sequenza ininterrotta di transistor in cui la mielina elettrizzata ha la funzione di emettitore, la struttura tubolare da base, e il contenuto interno nervino da collettore. Questi "transistor" non funzionano, però con gli elettroni ma CON LE TRASMUTAZIONI. Nel senso che IL CONTENUTO INTERNO DEL TUBICINO NERVOSO CONTIENE ELEMENTI (SODIO E POTASSIO) CAPACI DI TRASMUTARSI L'UNO NELL'ALTRO sotto il comando ad impulso del CERVELLO.

Il FENOMEMO IMPULSISVO SI PROPAGA nella struttura tubolare COME UN SEGNALE DIGITALE FINO AL BERSAGLIO DOPO DI CHE il sistema TORNA IN POSIZIONE DI RIPOSO PER RICARICARSI. Probabilmente attingendo energia dalla mielina circostante che funge da condensatore. Naturalmente i segnali di tipo digitale possono muoversi anche in senso centripeto per acquisire informazioni sensorie riportandole al cervello. SI CAPISCE CHE IL SISTEMA E' MERAVIGLIOSAMENTE COMPLESSO E TUTTO DA STUDIARE. Potremmo considerarlo un circuito integrato biologico almeno a 4 dimensioni. Una piccola conclusione si può comunque trarre: PERCHE' IL CHITOSANO HA LE PROPRIETA' DI RIPARARE I NERVI? PERCHE' E' FATTO DI UN MATERIALE SIMILE A QUELLO DELLA STRUTTURA TUBOLARE NERVINA.

SE I NERVI FOSSERO FATTI DI SILICIO DIREMMO CHE potrebbero essere DI TIPO P O DI TIPO N OSSIA CRISTALLI "DROGATI" con CARENZA O ECCESSI DI ELETTRONI. (MATERIALI CON CUI SI ASSEMBLANO I TRANSISTOR E GLI INTEGRATI ELEMENTI ESSENZIALI DEI SISTEMI ELETTRONICI). VISTO, però, che il sistema nervoso NON FUNZIONA CON GLI ELETTRONI MA CON GLI ATOMI TRASMUTANTI BISOGNA IDEARE UNA NUOVA FISICA E UNA NUOVA BIOLOGIA. Alcune idee potremmo estrapolarle dalla FUSIONE FREDDA. Ma prima bisogna prenderla sul serio. Una precisazione: nella formazione dell'uovo della gallina e del guscio del crostaceo si assiste ad un fenomeno di trasmutazione limitato all'ottenimento dello scopo: fornire rapidamente una protezione ad un organismo da proteggere.

Nel sistema nervoso le trasmutazioni dispiegano tutta la loro magnificenza di fenomeni. Come usare un combustibile per cucinare qualcosa (finisce lì) e usare lo stesso combustibile per far funzionare il motore di un gruppo elettrogeno: più complicato, naturalmente, ma fornisce energia utilizzabile in tutte le maniere. Il sistema nervoso è molto complesso, naturalmente, comunque per cominciare a capirci qualcosa bisogna smettere di considerarlo un circuito "elettrico". E' infatti un sistema in cui si propaga NON UN FLUIDO O UNA CORRENTE, ma una REAZIONE NUCLEARE CON TRASMUTAZIONE DI ELEMENTI. E' straordinaria la sua capacità di "RICARICARSI" in un millesimo di secondo e di essere energeticamente autonoma. Anzi ENERGETICAMENTE ESUBERANTE. Non posso dimostrare nulla. Peccato. Non ho titoli di studio, non ho avuto docenti illustri: ho imparato, forse, qualcosa dalle galline. Oltre non posso andare. Va bene così. Mi bastano le idee. La creatività é appagante di suo: mi dispiace notare che non sono apprezzate da questa umanità che non vede il futuro che, pure, sarebbe accessibile.

Fonte:
Repost 0
Published by il conte rovescio - in alieni e cose del nostro mondo
scrivi un commento
8 marzo 2014 6 08 /03 /marzo /2014 23:56

Nell’estate del 2003, in una zona inesplorata dei Monti Bucegi, una squadra di Zero Department (una sezione top secret del Servizio di intelligence rumeno – SRI), fece una scoperta epocale, che potrebbe cambiare completamente il destino del genere umano.

Gli Stati Uniti d’America esercitarono pressioni diplomatiche colossali sul governo rumeno, che mira a divulgare i risultati a tutto il mondo. Le implicazioni sono diventate molto più complesse a causa della brutale interferenza dell’Ordine degli Illuminati, che ha cercato di prendere il controllo sia del luogo della scoperta, che della spedizione esplorativa congiunta rumeno-americana.

L’esperto di fenomeni strani, e anche il capo delle operazioni per lo Stato rumeno, Cezar Brad, è l’eroe degli eventi sconvolgenti che si sono verificati sui monti Bucegi. Ha avuto anche due incontri memorabili con un rappresentante di primo piano degli Illuminati, e membro top del Bilderberg.

bucegimap

II. Una strana visita dal più potente iscritto al Bilderberg

Nel maggio 2003, Cezar fu visitato da un personaggio molto importante. La richiesta di incontro era giunta attraverso lo SRI, a seguito di intervento da parte del governo. La persona era uno straniero, ma parlava la lingua rumena molto bene. Era anche in familiarità con il paese. Il SRI aveva informato Cezar che il visitatore era un membro di alto rango di una importante loggia massonica in Italia, era un nobile, e aveva un’influenza finanziaria molto forte in Romania. Anche la sua influenza politica era molto elevata, dal momento che egli era in grado di penetrare il muro di agenti SRI e raggiungere il DZ.

Cezar sentiva una pressione elevata e un peso intorno a questa persona. Era circondato da una nuvola di pesanti radiazioni sgradevoli che nascondeva le sue vere intenzioni. Per questo incontro, Cezar si era preparato accuratamente, isolandosi in una stanza e cadendo in uno stato di profonda meditazione, per conoscere meglio la persona.

Un elicottero SRI portò questo arrogante, alto signore, che indossava un abito nero. Aveva un bastone con manico in avorio e intarsi in oro. Il suo volto esprimeva la durezza e gli occhi verdi avevano un effetto strano, che irradiava freddezza insolita. Si presentò come Signor Massini (probabilmente non è il vero nome). Era molto sicuro del suo potere e creò l’impressione di una persona che era abituata a dare ordini.

Era il capo di una delle più importanti logge massoniche d’Europa e anche a una delle più influenti organizzazioni massoniche in tutto il mondo: il Gruppo Bilderberg.

Massini fu molto diretto e dichiarò che gli esseri umani sono di due tipi: quelli che possono essere manipolati e governati (che costituiscono la maggioranza), e quelli che hanno certe virtù e personalità forti. Disse che il suo gruppo è parte del più alto ordine massonico ed era molto interessato al risultato della discussione.

Mister Massini ha spiegato che il gruppo Bilderberg non è una loggia massonica, ma significa molto di più. Ha detto che le caselle sono solo facciate e il potere reale è molto superiore al trentatreesimo livello gerarchico. Massini invitò Cezar ad unirsi al gruppo, facendogli capire che avrebbe avuto molti vantaggi. Secondo Cezar, Massini era fisicamente e psichicamente forte, cosa che contrastava con la sua età. Purtroppo per lui, il suo potere era stato centrato su un ego enorme, su arroganza e senso di superiorità sul resto.

Massini informò Cezar che glielo chiedeva personalmente, usando la sua influenza politica, perché era stato colpito dal potere psichico di Cezar.

III. Le spie del Pentagono con i satelliti

Un satellite del Pentagono usato per spionaggio geodetico, basato su tecnologia bionica e le onde di forma, ha scoperto nel 2002 una unità separata in una specifica area dei Monti Bucegi. Lo spazio vuoto all’interno della montagna non aveva alcuna corrispondenza con l’esterno, e sembrava essere stato scolpito da dentro, da esseri intelligenti.

etbase

Non era sicuramente una grotta. La scansione via satellite della montagna aveva rivelato due grandi blocchi energetici. Queste barriere erano state fatte di energia artificiale. Il primo era come un muro energetico, che bloccava l’accesso al tunnel, mentre la seconda era a forma di cupola (o emisfero), ed era situata all’estremità opposta del tunnel, vicino al centro della montagna.

sfinge
Massini era sicuro che all’interno della cupola avrebbero scoperto qualcosa di estremamente importante.  Aveva una profonda conoscenza circa l’origine di questa scoperta e aveva saputo dell’esistenza di almeno un elemento situato all’interno della grande sala semisferica. Il tunnel e la cupola erano stranamente allineati con le formazioni rocciose dalla cima della montagna, nota come “Babele ”e la” Sfinge di Bucegi “.

 

IV. Una struttura simile in Iraq

La squadra del Pentagono osservò che la barriera di energia emisferica aveva la stessa frequenza vibrazionale e la stessa forma di un altra struttura sotterranea top secret che avevano scoperto prima, vicino a Baghdad, Iraq. Poco dopo questa scoperta, era scoppiata la guerra in Iraq e dopo pochi mesi, gli americani hanno avuto accesso al più grande segreto nella zona, del quale gli iracheni non sapevano nulla.

Massini spiegò a Cezar che il contenuto di questa scoperta aveva a che fare con il misterioso passato della Terra e la storia delle loro organizzazioni segrete. Quando l’indagine del Pentagono aveva osservato le somiglianze tra la struttura sotterranea di Baghdad e quello dei Monti Bucegi, Massini e la sua loggia massonica era diventato estremamente agitato. Inizialmente, erano quasi in preda al panico. Il panico era dovuto al fatto che questa struttura era molto più grande e più complessa di quella dell’Iraq.

Sia sul territorio della Romania (A quanto pare, la Romania è probabile svolga un ruolo importante nella caduta delle società segrete che controllano il mondo e schiavizzano l’umanità. È stato anche suggerito che da qualche parte sopra le montagne Bucegi, si trova una piramide energetica, che è invisibile ad occhio nudo, e contiene la vera storia del nostro pianeta. Si può immaginare il loro panico).

Massini ha portato al sito di perforazione un sofisticato, ultracomplesso trapano da roccia, utilizzato dai militari degli Stati Uniti. Il dispositivo utilizza un forte getto di plasma e una specie di campo magnetico rotante, e letteralmente scioglie la roccia senza sforzo visibile.

V. I segreti dei monti Bucegi – Anno 2003

Furono in grado di arrivare dopo una penetrazione di circa 60-70 metri di distanza alla prima barriera energetica, e raggiungere la prima galleria, che sembrava un tunnel della metropolitana.

Le sue pareti erano perfettamente levigate.

Alla fine del tunnel c’era un massiccio cancello di pietra, protetto da una barriera energetica invisibile. Tre membri della prima squadra di intervento speciale cercarono di toccare la porta, e subito morirono di arresto cardiaco. Qualsiasi oggetto (pietra, plastica, metallo o legno) veniva gettato alla barriera, era subito trasformato in polvere fine. Due generali del Pentagono e il consigliere del presidente degli Stati Uniti arrivarono ​​sul posto.

VI. La Grande Galleria

Al di là della barriera di energia formidabile, che aveva causato la morte di tre persone, c’era anche il cancello di roccia solida. Sulla parete della galleria, proprio di fronte al cancello, c’era un’area di 20 cm quadrati, sulla quale c’era appunto disegnato un triangolo equilatero rivolto verso l’alto. La piazza era situata tra l’enorme cancello di pietra e la barriera di energia invisibile.  Cezar sentiva che c’era un qualche tipo di compatibilità tra la barriera energetica e se stesso, qualcosa di simile a una reciproca “simpatia”. La sua mano sfiorò la superficie della barriera energetica e sentì un formicolio sulla pelle. Lo scudo era completamente innocuo per lui, così fece un passo in avanti, passando proprio attraverso di essa.

I funzionari degli Stati Uniti erano assolutamente storditi.  Cezar stimò la barriera essere non più di un centimetro di spessore.  Toccò il disegno triangolare situato al centro della piazza, e la porta di pietra gigantesca silenziosamente scivolò a sinistra, nella parete. Questo comando annullò anche  la barriera energetica, dando loro accesso a una stanza enorme, che fu poi chiamata “Grande Galleria”. Anche se non vi era alcuna fonte di luce visibile, la Grande Galleria era perfettamente illuminata.  Dopo aver spento la prima barriera energetica, l’enorme scudo emisferico all’altra estremità della stanza, improvvisamente si sintonizzò su una vibrazione più elevata e iniziò ad emettere radiazioni più elevate.

Su una più attenta analisi, il muro all’interno della Grande Galleria sembrava sintetico ma si sentiva anche come se qualcosa di organico era parte di esso. Aveva il colore del petrolio, ma i riflessi erano verdi e blu.  Dopo i test hanno rivelato che il materiale del muro era un po ‘ruvida al tatto, ma non potrebbe essere graffiato o piegato. E aveva resistito a qualsiasi tentativo di romperlo, forarlo o tagliarlo. Più tardi, gli scienziati hanno cercato di bruciare il materiale, ma in un modo misterioso, le fiamme sono state in qualche modo assorbite all’interno di esso, lasciandolo intatto.

Gli scienziati americani hanno convenuto che il materiale è una misteriosa combinazione di materia organica e inorganica. Dopo 280 metri, la galleria piega improvvisamente a destra in un angolo acuto. Più avanti si può vedere una luce blu, frizzante. La luce blu alla fine della galleria era il riflesso dello scudo protettivo: Energia.

VII. Una base simile In Iraq

Il consigliere degli Stati Uniti su questioni di sicurezza nazionale aveva ricevuto una chiamata e gli era stato notificato che lo scudo energetico da Baghdad, Iraq, era stato improvvisamente attivato, ed erastato anche fatto pulsare ad una frequenza più elevata. Di fronte allo scudo da Baghdad, era apparso un ologramma del nostro pianeta, che in modo sequenziale e progressivamente aveva raffigurato il continente europeo, per poi trasferirsi a sud-est, poi aveva mostrato i Monti Bucegi in Romania e, infine, aveva mostrato la propria posizione all’interno corridoio della struttura. Era ovvio che i due scudi di energia emisferici erano in una connessione diretta.

Sostanzialmente, nella base irachena era stata notificata la presenza di persone all’interno della base rumena.

La cattiva notizia era che alla presidenza degli Stati Uniti era stato notificato tutto questo e aveva contattato la diplomazia romena. Se in pochi minuti, l’intera operazione fosse stata comunicata, il piano del Signor Massini sarebbe andato in malora. La Presidenza degli Stati Uniti aveva chiesto di prendere il controllo della base segreta e dell’intera operazione. I politici romeni, che non sapevano nulla dell’operazione segreta che stavano subendo, erano in preda al panico. I Generali presenti sulla scena del Pentagono, erano stati informati che Washington aveva chiesto un incontro urgente.

VIII. CSAT (Supremo Consiglio di Difesa) Emergency Meeting

Una sessione di emergenza del Consiglio di Difesa Supremo (CSAT) aveva creato una grande ondata di simpatia per il Dipartimento Zero. La maggior parte fu scosso dalla notizia che avevano ricevuto. La decisione del CSAT era di continuare la ricerca, ma sotto il controllo completo di Dipartimento Zero. Avevano anche chiesto un inventario di tutto quello trovato nella Great Room. A Bucarest (capitale della Romania), gli ordini arrivarono a ondate, annullandosi a vicenda.

Alcuni erano molto veementi e rigorosi, mentre altri sfuggenti, cosa che denotava l’enorme tensione.  Membri del CSAT erano in sessione continua, tenendosi in contatto con il team di Bucegi Mountains. Dopo aver discusso tutto per ore, avevano deciso di rendere pubblica la scoperta. Il governo rumeno intendeva fare una dichiarazione formale a tutto il mondo. Alcuni membri CSAT si erano opposti con veemenza alla decisione.

IX. Dichiarazione ufficiale della Romania

Quando la diplomazia degli Stati Uniti fu informata che la Romania voleva divulgare le scoperte, tutto si sintonizzò nel caos. Il Presidente fu chiamato per una conversazione telefonica diretta con la Casa Bianca. In poche ore, gli USA avevano bloccato tutte le transazioni finanziarie con la Romania e il suo accesso a tutte le altre istituzioni finanziarie. LA Romania stava per dichiarare “stato di emergenza” nelle montagne Bucegi e la capitale.

I colloqui tra i funzionari degli Stati Uniti arrivarono ​​a Bucarest e il Dipartimento di Emergenza romeno ebbe luogo senza un traduttore. I funzionari degli Stati Uniti furono verbalmente violenti, sempre gridando e proferendo minacce per la Romania ed i suoi funzionari.  La divulgazione ufficiale della Romania al mondo avrebbe fornito prove fotografiche e quant’altro indispensabile per un completo chiarimento. Importanti scienziati e ricercatori provenienti da tutto il pianeta dovevano essere invitati per approfondimenti.

Ma, soprattutto, avrebbe rivelato la verità sul passato remoto dell’umanità e la storia vera. Che secondo quanto Cezar vide all’interno della Grande Galleria, è quasi interamente contraffatta.

La reazione del governo degli Stati Uniti era così brutale, perché la divulgazione avrebbe frantumato la loro influenza globale e il loro potere, in un istante.  La ragione ufficiale citata dagli Stati Uniti, non era quello di creare panico nel mondo, ma essi avevano omesso di riconoscere che l’attuale stato di angoscia globale è un risultato diretto della menzogna deliberata e la manipolazione condotta dalla massoneria e altre società segrete, per millenni.

Vi fu anche un intervento del Vaticano (se vi chiedete come mai il Vaticano ha saputo di questa scoperta, allora dovete sapere che sono al vertice della piramide di controllo del mondo, e la loro pietà religiosa è solo una facciata – leggi:  I più oscuri segreti del Vaticano ), in cui il Papa chiamò alla moderazione prima di questo grande, fondamentale, passo per l’umanità!  Il Papa promise di mettere alcuni documenti a disposizione dello stato romeno dall’antico Archivio Segreto Pontificio, che erano di grande importanza per la Romania. I documenti sono stati di conferma delle scoperte (sì, è così potente un Papa). Dopo 24 ore di trattative, si verificò un accordo definitivo tra la Romania e gli Stati Uniti.

Lo stato romeno decise di rinviare la divulgazione, e presentare gradualmente tutto ciò al popolo.

X. La sala di proiezione

La Grande Galleria finiva bruscamente con un auditorium gigante, 30 metri di altezza (98,5 piedi) e una lunghezza di 100 metri (328 piedi). La sala di proiezione era di dimensioni più piccole ed era protetta da uno scudo energetico. Avanzando verso lo scudo, una porzione di esso scomparve, formando una porta e consentendo l’accesso al suo interno. Lo scudo proteggeva la stanza da ogni influenza esterna. Una volta dentro la stanza, lo schermo è diventato compatto e sembrava un muro bianco-dorato.

salaproiezione

In sostanza, faceva da scudo a questa camera a forma di cupola, con pareti curve e soffitto. In fondo alla stanza, ad una altezza di circa un 10-12 metri (33-39,5 piedi), lo scudo terminava dove toccava il muro di pietra della stanza. In questa parete c’erano tre enormi buchi a tunnel: uno si trovava davanti a sé, e gli altri due erano simmetrici su entrambi i lati. Essi erano illuminati da una luce diffusa in una dominante verde. Entrambe le parti decisero di vietare l’accesso a questi tunnel e un protocollo è stato firmato tra di loro.

XI. Tavoli per giganti

Una serie di grandi tavoli in pietra erano disposti lungo le pareti destra e sinistra (cinque per lato), seguendo la loro curvatura. I tavoli erano alti circa 2 metri (6,6 piedi).  I piani avevano precisione di taglio in diversi rilievi, segni di una scrittura sconosciuta e personaggi che assomigliava antico cuneiforme. La scrittura conteneva anche i simboli più generali, come triangoli e cerchi. Anche se i segni non erano stati dipinti, emanavano una luce fluorescente che irradiava in diversi colori, diversi per ogni tavolo.

Su alcuni dei tavoli c’erano diversi oggetti, che sembravano essere strumenti tecnici. Da molti di questi strumenti, cavi traslucidi bianchi scendevano a terra, ed entravano dentro lucide scatole rettangolari come d’argento. Queste scatole erano state collocate direttamente sul pavimento. A un esame più attento, i cavi erano estremamente flessibili e leggeri, e impulsi di luce potevano essere visti circolare lungo la loro lunghezza.

Ogni volta che qualcuno si avvicinava i tavoli, una proiezione olografica si attivata automaticamente, presentando aspetti di un particolare campo scientifico. Le immagini tridimensionali erano perfette e avevano un’altezza di circa due metri e mezzo (8,2 ft).  Le proiezioni erano state automatizzate e avviate da loro stessi, ma allo stesso tempo erano interattive, e modificate secondo le indicazioni date toccando la superficie dei tavoli.

XII. Una grande scoperta: Combinazioni di DNA olografici tra specie extraterrestri

A causa della grande altezza dei tavoli, gli scienziati hanno usato treppiedi speciali per salire ad una altezza confortevole. Ad un esame più approfondito hanno osservato un materiale vetroso scuro che copriva i tavoli.Il materiale era stato suddiviso in diverse grandi piazze, delimitate da linee rette, che formavano una specie di griglia.Una delle tabelle conteneva informazioni dal campo della biologia, e si proiettano immagini di piante e animali, alcuni dei quali erano completamente sconosciuti al gli scienziati.

Dopo aver toccato uno dei quadrati, è stato attivato un ologramma che presenta la struttura del corpo umano. L’ologramma era costantemente in rotazione, evidenziando varie zone del corpo umano. Toccando altri quadrati attivati ​​proiezioni olografiche di esseri extraterrestri, da altri sistemi planetari.

Contemporaneamente toccando due diverse piazze, è stato proiettato un analisi scientifica complessa, che mostrano il DNA di entrambe le specie, e le possibilità di compatibilità tra i due. Sui lati, in linee verticali, non ci sono stati scritti spiegazioni nella stessa, alfabeto alieno. Al termine della simulazione, veniva visualizzato un incrocio tra le due specie.

XIII. Veri giganti

A giudicare dalle dimensioni di tutti gli oggetti all’interno della sala di proiezione, i creatori del edificio erano probabilmente esseri molto alti. Una conferma del gigante umanoide scheletri trovati in Romania potrebbe essere trovato in un giornale chiamato “Il Giornale”:   ” Il team del giornale è accompagnato da ricercatore Vasile Rudan, che ha notato che la gente del villaggio Bozioru hanno dati concreti:. un cimitero con scheletri di giganti ‘stato scoperto per caso più di 20 anni fa, quando le autorità hanno deciso di piantare alberi di mele nel villaggio di Scaieni. Scavando su una collina, gli abitanti del villaggio hanno scoperto enormi scheletri, che misura più di 2,40 m (7 ft 10 in).

Dragoi Ilie, uno di quelli che ha lavorato nel meleto, ci portò al posto. Il signor Ilie ci mostrò intorno al frutteto: ‘Ovunque vi sono tombe di giganti. Stavamo facendo fori, per piantare alberelli, quando abbiamo trovato una testa umana grande come una zucca.Nessuno di noi aveva mai visto niente di simile ed eravamo tutti stupiti. Scavando ulteriormente… , abbiamo trovato alcune ossa dei piedi, grandi come il pali da vigna. L’unico morto doveva essere molto grande. ’”

XIV.La Biblioteca Universale

La Sala di proiezione conteneva informazioni dettagliate da campi come: fisica, cosmologia, astronomia, architettura, tecnologia, biologia, genetica, e persino la religione. Perché conteneva così tante informazioni, la camera è stata confrontata ad una libreria. Nel centro della stanza, c’era una zona simile a un podio, che conteneva un interessante dispositivo. Gli scienziati hanno ipotizzato che sarebbe stato un dispositivo per migliorare le varie funzioni cerebrali.

XV. Pannello di controllo della Romania

Accanto ad essa vi era un pannello di comando, coperto con vari simboli geometrici, in diversi colori. C’erano anche due leve scorrevoli e un pulsante rosso, al centro del pannello, sopra tutti gli altri comandi. Una simulazione olografica spiegava lo scopo del pulsante. Mostrava una immagine dei Carpazi come vista da 25 km (15,5 miglia) sopra di loro e il prossimo, una quantità enorme di acqua allagato pianure e pianure. Avanti, dai territori della Romania, l’Ungheria e l’Ucraina, più flussi di qualcosa che sembrava acqua, che si dirigeva verso l’altopiano della Transilvania, in forma di enormi fiumi.

L’immagine focalizzata sul territorio della Romania mostrava la maggior parte della sua superficie coperta dalle acque di un grande mare. Alcune delle cime più alte potevano ora essere viste come piccole isole galleggianti. Successivamente, le acque avevano cominciato a ritirarsi, non appena sono stati attivati ​​i pulsanti sul pannello, lasciando affondata solo una piccola area nei pressi della Godeanu montagna Retezat. Un vero e proprio manuale.

XVI. Un Anfora Misteriosa

Dietro il pannello di controllo vi era un piedistallo quadrato, di circa tre metri (9 ft 10 in) per lato, su cui una misteriosa anfora stava riposando. Il Signor Massini ha avuto conoscenza della sua esistenza e, per lui e la sua elite massonica, questa è stata la scoperta più importante. L’anfora conteneva una polvere finissima bianca. I ricercatori erano costernati per scoprire che la polvere era una formula di elevata purezza dell’oro monoatomico, con una struttura cristallina sconosciuta.

La polvere d’oro nella sua forma pura stimola notevolmente alcune onde e scambi di energia a livello cellulare e neurale.Questo provoca un accelerato processo di ringiovanimento. Teoricamente, un uomo può vivere nello stesso corpo fisico per diverse migliaia di anni, a condizione di consumare di volta in volta, una quantità ben definita di polvere d’oro monoatomico. Questo spiega molti aspetti sconcertanti circa l’incredibile longevità di alcune figure importanti e scopre una parte delle intenzioni nascoste della elite globale.

XVII. La vera storia del nostro pianeta

Dietro l’anfora, al centro della piazza, c’era un enorme cupola che proietta ologrammi. È visualizzato i principali aspetti del passato più remoto dell’umanità, fin dal suo inizio. Cezar ha spiegato che secondo le immagini proiettate dal ologramma, circa il 90% della storia ufficiale dell’umanità è falsa e contraffatta.

La teoria evoluzionistica di Darwin è anche corretto. Nel centro della piazza è una grande cupola che proietta un ologramma di parti in movimento. Esso contiene i principali aspetti del passato molto lontano di umanità, fin dal suo inizio.Cezar ha spiegato che secondo le immagini proiettate dall’ologramma, la teoria evoluzionistica di Darwin è completamente falsa.

La vera origine dell’uomo era raffigurata in una forma olografica condensata. Dopo queste lezioni di verità, possiamo dire che il 90% della storia ufficiale dell’umanità è falsa e contraffatta. Incredibile, ma quello che oggi è considerato essere realmente accaduto nella nostra storia, non lo è mai stato, mentre i cosiddetti “miti” e “leggende” sono quasi del tutto veri.  Inoltre, la maggior parte delle teorie archeologiche sono false.

Ad esempio, i dinosauri non si estinsero 65 milioni anni fa, e il vecchio continente di Lemuria e di Atlantide esistevano. Questa strana inversione causò molti problemi e conflitti tra le persone nel nostro passato. Per una corretta datazione degli eventi presentati, una mappa stellare corrispondente a tale periodo venne proiettata sullo sfondo.

Anche se il periodo di tempo coperto dalle proiezioni era molto grande (centinaia di migliaia di anni) e il ciclo di processione della Terra è di 25920 anni, in base al numero di “anni platonici” (il ciclo di 25.920 anni), l’esatta datazione degli eventi è stata possibile. I monti Bucegi sono vecchi di 50-55.000 anni.

XVIII. Rivelazioni scioccanti

Cezar ha visto quello che è successo durante il cosiddetto Diluvio Universale e in cui la civiltà umana ha avuto origine, ma ha deciso di non rivelare questo, siccome le rivelazioni sono troppo scioccanti per la mentalità, le idee e la conoscenza dell’uomo contemporaneo.  Personalmente, penso che la gente come lui sia anche responsabile per l’attuale stato di inconsapevolezza e latenza della specie umana. Siamo stati ingannati e manipolati per millenni, e appena siamo vicini alla verità, qualcuno decide che non siamo ancora pronti ad ascoltare. Questo è un approccio arrogante e egoista! Se le persone non sono pronte oggi come lo saranno mai, e prima la verità verrà rilasciata, meglio sarà.

Avere più pezzi del puzzle li farà accettare la verità più semplice e, soprattutto, faranno convincerli ad agire contro i manipolatori e schiavisti. In seguito ad una inquietante di immagini, è stata presentata anche l’esistenza di Gesù e la sua crocifissione. Le proiezioni hanno rivelato che molti di coloro che hanno assistito alla crocifissione vennero da altri periodi storici.Indossavano lo stesso tipo di abbigliamento, come il resto delle persone, ma le loro caratteristiche facciali erano diverse, di conseguenza, essi erano costantemente con i loro volti coperti.

L’ologramma in frammenti presentava anche la vita spirituale di altri personaggi eccezionali del lontano passato del genere umano, comprese persone di cui non sappiamo nulla.  In quei tempi la distribuzione sociale e la popolazione erano completamente diverse da quello che è conosciuto oggi, quindi gli archeologi e gli antropologi dovrebbero rivedere le loro teorie da zero.

XIX. I tre tunnel misteriosi

I tunnel scoperti sono migliaia di miglia di lunghezza e portano a tre diverse aree del pianeta. Quello nella lasciato collegato alla base rumeno ad una base sotterranea ancora da scoprire da qualche parte in Egitto (che è stato sicuramente scoperto ed esplorato da ora).Il tunnel a destra ha portato a una struttura simile ma più piccolo, nel “tibetano”. Questo tunnel aveva tre ramificazioni secondarie. Uno ha portato ad una zona sotterranea nei pressi della città rumena di Buzaru (vicino al “Carpazi Bend”). Un altro ha portato la base irachena già accennato, mentre la ramificazione finale ha portato ad una base sotterranea nel “deserto di Gobi”, in Mongolia.

XX. Il Terzo Tunnel – Un mondo segreto

Il tunnel centrale era il più importante, sia il Signor Massini che il governo degli Stati Uniti, chiesero fortemente che fosero tenuti segreti al pubblico. Questo tunnel scendeva a profondità estreme verso un mondo sotterraneo vero e proprio, che si trova vicino al centro del nostro pianeta.

Per quelli di voi che non hanno familiarità con la  teoria della terra cava, si prega di notare che ci sono figure importanti che sostengono la teoria che tutti i pianeti sono probabilmente cavi al loro interno, e portano interessanti argomentazioni scientifiche a sostegno delle loro affermazioni.  Inoltre, ci sono alcune storie molto interessanti e belle di persone che avrebbero viaggiato in quel mondo.

Il regno è comunemente noto come Agartha, e il terzo tunnel probabilmente conduceva direttamente ad esso. Ha senso solo che l’élite ombra non era interessata a rendere la scoperta nota al popolo. ( Tasto destro del mouse qui> Apri in una nuova finestra – La collezione completa delle storie di Agartha ).Intensi preparativi erano avviati per le spedizioni all’interno di tutte e 3 le gallerie, come segue:  la prima in Egitto, la seconda in Tibet, e la terza al centro della Terra (Sintesi di eventi dal libro: “Viitor cu cap de mort”, da ” Radu Cinamar “- lo pseudonimo di uno scrittore non rivelato, che a mio parere, non è altro che ex- generale Emil Strainu. Baso la mia dichiarazione sullo stile di scrittura estremamente simile e sul fatto che l’autore ha avuto accesso diretto a questa Super-Top Secret  base aliena, qualcosa che non poteva essere successa a meno che la persona non fosse un insider).

Nel 2009, una televisione locale “Antena 1” ha presentato brevemente questi eventi:

 

Dopo il programma, che hanno ricevuto un anonimo minaccia di telefono:

Quella che segue è la trascrizione della telefonata:

 Il giornalista di “Antena 1″ ha risposto al telefono.

“Reporter: Ciao, buon pomeriggio!

Telefonata anonima: Ti stiamo inviando un messaggio di avviso: fai molta attenzione! Smetti di parlare del Bucegi (montagne)!
R: Chi sei?
R: Queste informazioni devono rimanere al livello di alcune strutture e non devono essere rese pubbliche! Ti sei messo in un gioco pericoloso! Sei giovane, hai famiglia… ci sono abbastanza argomenti di cui parlare in questo paese!
R: Signore, chi è lei?
A: Non desiderare di conoscerci né di essere voi stessi intervistati da noi! Questo è tutto quello che ho da dire! “
Grazie per aver letto l’articolo e ricorda che “la verità è là fuori”. Non smettere mai di cercare …

Fonte: http://humansarefree.com/2010/11/another-true-history-chapter.html

Repost 0
Published by il conte rovescio - in alieni e cose del nostro mondo
scrivi un commento
3 marzo 2014 1 03 /03 /marzo /2014 22:32
Quella che vi proponiamo sotto è una interessante intervista concessa dal Sergente USA Clifford Stone, alla ricercatore Kerry Cassidy (Project Camelot USA)
A)

          K: Kerry Cassidy C: Clifford Stone

INTERVISTA AL SERGENTE CLIFFORD STONE , UNO DEI TESTIMONI DEL DISCLOSURE PROJECT
K: Clifford Stone, sono molto contenta di poterti intervistare qua oggi. Provo molto rispetto per quello che ha fatto e per il coraggio che ha avuto a farsi avanti per parlare su questo argomento. Trovo molto emozionante poterla avere di fronte alla camera.
C: Grazie.
K: E cosi ci troviamo qua in un grandioso luogo. Questo e’ il Museo sugli UFO di Roswell. Puoi dirci come sei finito a Roswell ?
C: L’ Esercito USA mi ha mandato qua. Sono un militare in pensione.
K: OK…
C: Pero, essendo un ex-militare, sei sempre soggetto al richiamo e sempre un soggetto al quale potersi riferire come consulente con delle domande. Mi sono ritirato da Sergente di Prima Classe.
K: Ora dimmi, risultavi come impiegato ? Ho capito che questa era una copertura , e’ corretto?
C: A dire il vero avevi una vita vera nell’ Esercito. Avevi una vera e propria missione. Le uniche volte in cui queste altre situazioni entravano in gioco era quando loro avevano un incidente UFO in corso e ti trovavi nelle immediate vicinanze. Posso raccontarti che nel 1965 in Vietnam c’era un campo base da cui si tento’ di aprire il fuoco su di un UFO. Nel momento in cui provarono a farlo, nessuna delle loro armi funziono’. Tutta l’ elettricita’ manco’ e questo finche’ l’ UFO non se ne ando’ .Posso dirtelo essendo stato in Vietnam per 4 anni,si’ fu per 4 anni, i documenti riportano 37 mesi ma se aggiungiamo il tempo del TDY in cui mi trovavo li, raggiungiamo i 4 anni, “TDY” sta per Servizio Temporaneo. Non avendo potere su nulla e’ davvero, davvero spaventoso e quelli sono stati momenti molto molto carichi di tensione.
K: Come Comunicatore, cosi denominato durante la tua vita militare, da quale eta’ hai iniziato a lavorare in questa facolta’ ?
C: Probabilmente intorno i 19 o 20 anni.
K: OK.
C: Quando si viene a sapere chi puo fare Interfacciamento, non ci sono scuole per questo. Ci sono cose che continuano nella tua vita, quando ne sono uscito c’ erano 7 persone ancora nell’ esercito che facevano Iterfacciamento, solo 7, nell’ ambito militare.Io venni coinvolto in un incidente dove avevamo una situazione per cui non ci venne detto esattamene dove accadde ma so..che siamo atterrati a Ben Hua, perche’ ricordando, c’ era n segno che indicava dove eravamo atterrati.
K: Ben Hua ?
C: Si trova in Vietnam.
K: Oh.
C: So che era Ben Hua, perche’ era lo stesso posto di quando ci tornai. Ora, si tratto’ di un incidente che accadde…
K: Fu un crash ? O fu una visita ?
C: Vedemmo le entita’ .
K: OK…
C: Questo ci spinse ad andare sul posto per provare ad estrarre un aereo e ci riuscimmo, lo tagliammo, penso, in circa 7 pezzi.
K: Ok. Era uno dei loro ?
C: No, no, no. Era un B-52…
K: OK…
C:…che non cadde normalmente..
K: Fu un’ esperienza di viaggio nel tempo ?
C: No. Era un aereo che venne abbattuto. Tutti rimasero uccisi…tutti morti sul B-52.
K: Abbattuto dai visitatori ?
C: Si trovavano in missione di bombardamento..non ho modo per saperl ma presumo che si trovassero in missione di bombardamento sul Nord Vietnam. Il danno all’ aereo fu causato da fuoco anti-aereo. Credo che il danno fu di questo tipo. Il B-52 venne usato per bombardamento convenzionale. Sembrava che qualcosa come una mano gigante avesse preso l’ aereo a mezz’ aria e l’ avesse posizionato sul terreno nella giungla. Questo era cio per cui ci interessammo.
K: Oh…
C: Noi non sapevamo, non vieni informato. Quando salimmo sull’ aereo negli USA per arrivare sul luogo, ci venne detto che andavamo in Florida.
K: risate..
C: Quando siamo atterrati a Oakland, ci venne detto che non eravamo destinati in Florida. A questo punto abbiamo proseguito e ci venne data una piccola borsa di plastica. Dovevamo toglierci la scritta “US ARMY” e le targhette coi nomi. Una cosa che non si dovrebbe fare e’ togliersi del targhette identificative. Noi le togliemmo. Qualsiasi cosa che poteva identificarti andava nella borsa di plastica. Eravamo tenuti a farlo finche non fossimo tornati da Ben Hua. Dopo questo evento mi misero in questo GP..intendo una tenda…C’era un tavolo li, c’era una sedia, c’era un blocchetto e un paio di penne, ma presi una matita. Dovevo mettermi li e buttar giu’ i miei pensieri.
K: OK…
C: Comunque, tornando alla tenda, questo era tutto quello che c’ era. Iniziai ad annoiarmi e iniziai a giocare a tic-tac-toe. Andai fuori a fumare e portai con me la carta, la piegai e la misi in tasca. Quando trovarono il pezzo di carta, ora ricordo che tutto quello che c’era sopra era il gioco che facevo, immediatamente la persona che chiamavo “il Colonnello” ,che era sempre li, colpi la sigaretta che avevo in bocca facendola cadere e inizio a dirmi con effusione “ Cosa stai facendo ? Perche’ hai questo ?” “Potresti essere ucciso per avere questa carta nella tasca”. Perche’ ? Era classficato come spreco. Non hai preso carta da li’ dentro, non hai preso nulla da li’. Tutto cio che si trova la’ dentro deve stare la’.Quindi tutto quello che ho scritto venne immediatamente messo dentro..dentro una valigetta e venne portato via da un corriere speciale. Tutto cio’ che ho scritto non mi fu piu permesso di vederlo.
K: Hmm..
C: Ora, hai mai scritto cose a volte che non sai di aver scritto ? Si, lo hai fatto. Posso dirti ora che tutto cio che leggo posso comprenderlo molto meglio di chiunque. Paul [ il suo amico, che e’ venuto con lui ad incontrarci] ti puo dire che faccio un sacco di cose come se le scaricassi. Ma sai cosa? Non devo leggere ogni pagina…io fotografo ogni pagina. Mentre fotografo, tramite me loro possono prendere ogni cosa che c’e’ li. Non ci sono novita’ per loro, ma qualcosa trovano interessante. Trovano delle cose che indicano loro che siamo nella direzione corretta, ma non precisamente. Se conosci qualcosa sulle formule matematiche, noi abbiamo rovesciato alcune cose. Questo puo spaventarti, perche’ pensi, siano giuste…dato che sei guidato a pensare cosi.]
K: Affascinante, che non pensiamo al Vietnam e al perido durante la guerra come un tempo in cui siamo stati in contatto con culture di altri mondi.
C: Sai perche’ ? Venivano definiti elicotteri. Eri in zona di guerra, quindi cio che fai e’ andare sul posto e usare un piccolo Occam Razor per ridurre tutto in polvere. Gli UFO non devono esistere. Lasciami ripetere diversamente. UFO non e’ un termine corretto.Convogli Interplanetari non posso esistere, quindi si deve trattare di qualcosa di molto terrestre. La NSA li chiamo’ UFO quando stavamo monitorizzando le nostre comunicazioni con l’ Unione Sovietica. Loro li qualificarono tali nella speranza che con l’ attivazione del Sunshine Act, che poi divenne La Legge per la Liberta di Informazione [Freedom of Information Act], non fossero soggetti ad essa dicendo che 7 UFO erano stati avvistati nel tal luogo ecc.. , ma potessero mettere poi tra parentesi : probabilmente palloni aerostatici. Ignorando il fatto che, in uno dei documenti di cui sto parlando, i 7 UFO stavano viaggiando a 1700 miglia orarie. I palloni non posson fare questo.
K: Giusto.
C: Fin da bambino mi sorprendeva quando la gente che diceva “Io non credo nei fantasmi. Comunque, accadde questo…”, poi raccontavano una storia perfetta sui fantasmi. Per me negare la realta’ sugli UFO e altri fenomeni che accadono significa negare me stesso.
K: Essendo tu un comunicatore in definitiva..C: Non devi sempre spiegare agli altri cosa accade. Ricorda cosa ti ho detto, lo senti ?
K: Si, senti quello che loro sentono e loro sentono quello che senti.
C: Se i nostri militari dicono “ Bene, questo e’ uno dei nostri ospiti”…e senti che loro non stanno trattando l’ entita’ come ospite, cio che accade e’ che stai sentendo quello che l’entita percepisce.
K: Uh huh..
C: E..in una situazione ho persino aiutato uno di loro a fuggire. [risate] Non sto dicendo tutto quello che andrebbe raccontato..
K: Sono curiosa. Cosa accadde ? Prima di tutto, che tipo di entita’ era ? Ho capito che veniva tenuta prigioniera. Dan Burisch infatti dice la stessa cosa.
C: Bene, non so se c’era uno Stargate o cosa, ma se si tentava di portare fuori questa creatura da dove si trovava, allora ci sarebbero stati dei morti.Questo non era accettabile per la creatura. Puoi sentire cio che lei sente. Questo e’ il modo migliore in cui posso spiegarlo. Sto cercando di spiegarmi senza entrare in certi dettagli.. . Ho convinto la persona che chiamavo sempre “il Colonnello”, o in tanti altri modi. Ho detto lui che la creatura doveva mostrare solo a me una cosa, quindi che dovevamo restare soli io e lei.Allora tutti gli altri se ne andarono. Solo uno dei Spec 5 rimase per aiutarmi. Gli ho detto “Dobbiamo tagliare questa recinzione qua dietro” “ Possiamo finire nei guai per questo” rispose e gli dissi “Si, lo so, ecco perche’ ti sto chiedendo di lasciare la tenaglia” [risata] Non lo fece. Lui taglio’ i fili per me. Cosi portammo fuori la creatura.Quando se ne accorsero, avevamo gia’ portato la creatura fuori dal perimetro. Molto seccati, tentarono di sparare alla creatura, ma ormai si trovava in una posizione dove una luce estremamente forte veniva da sopra. Non sono riuscito a vedere il mezzo.In un attimo la creatura spari’ . A questo punto Il Colonnello mi disse che potevo essere mandato in Corte Marziale ,ma che avrebbero sorvolato questa volta,ma non doveva piu accadere.Io risposi “Se si suppone che loro siano nostri ospiti..perche’ li trattiamo crudelmente come prigionieri ? Anzi persino peggio che i prigionieri ? “Abbiamo identificato ,finche’ non ne sono uscito, 57 specie differenti. Vengono chiamati affettuosamente “Heinz 57” . In uno dei nostri film c’e’ una frase su questo.
K: Uh huh..
C: Mi piacerebbe dire che esistono solo 2 o 3 razze..solo 4 o 5 o qualcuna in piu. Mi piacerebbe dire questo, ma per quanto ne so, se cambio qualcosa che in effetti so, allora non sarebbe realta’, vado avanti e dico cio’ che la gente vuole sapere.
K: Uh huh. Bene, perche’ dici che ti piacerebbe poter dire che sono solo una o due ?
C: Oh bene, alcune persone direbbero “ Troveremmo la tua storia piu credibile se dicessi..” e “Non puo essere grigia questa creatura ,cosi sarebbe piu credibile?” Cosa vuoi, una storia che sia credibile o vuoi la verita’ ? La verita’ puo non essere come tu credi, ma e’ la verita’ che io conosco. Questa e’ tutta la verita’ che posso confermare.
K: Hai mai..sto presumendo che loro fotografino queste entita’ ? Giusto?
C: Esistono fotografie.
K: Ok e per quanto ti riguarda? Li hai mai disegnati ? Hai dei disegni su di loro ?
C: Si, ho alcuni disegni.
K: Li hai mai distribuiti ?
C: No.
K: Hai la possibilita’ di mostrarli o consegnarli ?
C: Per alcuni si ,per altri no.
K: Sai qualcosa sulle basi sotterranee ?
C: E sulla tecnologia che segue..
K: Ok. Deduco che sei stato in queste basi sotterranee ?
C: Non per scelta.
K: Non per scelta? E’ comprensibile. Hai mai visto i Rettiliani, come sono definiti nelle comunita’ ufologiche ?
C: Alcune specie posso essere definite Rettiliani, si.
K: Sei stato in grado di comunicare con loro telepaticamente ?
C: Loro possono farlo con te. Difficile da spiegare. Non puoi tenere segreti.
K: Certo.
C: Una cosa che ricordo a tutti e’ che il programma e’ impostato in modo che sai solo quello che hai bisogno di sapere. Diverse volte sai piu di quello che si suppone tu sappia, ma non sai mai tutto.
K: Certo.
C: Quindi chiunque dica di sapere tutto e’ un bugiardo. Non e’ vero.
K: Hai qualche amico speciale che e’ rimasto in contatto con te fino ad oggi?
C: Ne ho menzionato uno.
K: Scusa ?
C: Ne ho menzionato uno
K: Uno. Ok. Sarebbe Korona ?
C: Corretto.
K: Ok e Korona e’…sai da quale pianeta arriva ?
C: Uh uh. So che si trova circa a 100 anni luce da qua, perche uso sempre questo come esempio.
K: Ok..
C: In tempo reale, dal momento in cui partono, c’e’ una cosa simpatica su questo, dal momento in cui lasciano il loro pianeta che si trova in un sistema stellare a circa 100 anni luce dalla Terra, in tempo reale impiegano 1 ora e 40 minuti.
K: Meraviglioso. Che tipo di mezzo usano? Si teletrasportano attraverso lo spazio o usano una nave?
C: E’ una nave. Viaggiano realmente. Usano cio che noi definiamo wormhole.
K: Uh huh. Ora, sei mai stato con loro ?
C: Non ne ho coscienza, ma puo’ essere di si.
K: Quindi non ne hai memoria cosciente, intendi questo? Di questi avvenimenti. Pero potresti averli vissuti.
C: Sono accadute cose molto spaventose nella mia vita. Intendo dire che lo senti, senti realmente paura prima di vedere la creatura.
K: Una persona come te, noi pensiamo che tu non sia spaventato, perche sei cosi cosciente della tua interazione con queste creature che sono sorpresa nel sentirti dire che hai paura. Hai paura adesso ? O ne hai avuta in passato ?
C: Quando ho passato quelle esperienze,si , ho ancora paura. Ancora di piu, perche senti la paura che loro hanno. Noi siamo una specie davvero pericolosa.
K: Certo.Ok. Credo che questo sia una delle ragioni per cui contattano te come comunicatore o interfacciatore .Giusto?
C: Bene, sono molto interessati al nostro benessere. La gente pensa che non puo essere cosi. Abbiam fatto cose terribili contro noi stessi. Loro lo sanno. Stanno cercando di capire alcune cose su di noi. Penso che stiano scambiando informazioni dicendo “Hey, questo e’ quello che avete fatto a voi stessi” . Credo che leghi molto con alcune abductions che avvengono. Penso leghi con alcune delle mutilazioni animali che avvengono, e credo che abbia a che fare con alcune sparizioni di persone dal Pianeta Terra .
K: Ok, quindi ci sono persone che spariscono regolarmente, giusto?
C: Oh si.
K: Vanno su altri pianeti ? Vanno a finire in basi di altri pianeti ?
C: Non ho risposta per questo.
K: OK.
C: Esistono dei propositi, ma non li conosco.
K: La tua missione e’ avvisare la gente, non solo sulle altre creature la fuori e altre razze ecc.. , ma anche per prepararla o allertarla su qualche evento? Sembra che tu alluda a qualche evento che nemmeno tu conosci pienamente.
C: Come due punti distanti, si stanno avvicinando sempre di piu e infine sappiamo che sta accadendo. Il Contatto sta per avvenire. Il Dipartimento di Astrobiologia della NASA ha tenuto una conferenza nel 2000. Dimentica il rapporto dell’ Istituto Brookings. Questo rapporto e’ uscito e dice “Sai, non sappiamo realmente quale sarebbe la reazione del mondo”. E’ un piccolo rapporto. Quante persone lo hanno letto ? Quante persone ne sanno qualcosa? Quando diciamo che possiamo accettare la realta’ della visita di queste creature, in realta’ quanti di noi sono davvero pronti a questo confronto faccia a faccia ?Posso dirti che ogni momento e’ differente. Ogni momento c’e’ qualcosa nella parte posteriore della tua mente che dice “Cosa sta per accadere ?”.Ogni volta che sentiamo che qualcosa va storto , lo riferiamo alla morte. Non perche’ loro sono pericolosi, ma perche’ noi siamo pericolosi per noi stessi. Quindi la situazione e’ : come prepari la popolazione mondiale per questo contatto definitivo, che non e’ come quello inteso dagli astronomi, un contatto con segnali radio dallo Spazio profondo, ma un contatto faccia a faccia e sta per avvenire sul nostro pianeta.
K:Certo. Bene, sta avvenendo giornalmente coi militari, sbaglio?
C: Oh,molto di piu di quanto la gente sappia. Ma anche qui, molte persone non ne vogliono parlare.. Cio che vuoi quando esci dall’ esercito, cio che vuoi di piu e’ ..essere normale.
K: Perche’ ? Perche’ vuoi essere normale ?
C: Per me la piu grande cosa che si puo essere e’ un servitore. Prendersi cura di altre persone e’ la cosa piu’ importante. Il Se’, il Se’ prende gratificazione dall’essere di aiuto agli altri. Questo e’ importante. Pero’ la maggioranza delle persone mette se’ stessi davanti agli altri. A causa di questo abbiamo il mondo di oggi.
K: Tornando a quando hai detto che avverra’ il contatto, tu sei una persona in prima linea per preparare il resto dell’ umanita’ in quanto tu stesso sei stato in contatto. Nel senso che gli alieni hanno comunicato e scelto le persone nel pianeta con cui comunicare, di cui tu sei parte,giusto ? Questo contatto viene preparato anche ora mentre parliamo, giusto?
C: In tutto il mondo.
K: Ok. Stai pensando.. molte persone dicono che sta avvenendo, perche il mondo veda, gli alieni stanno per atterrare di fronte alla Casa Bianca. Qualcosa di questo tipo ?
C: No.
K: In un certo senso, avviene ogni giorno. I militari ne sono coinvolti..alcune creature vengono catturate, come dici, le tengono prigioniere. Abbiamo anche stipulato trattati con alcune delle razze ?
C: Ok, ho sentito parlare dei trattati. Non e’ pero’ argomento con cui ho avuto a che fare.
K: Ok.
C: Bene, Ti diro’ questo, penso che entro il 2016 qualcosa di meglio dovra’ accadere. Nel 2016 credo che verra’ annunciato al mondo che esiste una sonda che passa molto vicina alla Terra ogni 15 o 20 anni. Lo abbiamo gia’ definito asteroide. Non e’ un asteroide. In realta’ e’ una sonda artificiale. In altre parole qualcuno l’ ha messa li . Loro ci hanno trovato molto tempo fa. La tecnologia e’ comparabile a quella del Voyager. Ormai e’ tecnologia molto vecchia per loro.
K: Cosa stai dicendo? E’ una sonda.. sai quale razza ?
C: Sto dicendo che l’ abbiamo gia scoperta. Per noi non puo essere una mezzo artificiale di qualche sorta, pero’ rifiutiamo di accettarlo e lo definiamo asteroide. Parlo del BG1991. Circa 30 metri di diametro, con superfici altamente levigate. Gli asteroidi non hanno superfici altamente levigate. Prende percorsi correttivi per evitare collisioni con altri asteroidi.
K: Da quale razza e’ stato prodotto, da quale pianeta ? Lo sai ?
C: Non lo so.
K: Pensi che gli alieni ti abbiamo migliorato geneticamente ? Hai notato se le tue facolta’ sono aumentate ?
C: Si, ma non provi ad usarle perche puoi..sai le cose che stanno per accadere prima che accadono. Spesso non puoi fare nulla per cambiarle. Come quando sapevo che uno dei miei figli ,ma non quale di loro, stava per morire in motocicletta. Questo e’ molto duro. Prima che mio figlio venisse ucciso, il mercoledì prima, sapevo che aveva parcheggiato la moto dietro l’auto..Ho cercato di evitare un paio di volte che prendesse la moto ,anche se la mia famiglia non sa che l’ ho fatto per evitare il peggio.
K: Quindi sei un precognitore ? Intendo, questo e’ cio’ che loro chiamano precog .Tu conosci il futuro prima che accada. Non sei pero’ in grado necessariamente di cambiare le cose o evitarle. C’e’ una ragione perche’ le cose avvengono. Sei d’accordo ?
C: Oh si..
K: Quindi, in un certo senso che dovrebbe darti pace, non solo noi sappiamo , ma anche l’ anima sa cosa deve accadere. Le anime sono consapevoli. In altre parole, noi siamo tutti consapevoli di quando dobbiamo morire. Possiamo non esserne consci, ma lo sappiamo, giusto? In un certo senso non e’ quindi tua responsabilita’ il prevenire un avvenimento o meno se la nostra anima e’ daccordo col fatto che accada. Giusto?
C: Bene, come dico io, con loro, loro possono persino comunicare con cio che noi definiamo aldila’. Nonostante questo e la loro avanzata tecnologia, certe questioni restano senza risposta.
K: Ok.
C: Sto cercando di non dire alcune cose su questo. Posso dire che con la morte di mio figlio…loro mi hanno aiutato a visitarlo una volta.
K: Certo.
C: Ti devo spiegare una cosa prima che tu mi faccia altre domande..io so che se avessi potuto tornare indietro di 15 minuti, potevo evitare che accadesse. Tutto cio che dovevo fare era deviare i suoi movimenti ovunque lungo quei 15 minuti per 1 minuto o poco piu..avrei quindi alterato gli eventi.
K: Pero..
C: Pero ancora una volta, c’e’ un limite. Questa e’ la nostra realta’ [gesticola con le mani]. Qua crei una linea parallela. Per qualche strana ragione non e’ buono creare linee parallele, e loro lo sanno. Inoltre, e’ stato precisato il fatto che non puoi scappare dalla realtà di questo continuum temporale in cui ci troviamo, perche’ la sua morte e’ la realta’ per me in questo momento di tempo in cui mi trovo. La Seconda Guerra Mondiale e’ avvenuta. Non si puo cambiare la linea temporale nella quale ci si trova, esiste una barriera naturale. Quando scopriremo in futuro i viaggi nel tempo, non potremo scoprire prove su qualcosa che ha lasciato la linea temporale a causa di questa barriera.Il fatto e’ che siamo parte di qualcosa di grandioso, molto vasto e siamo in un’ avventura. Siamo parte di questa avventura.
K: Uh huh..
C: Noi giochiamo certe parti in questo. Quando hai parlato del fatto che loro sono noi….e intendo, [si riferisce a Paul] lui mi ha sentito dire questo, gli e’ apparso un sorriso sulla faccia quando hai detto questo. Il fatto e’ che noi guardiamo alle differenze. In particolare i “57”, guardano alle similitudini. Quando guardiamo alle loro similitudini e cominciamo a realizzare quanto abbiamo in comune e eventualmente arriviamo ad un unico punto : loro sono noi.. perche’ ogni cosa nell’ Universo e’ interconnessa. Ogni specie e’ interconnessa. Nessuno si chiede perche’ il denominatore comune e’ la forma umanoide ? Non sarebbe cosi se non derivassimo tutti da uno stesso stampo galattico. Diverremmo spiritualmente illuminati comprendendo questo, quello che diciamo noi e’ pazzesco. Dall’ altra parte loro non sono pazzi.
K: Puoi dirci qualcosa sui tipi di visitatori con cui hai avuto rapporti? Li vedi fisicamente ? Ti trovi in stato alterato o puoi vederli nella mente ? Comunichi telepaticamente ?
C: Sono fisici come tu ed io.
K: Ok..
C: Si, puo avvenire telepaticamente. Alcuni preferiscono parlare come noi due.
K: OK.
C: Loro vogliono comunicare. Pero c’e’ una cosa che devi tenere a mente, questo e’ cio’ che molti trascurano ed e’ percio’ che e’ difficile parlarne.Tu non stai solo “parlando” con loro. Loro sanno e sentono tutto cio che tu sai e senti. Sei dentro, tu senti cio che loro sentono. Sentirai che hanno paura di noi, noi non siamo bravi ragazzi.Noi usiamo il termine visitatori..
K: Esatto.
C: Ma loro sono trattati come prigionieri…
K: capisco..
C: ..e non esiste legge per proteggerli..
K: Mm hm. Dan Burisch ha parlato di questo.
C: Nel 1960, posso procrarti il documento, abbiamo formulato, lo fece la NASA, un libro che hanno chiamato Legge dello Spazio Esterno. Non era ancora il 1970 che la questione dei diritti legali di creature senzienti, non di questo mondo, venne presa in considerazione. Sai quali sono i loro diritti ? Non ne hanno.
K: Anche tuttora stai dicendo.
C: Nessun diritto..un animale da laboratorio ha piu’ diritti di uno dei nostri visitatori. Nonostante siano molto superiori a noi per intelletto e spiritualmente. Loro permetterebbero di essere uccisi – molti di loro lo farebbero, diverse specie – piuttosto che fare qualcosa che puo causarci un danno o ucciderci. E scusami [commozione], ma questo e’ cio che cercavo di evitare.
K:Capisco. Ok, quindi loro, in un certo senso, si sacrificherebbero perche’ hanno profonda consapevolezza di cosa accadrebbe, diversamente da noi.
C: Assolutamente.
K: Quindi devi essere sintonizzato su alti livelli spirituali per poter comunicare con varie razze di altri pianeti. Questo e’ un dono col quale si nasce.
C: Io voglio essere normale, se comprendi cio che intendo.
K: OK.
C: So cosa intendi.
K: Esternamente, appari come una persona normale e sicuramente hai avuto anche diversi tipi di lavoro normale , giusto?Pero sei anche ultra-normale o usi delle potenzialita’ umane che le persone in media non usano . E’ corretto ?
C: Beh, lo spero..[risate]
K: OK.
C: Bene, vediamo se riesco a spiegarti rapidamente una cosa. Quando ero piccolo, giocavo con bimbi che altri non vedevano. Per me era perfettamente normale. So cosa si intende per amici immaginari o cose del genere, ma questo era diverso. Per me era normale. Loro mi aiutavano con i miei compiti a casa..e per me era normale. Ora, nessun altro poteva vederli. Io non riuscivo a capirne il motivo. Loro mi spiegarono che non potevano perche non erano selezionati per farlo. Io cercavo di spiegare agli altri che loro erano con me. Una cosa che non potevo fare era essere normale. Pensavo che altre persone avessero queste esperienze, ma essendo un bambino non capivo che non era cosi semplice. Queste cose accadevano a me, erano parte della mia vita solamente , ma credevo che chiunque avesse queste esperienze. Quando ho capito e ho compreso che la gente mi prendeva per matto ..potevo semplicemente fingere e dire che stavo scherzando.Non posso spiegare perche’ non potrei mai farlo, ma non potrei mai farlo.
K: OK..
C: Mi sono sempre preso cura degli animali, se ne trovo uno ferito, proverei continuamente a cercare di curarlo finche non torna in salute. Come bambino io non capivo..quando mi tagliavo la mamma mi teneva la mano sotto l’ acqua per lavarla.Bene, trovai un piccolo uccello ferito e lo misi sotto l’acqua del lavandino senza capire che cosi lo stavo affogando. L’ intenzione era di aiutarlo. Probabilmente piansi per una settimana per averlo ucciso.
K: Uh huh..
C: Immediatamente per la prima volta, quelli che io definivo bambini..riuscii a vedere come davvero apparivano. Uno di loro in particolare, che io ho sempre chiamato Korona.. mi disse “sono Korona”, con la K . Al tempo non sapevo come si scrivesse.
K: Che tipo di essere..come lo definiresto, che tipo di entita ?
C: La gente vorrebbe che lo definissi un grigio. Non lo era, era verde, un verde pastello. Subito lui volle sapere perche’ mi sentivo in quella maniera. Era inusuale. Immediatamente compresi che lui era come un monitor per me.
K: Quindi esiste un’ empatia in due direzioni tra voi ,come la telepatia.
C: Lo spieghero’ piu’ avanti. Vediamo i nostri visitatori come i personaggi dei fumetti. Loro hanno una cultura, hanno una societa’, hanno famiglie, hanno amori, hanno preferenze, possono sentire paura e dolore.
K: Quindi, questa fu la tua introduzione a questa realta’ in maniera piu personale, giusto?
C: Fu la prima occhiata, uno shock…queste cose proseguirono senza che potessi condividerle. Non ti sentiresti mai cosi solo. Mi ricordo che piangevo con i miei genitori chiedendogli di portarmi dal dottore che poteva mandare via i mostri.
K: Mi meraviglierei se qualcuno come te, uno dei sette, capace di comunicare con gli alieni, non sia mai stato portato sulla base sulla Luna, o su una base su Marte. Non so poi se possano aver in qualche modo eliminato parte della tua memoria.
C: Ho ricordi che non so se derivino da eventi accaduti sulla Terra..ho vivida memoria di …non so spiegare.Per esempio, hai mai sentito dire di una tazza di caffe’ piccola cosi, che tu metti il caffe’ dentro di essa e il contenitore del caffe’, non una caffettiera…color oro, la tazza era color oro, insomma metti il caffe’ li dentro e bevi ,poi subito si riempe di nuovo. Ora dirai, cosa sto dicendo ? Ora capisci perche’ esito a parlare di cose del genere.
K: OK. Fantastico. Dal punto di vista delle persone che non sono mai state sulla Luna o Marte..tu sei li seduto parlando a noi di esperienze lontanissime dalla vita comune su questo pianeta..e credo che ad un certo punto tu abbia molto piacere nel condividerle con noi.
C: Oh si. A volte faccio errori e permetto alla gente di sapere cose che non dovrei permettergli di sapere. Perche sono parte della mia vita con cui devo fare qualcosa.
K: Certo..
C: Non capisco questo. Non so cosa sia.
K: E’ sorprendente perche’ hai lavorato in questo mondo dagli anni 60, quindi sono 40 anni e rotti e ancora sei meravigliato di questo, si tratta del tuo destino e di quello che dovrai fare in futuro, credo. Ti ho capito ?
C: C’e’ qualcosa che sta per accadere e qualcosa di cui faremo parte. Non so pero’ di cosa si tratti.
K: Sei partito nel 1960 come Interfacciatore ?
C: Fine anni 60.
K: OK. E non e’ ancora finita tuttora. Perche’ non hai perso la capacita’ e sei ancora uno dei 7, quindi in ogni momento potrebbero bussarti alla porta.
C: Bene, ti controllano continuamente.
K: OK. Visitatori la fuori, comunita’ differenti. Loro di sicuro sanno come trovarti, sanno dove sei in ogni momento o cosa stai attraversando. Per esempio, potrebbero dirti :”Continua cosi, stai andando bene” Giusto? Per te e’ una missione, una missione Terrestre .
C: Voglio continuare in questo, non capisci pienamente come,ma sai che qualcosa devi fare. E gli aspetti spaventosi in questo? Non sai chi, come e cosa ,ma sta arrivando, e’ una lotta col tempo.
K: E’ l’avvento del 2012? Parli di questo?
C: Non so. Molta gente dice “Sei hai lavorato in queste cose devi avere le risposte”. Non hai tutte le risposte. Chi dice di averle sta mentendo.Non sai cosa sia. Perche’ uno dovrebbe voler azzardare e mettersi in ridicolo ? Poi ci sono problemi famigliari. La mia famiglia non capisce .Io e mia moglie abbiamo avuto una figlia in Vietnam e abbiamo faticato per portarla via. Quando e’ venuta via ha portato chiaramente con se la sua famiglia. Quando abbiamo iniziato a parlare degli UFO, loro gia conoscevano l’argomento e sapevano di alcuni fatti in cui sono stato coinvolto, il governo del Vietnam ne aveva parlato, cosa che mi sorprese. Anche oggi c’e’ un tremendo interesse fra le persone in Vietnam per lgi UFO.
K: Oh, davvero.
C: Una delle prime prime cose che accadde in Vietnam fu…e loro mi chiamavano col mio nome . Molte persone mi chiamano Stoney o Cliff, ma…noi sparammo a questi ragazzi e io fui il primo a tirare il grilletto. Fu che mi dissero .. “Clifford, che fai li ? Non dovresti essere li”. Io ero nell’ esercito in una missione…ma la cosa strana e’ ..che cosa cercavano di dire? Che io non avrei docuto essere nell’ esercito? I nostri visitatori, cosa avevano pianificato per me ?
K: Bene, puoi darti una risposta ? intendo..
C: Non ho risposte. Ho piu domande di quante ne abbia tu su di me.Due o tre volte ho cercato di levare gli Ufo dalla mia vita. Vuoi che ti dica un piccolo segreto ? Non posso. C’e’ gente la fuori, e io sono uno di loro…non e’ questione di soldi – Dio, vorrei che lo fosse – lotto ogni..e lui puo’ confermare [riferito a Paul], ogni mese per guadagnarmi da vivere. E’ piu di questo. La cosa piu’ difficile da fare ora e’ far in modo che la gente pensi da se’, e legga. Se pensano da se’, e leggono la documentazione – e mi riferiscono a documenti governativi – se leggono con mente aperta possono farsi sentire e dire “ Allora c’e’ di piu di questo. Qualcosa sta accadendo.”
K: Certo.
C: Quindi le uniche domande che attendono risposta sono : Cosa sta accadendo ? Quanto sa il nostro governo ? Quando lo hanno saputo ?
K: OK, bene vogliamo ringraziarti per il tuo coraggio, per la tua integrita’ e per il tuo sviluppo spirituale o consapevolezza che ti permette di comunicare con questi esseri di altri mondi in un tempo in cui pochi sul pianeta possono farlo coscientemente.
C: Ci furono momenti in cui andammo vicino ad un attacco nucleare a causa degli avvistamenti UFO. Grazie alla Hotline che venne impostata, la gente Americana venne informata e si evito’ una guerra per errori di valutazione. Gli UFO sono una realta’. Gli UFO esistono. Vengono rilevati e registrati sui radar. I piloti di aerei da combattimento cercano di intercettarli , abbiamo casi di missili abbattuti, non distrutti, ma resi innocui.Abbiamo avuto casi i aerei da combattimento che hanno tentato di aprire il fuoco sugli UFO e le armi non hanno funzionato.
Fonte:http://www.projectcamelot.net/
Repost 0
Published by il conte rovescio - in alieni e cose del nostro mondo
scrivi un commento
3 marzo 2014 1 03 /03 /marzo /2014 22:10

Molte persone si imbattono spesso in esperienze piuttosto particolari, specie se immersi in periodi di grande sconforto e dolore. Ci appaiono come immagini appartenenti ad una vita che scorre parallela a quella del nostro presente, esperienze irraggiungibili all’apparenza ma sufficientemente vicine e tangibili sul piano spirituale, tanto da percepirle come delle autentiche “risposte” al proprio stato emotivo.



Sogni lucidi appaiono come delle vere e proprie esperienze vissute tra la realtà e il non sogno, come se avessero percorso un tratto di strada oltre la vita. Molti di noi le definiscono semplici coincidenze, dei casi legati alla vita quotidiana che accadono semplicemente per puro caso…eppure in alcune circostanze avviene qualcosa di molto profondo.
Esperienze profonde capaci di creare risonanze nello spirito tanto forti da percepirle come “segnali” provenienti da altre dimensioni e che rispondono direttamente a dei nostri richiami emotivi.



Durante periodi profondi di sofferenza riusciamo persino a captare segni di conforto “indefiniti”, capaci di placare dei gravi dolori…specie se a risponderci è proprio “chi” rappresenta tale motivo di dolore…una persona scomparsa, a noi cara, che appare in certi sogni lucidi può divenire un valido motivo per aprirsi verso nuovi concetti di aldilà.
E’ alquanto superficiale teorizzare un aldilà come unica meta finale d’arrivo, poiché è molto probabile che non esista un luogo finale (un paradiso) dove finiremo una volta terminata la nostra esperienza di vita sotto forma di esseri umani. Piuttosto è più logico credere che esistano diversi sentieri da percorrere che conducono a luoghi inesplorati, dove la vita sarà sempre il filo conduttore che costituisce l’Infinito.

Questi luoghi sono le dimensioni

Se l’essere umano non avesse certi limiti, dovuti forse alle caratteristiche del suo DNA, probabilmente sarebbe in grado di accedere ad altri livelli dimensionali in maniera semplice, infatti è grazie al nostro DNA che possiamo aprire varchi dimensionali, denominati Ringhole, una sorta di Stargate microscopico i cui si può accedere ad altri Universi paralleli (dimensioni parallele)e questo può avvenire soprattutto in fase di meditazione, di rilassamento.

I sogni lucidi uniti a quelle coincidenze profonde che avvengono in momenti in cui si percepisce nettamente la connessione di un passaggio dentro ad un’altra dimensione, creano quell’attimo fuggente che non si può spiegare a parole, lo si sente dentro attraverso il “consiglio del proprio spirito” che dimostra di saper captare pienamente una frequenza su di una lunghezza d’onda del tutto nuova.
In verità questo tipo di esperienze sarebbero in grado di aprire un varco (stargate) verso quel sentiero nascosto che attraversa le dimensioni, le quali sono custodite da guardiani del tempo…gli Osservatori.




Entità aliena multi dimensionale (fotografia di Robbert van den Broeke)

Sono in tante le persone a sostenere di esser pronte ad un contatto con gli extraterrestri, ma molto probabilmente questa predisposizione di tipo ideologica non è sufficiente a connettersi con Loro.
L’umanità sembra essere progredita solo sul piano tecnologico, scientifico…ma non abbastanza sul piano spirituale, piuttosto…è regredita. Dunque viene logico dedurre che non tutti gli esseri umani siano preparati ad accettare una nuova realtà multidimensionale…e questo…i Guardiani lo sanno bene.
Forse qualcuno o qualcosa ci impedisce di varcare le porte di quelle dimensioni? In un certo senso…sì.
Molti di noi sono consapevoli del fatto che il nostro pianeta è da sempre monitorato da entità extraterrestri e probabilmente viene spontaneo pensare che gli alieni siano dei visitatori che ci studiano, ci osservano, che cercano un contatto con l’uomo, che vengono da altri pianeti e via dicendo…certamente questi concetti non sono del tutto errati ma evidentemente sono incompleti.
Alcune civiltà extraterrestri potrebbero essere addirittura anche simili all’uomo, ma se davvero sono tecnologicamente tanto progredite da viaggiare tra le dimensioni, avranno certamente sviluppato uno livello di coscienza ben più elevato del nostro ed aver perduto di conseguenza quegli istinti animali che ancora oggi l’uomo terrestre possiede.



oggetto luminoso fotografato da Robbert van den Broeke

Accedere ad una dimensione più elevata di quella attuale pare proprio essere un compito difficile per il genere umano, quasi impossibile. Potrebbe rappresentare un grosso guaio se l’uomo di oggi sconfinasse in altre dimensioni, creerebbe di certo degli eventi negativi che andrebbero a danneggiare un sistema a lui sconosciuto.
Questo è uno dei motivi fondamentali che giustifica la presenza di Guardiani che sorvegliano il nostro mondo, i quali hanno pieno potere sulle dimensioni. Arrivati ai giorni nostri, dove tutto ciò che abbiamo attorno al pianeta viene distrutto solo ed esclusivamente da noi esseri umani, c’è seriamente da prendere in considerazione che le entità misteriose che ci osservano potrebbero non essere soltanto semplici visitatori di altri mondi dotati di alta tecnologia..ma delle entità suddivise in livelli che svolgono un preciso compito.



Una parte di entità, gli osservatori per intenderci, quelli che hanno il compito di “sorvegliare” i livelli a noi confinanti, varcano le dimensioni interagendo col nostro mondo senza mai (o quasi mai) interferire con la nostra società e nelle nostre azioni; la dimostrazione è data anche dal fatto di come le nostre missioni spaziali, le nostre guerre, i nostri problemi climatici siano sempre monitorati senza alcun tipo di intervento allo scoperto da parte Loro. Anche se negli ultimi anni la presenza extraterrestre sta superando ogni limite nel mostrarsi apertamente, soprattutto su vulcani a rischio.

Queste entità potrebbero essere le medesime che donano all’umanità i preziosi messaggi impressi nei crop circles (cerchi nel grano). Questi osservatori rappresenterebbero in realtà quel “tramite” che agisce materialmente e spiritualmente entrando ed uscendo dal nostro piano astrale distorcendo il tessuto spazio temporale e che, se concepiamo tale logica basandoci su infiniti piani di esistenza, completerebbe a piene mani quel puzzle inarrivabile che porta diritti alla totale risposta sull’Essenza della Vita.

Si potrebbe quindi dedurre che la vita cosmica sia come un infinito albero fitto di rami, la cui cima pare irraggiungibile. Ogni ramo rappresenta un livello dimensionale il quale, a sua volta, possiede tantissimi altri piccoli rami (sottolivelli dimensionali).



“L’aldilà quindi non sarebbe rappresentato soltanto dalla cima dell’albero ma dall’insieme completo dei livelli astrali.”
Questo può essere il motivo per cui le entità dei livelli superiori riescono facilmente ad interagire nei livelli inferiori e di come tutti gli elementi appartenenti agli infiniti livelli abbiano la possibilità di evolvere nel tempo cercando di accedere alle dimensioni superiori.
Dunque non esisterebbe un solo ed unico Creatore o Dio ma infiniti piani di esistenza dove le entità intelligenti ad essi appartenenti…creano, manipolano e gestiscono i propri sottolivelli. Un infinito organigramma che spiegherebbe quanto ha davvero senso ed importanza ogni piccola cosa che facciamo nella vita.

Entità Extraterrestri e Aldilà

Può suonare come una melodia stonata, fuori tema, ma in realtà potrebbe essere l’unica strada capace di portare a quelle spiegazioni che sembrano non arrivare mai e che, senza saperlo, convogliano tutte quante in una unica vera risposta. Le dimensioni sono separate tra loro da lunghezze d’onda, come le note che compongono una scala musicale.
Ciascun tono della scala ha un suono e una profondità differente l’uno dall’altro, dovuta alla propria lunghezza d’onda. Un concetto paragonabile anche a ciò che avviene durante un cambio di canale sulla televisione, nel momento in cui azioniamo il telecomando ci sintonizziamo su lunghezze d’onda differenti.



Entità aliena multi dimensionale (fotografia di Robbert van den Broeke)
Ragion per cui…tenere separati tra loro concetti come aldilà e vita extraterrestre multidimensionale tendono a creare quel fermo immagine nella mente che ci porta di continuo al punto di partenza, e questo non può che renderci incompleti e limitati, proprio come quando ci blocchiamo di fronte alla possibilità di accedere a nuove dimensioni durante un sogno lucido.
C’è una vera vita infinita attorno a noi composta da innumerevoli dimensioni connesse tra loro, tutto questo insieme di realtà rende inesistente il concetto di morte, poiché di fatto la morte non esiste.

“L’armonia è il ramo della teoria musicale che studia la sovrapposizione dei suoni (accordi), la loro reciproca concatenazione e la loro funzione all’interno della tonalità”

Anche se certe tematiche possono sembrare apparentemente differenti o dissonanti tra loro, possiamo imparare ad accordarle insieme e di conseguenza si concateneranno evolvendosi in un’unica ed incantevole melodia.

La musica, tra l’altro, è un linguaggio che si estende a livello universale e possiede una straordinaria capacità nel trasmettere emozioni uniche. Il concetto di armonia e tonalità semplifica la visione di un nuovo modo di pensare ad una naturale e pura realtà di coesistenza tra più elementi posti su svariati livelli astrali o dimensioni e che, se uniti, compongono un’opera impeccabile…l’Infinito.

Scritto da Dan Keying
LINK

Repost 0
Published by il conte rovescio - in alieni e cose del nostro mondo
scrivi un commento
1 marzo 2014 6 01 /03 /marzo /2014 22:50

Le cicatirci e i lividi ci sono… Chi me li ha fatti?!

Ora basta. Non posso più tacere, non ce la faccio più a  sentire come tanta gente, non solo mette in dubbio le ricerche del Prof. Malanga ma anche le testimonianze dei tanti addotti che sostengono l’esistenza degli alieni e parlano delle loro interferenze sull’uomo. Tutti quelli che hanno avuto il coraggio di parlarne raccontano più o meno le stesse cose senza conoscersi tra di loro, senza parlare tra di loro e senza sapere in quel momento che quello che stanno vivendo succede anche agli altri.

…senti questo gran dolore dentro perché ti rendi conto e sai che sei diverso dagli altri, sai che a te succedono cose insolite che non succedo a tutti, sai che non poi parlare o raccontare quello che ti succede nemmeno ai tuoi familiari perché non ti credono e il primo consiglio che ti danno è di andare dallo psichiatra anche se tu sai bene che sei sanno di mente, sai che le tue esperienze non sono sogni né invenzioni e soprattutto noti che nessuno ti crede né ti ascolta senza sorridere come  fossi matto…  ti dicono: “poverino, come stai male…”

Ebbene ragazzi, io sono una di queste persone che ha sempre cercato disperatamente di capire che cosa le stava succedendo, perché quello  che passai fino ad arrivare  a capire la verità sull’argomento sono cose inquietanti. Ma partiamo con l’inizio.

Fin da piccola avevo dei strani ricordi di cose che mi succedevano di notte e di questo non parlavo con nessuno perché… non lo so…. perché sapevo che né la mamma, né il papà non potevano credere a quello che avrei avuto da dire, anche se la mia mamma era un medico e stava sempre molto attenta al mio benessere… Vedevo cose impossibili da spiegare, parlavo con esseri che gli uomini non vedono mi ricordavo di cose strane, dei posti brutti dove andavo di notte.
Bene, ora vi prego di cercare a mettervi nei miei pani nel senso che, tutto quello che ora sto per raccontarvi, ve lo immaginiate che stia succedendo a voi, che siete voi la persona che stia ( stava ) subendo tutto ciò e allora e solo allora riuscirete forse a capire se è facile o no parlare con qualcuno di queste esperienze.

Oppure se ti fidi e racconti parte di tutto quello che passi a qualcuno, chi deve essere quel qualcuno per capire quello che dici? Chi può dirti che cosa sta succedendo veramente con te? Chi è in grado di capire e spiegarti perché tu sei diverso/speciale ed è per questo che ti succedono quelle cose, e soprattutto chi può dirti come si può guarire, se esiste un modo per guarire?


Di solito, di questi argomenti ci si deve parlare con il prete cosa che io ho fatto molti anni fa, solo che nemmeno lui fu capace a guarirmi con tutte le sue preghiere e con tutti i suoi sforzi di allontanare i spiriti malefici ed il satana dalla mia vita. Allora ho capito che non era il caso di andare dal prete, che molto probabilmente non era il Satana ad avere la colpa del mio male perché quelli che io vedevo erano molto diversi dalla descrizione che i vecchi mi facevano del Satana.

Allora chi erano? Che cosa volevano da me? Perché quasi tutte le notti li vedevo e sentivo la loro presenza? Gli anni sono passati… tanti… e solo poco tempo fa ( inizio 2010 ) ho capito di che cosa si trattava grazie proprio a colui che tante persone non capiscono ( o fingono di non capire ) e non vogliono ascoltare: il prof. Corrado Malanga.

Bene, adesso vi racconto alcune delle mie “esperienze” e poi lascio a voi la scelta di credere o non credere, non prima di avvertirvi che non ho nessun guadagno da quello che vi sto dicendo a parte le vostre risate e i vostri dubbi; non ho niente da guadagnare, a parte il fatto che solo in questo modo posso informare più persone di quello che sta succedendo in realtà, non ho niente da guadagnare a parte il risveglio della Coscienza di quelle  persone che capiranno quella cosa che non quadra nella loro vita, nella nostra società e non ho niente da guadagnare a parte il fatto che tutti quelli che si trovano nella stessa mia situazione si renderanno conto che ora  hanno qualcuno che li può aiutare, hanno qualcuno che li sa ascoltare, hanno qualcuno che li può “guarire”.

Tenete presente che, se io stessi qui a raccontare che sono stata visitata da spiriti malefici o dal satana, tantissimi mi crederebbero, ma nel  momento in cui affermo che “i visitatori” si chiamano con nome diverso, in pochi rimangono a credere alla mia storia.

Alcuni Eventi Strani

Erano i tempi del regime di Ceausescu ( in Romania, perché è proprio li che inizia tutto questo e la cosa si protrae anche nei 10 anni che ho passato in Italia ). Ebbene, in quel periodo avevo preso la mia casa ( sotto il comunismo ti veniva “consegnata” una casa, un appartamento, nel momento in qui iniziavi a lavorare, dopo aver finito almeno i 10 anni di  scuola obbligatoria ). Io ho fatto molti anni di scuola in più ma questo non mi ha svegliata, non mi ha fatta più intelligente tanto da capire cosa cavolo mi stava succedendo. Ero molto contenta di questo mio bell’appartamentino con 2 camere, molto grande, che doveva diventare la mia casa fino alla morte perché non era permessa la  vendita! e se qualcuno voleva uno più grande o più piccolo doveva solo trovare la persona che era disposta a fare il cambio. Non avevo i soldi per ammobiliare tutta la casa per cui ho messo a posto il corridoio, la camera da letto e la cucina. La sala era rimasta vuota. Ero molto felice e contenta e pensavo. speravo! che il trasferimento dalla casa dei miei genitori nel mio appartamento non avrebbe comportato  il trasferimento anche di quegli esseri, ma non fu così.

La prima notte che ho dormito lì… loro c’erano già! In quella sala vuota tutte le notti venivano degli esseri piccoli, sui 1,20 m di altezza, molto disordinati e maleducati, facevano un gran rumore che percepivo telepaticamente, avevano l’aspetto di un coccodrillo, muniti di coda, con un odore particolare, e nei loro pressi sentivo una specie di paralisi. Era come non riuscire a muoversi e una grande paura mi avvolgeva. Li vedevo, sapevo che erano li ed ero sempre cosciente che questo tipo di satana era molto diverso della descrizione tradizionale di questo essere.

***

Una volta mi sveglio di notte con la percezione che non sono sola nella stanza. Ero sveglia, non era un sogno perché vedevo la finestra aperta e la luce stradale che illuminava la camera. Cerco di alzarmi ma non ci riesco. Ero incatenata da una strana energia che non mi permetteva di alzarmi dal letto, non mi permetteva  di muovermi, potevo muovere solo gli occhi. In quel momento ho pensato di prendere la croce per allontanare questo spirito o magari la bibbia che tenevo sempre vicino al letto ma era
impossibile. Sento con paura come una creatura molto pesante si siede nel mio letto vicino ai miei piedi. Penso che pesava più di 300kg perche il letto  ha sprofondato in quel posto e i miei piedi toccavano quel essere. Teneva la sua testa tra le mani come fai quando pensi a qualcosa. Io guardo: era grande, sembrava un umanoide ma la sua testa era di animale, un tipo di toro, ma poi mi sono resa conto che era un sauro. Ma che cosa voleva da me? Perché venivano anche in questa casa e non mi davano pace? Lottavo,  impiegando la mia forza di volontà, per riuscire a liberarmi da quella energia che mi teneva ferma, per prendere la croce cosa che alla fine successe ma mi resi conto che le cose “sante” non gli facevano nessun male, anzi era stupito di quello che volevo fare. In momento in cui io ho alzato quella croce lui si è steso sopra di me con quel peso enorme e voleva prendermi il respiro. Era questa la cosa che percepivo in quel momento. Voleva la mia vita.  Io mi sono detta: “va bene, potrei anche morire ma non per la colpa di questo coso e non così!!” In quel momento mi è arrivata una forza grandissima, una forza di quale non ero cosciente di avere, una forza che ha fatto spaventare quel coso che mi lascio in pace. Poi mi disse telepaticamente che lui non voleva la mia morte ma che voleva la mia vita che io sempre mi sono rifiutata a dargli.

Questa fu la volta in cui mi resi conto che la bibbia, la croce, le preghiere non hanno niente a che fare, non fermano questi esseri e pensai che allora questi qua non possono essere il diavolo. Ma allora che cosa erano questi uomini con la faccia di animali muniti di coda???!Bho…. Ora però li chiamo alieni.

***

 Un’altra mattina mi alzo dal letto e sento un odore strano, un odore che era diverso da tutti quelli che conoscevo. Comincio ad alzarmi per andare a capire che cosa fosse andato male nella spazzatura. Butto via le coperte e vedo che la mia mano è gialla. Mi spavento, guardo tutte e due le mani: sono gialle con un odore particolare. Non era la spazzatura che sprigionava quel odore, ma le mie mani! Avevo questa specie di sostanza da per tutto!! Sul corpo era addirittura appiccicosa, schifosa da morire. Non potrò mai dimenticare come sono rimasta per ore e ore a guardarmi da per tutto per capire che cosa mi era successo, come mai avevo tutto il corpo sporco di qualcosa che non avevo mai visto in vita mia, dal momento in cui prima di andare a dormire avevo fatto la doccia? In più, tutto il corpo mi faceva male ed ero molto stanca……..

***

Un’altra volta arrivo a casa, fuori faceva molto freddo, era uno di quei inverni duri, con tanta neve e gelo… Penso di aggiungere un’altra coperta e di mettere su un pigiama più pesante. Ero come al solito da sola, perché nessuno mi voleva, di notte succedevano cose strane e avevano paura. Bene, mi alzo al mattino seguente e sentivo che mi manca qualcosa ma non riuscivo a capire che cosa. Butto via la coperta e mi rendo conto che sono nuda,  senza il pigiama…….  Inizio a ridere e mi dico “ma quanto caldo ho avuto sta notte che mi sono spogliata?!”. Mi alzo per cercare il benedetto pigiama ma non lo trovo!! Inizio ad innervosirmi.  Mi sembrava strano; di notte non mi sono svegliata per spogliarmi perché era impossibile, me lo sarei ricordato! E molto nervosa vado nell’altra stanza per vedere che ore sono.
Sorpresa: il mio pigiama era lì, tutto piegato, ma COME MAI? Mi guardo con disperazione e sul mio corpo c’erano dei segni che la sera prima non avevo, era impossibile avermeli procurati dal sola perché sembravano dei puntini del iniezione, dei lividi che non dovevo avere, delle strisce che mi facevano male!! Da dove erano comparsi sul mio corpo???????????????!!!!!!!!!!

***

Un’altra sera mi metto a dormire e sogno una stanza di ospedale con quell’tavolo che viene usato dai ginecologi. Vedevo dei medici che stavano vicino a me e mi facevano qualcosa dentro. Non riuscivo ha capire che cosa ma ero molto sorpresa perché sapevo di non essere malata e a questo punto non dovevo stare su quel tavolo che odio! Nel sogno volevo alzarmi, ma mi rendo conto che era vero, non sognavo. Voglio castigare i medici solo che qualcosa mi ha riportato a dormire e non mi ricordo più niente. Nei mesi seguenti  non mi sono mai venute le mie cose anche se non ho avuto rapporti con nessuno. Sono andata dal medico e mi ha detto che ho una gravidanza isterica.  Dopo due-tre mesi, sempre di notte, mi ritrovo nella stessa stanza d’ospedale dove dei medici mi dovevano fare non so che cosa. Mi  sembrava che quei medici mi aiutavano a partorire ed io pensavo “come mai devo partorire, chi sono io?!? La vergine che partorisce senza avere rapporti con un uomo???!!” Dopo un po’ di anni sono venuti da me due esseri che mi hanno fato vedere un bambino che dicevano di essere mio.

***

In un altro giorno ( ero in Italia questa volta ) ero sul letto guardando la TV quando vicino a me vedo passare dei bambini piccoli su una specie di macchina che volava a cinquanta centimetri da terra. Altre volte venivano sempre i coccodrilli a controllarmi.

***

Un alta volta tornavo dal lavoro in autobus; appena scesa dall’autobus,  mi sento per un attimo avere dei vertigini, non riesco a tenermi in piedi e chiedo a un passante di parlare con me perché avevo paura, era come se non conoscessi il mio corpo, avevo paura di stare dentro, mi sembrava che non riuscivo a respirare.
Questa mia situazione durò per più di due mesi. Sono andata da tutti i medici che conoscevo, non mi è rimasto nessun organo che non sia stato  controllato, persino lo psichiatra mi ha detto che non ho nessun sintomo di persona malata così come lo dicevano  anche tutti i risultati dei controlli medici che ho fatto. Poi in un giorno tutto tornò normale in un attimo.

***

Un’altra strana cosa era una vocina che mi guidava e mi aiutava sempre. Che cosa mi diceva? Vi racconto qualche cosa. Un giorno stavo guidando per andare a lavorare. Era molto casino su le strade ed io pensavo ai miei problemi senza accorgermi che stavo per urtare un’altra macchina quando ho sentito che qualcuno mi chiamava per nome. “Bello!” potete dire perché mi ha aiutato, solo che questa vocina è sempre stata nella mia vita, era una specie di “angelo custode” come forse lo chiamerete voi, era lui che decideva per me. Perché dovrei avere io un “angelo  custode?” Ok, forse è bene perché ti aiuta; ma a quale scopo? Cosa vuole in cambio?  Ve lo dirò più avanti.

***

Le persone alle quali succedono cose simile a quelle che ho passato io, sono considerate dai preti “indemoniate”, cosi come il prete a chiamato pure me. Ma poi ci si rende conto che la religione è una bufala e non può nulla contro questi demoni ( come li chiamano loro ) perché fra i religiosi  nessuno può veramente “guarirti” e nessuno sa cosa sono veramente ( oppure fingono di non sapere ).

Altri Particolari

- innumerevole volte ho perso sangue dal naso senza nessun morivo;

- sentivo suoni strani nel orecchio;

- avevo paura di guardarmi allo specchio di notte quando ero sola, perché sapevo che c’è qualcuno li in quel specchio che mi guardava;

- credevo di essere venuta in questo mondo con una  missione precisa;

- credevo di essere una specie di salvatore del mondo;

- c’erano giorni in cui mi svegliavo molto stanca e senza forza;

- al volte, quando mangiavo, non riuscivo a deglutire bene;

- nei miei sogni c’erano sempre i militari, gli esseri piccoli con grandi occhi a mandorla, sauri, coccodrilli.

- di notte, ma anche di giorno, quando ero sveglia mi appariva sempre d’avanti agli occhi un’onda gigantesca che copriva tutta l’Italia. Qualcosa come una grossa montagna d’acqua che  nasconde sotto di lei tutta la terra. La cosa strana è che io ero sopra, nel aria. Ero, o molto in alto o dentro qualche navetta perche nemmeno il rumore del acqua non sentivo.

Ma, se Malanga si è inventato tutto, allora si è inventato proprio quello che disturbava me da anni??!! da sempre??!! alla faccia… :)

Conclusioni,  Malanga e ancora Conclusioni

Non si possono raccontare queste cose se non le hai viste, non si possono inventare perché ti serve una immaginazione d’eccezione, non si può mentire perché ci sono troppi particolari che ricordi senza pensarci sopra. Ecco perché quelli che raccontano queste cose li raccontano solo a qualcuno di cui si fidano o a qualcuno che sta sperimentando le stesse stranezze…

Non si può parlare di pazzia, di invenzione o di malattie mentali perché la persona sa che quello che le succede è reale, sa che tutto succede veramente perché i segni che rimangono sul corpo non sono fantasia,  è cosciente della sua condizione insolita e sa che non può parlare con nessuno. Se a qualcuno di voi succederebbero cose del genere con chi parlereste? Per primo con il prete come l’ho fatto anch’io. Poi provereste con uno dei vostri familiari che non vi crederanno o vi diranno che sono solo dei sogni, poi vi chiuderete in uno silenzio totale e cercherete di pensare che veramente niente è reale e che sono sogni. Si, ma questa attitudine cambierà in un attimo quando per caso sentireste che ci sono altri con gli stessi problemi. Cercherete di approfondire, di capire di che cosa si tratta. La stessa cosa è successa a me, perché in questi casi e come se hai spento la lampadina durante il giorno, ma solo per accenderla subito quando farà buio.

Io avevo sentito di questo signore Malanga, ma non sapevo bene cosa “predicava”, quali fossero i suoi libri/articoli o di che cosa si occupava di preciso. Avevo dei forti dubbi che mi avrebbe potuto aiutare perché nessuno l’aveva mai fatto e sono partita dall’inizio con il dubbio. Per primo, pensavo che essendo straniera non mi ascolterà mai per questo motivo, poi c’era quella vocina che trovava le più stupidi spiegazioni per non scrivergli, tipo: è brutto, è vecchio, cosa vuoi che sappia lui, non ti risponderà mai, chi sa quanti soldi vuole!
Sono sicura ( come anche per il resto dei casi ) che non erano i miei pensieri perché, vista la mia situazione di disaggio, me ne fregavo di quanto costava o se Malanga era o meno bello e giovane. Io volevo capire di che cosa si trattava, volevo avere delle risposte e non mi interessavano questi particolari; al contrario sentivo un forte legame con questa persona che dovevo conoscere a tutti i costi.

L’ho conosciuto, non ancora di persona ma ci siamo sentiti… E’ grazie a lui che adesso ho capito di che cosa si tratta e come ci si può scappare, ho capito che questi demoni o satana sono in realtà alieni, e ho capito come si può liberare dal loro tranello. Perché questi, volete o no, esistono eccome!!
Sono qui sulla terra da sempre. Vivono con noi e dentro di noi e, in realtà, sono molto deboli e mortali. Adesso so e conosco cose che pochi vedono grazie alla mia Triade che è la mia Coscienza. Ma come faccio a parlarvi delle cose che non si vedono quando voi non credete nemmeno a quelle che si vedono? Come faccio a parlarvi del fatto che lui, Malanga  a trovato il codice del universo, il codice della bibbia e voi siete orbi e non vedete niente? Tanto è vero che tutte le cose si ripetono  in un circolo senza fine e allora forse siamo arrivati nel punto in cui posiamo ri-dire: “hanno occhi ma non vedono hanno orecchie ma non odono.”

Prima di finire voglio fare un’altra cosa per tutti quelli che sono indottrinati della religione ma allo stesso tempo non capiscono niente di quel libro che tengono nella biblioteca pieno di polvere che lo chiamano sacro: la bibbia; voglio parlare anche a quelli che stanno in ginocchio pregando il cielo, a quelli che pagano cifre per essere perdonati dei peccati e a quelli che pensano che pagando troveranno la libertà della loro anima. Ebbene, stando alla bibbia l’uomo deve vivere in questo mondo perché deve ancora liberare la sua Anima e si deve curare di come vive perché poi lei ( l’Anima ) possa vivere felice dopo la morte del corpo, no? E questa quello che insegna la bibbia. Bene. Spiegherò quello che dice la bibbia con la chiave di lettura malanghiana. Sarà un lavoraccio, ma merita!

 

Buona presa di coscienza!

Gabriela

07-06-2011

 

http://alienifranoi.wordpress.com/about-alieni-e-addotti/

Repost 0
Published by il conte rovescio - in alieni e cose del nostro mondo
scrivi un commento
28 febbraio 2014 5 28 /02 /febbraio /2014 22:37

"Nessun archeologo direbbe che il cilindro possa rappresentare dei pianeti, e tanto meno dei pianeti che non rientrano tra quelli conosciuti in mesopotamia."
(cit. nostro articolo "Marduk l'ordinatore del cosmo")

  • Il sigillo VA 243 è di molto più antico della stesura dell'Enuma Elish.
  • La datazione del poema, indipendentemente da ogni discussione, può essere fatta risalire, come tempo massimo, al regno di Hammurabi, sesto re di Babilonia (XIX-XVII secolo a.C., cronologia media).

Il regno di Babilonia, durante il periodo di Hammurabi, era un regno minore, facente parte di un sistema di città stato della Mesopotamia in eterna lotta fra di loro per la conquista di terre fertili coltivabili, utili ovviamente alla sopravvivenza del popolo.
Durante il regno di Hammurabi vengono conquistate le città di Uruk e di Isin, Larsa e Mari ed infine Eshnunna, città stato sumerica più potente fra le nemiche.
Vennero unificati i paesi di Sumer e di Akkad ponendo fine all'ultima dinastia sumerica di Isin e all'indipendenza di tutte le città stato sumere. L'impero di Babilonia nasce con Hammurabi che sarà il primo sovrano di una zona che presenta caratteristiche di regione unitaria.

Mesopotamia in greco significa "Terra fra i due fiumi" il Tigri e l'Eufrate che attraversano l'odierno Iraq.

E' bene qui fare un poco di cronologia sulle antiche civiltà mesopotamiche:

  • Regno Sumero, il più antico, periodo antecedente al III millennio a.C.
  • Impero Accadico II e III (2750-2350 a.C)
  • Impero Babilonese II millennio a.C.
  • Impero Assiro II millennio a.C

Le datazioni qui riportate sono relative agli "imperi" e non alla presenza di queste popolazioni che sostituirono o ne precedettero delle altre in questa zona ricca di insediamenti umani.
In Mesopotamia, vi furono molte lingue e molte popolazioni, ma nonostante il mutare di queste, la cultura dei sumeri è rimasta, come riferimento, influenzando le popolazioni per tutta la durata della Mesopotamia.
Questo, a parer mio, può ingererare nei meno informati qualche confusione di attribuzione dei reperti archeologici: il sigillo VA243 è Sumero e non Babilonese, L'Enuma Elish è Babilonese e non Sumero quindi NON HANNO alcuna relazione fra di loro.
Il sigillo VA 243, sumero, NON rappresenta dei pianeti, ne tantomeno quelli conosciuti in mesopotamia. Vedremo per esempio l'interpretazione di Michael Sheiser delle 3 linee di testo presenti sul sigillo.

Linea 1 = dub-si-ga “Dubsiga” [un nome personale di una persona apparentemente potente ]
Linea 2 = ili-il-la-at “Ili-illat” [un altro nome di persona, questa volta del proprietario del sigillo]
Linea 3 = ir 3 -su “dein Knecht” [dal tedesco, "tuo servo"]

Insisto ancora sul Regno sumero per poter citare gli Anunna che in akkadico è reso con Anunnaki/Anunnaku, insieme degli dèi sumeri, e più tardi assiro-babilonesi.
L'antico Regno Sumero (Mesopotamia meridionale) è considerato e citato come la civiltà più antica, colei che ha fissato con la scrittura cuneiforme su tavolette in argilla, il passaggio dalla preistoria (pré-história/ prima della scrittura) alla storia. La datazione è situata intorno al tremila, quattromila a.C..

Nel marzo 1843 vengono scoperte migliaia di tavolette cuneiformi, di periodo sumero, in un palazzo assiro. Questo ritrovamento fornirà le prime prove dell'esistenza di una città, ritenuta fino ad allora mitologica, datata migliaia di anni.
Paulo Emiliano Botta, (Torino, 6 dicembre 1802 – Achères, 29 marzo 1870) archeologo, storico italiano, naturalizzato francese, rinvenne in Iraq a Khorsabad una enorme area sotterranea al cui interno, in una stanza, vi erano centinaia di reperti oltre a moltissime iscrizioni murali nell'antica scrittura cuneiforme sumera.
Vengono scoperte anche le ancora leggendarie rovine della capitale sumera UR. Viene riportata alla luce la grande Ziggurat di Ur, una piramide a gradoni, centro amministrativo della città che si credeva potesse essere solo un mito, ma il ritrovamento ne dimostrò l'effettiva esistenza storica. Ur fu distrutta e saccheggiata poco prima del 2000 a. C., a parere di molti studiosi, dagli Elamiti provenienti da Elam città dell'attuale Iran occidentale.
Agli antichi sumeri sono attribuite molte scoperte ed invenzioni come la scrittura, l'agricoltura, la scienza, la medicina, la matematica, le leggi, i tribunali, i giudici, le scuole, la forma politica della monarchia.

Nei testi cuneiformi rinvenuti, oltre ad altro, viene descritto un gruppo di divinità di progenie speciale: gli Anunnaki .
Il sistema religioso mesopotamico era di tipo politeista costituito da centinaia di divinità, maschili e femminili, descritte il più delle volte con sembianze umane e con personalità umane o per lo meno molto simili alle nostre. Queste divinità erano organizzate in una gerarchia politica che rispecchiava la gerarchia mesopotamica. Esistevano divinità di rango più alto e divinità di rango inferiore; i primi collocati in cielo, i secondi sulla terra e negli inferi, ovvero il sottosuolo. Secondo i testi gli Anunnaki erano le divinità superiori, collocate quindi al livello del cielo ed erano i più importanti fra gli dei.
Potenti, misteriosi, gli Anunnaki appartenevano al mito e alla tradizione sacra, il loro aspetto veniva descritto come umano e non spirituale, non erano quindi in grado di mutare forma o di presentarsi in modo invisibile ed appartenevano alla TERRA, anche se collocati ad un livello superiore.

Credo che la loro, per me ovvia, collocazione nei cieli, sia dovuto esclusivamente a sottolineare la loro altezza e distacco dagli dei di ordine inferiore, così come quando si discute collocando la loro figliolanza fra i "giganti", non già per sottolineare delle dimensioni corporee più grandi, ma per sottolinearne la forza e le competenze fra quelle appartenenti ad una razza superiore ed eletta, derivata sicuramente da ciò che la leggenda racconta sulle loro conoscenze e sul loro potere sugli altri a seguito, più verisomilmente, dall'appartenenza ad una "casta" umana di cui poco ancora si conosce.

E' semplicistico rinviare ad alieni divinità di cui si conosce pochissimo, una soluzione comoda di fronte a ciò che ignoriamo ancora di noi stessi e delle nostre origini, un voler affidare le nostre origini ad un qualcuno che non era in grado di auto organizzarsi, se non facendo ricorso ad un qualcosa di esterno, di più grande, di più potente, di più evoluto che, "per forza", non deve appartenerci.
Rifiuto questa forma di "sottomissione" pur non escludendo la possibilità di altre forme di vita che siano esse collocate nello spazio siderale, in altre dimensioni, o su questo stesso nostro pianeta. Troppo poco sappiamo della Realtà e di ciò che essa sia nella sua completezza, confondendone una parziale, la nostra, con quella che invece tutto comprende al di là delle nostre misere conoscenze e capacità percettive.

 

http://beyul.org/storia/revisione/142-va243-e-anunnaki

Repost 0
Published by il conte rovescio - in alieni e cose del nostro mondo
scrivi un commento
26 febbraio 2014 3 26 /02 /febbraio /2014 23:13

La notizia meritava la prima pagina: “L’Aeronautica cattura un disco voltante in un ranch nei pressi di Roswell“, “L’Esercito dichiara di aver trovato un disco voltante“, “L’Esercito trova un disco volante vicino a un ranch nel New Mexico“. Era l’8 luglio del 1947 e il tenente Walter Haut, addetto stampa della base militare di Roswell, aveva appena diffuso la notizia più eclatante del sUFO Crashecolo.


La successione dei tempi è determinante nella vicenda che stiamo per raccontare. La notizia venne data a mezzogiorno ora del New Mexico, quindi la maggior parte dei quotidiani americani del mattino non riuscì a pubblicarla, vista la differenza di fuso orario. Fecero in tempo, invece, quasi tutti i giornali della sera, che nelle ultime edizioni diedero enorme rilievo all’accaduto. Il primo lancio della notizia era partito dalla base militare; l’ufficio dello sceriffo e i giornali locali furono sommersi di telefonate. Poi, improvvisamente, l’esercito cambiò versione: non era un UFO ma solo un pallone sonda.
Così i giornali del 9 luglio smontarono la storia: “Ridimensionate le voci sui dischi volanti; il disco del New Mexico è soltanto un pallone-sonda”; nei giorni successivi furono pubblicate le foto del “relitto” e dell’incidente nessuno parlò più per 30 anni.
Molto probabilmente questa storia sarebbe rimasta nel dimenticatoio, se non fosse stato per l’incontro fortuito, avvenuto nel 1978, tra il fisico nucleare Stanton Friedman e il direttore di una stazione televisiva della Louisiana. Mentre aspettava di essere intervistato sulla sua attività di ricerca sugli UFO, Friedman attaccò discorso con il direttore, che gli consigliò di andare a parlare con un certo Jesse Marcel: “Quando era militare ha avuto a che fare con questa storia. - spiegò il direttore - Adesso vive a Houma, in Louisiana“.

IL RACCONTO DEL TESTIMONE
Il giorno seguente Friedman si mise in contatto con Marcel e venne a sapere che all’epoca dei fatti era ufficiale dei servizi segreti presso la base aerea di Roswell. Marcel disse di aver ricevuto l’ordine di raccogliere i rottami sul luogo dell’incidente, un ranch nei pressi di Corona, a 120 chilometri da Roswell; poi avrebbe dovuto mandarli alla base di Wright, in Ohio, dove l’esercito americano era solito ammassare il materiale bellico preso al nemico. Quando Marcel era ormai pronto a partire per l’Ohio, l’addetto stampa, tenente Walter Haut, diede ufficialmente notizia degli avvenimenti. Poco più tardi, quello stesso giorno, fu deciso di nascondere la verità e venne data una seconda versione dei fatti: i frammenti non erano altro che parti di un pallone-sonda meteorologico.
Marcel non riuscì a ricordare le date esatte; Friedman allora decise di rivolgersi all’ufologo William Moore, che già gli aveva offerto aiuto per le ricerche. A sua volta, Moore venne a conoscenza di una storia che contribuì a dare un primo inquadramento temporale agli eventi. Nel primo fascicolo della Flying Saucers Review (Rassegna dei dischi volanti), Hughie Green, personaggio della televisione, raccontava che, mentre guidava nei pressi di Filadelfia, aveva sentito alla radio la notizia che l’esercito aveva trovato un UFO. Green cercò di saperne di più, ma su questa vicenda nessuno disse altro. Non era molto, ma almeno aveva la sicurezza del periodo: fra gli ultimi giorni di giugno e i primi di luglio.

SI INTENSIFICANO LE RICERCHE
Moore si recò allora all’emeroteca dell’Università del Minnesota e consultò i quotidiani dell’8 luglio 1947 con l’incidente di Corona-Roswell in prima pagina. I giornali facevano i nomi del titolare del ranch, dello sceriffo, del personale della base di Roswell, e davano riferimenti temporali. Friedman e Moore si buttarono a capofitto nella ricerca: nel 1980 avevano già parlato con 62 persone in qualche modo coinvolte nella vicenda, tra cui Bill Brazel, il figlio del mandriano che aveva trovato il relitto, e i suoi vicini che avevano visto e toccato i rottami, come Loretta Proctor e il figlio di Jesse Marcel, Jesse junior.

Friedman e Moore non se l’aspettavano, ma il tenente Walter Haut, l’addetto stampa che per primo aveva dato la notizia degli UFO, abitava ancora a Roswell. Aveva gli annuari della base e diede un grosso aiuto nell’individuare le persone e precisare i dettagli.
Nel 1986 Friedman e Moore avevano così scovato 92 personaggi e pubblicato 6 articoli. Ma non si accontentarono. Friedman convinse il produttore televisivo del programma Unsolved Mysteries (Misteri irrisolti) della NBC, a dare un po’ di spazio alla vicenda di Roswell; in questo modo avrebbe potuto, in qualità di consulente della trasmissione, trovare altri testimoni. Nell’agosto 1989, mentre era a Roswell per alcune riprese, Friedman fece un incontro importante: Gless Davis, impresario di pompe funebri, che aveva lavorato per la ditta Ballare Funeral Home incaricata dei servizi mortuari per la base militare.
Davis parlò dell’attività piuttosto strana all’interno della base nell’estate del 1947. L’Esercito gli chiese come andavano trattati dei “piccoli cadaveri”, ma quando poi si recò all’ospedale, fu cacciato con la forza. Quei “piccoli cadaveri” erano i corpi di extraterrestri raccolti dopo l’incidente? Dennis pensava di si. Raccontò di aver parlato con un’infermiere che aveva visto cadaveri “particolarmente puzzolenti” sottoposti ad autopsia. I corpi avevano una pelle grigio-brunastra, grandi teste senza capelli con fessure o buchi al posto di naso, bocca e orecchie, quattro esili dita in mani prive di pollice. Ma poco dopo l’infermiera scomparve: si era trasferita in Inghilterra, gli dissero. Quando egli cercò di contattarla, scrivendole, la posta venne restituita al mittente col timbro “decaduta”.
La puntata di Unsolved Mysteries del settembre 1989 riscosse un grande successo: fu vista da 28 milioni di telespettatori in tutti gli Stati Uniti ed ebbe un lungo seguito di libri e trasmissioni televisive. A quel punto, gli ufologi si trovarono divisi in due schieramenti. Se tutti concordavano sul fatto che almeno un UFO era precipitato vicino al ranch dei Foster, alcuni (e tra questi anche Friedman) erano convinti che si fosse verificato un secondo incidente, con un altro disco volante caduto a San Augustin, sempre nel New Mexico.

L’ALTRO INCIDENTE
La tesi del secondo incidente poggia essenzialmente sul racconto di due testimoni chiave. Il primo, Gerald Anderson, aveva contattato Friedman nel 1990 dopo aver visto una replica di Unsolved Mysteries. Proprio in quel periodo Grady “Barney” Barnett, l’altro testimone, era morto, ma aveva raccontato la sua esperienza a due amici, LaVerne e Jean Maltasi, che la riferirono a Friedman. Indipendentemente l’uno dall’altro, quindi, due uomini affermavano di aver assistito al ritrovamento di corpi alieni. Secondo il racconto di Anderson, uno degli extraterrestri era sopravvissuto allo schianto. Purtroppo, poiché Barnett era morto, non fu possibile conoscere ulteriori particolari su quanto aveva visto né avere una controprova delle affermazioni di Anderson. Per questo molti ufologi esprimono riserve sull’incidente di San Augustin.

I fatti relativi all’incidente di Corona, invece, sono accettati da tutti, o quasi. Quando poi, nel 1992, Stanton Friedman pubblicò il libro Crash at Corona (scritto a quattro mani con Don Berliner, esperto di scienza dell’aviazione), la maggior parte delle lacune di questa vicenda fu colmata.

TUTTA LA STORIA
Tutto cominciò il 2 luglio 1947, quando il mandriano Mac Brazel sentì una potente esplosione nel mezzo di una tempesta elettrica. Il mattino seguente Brazel, che lavorava in un ranch a circa 120 km a nord-ovest di Roswell e 32 km a sud-est di Corona, andò a controllare una pompa dell’acqua. Lungo la strada notò strani frammenti disseminati per circa un chilometro: ne raccolse uno, provò a piegarlo ma questo tornava sempre nella posizione di prima. C’erano anche piccole travi a forma di “I“, di un insolito color lavanda, sulla cui parte interna si leggevano dei simboli. Le travi erano leggere, come se fossero di legno di balsa, ma erano infrangibili e non prendevano fuoco. Il 6 luglio Brazel caricò alcuni rottami sul suo furgone e li portò allo sceriffo di Roswell, George Wilcox, che si rivolse alla base dell’Esercito e parlò con l’ufficiale dei servizi segreti, maggiore Marcel. Questi registrò ciascun frammento e osservò che si trattava di pezzi davvero strani, diversi da qualunque altro rottame che avesse mai visto. Poiché Marcel aveva preso parte alle operazioni per la bomba atomica, il suo giudizio poteva essere considerato affidabile. Il comandante della base, colonnello Blanchard, ordinò a Marcel e a Sheridan W. Cavità del controspionaggio di seguire il mandriano in campagna per raccogliere gli altri rottami.

IL RECUPERO DEI ROTTAMI
Nel libro Crash at Corona, Friedman riporta il racconto di prima mano fatto da Marcel: “Quando arrivammo sul posto, fummo sorpresi nel vedere i rottami sparsi su una superficie tanto vasta. Non c’era alcuna traccia di impatto al suolo. Sembrava che qualcosa fosse esploso sopra il terreno, mentre filava a grandissima velocità… Appariva chiaro a uno come me, che aveva dimestichezza con mezzi aerei e con l’attività aeronautica in genere, che non si trattava di palloni-sonda, né di aeroplani o di missili“.

I due militari caricarono sugli automezzi quanti più frammenti poterono. Tornando alla base, Marcel si fermò a casa per mostrare qualcuno dei pezzi raccolti alla moglie e al figlio Jesse junior. Il mattino seguente, il colonnello Blanchard fece isolare tutta la zona vicino a Corona e vi inviò un forte contingente di soldati e di polizia militare per setacciarla accuratamente. L’addetto stampa, tenente Haut, preparò un comunicato in cui si accennava al ritrovamento di un disco volante. La notizia fu data dalla radio locale e pubblicata sulle edizioni serali dei giornali della zona.
A Marcel fu ordinato di caricare il relitto su un aereo militare B-29 e di accompagnarlo personalmente alla base di Wright Field (oggi Wright-Petterson) in Ohio, facendo scalo a Fort Worth, in Texas, sede del comando dell’8ª Squadra dell’Aeronautica.
Nel frattempo il vicedirettore del Comando strategico dell’Aria, generale McMullen, si era messo in contatto con il colonnello Thomas Jefferson Dubose, l’ufficiale più alto in grado di Fort Worth, e gli disse di inventare una versione di comodo sull’incidente e di rimettere tutto il da farsi al generale Roger Ramey, comandante della base.
Così, quando Marcel arrivò a Fort Worth fu convocato da Ramey, che gli ordinò di mantenere il silenzio su tutto. Il meteorologo della base, Irving Newton, procurò i rottami di un pallone-sonda e di un pannello diflettore per radar e Marcel si fece fotografare accanto ai rottami falsi. Alla stampa venne detto che c’era stato un errore, che non si trattava di un UFO ma del pannello riflettore di un radar. Questa versione fu diramata attorno alle 17 ora di Midwest, cioè della parte centrale degli Stati Uniti: troppo tardi per i giornali, tranne che per il Los Angeles Herald Express che riferiva: “Un generale crede che si tratti di pezzi di un radar meteorologico“.

IL RITROVAMENTO DEI CORPI
La ricerca dei rottami si protrasse per più di una settimana, finché fu trovata la parte centrale del disco volante e, a un chilometro e 600 metri dal velivolo, furono rinvenuti i cadaveri degli extraterrestri.

Nel 1990 Stanton Friedman intervistò un fotografo dell’Aeronautica in forza all’Esercito, il quale, dopo aver chiesto di essere indicato con le sole iniziali, F.B., dichiarò di aver visto alcuni cadaveri nella campagna attorno a Corona. F.B. disse che, mentre era di guarnigione alla base aerea della Marina di Anacostia, presso Washington, gli fu ordinato di recarsi con un collega alla base di Roswell; qui fu condotto sotto una tenda in aperta campagna per fotografarne il contenuto “C’erano quattro cadaveri“, ha ricordato F.B., descrivendo anche quelle teste troppo grandi sui piccoli corpi.
Nell’agosto 1995, le televisioni di oltre 30 paesi hanno trasmesso alcuni fotogrammi della puntata autopsia di un alieno che somiglia molto a quelli descritti dai testimoni oculari, ma l’operatore (di cui non si conosce l’identità) ha dichiarato di aver ripreso quelle immagini il 31 maggio 1947 vicino a Socorro, nel New Mexico. È dunque precipitato un terzo UFO?
Secondo Ray Santilli, il produttore musicale che sostiene di aver acquistato il filmato dall’operatore, un certo numero di militari in servizio nel 1947 riconosce in quell’alieno una delle creature recuperate dopo l’incidente di Corona. Ma questo lungometraggio è davvero in grado di gettare una nuova luce sui fatti accaduti nel luglio 1947?

Repost 0
Published by il conte rovescio - in alieni e cose del nostro mondo
scrivi un commento
19 febbraio 2014 3 19 /02 /febbraio /2014 22:44

Certamente il quesito è: ma potremo mai viaggiare come i dischi volanti? Dubbi, domande e risposte non mancheranno mai, ma..qualcosa sembra muoversi negli ultimi anni, a riguardo della nostra propulsione e viaggi sempre più indirizzati verso l' impossibile attuale: la propulsione al plasma, sembra essere un buon argomento su cui interessarsi, allora. Ma come funziona un disco al plasma? Com’è noto, quest’ultimo è un “quarto stato della materia” (dopo quelli solido, liquido e gassoso), composto da gas ionizzato con elettroni ed atomi cui sono stati strappati gli elettroni. Oltre che in laboratorio, il plasma puo’ essere realizzato anche in maniera involontaria (ad esempio, quando le navicelle spaziali rientrano surriscaldando l’aria). L’uso di una tecnologia al plasma concretizza un sistema avveniristico di propulsione aerospaziale, che esonera da molti vincoli aerodinamici i mezzi piu’ pesanti dell’aria. I laboratori Sandia e Livermoore svilupparono la retroingegneria MFD. Il Governo farà di tutto per proteggere questa tecnologia. Il plasma, basato sul mercurio, è pressurizzato a 250.000 atmosfere a una temperatura di 150 gradi Kelvin e accelerato a 50.000 giri al minuto per creare un plasma super conduttore capace di alterare la gravità. L’MFD genera un campo magnetico a vortice, che interrompe o neutralizza l’89% degli effetti della gravità su una massa posta nelle sue vicinanze.

Non fraintendetemi: non è antigravità. L’antigravità produce una forza propulsiva che può essere usata anche come mezzo di spinta del velivolo. L’MFD invece crea una "interruzione" dell’attrazione gravitazionale terrestre sulla massa interna all’acceleratore circolare. La massa dell’acceleratore circolare e tutta la massa al suo interno, come la capsula che porta l’equipaggio, l’avionica, i sistemi MFD, il carburante, i sistemi di supporto vitale dell’equipaggio e il reattore nucleare sono ridotti dell’89%. Ciò fa sì che il veicolo diventi estremamente leggero e in grado di effettuare e manovrare meglio di qualsiasi altro velivolo, eccetto naturalmente gli UFO, che noi non abbiamo costruito.

Il TR-3B è una piattaforma di ricognizione ad alta altitudine Stealth, con un tempo indefinito di intervallo. Una volta giunto velocemente ad alta quota, non ci vuole molta propulsione per mantenere l’altitudine. A Groom Lake sono corse voci di un nuovo elemento, capace di catalizzare il plasma. Con la massa del veicolo ridotto dell’89%, l’aereo può volare a Mach 9, sia in verticale che in orizzontale. Le mie fonti dicono che tale performance è limitata solo dallo stress che il pilota umano può sopportare, che in realtà è molto, considerando che, oltre alla riduzione della massa, anche le pressioni gravitazionali sul pilota ("G", ndr) sono ridotti dell’89%. L’equipaggio del TR-3B dovrebbe essere in grado di elevarsi facilmente, a 40 giri al secondo.

La propulsione del TR-3B è fornita da propulsori multifunzione montati sul fondo, ad ogni lato della piattaforma triangolare. Il TR-3 è un veicolo a velocità sub Mach, fino a quando non raggiunge un’altitudine superiore a 36.000 metri, allora solo Dio sa quanto può sfrecciare veloce! I tre ugelli multifunzionali, montati ad ogni lato del velivolo triangolare, usano idrogeno o metano ed ossigeno come propellente. In un sistema propulsivo liquido a ossigeno/idrogeno, l’85% della massa propellente è ossigeno.

I missili nucleari termici usano un propellente all’idrogeno, accresciuto dall’ossigeno per ottenere una propulsione aggiuntiva. Il reattore riscalda l’idrogeno liquido e inietta l’ossigeno liquido nell’ugello supersonico, in modo che l’idrogeno bruci contemporaneamente all’ossigeno liquido nel postbruciatore. Il sistema propulsivo multifunzione può operare nell’atmosfera, con la propulsione fornita dal reattore nucleare, nella stratosfera con la propulsione all’idrogeno e in orbita con la propulsione combinata idrogeno/ossigeno. I tre ugelli devono solo spingere l’11 per cento della massa del TR-3B top secret. Si ritiene che i motori siano costruiti dalla ditta Rockwell.

 

Ma non è tutto:

 

Al diparimento di ingegneria meccanica e aerospaziale dell' Università della Florida, il professore associato Subrata Roy, ha presentato una domanda di brevetto per un velivolo di forma discoidale, che ricorda le astronavi viste in innumerevoli film di Hollywood. Roy, tuttavia, chiama i suoi velivoli: “wingless electromagnetic air vehicle", ovvero:
"velivoli a vento elettromagnetico senza ali" (in sigla: WEAV).
Il prototipo proposto è piccolo - l'aeromobile misura meno di sei pollici in tutto - e sarà alimentato con batterie di bordo.
Roy ha detto che il modello da lui ideato può essere eseguito anche con proporzioni molto più grandi, e non solo in miniatura, come da lui progettato.
Le funzioni più "ovvie" di tale "oggetto" sarebbero di sorveglianza e di navigazione (progettandolo con piccole dimensioni). Il velivolo,ad esempio, potrebbe essere utilizzato per il trasporto di una macchina fotografica o di una videocamera, ed essere controllato da un telecomando a grandi distanze, ha detto il Prof. Subrata.
Egli ha inoltre dichiarato che il suo disco volante, un giorno potrebbe anche spaziare attraverso atmosfere diverse da quelle proprie della Terra. Ad esempio, l'aeromobile sarebbe un velivolo ideale per l'esplorazione di Titano,o della sesta luna di Saturno, che è ad alta densità e bassa gravità.
La US Air Force e la NASA hanno espresso un acceso interesse per l'aeromobile in questione, e l'università in cui egli lavora ha già richiesto la licenza per la progettazione.
"Questo è un concetto assai innovativo, e se avrà successo, sarà rivoluzionario," ha detto il Prof. Roy.
Il velivolo sarà alimentato da un fenomeno chiamato magnetoidrodinamica, ovvero dalla forza creata quando una corrente o un campo magnetico passano attraverso un fluido conduttore. Nel caso specifico di questi aeromobili, il fluido conduttore verrà creato da elettrodi che coprono tutte le superfici del veicolo e ionizzano l'aria circostante in plasma.
La forza creata facendo passare una corrente elettrica attraverso il plasma,spinge via l'aria circostante, e la rotazione di quest'aria a sua volta (oltre a creare degli slanci ascensionali), assicura una certa stabilità contro le raffiche di vento.
Al fine di massimizzare la superficie di contatto tra l'aria e il velivolo,il design dello stesso è stato concepito parzialmente cavo e con parecchie curve.
Uno degli aspetti più rivoluzionari di questa tecnologia, che si basa essenzialmente sulla magnetoidrodinamica, è che il velivolo non avrà alcuna parte in movimento. La mancanza di parti meccaniche, come ad esempio eliche o motori a reazione, dovrebbe fornire enorme affidabilità, ha detto Roy. Tale disegno consentirà anche al WEAV,di oscillare e decollare verticalmente.
Anche se sulla carta il design promette bene, in realtà comunque potrebbero palesarsi parecchie difficoltà tecniche, una volta che tale velivolo verrebbe costruito.
Nessun aeromobile con propulsione al plasma, ha mai preso il volo con successo, qui sulla Terra. Tale design ha invece trovato un certo successo nello spazio, dove gravità e attrito sono ridotti al minimo.
Inoltre, la fonte di energia dev' essere estremamente leggera ma in grado di produrre energia sufficiente per generare il plasma necessario. Per non parlare poi del fatto che lo stesso plasma, che permetterà alll'aeromobile di volare,dovrà anche interferire con determinate onde elettromagnetiche, necessarie per la comunicazione con il velivolo.
Roy è sicuro che l'unicità del suo velivolo permetterà di azzerare gli ostacoli tecnologici;
concludendo con questa frase:
"Certo il rischio è enorme, ma così è il payoff", ha detto. "In caso di successo, avremo un aeromobile, un disco volante e un elicottero, il tutto in un unico oggetto".

 

fonte: http://www.fainotizia.it/node/5017484

Repost 0
Published by il conte rovescio - in alieni e cose del nostro mondo
scrivi un commento

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg