Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
">

LOGO-SITO-19-gennaio

25 marzo 2012 7 25 /03 /marzo /2012 22:12

Patente (Fotolia)

Anche nostra patente italiana finisce sotto le fauci del governo. Per rinnovarla o far registrare il cambio di residenza sulla stessa, si pagherà il doppio. Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Direzione Generale Motorizzazione, ha infatti reso noto, con una circolare del 9 marzo, che, a causa di motivi economici, la Motorizzazione non è più in grado di inviare il tagliandino da incollare sulla patente. In questo modo, l'automobilista è costretto a richiedere il duplicato della patente. 

Continua cosi' a gravare sempre in modo piu' intollerabile il continuo aumento di ogni tassa e bene, nonche ' di beni di prima necessita': i carburanti, Iva, assicurazione auto e IPT. L’esborso passa da 35,42/50,42 euro a 79,42/96,42 euro. Come ha spiegato il segretario generale di Adiconsum, Pietro Giordano, la spesa potrebbe arrivare sino ai 99,42-126,42 euro, qualora il cittadino volesse farsi aiutare da un'agenzia nel disbrigo della pratica, chi viaggia all'estero, dove il documento provvisorio e' rilasciato dalla motorizzazione in attesa del “bollino” per il rinnovo della patente, non ha alcuna validità legale.

Il Ministero - nella circolare - parla di "noti disagi” arrecati all'utenza, che “legittimamente reclama l'erogazione del servizio” ma tuttavia è un “servizio che questa Amministrazione, per causa di forza maggiore e fino all'assegnazione di nuove risorse non è allo stato in grado di corrispondere”.
Non è dato sapere quando e se arriveranno le nuove risorse ma c’è da credere che nel frattempo il consumatore non potrà certo astenersi dal fare quanto gli serve o dal versare quanto gli spetta. E allora? Adiconsum ha già annunciato che si attiverà la procedura inibitoria prevista dalla legge Brunetta, ossia la class action prevista per le amministrazioni pubbliche.Non ci resta che aspettare e sperare che non tutte queste ''piccole'' manovre continuino indisturbate.

Condividi post
Repost0
23 marzo 2012 5 23 /03 /marzo /2012 00:14

 In Svezia si e' aperta improvvisamente un nuovo sinkhole, di cui ne ho gia' parlato in un servizio: una mostruosa voragine,un collasso geologico dalle dimensioni di 200 metri di ampiezza nella localita' di Malmberget ,nei pressi di un sito dove ci sono delle miniere.Tutti i requisiti per questo fenomeno di sprofondamento del terreno quindi ci sono tutti.

 

Fortunatamente questi fenomeni si verificano quasi sempre in localita' distanti da cittadine popolose, evitando cosi' vittime e situazioni non gestibili facilmente.Le formazioni di sinkhole sono da ricercarsi principalmente in depressioni sotterranee o erosioni terrene non visibili fino a quando, il corso della gravita', non mette in risalto queste voragini all'improvviso.

Condividi post
Repost0
22 marzo 2012 4 22 /03 /marzo /2012 17:30

Articolo 18, Monti: Vigileremo per evitare abusi

Non c’è stato bisogno di attendere la calendarizzazione della discussione sulla riforma del lavoro in Parlamento. Le proteste da parte dei lavoratori e dei sindacati sono cominciate all’indomani delle dichiarazioni del Presidente del Consiglio, Mario Monti, sulle possibilità di riaprire il discorso sulle modifiche all’articolo 18. Dichiarazioni che sono state immediatamente spalleggiate dal presidente uscente di Confindustria, Emma Marcegaglia, “Qualsiasi ipotesi di indebolimento di questa posizione, su cui il presidente Monti ha preso una posizione molto chiara dicendo che la discussione è chiusa, per noi non sarebbe inaccettabile”. A sorpresa anche la Cisl si ritrova sulle posizioni della Cgil, Bonanni ha dichiarato, "Anche la Cisl vuole cambiare la norma sui licenziamenti economici e fare una riforma del lavoro credibile".

Il Presidente del Consiglio, Mario Monti, ha voluto precisare che le modalità di utilizzo del licenziamento per motivi economici verrà sorvegliato, "Il governo si impegna affinchè questo rischio non si verifichi perchè è nostro dovere evitare discriminazioni con un minimo di attenzione alla stesura. Su questo mi impegno".

La pensano in maniera diametralmente opposta i sindacati che fanno capo alla Cgil. La protesta è iniziata da Genova e dalla Liguria. In diversi cantieri gli operai si sono astenuti dal lavoro ed hanno inscenato dure proteste davanti alle entrate delle aziende e per le strade delle città. A dare il via sono stati gli operai dei cantieri del Muggiano a La Spezia, circa 300 lavoratori in rappresentanza di tutte le sigle sindacali.

I lavoratori di Fincantieri hanno optato per una forma di protesta ancora più dura, hanno occupato lo stabilimento e non sembrano aver nessuna intenzione di smobilitare. Sulla stessa linea sono anche i lavoratori dell’Ilva di Genova che hanno bloccato per oltre un’ora il raccordo tra Lerici e La Spezia della A2.

Non solo la Liguria. La protesta dei lavoratori si sta propagandando in tutta i Italia. Per ora le iniziative più importanti ci sono state in Piemonte ed in Toscana. A Torino la manifestazione più imponente è stata quella dei lavoratori di Alenia Aeronautica e dell’ex Alenia Spazio che per oggi si sono limitati a bloccare il traffico in corso Francia.

In Toscana la palma della manifestazione più importante è andata agli operai della Piaggio di Pontedera che si sono riuniti in corteo ed hanno bloccato la Firenze-Pisa-Livorno in entrambi i sensi di marcia all’altezza dello svincolo di Ponsacco.

Oggi il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha di fatto suggerito al Presidente del Consiglio, Mario Monti, di rinunciare alla forma del decreto legge e della fiducia sulla riforma del lavoro. L’iter giusto, secondo Napolitano, sarebbe quella del disegno di legge con conseguente discussione parlamentare. Una scelta che potrebbe dare ai partiti la possibilità di proporre modifiche alla riforma del lavoro così come è stata approntata dal governo senza rischiare un voto di sfiducia.

Intanto infuria la polemica politica. Ieri Bersani aveva dichiarato che il governo ha disatteso i patti sulla riforma del lavoro, oggi è intervenuto Alfano che ha dichiarato, "Se vuole fare la riforma che hanno in mente la Camusso e la Fiom, allora vinca le elezioni, la faccia, e poi la speghi lui alla gente". Al segretario del Pdl ha risposto Rosy Bindi affermando che il Pd si è sempre comportato responsabilmente e di certo non ha paura di andare alle elezioni perchè le vincerebbe. Antonio Di Pietro, invece, ha attaccato direttamente Mario Monti, "Monti che fa Berlusconi o fa un passo indietro con umiltà o deve fare le valigie e andare a casa".

 

 

http://www.nanopress.it/

Condividi post
Repost0
20 marzo 2012 2 20 /03 /marzo /2012 22:04

Ci risiamo gentili utenti...in questi giorni nuove notizie rimbalzano dentro internet riguardo alla fine del ciclo maya(non la fine del mondo...), rivangando tutte le notizie che sono state rese pubbliche, cosi', dopo la data del 28 ottobre 2011, giornata in cui succedeva un cambiamento planetario delle coscienze,il risultato e' stato senza riscontro di nessun tipo:i catastrofisti, dunque, amareggiati da tale fallimento, si sono rimessi in questa nuova data.Come ben sappaimo dai post immessi riguardo al 5 giugno e astronomicamente parlando, l’imminente passaggio di Venere sul disco solare dove potremo osservare con filtri particolari sui telescopi amatoriali, ufficiali, ossevatori di tutto il mondo, nonche' le sonde che osservano continuamente il sole come le sonde gemelle STEREO A e STEREO B.  Maria Longhena, nell’ultima delle conferenze della terza edizione di ”Kon Tiki, Rassegna del Documentario di Archeologia e di Viaggi”, a Bologna prospetta quindi, la nuova data e le rispettive conclusioni inerenti ad essa, il dato sicuro che  viene certificato dai moderni astrofisici e’ la coincidenza del preciso allineamento Sole-Venere-Terra con la data 5 giugno 2012:che fine fara' dunque la data del 21 dicembre 2012?Intanto concentriamoci su questa:  la certificazione di quest’ultima data e’ gia’ stata autorevolmente contestata, considerando l’arbitrarieta’ del conteggio a ritroso dei tredici Baktun (periodi di 400 anni) del ”Conto lungo” del calendario dei Maya che fisserebbe il loro anno zero all’11 agosto del 3114 a.C. e ci riperdiamo nuovamente la data di fine anno. Perche’ e’ cosi’ importante questo passaggio di Venere? La divinita’ legata a questo pianeta – ha spiegato Maria Longhena – era associata a eventi nefasti, come alluvioni, disastri, guerre:credo che, in tutti questi anni, le continue sventure sul nostro pianeta siano eventi continuamente naturali, non gia' predetti, indotti, profetizzati. E la fine del ciclo del ”conto lungo” calendariale maya e’ prevista con sventure, esattamente come la fine del ciclo precedente: quest’ultima e’ rappresentata, nel Codice di Dresda, con un diluvio universale simboleggiato da un immane drago che vomita le acque sulla Terra.Ricordo dunque che associando l'acqua a tale passaggio, entriamo zodicadialmente nell'era dell' acquario, anche se su questo punto ci sono parecchie controverse teorie. Anche se e’ complicato decodificare le profezie dei sacerdoti maya, una chiave di lettura legata al transito di Venere sul Sole viene ora individuata dall’astrofisico Jesu’s Galindo Trejo che ha studiato i dipinti parietali nella ”Sala degli Affreschi” a Mayapan: i 13 Baktun del ”Conto lungo” si compiranno al prossimo transito di Venere sul Sole, ossia il nostro 5 giugno. E le scritture incise su una grande stele di pietra a Tortuguero (nel Tabasco, il profondo sud del Messico) prevedono con certezza la fine del ciclo calendariale al compimento del ”Conto lungo”, con la discesa dal cielo di un essere soprannaturale, il quale portera’… Purtroppo, a questo punto dell’iscrizione la stele e’ rovinata, tanto da rendere illeggibile lo scritto. Se vogliamo sapere quali saranno gli eventi nefasti portati da questa divinita’ – questa la conclusione dell’archeologa.Citando eventi importanti che hanno interessato il nostro pianeta per citare l'acqua, possiamo ricordarci dello tsunami di SUMATRA, quello del GIAPPONE...se fosse successo proprio in questa data, cosa si presenterebbe quindi? La tanto agognata apocalisse giunta a noi?Forse non ci basta sapere che in ogni parte del mondo, ogni giorno, muoiono persone.Forse guardarsi un film sarebbe la soluzione giusta proprio per levarsi la soddisfazione di una fine del mondo.

A Tapachula, città nel sud del Messico, addirittura è stato installato un orologio digitale che come un conto alla rovescia, arriva a esaurisri alla data del 21 dicembre: e adesso?RITARARE L'OROLOGIO?Per ora no.Le precedenti quattro Ere (dell’Acqua, Aria, Fuoco e Terra) sarebbero tutte terminate con degli immani sconvolgimenti ambientali. I Maya erano del tutto sicuri dell'attuale ciclo ed erano altrettanto convinti che fosse l'ultimo. Quando il mondo avrà completato questo ciclo, dicevano, finirà fra disastrose inondazioni, terremoti e incendi: uno scenario molto simile alle profezie del Nuovo Testamento. quando parliamo di profezie Maya non esistono profezie, esistono delle previsioni, delle descrizioni di ciò che sta avvenendo e non di ciò che avverrà; è l'evoluzione dell'uomo, attraverso un ciclo che inizia, poi finisce, poi ricomincia un altro ciclo e così via. Questo ultimo tempo viene chiamato dai Maya "il tempo del non tempo", perché è il periodo in cui siamo nel momento in cui non è giorno ma nemmeno notte: é prima dell'alba. Questo periodo loro lo indicano negli ultimi 13 anni perché lo fanno partire dal 1999. .. In questo periodo apparirà una .. cometa o asteroide e sarà molto dannosa per l'umanità.

In questi anni, abbiamo solo avuto la triste visione di come paesi che non avevano grossi problemi finanziari, si siano ritrovati a combattere la fame per colpa dell'euro, la nostra amata moneta europea.Pero' una cosa certa e' le innumerevoli meteore che proprio in questi mesi, solcano i cieli di tutto il mondo, destando clamore, timore, entusiasmo...cosa possiamo aspettarci dunque?

 

Condividi post
Repost0
19 marzo 2012 1 19 /03 /marzo /2012 22:09

 

 Pechino - Dopo mesi di battaglia legale, i due principali siti cinesi di condivisione di video fanno la pace, e si avviano verso la fusione. Youku, sorta di YouTube "con caratteristiche cinesi", e Tudou, che trasmette programmi televisivi, film e video caricati dagli internauti, diventeranno un'unica piattaforma. La societa' che nascera' dei due giganti del web si chiamera' Youku Tudou. In un comunicato congiunto, le due societa' hanno annunciato oggi di "avere firmato un accordo definitivo" che permette a Youku di acquisire Tudou in una "stock-for-stock transaction". Come si legge su agichina24.it, il gruppo fondato da Victor Koo, gia' presidente del portale cinese Sohu, e' on line dal dicembre 2006. L'altro gigante del video sharing, Tudou, e' comparso sul web per la prima volta nell'aprile del 2005.
La battaglia tra i due colossi dei video su internet era iniziata nel dicembre scorso con scambi di accuse reciproche sulla violazione dei diritti d'autore. Nel gennaio 2010, i due gruppi avevano annunciato la creazione di un network di trasmissione e condivisione di video con contenuti forniti da entrambi. Il contenzioso tra Youku e Tudou e' stato visto in Cina come un tentativo di risolvere la questione dei diritti d'autore, un tentativo che con la fusione tra i due gruppi, sembra messo da parte.
"Vogliamo fondare una nuova era per i video su internet. Youku e Tudou possiedono la piu' grande comunita' di utenti e la piu' avanzata tecnologia per la diffusione sul web cinese" ha dichiarato Gu Yongqiang, fondatore e CEO di Youku.
Nasce cosi' un grande polo tutto cinese per la condivisione di file su internet. Tuttavia, secondo diversi dati, il traffico combinato dei due colossi si aggira intorno alla meta' di quello del piu' popolare YouTube, diffuso ovunque ma completamente censurato in Cina.

http://www.agi.it/

Condividi post
Repost0
19 marzo 2012 1 19 /03 /marzo /2012 21:49

Il pensiero sarà il controller del futuro? Probabile, intanto lo è già di diversi prototipi del presente, come questo skateboard che può essere pilotato appunto con il cervello e con gli impulsi che il nostro “computer” davvero personal emette. Molto più speciale e “magico” dei controlli gestuali, il comando con il pensiero permette di inviare un input di istruzioni a un dispositivo in tempo reale nel modo più naturale possibile. Ad esempio in questo caso si pensa di andare avanti e lo skateboard avanza, si pensa di fermarsi ed ecco che la tavola con rotelle si stoppa. Nel video qui sopra una dimostrazione pratica, si riconosce un tablet Samsung con Windows 8 a governare il sistema.
Il nome di questo prototipo è altisonante e significativo, è infatti conosciuto come The Board of Imagination è stato sviluppato dai Chaotic Moon Labs e si basa sulla classica accoppiata dispositivo-elettrodi. Una sorta di caschetto è indossato dall’utente che così potrà pensare a un istruzione, che verrà captata dai sensori e inviata allo skateboard che eseguirà gli ordini. Ovviamente lo skate è motorizzato, con un piccolo propulsore che dà moto alle rotelle. Una sorta di variante dell’Hoverboard di Ritorno al Futuro recentemente reso realtà (anche se troppo lento).

Pure in questo caso il dispositivo non brilla per velocità e reattività ma d’altra parte è una tecnologia ancora tutta da scoprire e da perfezionare. Ma scendiamo a un livello tecnico. Lo skateboard è collegato al caschetto di sensori cerebrali che captano gli impulsi del cervello e li inviano a un tablet Samsung con sistema operativo Windows 8, come questo slate visto all’IFA. Il tablet funge da sponda per elaborare i dati, digerirli e inviarli allo skateboard, che esegue trasformando i pensieri in azioni.

Ovviamente questa creazione dei Chaotic Moon Labs non è fine a se stessa, lo skateboard è stato scelto come esempio. In futuro si potrà utilizzare questo sistema a controllo mentale per usi ben più utili. Immaginiamo l’assistenza a pazienti tetraplegici che non possono muoversi ad esempio, con sedie a rotelle oppure supporti per la domotica (abitazioni con illuminazione, riscaldamento, elettrodomestici comunicanti in modo hitech) che non richiedono un movimento fisico ma solo un pensiero per attivazioni e controllo.

Vi abbiamo parlato di diversi altri dispositivi, progetti e prototipi controllati con il pensiero. C’è ad esempio una sedia a rotelle che è controllata proprio con un sistema simile e che è in fase di studio. Anche un robot potrà essere istruito e comandato con il cervello in un modo molto simile al film Avatar. Gli orizzonti sono ampi e con potenzialità generose, il controllo cerebrale sarà uno dei trend dei prossimi decenni, aprendosi anche alle persone senza gravi patologie, nella vita di tutti i giorni.

Il video in questione sullo skate, puo' essere visionato qui: http://www.youtube.com/watch?v=2KtMCX7FfZ0&feature=player_embedded

 

http://www.tecnocino.it/

 

Condividi post
Repost0
16 marzo 2012 5 16 /03 /marzo /2012 22:35

Specchio magico in 3d per lo shopping, consente di provare gli abiti virtualmente

Lo shopping,si prepara a una nuova evoluzione che interessa soprattutto chi frequenta i negozi alla moda: perche' continuare a cambiarsi di abito piu' di una volta quando,basta utilizzare uno  specchio magico che prova i vestiti al posto del cliente?Il sistema di realtà virtuale per l'e-commerce, dà ai compratori o a chi vorrebbe avere la curiosita' di vedersi addosso un abito diverso, la possibiltà di provare abiti e cosmetici attraverso la propria immagine tridimensionale sullo schermo.  L'invenzione ultra tecnologica la fornisce la  Apache Technologies, di cui lo specchio magico,potra' dare la possibilita' di provarsi i vestiti senza spogliarsi. Grazie ad una rivoluzionaria tecnologia,oltre a quanto riportato,  trasforma i movimenti del vostro corpo  in comandi per un dispositivo elettronico.Quindi, non spaventatevi di questa nuova frontiera tecnologica: attualmente le ultime consolle che utilizzano i giovani e i piu' curiosi nei giochi virtuali, danno l'idea di cosa oggi,dovremo convivere per rimanere al passo sempre piu' spedito di questo mondo virtuale.
Condividi post
Repost0
14 marzo 2012 3 14 /03 /marzo /2012 23:25

Il devastante Maremoto che ha colpito le coste giapponesi lo scorso 11 Marzo 2011

Sono avvenuti sulla stessa placca del terribile sisma di magnitudo 9 dell’11 marzo 2011, i terremoti che hanno colpito oggi il Giappone, classificati dal Servizio per la sorveglianza geologica degli Stati Uniti (Usgs) come di magnitudo 6,9 e 5,7. La scossa piu’ intensa, avvenuta alle 9,08 di questa mattina a nord-est, nella prefettura di Honshu, e’ stata seguita a breve distanza da tre repliche piuttosto forti (una di magnitudo 6.1 alle 10,49, di magnitudo 5.7 alle 10,57 e una terza di magnitudo 5,4 alle 11,40). E’ su questa che i sismologi stanno concentrando l’attenzione in queste ore. Studi recenti hanno infatti permesso di ricostruire che il terremoto dell’11 marzo fu preceduto due giorni prima da una scossa intensa, di magnitudo 7.3. Questa avrebbe contribuito a far raggiungere un livello di tensione tale da scatenare il terremoto principale, con la rottura della faglia per oltre 500 chilometri. E’ stato cioe’ un foreshock, come i sismologi definiscono i terremoti che precedono un terremoto di intensita’ maggiore. ”Sarebbe interessante sapere se questo terremoto possa essere il foreshock di un terremoto piu’ intenso nel nord”, osserva il sismologo Alessandro Amato, dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). Che prima o poi possa avvenire un violento terremoto nella parte piu’ settentrionale del Giappone, l’isola di Okkaido, i sismologi se lo aspettano sulla base dei dati storici: per questo guardano con interesse al terremoto avvenuto questa mattina. Considerando invece le due scosse principali di oggi, il primo dato evidente e’ che sono avvenute alle estremita’ nord e sud della faglia di 500 chilometri che si e’ rotta un anno fa. ”Generalmente – prosegue il sismologo – ad un terremoto violento come quello dell’11 marzo 2011 seguono nei primi mesi repliche di intensita’ notevole, poi queste cominciano a diradarsi e a spostarsi a nord e sud della faglia”. Tuttavia, rispetto al terremoto di un anno fa, quelli di oggi sono avvenuti al fuori della zona nella quale la placca del Pacifico scivola sotto la placca del Mar del Giappone, nel processo chiamato di subduzione. ”Prima del punto in cui la Placca del Pacifico – spiega Amato – si infila sotto quella del Mar del Giappone c’e’ una cresta nella quale avvengono terremoti normali”, ossia generati da un meccanismo diverso da quello di subduzione.

http://www.meteoweb.eu/

Condividi post
Repost0
14 marzo 2012 3 14 /03 /marzo /2012 23:13

Meteo: è primavera in Italia, ma sembra quasi estate

E' arrivata la primavera in Italia, visto che il tempo comincia ad essere bello in maniera persistente. Le temperature comunque sono al di sopra della media, almeno di 2 o 3 gradi. Tutto ciò non fa altro che far sembrare quasi estate. Il rischio che incombe è quello della siccità e c'è anche il pericolo di assistere ad un razionamento dell'acqua del rubinetto. Lo confermano varie fonti meteo.

Il colonnello Giuliacci ha spiegato perché assisteremo ad una scarsità di precipitazioni anche per i mesi che vanno da marzo a maggio. Il tutto, secondo l’esperto, sarebbe da ricollegare a due anomalie che sono presenti nell’atmosfera. Una di queste consiste nel raffreddamento delle acque superficiali del Pacifico equatoriale. La seconda anomalia è invece rappresentata dalla direzione dei venti al di sopra della fascia tropicale. Il risultato consiste nel rafforzamento dell’anticiclone delle Azzorre, che porta bel tempo e poche piogge.

Il livello dei fiumi scenderà notevolmente proprio a causa della mancanza di precipitazioni e questo è dannoso anche in termini di sostenibilità ambientale, in quanto può salire la concentrazione di sostanze inquinanti nell’acqua con delle conseguenze gravi per l’ecosistema.

Eventuali problemi si potrebbero avere per quanto riguarda l’agricoltura, anche per il momento le coltivazioni non stanno incontrando difficoltà particolari, visto che la neve del periodo scorso non ha fatto altro che idratare il terreno.

Senza dubbio però vanno evitati gli sprechi d’acqua, perché, in una fase critica in termini di consumi, bisogna razionalizzare le riserve idriche, in modo da evitare di restarne privi con l’arrivo della bella stagione.

Anche Massimiliano Pasqui, esperto del Cnr-Ibimet, conferma questa tendenza all’aumento delle temperature e fa notare che i mesi di marzo e aprile in particolare saranno piuttosto caldi, con picchi registrabili al Centro – Nord e al Centro – Sud della nostra Penisola.

L’unica eccezione in questo quadro è rappresentata dalla Campania, regione in cui fino a metà aprile si dovrebbe assistere a precipitazioni abbondanti.

 

http://www.nanopress.it/

Condividi post
Repost0
9 marzo 2012 5 09 /03 /marzo /2012 20:23

Flower-shaped solar power generation systems at the Solar Techno Park in Yokohama, JapanQuello che sembra essere una serie di petali di fiori di metallo non è un'installazione artistica, ma parte di un sistema all'avanguardia di energia solare allo scopo di affrontare la grave carenza di potenza del Giappone si affaccia adesso sulla scia del terremoto Tohoku e lo tsunami il 11 marzo 2011 .

Il disastro, che ha innescato un incidente invalidante nucleare presso l'impianto di Fukushima Daiichi,ha  riacceso il dibattito in tutto il mondo sulla sicurezza dell'energia nucleare in Giappone e costretto a rivalutare la sua strategia energetica.

(Foto Related: "La lotta Cleanup nucleare a Fukushima")

Del Giappone 54 reattori nucleari, 52 sono stati chiusi per manutenzione, i due restanti sono impostati per andare offline questa primavera. I reattori sono suscettibili di restare fuori del Giappone, mentre le amministrazioni centrali e locali, valutano quale (se presente) di essi può essere riavviato, lasciando il paese a compensare la perdita del 30 per cento nella produzione di energia.

(Related: "Energy-Short Occhi Giappone Future rinnovabili, risparmio Now")

L'aumento dei prezzi dell'energia elettrica e la fornitura limitata minacciano di ostacolare la ripresa per i produttori. Quindi ha senso che la Solar Techno Park, la prima energia solare centro di ricerca incentrata sulle tecnologie più in Giappone, è gestito non dal governo ma da una unità di Tokyo-based JFE, il quinto nel mondo più grande acciaieria. Data la natura ad alta intensità energetica della produzione di acciaio, energia affidabile sarà la chiave per il futuro dell'industria siderurgica giapponese. L'edificio, inaugurato nel mese di ottobre dello scorso anno, sta sviluppando una tecnologia avanzata alla luce solare e la produzione di energia termica che si propone di applicare sia in Giappone che all'estero.

Situato lungo la costa industriale della città portuale di Yokohama, il Solar Techno Park mira a raggiungere una capacità di produzione complessiva di 40 a 60 kilowatt di questa primavera. Apparecchi più notevole della struttura è il HyperHelios (visto qui), un impianto fotovoltaico costituito da filari di eliostati con specchi che seguono il sole e una torre di ricezione. Due tipi di sistemi solari termiche sono inoltre in fase di sviluppo presso il parco.
Heliostat arrays fan out in front of a concentrating tower at the HyperHelios system at Solar Techno Park in Yokohama, Japan.

 

 

 

http://news.nationalgeographic.com/

Condividi post
Repost0

 FORUM

Cerca

nuovo sito conte critico

Testo Libero

Articoli Recenti

  • Il 2021 tra le incognite del Covid. Ecco cosa dicono le profezie del Ragno nero
    Profezia del Ragno Nero del 2021. Una profezia che ha già nel passato dimostrato di essere attendibile. Basti pensare che l’anno scorso la profezia parlava sia del Covid che del Recovery found. Quest’anno l’anno sarà caratterizzato dalla “Corona di San...
  • Una lunga attesa
    Ciao a tutti, miei cari lettori. Il tempo passa, inesorabile, con la pandemia, senza una pandemia, che fuorvia una vita o meglio la destabilizza, fino a mutarla, con stressanti perdite di tempo e di idee che mutano come le varianti covid. Da tempo non...
  • Covid 19: il fuoco greco
    Analogia di un comportamento simile. Mi spiego: Wuang (Cina), nell' anno 2019,nei laboratori speciali dove si manipolano i ceppi virali, con molta probabilità inizia, tramite laboratorio, una lavorazione su di un virus con fattezze simili all' influenza...
  • I segreti del penultimo manoscritto di Qumran
    Un panorama ormai noto: le pareti a strapiombo sul Mar Morto nella zona di Qumran. (foto Franco56 / Wikimedia Commons) Due ricercatori universitari di Haïfa (Israele) hanno ricostruito i contenuti di uno degli ultimi rotoli di Qumran ancora da interpretare....
  • Cosa c’è alla fine del buco più profondo della Terra?
    Per rispondere a questa domanda basterebbe affermare: “rimuovi questo tappo di metallo arrugginito che vedi nella foto e troverai il buco più profondo della Terra”. Tuttavia, ed è davvero singolare, sappiamo molto di più su alcune galassie lontane che...
  • Sensazioni fantasma: il mistero di come il cervello tocca il processo
    Hai mai pensato che qualcuno ti avesse toccato il braccio sinistro quando, in effetti, avevano raggiunto la tua destra? Gli scienziati conoscono questo fenomeno come una sensazione fantasma e può aiutare a far luce su come i processi del cervello umano...
  • Abhigya Anand e la sua teoria sulla prossima catastrofe
    Saturno e Giove il 21 dicembre che è il giorno del solstizio ci appariranno vicinissimi, un allineamento che è stato visibile solo 800 anni fa, tra il 4 e il 5 marzo del 1226. Ultimo aspetto da sottolineare: Abhigya Anand avrebbe pure previsto il ritorno...
  • Alla scoperta delle Grotte Alchemiche nella magica Torino sotterranea
    Torino: la città magica, la città esoterica, la città occulta. E la città alchemica. Tra le mille narrazioni, simbolismi, leggende che permeano il capoluogo più misterioso d’Italia, la possibilità che nel suo sottosuolo si celino dei passaggi interdimensionali....
  • Commemorazione dei defunti: il 1 novembre
    Il 1 Novembre si celebra la festa di Ognissanti, una festività religiosa dedicata appunto a tutti i santi, quindi idealmente è il giorno dell’onomastico di chiunque porti un nome legato alla figura di un martire beatificato. Ognissanti è una solennità...
  • L' insostenibile leggerezza dell' essere umano
    Covid19, ultima frontiera: nonostante sacrifici e privazioni, lockdown, in casa, privati delle libere uscite, fondamentalmente per il bene primario della vita stessa e per rispetto di chi lavora negli ospedali in maniera sempre più oltre il limite della...

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg