Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
18 ottobre 2012 4 18 /10 /ottobre /2012 21:58

Questo genere di notizie sono sempre state un sintomo di allarme per chi utilizza quotidianamente il cellulare, cosicchè dopo anni di messaggi molto forti che mettono al corrente i cittadini del loro uso e conseguente pericolo per la saluta, la risposta del cittadino modello che capisce l' antifona quale poteva essere? Il menefreghismo più totale.

Anche negli ultimi periodi, le notizie sono sempre più assillanti: se usi troppo il cellulare, può avere “un ruolo almeno concausale” nella genesi di alcuni tumori dei nervi cranici. Lo sottolinea la Cassazione che ha dato torto all’Inail che non voleva riconoscere il rischio ‘lavorativo’ – e il conseguente diritto alla pensione per malattia professionale – per l’uso del telefonino e del cordless. Inoltre la Suprema Corte ha riconosciuto la “maggiore attendibilità” degli studi epidemiologici indipendenti rispetto a quelli “cofinanziati dalle stesse ditte produttrici di cellulari“. Con questa decisione – sentenza 17438 della Sezione lavoro – la Suprema Corte ha respinto il ricorso con il quale l’Inail contestava il diritto alla rendita per malattia professionale, con invalidità dell’80%, riconosciuto dalla Corte di Appello di Brescia a favore di Innocente M., un manager che per dodici anni, per cinque-sei ore al giorno, aveva usato – per motivi di lavoro – il telefonino o il cordless sviluppando una grave patologia tumorale all’orecchio sinistro dove appoggiava il cellulare.

Nonostante le terapie, anche chirurgiche, il manager aveva riportato “esiti assolutamente severi”. In primo grado, non era stata riconosciuta la ‘colpevolezza’ del telefonino, mentre in secondo grado il verdetto era stato ribaltato. Senza successo, l’Inail ha provato a contestare – sostenendo che non erano suffragati dal giudizio di affidabilità della “comunità scientifica” – gli studi sul rischio dell’uso intensivo dei cellulari sui quali si era basata la consulenza tecnica del manager. La Cassazione ha replicato che gli studi indipendenti condotti dal gruppo ‘Hardell’, tra il 2005 e il 2009, che hanno evidenziato un maggiore rischio di insorgenza di neoplasie negli utilizzatori ‘forti’ di telefonia mobile, sono, correttamente, stati considerati di “maggiore attendibilità” dai giudici dell’appello, “stante la loro posizione di indipendenza, ossia per non essere stati cofinanziati, a differenza di altri, anche dalle stesse ditte produttrici di cellulari“.

 L’Inail, invece, insisteva affinché - prima di riconoscere la nocività del telefonino – si aspettasse l’esito dello studio epidemiologico internazionale ‘Interphone’ coordinato dall’Agenzia internazionale di ricerca sul cancro dell’Oms e finanziato dall’Unione Europea e dai produttori di telefonini.Il Codacons ha esultato dopo la sentenza, affermando: “Si tratta di una sentenza molto importante e innovativa che apre la strada ai risarcimenti. Si tratta di un verdetto che stabilisce un rapporto diretto tra uso del telefonino e insorgenze dei tumori: se ci sono consumatori che usano per molte ore al giorno il telefonino e ritengono che ci possa essere un collegamento con la malattia contratta, ora hanno la possibilità di intraprendere un’azione legale”.

Silvio Garattini, direttore dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri, ha commentato la decisione della cassazione sottolineando che ”le risultanze dello studio di un’agenzia dell’Organizzazione mondiale della sanità”, che parlavano di possibili rischi legati alle radiofrequenze dei telefoni cellulari e di altri apparati di comunicazioni wireless, “sono in seguito state smentite da altri lavori. Insomma, dal punto di vista strettamente scientifico, allo stato attuale non ci sono evidenze che l’uso del telefonino dia luogo al tumore”. Dunque “nel dubbio – ha affermato – evidentemente la Corte ha preso una decisione a favore del malato. In ogni caso su questo tema la ricerca va avanti, e anche gli epidemiologi del Mario Negri stanno raccogliendo dati su questo tema”.

 

 

 

Repost 0
Published by il conte rovescio - in catastrofico
scrivi un commento
11 ottobre 2012 4 11 /10 /ottobre /2012 20:28
  
     
 Che succede quando un fenomeno di sprofondamento del terreno che chiamiamo sinkhole, si continua a riempire di sostanze non identificate? Semplice...si fanno dei test per verificare la sua natura: cosa possiamo aspettarci quindi se vengono identificate sostanze come il petrolio greggio, della benzina  e del gasolio? Sono diversi mesi che questa preoccupazione continua a non lasciare sonni tranquilli a chi è stato già allontanato dalle proprie case. Lo strano fenomeno continua a interessare la città di Bayou Corne, nel sud della Louisiana. Da metà maggio, infatti, una serie di bolle hanno cominciato ad affiorare in superficie nelle acque del fiume che attraversa la città. Improvvisamente il 3 Agosto 2012 è apparsa un’enorme voragine (Sinkhole o dolina) di circa 100 metri di diametro e profonda sino a 130 metri. La dolina nei giorni scorsi è cresciuta fino a raggiungere i 145 metri di diametro e 195 metri di profondità. I timori maggiori per la popolazione sono relativi alla presenza di un pozzo, situato nelle vicinanze della dolina, che contiene un milione e mezzo di barili di butano liquido; Si stima che tale quantità di butano potrebbe avere una capacità esplosiva pari a 100 bombe di Hirosima, 1.5 volte la forza esplosiva della più grande arma termonucleare che possiedono attualmente gli Stati Uniti.
I risultati dei test di laboratorio parlano di una concentrazione di 63,569 pCi /l m(pico Curie per litro) dell’isotopo con massa 226 del radio, mentre l’isotopo 228 è stato rilevato come presente in una concentrazione di 18,705 pCi / litro. Valori che risultano essere di circa 15 volte superiore ai limiti di sicurezza e delle norme statali di contaminazione del suolo. Il livello normale per le acque di superficie è di 5 PCI/l, contro gli 82 PCI/l rilevati nell’acqua della dolina. Questa forma di radiazione è estremamente pericolosa se inalata o ingerita, e meno pericolosa in caso di esposizione per contatto con la pelle.
 
 

Contro ogni possibile catastrofe di questo genere, più di 75 membri della comunità ascoltato in qualità di rappresentanti di agenzie statali e locali, ha spiegato un piano d'azione per la pulizia intorno alla dolina e la caverna. Tale piano prevede ulteriori tre pozzetti di sfiato e di gas naturale. Dato che il sinkhole, misura circa 1,6 ettari, la caverna, situata a circa 1000 metri di profondità, è abbandonata e sigillata con dentro rifiuti di vario genere, compresi materiali naturalmente radioattivi provenienti da trivellazioni petrolifere, basterà aspettare per fare scendere la pressione che all' interno si è creata. Uno dei test iniziali è il sonar e il sonar della caverna per vedere se è ancora intatto e vedere se la configurazione corrisponde con il sonar in precedenza fatto da Texas Brine.

Repost 0
Published by il conte rovescio - in catastrofico
scrivi un commento
5 ottobre 2012 5 05 /10 /ottobre /2012 20:50

La data del 21 dicembre 2012, per anni riportata dai mezzi di informazione mondiale come fine del mondo, ha subito molte contestazioni e nuove clamorose scoperte che testimoniano la verità inoppugnabile che non esiste nessuna prova tangibile. Per molti anni: libri, esperti di traduzioni antiche maya, studiosi, sono stati in prima pagina; hanno creato una leggenda dove secondo alcune aspettative e profezie si dovrebbe verificare un evento, di natura imprecisata e di proporzioni planetarie, capace di produrre una significativa discontinuità storica con il passato: una qualche radicale trasformazione dell'umanità in senso spirituale oppure la fine del mondo. L'evento atteso viene collegato temporalmente alla fine di uno dei cicli (b'ak'tun) del calendario maya. Attualmente, sono state rinvenute scoperte archeologiche pochi mesi fa,  della smentita,  dal popolo cui è stata attribuita la funerea profezia: i Maya. Un gruppo di archeologi che sta indagando una città sepolta in Guatemala ha portato alla luce per la prima volta una casa maya adornata da dipinti murali. E accanto al dipinto sono state trovate tracce di calcoli effettuati dagli scribi che si riferiscono a periodi di tempo lunghissimi, anche al di là della presunta data fatidica.

Il murale che smentisce la profezia dei Maya

La casa, appartenuta a uno scriba, è una delle migliaia di edifici di Xultún, una gigantesca città maya (vasta 31 chilometri quadrati) scoperta circa un secolo fa ma ancora in gran parte sepolta. Il team di archeologi guidato da William Saturno (nella foto) ha cominciato a studiarla nel 2010.

Ci si mette pure la scoperta di un altro calendario Maya, ben più antico di quello canonico, in Guatemala, dove sarebbe scritta la data "ufficiale" della presunta fine del mondo,del 21 dicembre 2012 si è pronunciata anche la Nasa La scoperta è stata fatta da un team di archeologi in una scala di pietra, presso il sito La Corona. “Questo testo antico parla della storia politica piuttosto che della profezia”, spiega Marcello A. Canuto, DCO-direttore degli scavi e direttore della Tulane American University. E le incisioni raccontano del ritorno di un re maya,Yuknoom Yich'aak K'ahk'zampa del giaguaro

  

Era il 696 a. C. quando, dopo la sconfitta in battaglia, il regno maya attraversava un momento di grande agitazione politica. Il sovrano, dunque, si sentiva in dovere di rassicurare il suo popolo che la fine dei tempi sarebbe giunta solo molto dopo. Nel 2012, appunto. In pratica, era il tentativo da parte di un sovrano di allontanare le insicurezze della sua gente che si ostinava a credere che la propria fine fosse oramai giunta.

Queste notizie sono perlatro, le più attendibili sulla smentita della fine del mondo: uno sciamano maya ha spiegato apertamente cosa si intenda per la presunta data e aggiungo che non necessariamente ci si possa trovare di fronte un modo di vedere la realtà totalmente differente.

Noto sovente che le smentite dell' apocalisse, sono sempre più frequenti, quasi a esorcizzare una catastrofe che incombe sula nostra testa: ritengo che ci sia una forma di debunking, che miri a ridicolizzare un cambiamento mondiale senza che venga annunciato a tutte le persone che abitano la Terra.  Perchè una tale affermazione? La risposta la seguo giornalmente su ogni genere di notiziario che, mette in mostra catastrofi, terremoti, eruzioni, inondazioni.  Oggi si parla di eventi naturali, per nulla particolari e ritenuti, normali. Se si vuole parlare di determinate notizie catastrofiche, la gente demonizza l' accaduto e continua la propria strada, senza guardarsi attorno su ciò che succede realmente. La sciamo che parlino almeno 4 degli eventi più importanti che hanno colpito la Terra e chi ci abita:

 230 mila morti accertati. Sono le vittime di un devastante terremoto verificatosi nel 2012 ad Haiti. Si è trattato di un sisma che, con una magnitudo pari a 7.0, ha praticamente raso al suolo Haiti a causa della stragrande maggioranza delle bitazioni costruite con criteri tali da non poter in ogni caso resistere ad un terremoto di tale intensità. Il terremoto, seguito da un’altra dozzina di scosse molto forti, è stato devastante anche perché è stato superficiale, a soli 13 chilometri di profondità.Oltre 200 mila, anche se si tratta probabilmente di numeri sottostimati, sono stati i morti a causa di un altro terremoto tra i più forti degli ultimi mille anni. E’ quello verificatosi in data 24 dicembre del 2004 nell’Oceano Indiano. I tanti morti non si sono avuti a causa del terremoto, avente 9.3 di magnitudo nella scala Ritcher, ma delle gigantesche onde di tsunami che devastarono le coste dell’Indonesia.

Circa 16 mila sono state invece le vittime di un’altro terremoto devastante che, con una magnitudo pari a 9.0, l’11 marzo del 2011 fece tremare il mondo anche per la fuoriuscita di radiazioni dalla centrale nucleare di Fukushima. Conosciuto come il terremoto del Tōhoku, il sisma anche in questo caso ha generato onde di tsunami devastanti per le coste nipponiche. Oltre 5 mila sono stati i feriti ed oltre 4 mila i dispersi. Il terremoto ha poi portato nel 2011 il Giappone a pagare un conto molto salato anche in termini di crescita economica.

E se quelli indicati sono stati in termini di vittime i terremoti tra i più devastanti degli ultimi dieci anni, in America nel 2005 c’è stato un uragano che ha causato oltre 1.800 vittime. Trattasi dell’uragano che porta il nome di “Katrina”, e che mandò New Orleans letteralmente sottacqua. “Katrina” ha fatto danni e vittime anche nelle Bahamas, in Florida, in altre città della Louisiana fino ad arrivare in Alabama e nel Mississippi.

Formatosi il 30 agosto del 2005, l’uragano “Katrina” ha generato nell’arco di una settimana, fino a dissolversi, venti fino a 280 chilometri orari ed ha fatto danni per oltre 80 miliardi di dollari. “Katrina” ha avuto effetti devastanti anche sull’ambiente a partire da molte spiagge erose dall’onda di tempesta, e passando per la generazione di squilibri in molti casi sulla fauna marina, sui pesci, ed anche per quel che riguarda le tartarughe ed i pellicani. Lo stesso dicasi anche per le specie migratorie a causa della distruzione di molte aree protette che hanno stravolto l’habitat per la flora e per la fauna.

Il rapporto presentato a New York dalla Ong Dara è sconcertante: come conseguenza del clima impazzito ogni anno muoiono in tutto il mondo 400 mila persone, a cui si aggiungono le 4,5 milioni decedute a causa dell’inquinamento dei combustibili fossili.

Eppure si parla di normalità. Anche in Italia abbiamo avuto diverse occasioni per notare come il meteo, abbia subìto un' alterazione piuttosto violenta, in determinati casi: gli abitanti che sono salvi, possono testimoniare questo ed altro: ci parlano di normalità e coincidenze, di spiacevoli incidenti e che non era possibile prevederli: perlomeno siamo più onesti...nel constatare che gli accadimenti di importanti livelli, sono oltre la nostra comprensione. Anche sapere che ci sono notizie catastrofiche vere, non ci aiuta a migliorare la nostra vita; ad assaporarla meglio, invece, sarebbe una più logica esistenza.

 

 



 



 

 

 

 

 



 

 

 

 

 

Repost 0
Published by il conte rovescio - in catastrofico
scrivi un commento
3 ottobre 2012 3 03 /10 /ottobre /2012 21:03

Nonostante la Siria abbia grossi problemi in casa propria con i propri cittadini, nonostante si bombardino le case civili e si crei un massacro senza nessun precedente da parte di un presidente che non si preoccupi mimamente delle vittime che crea ogni giorno per una sua egoistica presa di potere,in questi giorni il presidente siriano Bashar al-Assad si è recato ad Aleppo per rendersi conto personalmente degli sviluppi dei combattimenti tra le forze del governo e i ribelli. Lo rende noto il giornale libanese Al-Diyar, aggiungendo che Assad ha chiesto che altri 30mila soldati fossero schierati in battaglia. Il giornale, noto per le sue posizioni vicine al regime di Damasco, ha scritto che il presidente siriano ha sorvolato la città all'alba partendo dal palazzo presidenziale nella capitale, senza precisare quando sia iniziata la visita.

(Xinhua)

La Turchia ha colpito degli obiettivi in Siria, dopo che colpi di mortaio siriani hanno ucciso cinque persone e ferite altre tredici il distretto turco di Akcakale nella provincia di Saliurfa. Lo riferisce la Bbc, precisando che la Nato darà luogo a un vertice d'emergenza sulla vicenda. Già venerdì scorso colpi di mortaio dalla Siria hanno colpito Akcakale, danneggiando case e uffici. In quell'occasione il ministro degli Esteri turco, Ahmet Davutoglu aveva minacciato azioni di ritorsione in caso di episodi analoghi. "Vorrei che tutti sapessero che se la violazione dei nostri confini continuerà - ha detto Davutoglu - eserciteremo i nostri diritti". Nel pomeriggio la telefonata del ministro degli Esteri al segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, per informarlo sulla situazione nel Paese dopo l'attacco con colpi di mortaio. Il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon aveva chiesto alla Turchia di mantenere aperti tutti i canali di comunicazione con la Siria per evitare un aumento delle tensioni tra i Paesi confinanti.

 

 

 

Non si ferma intanto la conta delle vittime ad Aleppo. In mattinata l'esplosione di quattro autobombe ha fatto 40 morti e novanta feriti nella città del nord della Siria, dove da mesi le forze governative stanno cercando di piegare i ribelli che combattono contro il regime del presidente Bashar al-Assad. Lo riferisce l'Osservatorio siriano per i diritti umani, ong con sede a Londra, secondo cui la maggior parte delle vittime sono elementi delle truppe del regime.  

Tre autobomba sono esplose nella centrale piazza Saadallah al-Jabri, nei pressi del Circolo degli ufficiali dell'Esercito, mentre la quarta è esplosa vicino alla Camera di Commercio a Bab Janin. Inoltre, la sede della sicurezza politica e la zona di Souq al-Hal, dove è concentrato un gran numero di elementi dell'esercito governativo, sono state raggiunte da colpi di mortaio. Media vicini al regime di Damasco hanno fatto sapere che la leadership siriana è decisa a schiacciare la ribellione ad Aleppo e a questo scopo ha lanciato una "battaglia per liberarla" con la supervisione diretta del presidente Assad e il trasferimento di interi battaglioni dalle province limitrofe per un totale di circa 30mila uomini. La notizia non è stata confermata ufficialmente.

 

Dal canto loro, le brigate rivoluzionarie armate sostengono che una simile missione sia difficile da realizzare, mentre alcuni oppositori siriani affermano che ad Aleppo vi sono almeno 30mila miliziani senza particolari problemi a rifornirsi di armi e munizioni.

Intanto nella provincia di Homs i ribelli siriani hanno ucciso in un agguato il comandante di Hezbollah, Ali Hussein Nassif, e due delle sue guardie. Lo ha rivelato il capo dell'Esercito libero siriano, colonnello Riad al-Asaad, nel corso di un'intervista pubblicata dal quotidiano saudita 'Okaz'. Il comandante dei ribelli ha rivelato che i suoi uomini stavano pianificando l'operazione da "due settimane", monitorando continuamente "i movimenti di Nassif finché sono riusciti ad ucciderlo". Al-Asaad ha infine concluso annunciando che l'Esercito libero "eseguirà altri attacchi contro i militanti iraniani e di Hezbollah che prendono parte agli scontri in Siria".Il segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon invita il governo siriano a «rispettare pienamente l'integrità territoriale dei Paesi vicini», e a «porre fine alla violenza contro la popolazione». Ban in una nota ribadisce inoltre come la militarizzazione del conflitto in Siria stia portando a «risultati tragici» per i civili nel Paese, ma anche producendo pericoli: finora gli appelli mandati dall' Onu per fare finire queste barbarie, sono rimaste inascoltate.

  Si fa sempre più drammatica la situazione dei rifugiati aumentati, secondo quanto reso noto dl portavoce di Unhcr, Adrain Edwards, di tre volte rispetto a giugno. "Gli ultimi dati - ha infatti riferito - mostrano che i rifugiati siriani registrati in quattro Paesi (Giordania, Libano, Turchia e Iraq, ndr) sono più di 311.500. Erano circa 100mila a giugno". 

 

Repost 0
Published by il conte rovescio - in catastrofico
scrivi un commento
21 settembre 2012 5 21 /09 /settembre /2012 22:31

Dr. Steve Pieczenik, ex Vice Assistente Segretario di Stato a tre amministrazioni, che ha guadagnato il suo Ph.D. al MIT, ha rivelato che gli è stato detto da un alto generale che credo di essere stato il generale Richard Myers, che il 9/11 è stato un "false flag" attacco, che è stato fatto dal governo al fine di suscitare il popolo americano a sostenere guerre di aggressione in Afghanistan e Iraq. On Alex Jones, ora ha affermato che Israele sta per attaccare l'Iran a Yom Kippur, che inizia il Martedì 25 Set, 2011 . Egli insiste sul fatto che Barack Obama e Benjamin Netanyahu sono in disaccordo su questo, in cui Obama e il Pentagono si oppongono a qualsiasi attacco del genere. Penso che Pieczenik è molto onesto e ha corso dei rischi, rivelando che lui è stato detto che era stato un "false flag" operazione per indurre il pubblico a sostenere le guerre di aggressione in Afghanistan e in Iraq.

Mi auguro che ho potuto credere che gli Stati Uniti "non sarà coinvolto in un'altra guerra impopolare". Date le prossime elezioni presidenziali di novembre, tuttavia, dove una nuova guerra in Medio Oriente sarebbe schiacciante impopolare presso il pubblico americano, Obama ha bisogno di negazione plausibile, il che significa che deve apparire al pubblico come se questo impegno è stato avviato da Iran, dove lo scenario più probabile è un siluro israeliano sotto la USS Enterprise, il nostro primo vettore a propulsione nucleare, e dare la colpa all'Iran . Questo non sarebbe il primo esempio di hypocisy monumentale da Obama. L'amministrazione, per esempio, ha opposto l'annullamento delle disposizioni di detenzione a tempo indeterminato di NDAA , che erano palesemente incostituzionale sulla loro faccia e ci riporta a un momento prima della Magna Carta. Sono anche stupito che il DHS continua ad acquisire sempre più munizioni: quale ragione plausibile può avere per lo stoccaggio di oltre 1,5 miliardi di cicli di 0,40 a punta cava, che non è neppure ammissibile per l'uso in guerra secondo le Convenzioni di Ginevra?

Il DHS non impegnarsi in operazioni all'estero, pertanto, deve essere per le operazioni all'interno dei confini degli Stati Uniti. Tale quantitativo enorme richiederebbe stoccaggio assurdo, se non fosse per essere utilizzati nel breve termine. Tra i campi FEMA e la sorveglianza (probabilmente predatore) droni di essere autorizzato qui (non per altro visibile), dobbiamo stringere i denti e riconoscere che il nostro governo, il governo americano, si sta preparando a fare la guerra con il popolo americano. Si deve anticipare qualche causa di disordini di massa e rivolta effettiva da parte dei cittadini comuni, che potrebbero derivare da (1) il crollo del nostro sistema economico (dove i nostri conti bancari sono liberate), (2) masse con Fukushima-indotta malattia da radiazioni ( diventando come una vasta classe di zombie), o (3) la nazione è decimata da una rappresaglia nucleare a seguito di un attacco contro l'Iran (e il pubblico è devastante per la propria sopravvivenza). Il terzo, attualmente, mi sembra la più probabile.

La prova circostanziale

Tenete a mente che l'Iran non ha attaccato nessun altro paese per più di 300 anni. L'Iran ha firmato il Trattato di non proliferazione (TNP) e ha permesso ispettori nelle sue strutture. L'Iran ha sconfessato la ricerca di armi nucleari, anche se è mia convinzione che si ha il diritto di avere loro e che, come nel caso della "guerra fredda", dove la distruzione reciproca assicurata degli Stati Uniti dell'URSS e degli Stati Uniti da parte dell'Unione Sovietica ha inaugurato un periodo di stabilità che dura da quasi cinquant'anni, che avrebbe portato una maggiore stabilità in Medio Oriente. Israele, in confronto, ha 200-600 o più di queste bellezze piccoli. Israele ha rifiutato di firmare il TNP. Israele non permetterà agli ispettori nelle proprie strutture. Israele ha rifiutato di partecipare a una conferenza in Finlandia per discutere il disarmo nucleare del Medio Oriente , per l'ovvia ragione che Israele vuole il disarmo nucleare per tutti i paesi del Medio Oriente, tranne Israele! Se un attacco dove imminente, allora ci aspetteremmo shills israeliani di essere il tentativo (di nuovo) per demonizzare l'Iran ei suoi leader come una minaccia per il mondo, dove Ed Koch sta compiendo questo ruolo :

L'Iran attaccherà Stati Uniti, se è cambiato armi nucleari

Di Edward Koch

Il New York Times del 17 settembre ha riportato che "in Iran, il comandante del potente islamica Corpo delle Guardie Rivoluzionarie, il generale Mohammad Ali Jafari, ha preso l'insolita iniziativa di tenere una conferenza stampa di Domenica per avvertire che 'non rimarra' in Israele, se esso o qualsiasi altra nazione lancia attacchi contro il suo paese.

"Ha detto che l'Iran ei suoi alleati - presumibilmente Hezbollah in Libano e Hamas a Gaza - potrebbero esercitare ritorsioni ai confini di Israele, come lo sarebbe l'Iran si è in Israele e non solo, puntando basi militari americane nel Golfo Persico e lo spegnimento dello Stretto di Hormuz" . secondo il quotidiano

The Times prosegue riferendo: "L'Iran ha spesso minacciato di contrastare ogni attacco, ma del generale minacce erano insolitamente specifico e segnalato l'intenzione dell'Iran di trasformare qualsiasi possibile attacco in un conflitto regionale. 'La nostra risposta a Israele è chiaro: credo che nulla rimarrà di Israele,' generale Jafari ha detto, secondo un conto da The Associated Press. 'Dato superficie piccola di Israele e la sua vulnerabilità ad un volume massiccio di missili iraniani, non credo che qualsiasi posto in Israele resteranno al sicuro.' Generale Jafari ha inoltre confermato, in quello che sembrava essere più chiari termini fino ad ora, che alcuni consiglieri di alto livello della sua unità di elite lavoravano in Siria e Libano, sottolineando quanto profondamente intrecciati numerosi conflitti nella regione sono diventati. "

Così ora abbiamo uno dei generali migliori dell'Iran che uniscono il presidente iraniano nel chiedere la distruzione di Israele. Il generale iraniano minaccia scomparsa totale di Israele e la distruzione "se [Israele] o di qualsiasi altra nazione lancia attacchi contro il suo paese." Le chiamate di lunga data del presidente iraniano per la distruzione di Israele sono sempre stati incondizionata.

Israele è normalmente definito da funzionari del governo iraniano come il "piccolo Satana" e gli Stati Uniti come il "grande Satana".

Si può essere certi che, se e quando l'Iran sviluppa una bomba nucleare e di un razzo in grado di raggiungere gli Stati Uniti, che qui negli Stati Uniti sarà a rischio semplicemente perché esistiamo. I fanatici musulmani impegnati nella jihad contro la civiltà occidentale hanno come obiettivo la distruzione totale della civiltà occidentale che sia l'invidia e l'odio. Il loro obiettivo finale è quello di convertire il mondo all'Islam.

Come muti dovremmo essere? Che motivo ci sarebbe concepibile per l'Iran per attaccare gli Stati Uniti? C'è troppa fede nell'infallibilità della tecnologia, ahimè, dove Bibi può credere che l '"Iron Dome" protegge Israele e lo Stato Maggiore può credere che il satellite montate laser e AEGIS cruiser elettronico-guerra capacità stanno per prevalere contro anche il sofisticati missili anti-nave in arsenale iraniano. L'utilizzo di un sub israeliani di affondare la USS Enterprise e la colpa all'Iran Obama dà il suo "free pass" per aver commesso la più grande atrocità della storia umana. Le stime hanno un attacco contro gli impianti nucleari iraniani da 1.000.000 a titolo definitivo morti e altri 35 milioni di morti premature, come la contaminazione si diffonde attraverso l'Afghanistan, il Pakistan e l'India. Ma questo non conta i milioni supplementari di cittadini americani in risposta.

Situazione di valutazione

La mia ipotesi migliore è che Pieczenik è onesto come il giorno è lungo, ma è stato indotto a credere gli Stati Uniti non si va avanti, mentre noi stanno già adottando misure in previsione di un attacco di rappresaglia nucleare. Assassinio Bibi potrebbe fermarlo sul nascere, ma dubito che accadrà. L'Israele stanno per silurare una vecchia nave, pronta per il rottame-heap, gli iraniani e russi risponderà e la maggior parte di noi stanno per essere vittime nel più grande incubo per accadere la razza umana. Esso soddisfa più vivo desiderio Curtis Lemay nel credere che una guerra nucleare è "può vincere", ma credo che JFK capito bene quando ha ipotizzato che sarebbe stata una guerra in cui i vivi invidieranno i morti. Vorrei che così non fosse e spero che mi sbaglio, ma è così che la vedo io.

Pieczenik non viene permesso di tornare in onda con Alex Jones. Il B-1 e B-2 bombardieri, sono stato informato, sono stati trasferiti nel raggio d'azione sorprendente di Iran-e B-2 sono ora equipaggiati con MOP (Massive Ordnance Penetrators), 30.000 bombe progettati per la penetrazione in profondità prima di esplodere . E le basi della marina stanno adottando misure per proteggere le risorse che sarebbero danneggiati da aerodispersi detonazioni durante una rappresaglia nucleare previsto. La mia convinzione è che un attacco è stato pianificato per il 25 settembre 2012, Yom Kippur, per lanciare il giorno sacro ebraico in modo spettacolare. Iran e la Russia (e forse anche la Cina) stanno andando a reagire con una risposta massiccia. Siamo negli Stati Uniti non saranno risparmiati. C'è ancora l'atteggiamento grottesco tra le menti militari che le guerre nucleari sono "vincibile". Ogni essere umano, non solo ogni americano, dovrebbero essere tenuti a guardare "Dr. Stranamore " ogni anno per ricordare la sua follia completa.

Oltre ai deliri isterici di Ed Koch, il GOP sembra voler Carterize Barack Obama da sellare lui con difficoltà in Medio Oriente che in parallelo la crisi degli ostaggi iraniana che gli è costato l'elezione di Ronald Reagan , che è il motivo per Mitt Romney è stata ponendo così molte delle sue uova nel paniere di politica estera. Lui e Bibbi risultano essere amici intimi, in cui Netanyahu può credere che egli sarà in grado di dettare la politica estera degli Stati Uniti se Romney dovrebbe essere eletto. Quanti americani rientrano, per questa spazzatura può essere difficile da calcolare, ma non è difficile scorgere che Ed Koch sta giocando un ruolo propagandistico qui nel tentativo di indurre la falsa credenza che l'Iran costituisce una minaccia per gli Stati Uniti e Israele, quando è gli Stati Uniti e Israele che rappresentano una minaccia per l'Iran e per i residenti della propria nazione. L'Iran non ha mai minacciato "di cancellare Israele dalla carta geografica" e il generale è stato, ovviamente, parlano di una risposta a un attacco contro l'Iran da parte di Israele e non ripetendo un errore di traduzione intenzionale che è stato usato come strumento di disinformazione per troppo tempo.
 

L 'INTERVISTA A STEVE Pieczenik: Terza Guerra Mondiale inizia 25 settembre 2012
18 settembre 2012by Dominique de Kevelioc de Bailleul

Steve Pieczenik

Parlando con Infowars 'Alex Jones, ex Vice Assistente Segretario di Stato Dr. Steve Pieczenik dice che Israele ha intenzione di attaccare l'Iran prima delle elezioni statunitensi di 6 novembre., e, che un attacco contro l'Iran sarà sicuramente kickoff Terza Guerra Mondiale, secondo lui.

Inoltre, Pieczenik, un uomo la cui carriera ha ispirato il personaggio di Jack Ryan della serie di libri di Tom Clancy, dice il 'October Surprise' non avrà luogo nel mese di ottobre. Al contrario, la grande sorpresa arriverà prima, alla fine di settembre.

Il dottor Pieczenik dice la data specifica dello sciopero contro l'Iran è 25 settembre o 26, Yom Kippur, la festa ebraica, che inizia nel 2012 al tramonto il 25, e termina al calar della notte, il giorno seguente.

"E '[un attacco israeliano contro l'Iran] potrebbe essere anteriore al mese di ottobre, perché abbiamo Yom Kippur. E avevo previsto sul programma radiofonico, e avevo previsto alla nostra gente di sicurezza nazionale, in privato, che Benjamin Bibi Netanyahu avrebbe cominciato qualcosa su Rosh Hashanah ", dice Pieczenick.

"Questo [previsione] è stato più di un anno fa, e l'ho detto sul tuo programma radiofonico. Era prevedibile come un orologio, e gli israeliani sarà molto prevedibile, a Yom Kippur ", aggiunge.

Pieczenik dice che è chiaro per lui che il primo ministro israeliano Bibi Netanyahu ha già pianificato di attaccare l'Iran ed è stato disperatamente cercando di arruolare gli Stati Uniti a sostenerlo. Ma, con o senza l'aiuto degli Stati Uniti diretto, Pieczenik è certo che Israele attaccherà l'Iran.

Inoltre, egli dice che Netanyahu è un più estrema, che "mentire" per la sua causa personale ed egoista, una conclusione anche disegnata da molti israeliani che protestano il suo regime.

"Tutto Bibi sta dicendo agli americani e gli ebrei americani è un assoluto, bugia assoluto" Pieczenik, un Ebreo, lui stesso, dice con forza,

"Quello che abbiamo qui è una collusione tra l'Arabia Saudita, gli ebrei neocon d'America e Israele, nei confronti di un presidente, che, se mi piace o non piace, e può aver mentito su Osama Bin Laden", aggiunge, "egli [il presidente Obama] è il figlio. . . un figlio di un agente della CIA, il nipote di un agente della CIA, che capisce molto bene quali sono i problemi di intelligenza sono. "

Benjamin Netanyahu

Con l'aiuto dei suoi amici neocon, Netanyahu minaccia il mondo intero con l'idea suicida che l'Iran deve essere attaccato, e il primo ministro israeliano deve essere fermato, anche se questo significa assassinio, secondo Pieczenik

"In un paio di settimane, [Israele, Arabia e neocon] cercherà di iniziare un'altra guerra, a meno che i loro ex-Mossad cooperative e loro ex-Shin Bet si terrà fuori Netanyahu, e fare per Netanyahu cosa è successo a Rabin," esclama Pieczenik. "Loro sanno di cosa sto parlando. In caso contrario, si porterà verso il basso Israele, il mondo, e ci sarà una terza guerra mondiale. "

Dice anche: "Che cosa siamo, è [sic] sull'orlo della guerra, che viene precipitato da due grandi paesi. Vale a dire, Israele, in particolare Bibi Netanyahu, che conosce il suo paese sta fallendo economicamente, socialmente, politicamente. "E il paese è" l'Arabia Saudita ".

Pieczenik dice che gli israeliani, sauditi e neocon erano dietro gli attacchi dell'11 / 9, un'accusa anche fatto alcuni anni fa, da molti ricercatori dell'incidente. Una volta considerata una pazza idea trasmessa da alcuni "teorici della cospirazione", che cercano di vedere un complotto in ogni evento importante del mondo, i teorici della cospirazione sono stati per lo più diffamato, anche se non nuova inchiesta del 9/11 incidente è stato seriamente proposto da un membro del Congresso.

Oggi, la 'teoria del complotto', o 'lavoro interno' la teoria, sembra essere molto, molto più vicina al 'fatto' che il racconto di quel giorno è stata pubblicata attraverso il rapporto ufficiale del Congresso del 9/11, dando luogo ad una forte possibilità di un complotto del Mossad, l'Arabia e neocon a carryout un false-flag attacco contro gli Stati Uniti e la colpa del delitto su Osama bin Laden, l'Iraq e l'Afghanistan.

Dato prova di passato a scacchi e il coinvolgimento del Mossad con l'attacco alla USS Liberty su 8 giugno, 1967, uccidendo 34 soldati americani, i commenti Pieczenik non sarà ricevuto come una grande sorpresa per molti americani.

Voglio Netanyahu di "iniziare a dire la verità, che il coinvolgimento di Israele era, in 9/11", dice Pieczenik. "Più di 134 agenti del Mossad sono stati prelevati il 9/11. L'FBI li raccolse [e] li interrogato. Erano chiaramente coinvolti con l'ISI pakistano e Saudi Arabian intelligenza "il 9-11. [Vedi "James H. Fetzer: Mossad ruolo cruciale giocato in 9/11 attacchi" .]

Christopher Steven

E, per quanto riguarda l'ambasciatore americano in Libia, Christopher Steven: è stato ucciso dagli israeliani, l'Arabia Saudita e sionista neocon cabala, secondo Pieczenik. [Vedi "'Innocenza dei musulmani, il GOP e la terza guerra mondiale" .] "L'uccisione dell'ambasciatore è precipitato alla guerra, in modo che Israele possa finalmente entrare in Iran e cerca di distruggere l'Iran", dice. "Sarà l'inizio della fine di Israele. E 'Armageddon per Israele, "se attacca l'Iran." La fonte del Pentagono mi ha informato la distanza tra l'ambasciata libica, dove l'ambasciatore è stato, e dove i rivoltosi erano, era così grande, e due giorni di ritardo nella risposta. . ., Semplicemente che essi [gli assassini di Stevens e di tre altri dipendenti dell'ambasciata] erano professionisti pronti a prendere il nostro ambasciatore ", aggiunge, e con l '" approvazione da Arabia Saudita. "Aggiungere al coinvolgimento dell'Arabia Saudita di due piano di demolizione di posti di lavoro a New York City, il crollo di un altro presunto aereo contro il Pentagono, e l'abbattimento di un altro presunto aereo nei boschi della Pennsylvania, dice, "l'Arabia Saudita e Israele sono gemelli. . . . Non c'è modo è possibile separare Israele da Arabia Saudita, o in Arabia Saudita da Israele. Risalgono fino a 9/11 "[Ma vedi. "9/11 Truth verrà fuori: Le audizioni di Vancouver I" e "9/11 Truth Will Out: Il Vancouver Audizioni II" .]

Poi il tema della uccisione di presunta mente dell'11 / 9, Osama bin Laden. Secondo Pieczenik, il racconto di Navy Seal ammiraglio William McRaven e il Presidente Obama per quanto riguarda la morte di bin Laden in Pakistan è un altro "bugia". Unmitigated

Osama bin Laden

"Poi si arriva alla questione di Osama Bin Laden, che Obama ha detto in modo non corretto e ha mentito al pubblico che Osama Bin Laden è stato ucciso da Seal Team 6", afferma Pieczenik. "L'ammiraglio McRaven aveva mentito, ripetutamente, purtroppo, un ammiraglio decente, ma per qualche motivo ha ripetutamente insistito a dire Seal Team 6 ucciso Osama Bin Laden." Pieczenik dice Bin Laden era già morto, e McRaven aveva saputo. [Vedi "Osama bin Laden: 1957-2001" .] ". Paul Wolfowitz, Elliot Abrams e Michael Chertoff" E i nomi che è venuto fuori di 9-11 indagine non ufficiale, cosa Pieczenik chiama, i "falchi neocon pollo" di Colui aggiunge: "Chernoff, il Gruppo Chernoff, che non è altro che una copertura per la CIA e l'FBI, gestito da Charles Allen, un ex agente della CIA."

Inoltre, l'intelligence USA era dietro la rivolta in Libia, l'assassinio del presidente libico Muammar al-Gheddafi, e l'omicidio di ambasciatore degli Stati Uniti in Libia Christopher Stevens, secondo Pieczenik.

"Perché questo ambasciatore particolare," Pieczenik chiede retoricamente. "Penso che sia molto importante per il pubblico a capire. . . Stevens era un 'arabista'. . . "

Egli continua a spiegare agli ascoltatori Infowars che i cosiddetti arabisti sono esperti di cultura araba, lingua e storia araba. Ma, questi professionisti Dipartimento di Stato potrebbe anche rappresentare una minaccia per la guerra di propaganda in corso di Israele in una lunga tradizione di impegno a suscitare simpatia per lo stato ebraico.

Israele non è amico di America, secondo Pieczenik.

Egli dice: "Da un punto di vista geopolitico, Israele è una responsabilità strategica ed è stato una passività strategica per oltre 20 anni. Dal 1968, abbiamo avuto bisogno di Israele a parte il fatto che ci coperto l'Unione Sovietica sul versante orientale, meridionale e settentrionale. "

Barack Hussein Obama

Attualmente, Israele è impegnata in una vera e propria "propaganda provocazione" della campagna, secondo Pieczenik, con l'istintiva da Netanyahu accusa di coinvolgimento iraniano nell'esplosione bus turistico in Bulgaria, come l'esempio più recente e clamoroso. Il bulgaro incidente bomba bus è ancora oggetto di indagine.

Ma l'amministrazione Obama non morde ad essere coinvolto in un altro impopolare guerra dopo i fallimenti, i crimini di guerra e le bugie che circondano l'attacco dell'Iraq e dell'Afghanistan da parte dell'amministrazione Bush. [NOTA: Questo, credo, è falso: "'innocenza dei musulmani', il GOP e la III Guerra Mondiale" .] "Netanyahu non ha idea che Petreus non lo salverà, Dempsey non lo salverà, la nostra Marina non salverà lui, McRaven non lo salverà, né sarà Obama ", afferma Pieczenik." Non può ottenere che il messaggio attraverso, così sta spingendo questo attraverso fino a che non uccide uno dei nostri ambasciatori, precipitare quello che noi chiamiamo 'propaganda provocazione', solo con l'approvazione dell'Arabia Saudita. "Yom Kippur cade nelle date 25 settembre e 26. Guarda per quelle date, dice Pieczenik.

 


Jim Fetzer , un ex ufficiale di marina del Corpo, è McKnight professore emerito presso l'Università del Minnesota, Duluth. Il fondatore di Scholars for 9/11 Truth, ha pubblicato 29 libri e centinaia di articoli su temi filosofici, scientifici e politici del nostro tempo.

 

 

fonte

Repost 0
Published by il conte rovescio - in catastrofico
scrivi un commento
21 settembre 2012 5 21 /09 /settembre /2012 07:40

ocivo, un recente studio francese lo dimostr

 
Bruttissime notizie, arrivano da ricerche condotte sul mais geneticamente modificato.Fa' male?
 
Per la prima volta una ricerca scientifica indipendente ha analizzato gli effetti nel lungo periodo degli organismi geneticamente modificati. Sotto accusa la variante Nk603 prodotta dalla Monsanto, che in Europa può essere solo importata ed è destinata prevalentemente all’alimentazione del bestiame. La commissione europea chiede all’Efsa analizzare i dati. Mentre Parigi medita di richiedere il blocco delle importazioni

Da anni infuriano le polemiche sugli Ogm. Sono nocivi alla salute? Devono essere proibiti? Ma finora nessun studio davvero serio sulla materia era stato realizzato. Soprattutto un’inchiesta scientifica accurata su un periodo relativamente lungo (solo inchieste fino a un massimo di 90 giorni). Adesso, invece, dalla Francia sembrano arrivare le risposte tanto attese. E il verdetto è di quelli senza appello. Per il professor Gilles-Eric Séralini, che ha studiato gli effetti di un mais transgenico, “il suo assorbimento sul lungo periodo agisce come un potente veleno”.

Séralini, docente di biologia molecolare e ricercatore presso l’università di Caen, in Normandia, ha portato avanti il suo studio per due anni, nella più completa riservatezza, per evitare pressioni e boicottaggi. La ricerca ha valutato gli effetti del maisNk 603 (che nell’Unione europea non può essere coltivato, ma sì importato) e di un erbicida, ilRoundup, il cui utilizzo è in genere associato a quel mais transgenico. Entrambi i prodotti sono fabbricati dalla multinazionale americana Monsanto. E, va sottolineato, il Roundup è ormai l’erbicida più venduto al mondo. Séralini e la sua équipe hanno utilizzato 200 ratti, divisi in tre gruppi: quelli alimentati con il Nk 603, prodotto con il Roundup. Oppure senza fare ricorso a questo erbicida. Mentre un gruppo di animali ha mangiato solo mais non geneticamente modificato, ma trattato con il Roundup.

Ebbene, il confronto è allarmante. «La mortalità è molto più rapida e forte nel caso del consumo di entrambi i prodotti di Monsanto», ha sottolineato Séralini al Nouvel Observateur, che pubblica oggi, giovedì, un lungo dossier sull’argomento. Rispetto a un altro gruppo di ratti, non alimentato con l’Ogm e il pesticida, il primo fra i 200 è morto a un anno di età (almeno un anno prima di quelli non «contaminati» dagli Ogm): aveva mangiato il mais transgenico, trattato con il Roundup. E al diciassettesimo mese dell’esperimento si è osservato che i ratti alimentati con gli Ogm avevano una mortalità di cinque volte superiore rispetto agli altri. In generale gli animali che hanno consumato Ogm hanno riportato tumori alla mammella e danni gravi al fegato e ai reni.

La speranza di vita di un ratto è di due anni, due anni e mezzo. Permettono di verificare con largo anticipo quello che potrà avvenire a un uomo. “Riteniamo che le sostanze analizzate – ha precisato il riceratore – siano tossiche anche per gli uomini. Diversi test che abbiamo effettuato su cellule umane vanno nella stessa direzione”. “Sono almeno quindici anni che gli Ogm vengono commercializzati. E’ davvero un crimine che finora nessuna autorità sanitaria abbia imposto la realizzazione di studi di lunga durata”. Mercoledì prossimo in Francia uscirà, edito da Flammarion,Tutti cavie (Tous cobayes), un libro nel quale Séralini illustra la sua ricerca. Ma soprattutto una sintesi dello studio sarà pubblicata nel prossimo numero di una prestigiosa rivista, Food and chemical Toxicology. I ricercatori di Caen non sono degli improvvisati.

A livello dell’Unione europea solo due varietà transgeniche sono autorizzate per la coltivazione, il mais Mon 810, ancora di Monsanto, e la patata Amflora di Basf. Ma in realtà molti Paesi hanno applicato il divieto mediante una moratoria (fra quelli la Francia e anche l’Italia). Solo il Mon 810 è davvero coltivato nella Ue, anche se soprattutto in Spagna (l’80% della superficie totale). Altri 44 prodotti Ogm sono stati autorizzati da Bruxelles per la commercializzazione, come il mais Nk 603, al centro dello studio. Sono importati e perlopiù utilizzati per alimentare il bestiame. Come ha spiegato al Nouvel Observateur Joel Spiroux, collaboratore di Séralini, «i bovini sono abbattuti troppo presto perché si possano riscontrare gli effetti negativi degli alimenti transgenici sul lungo periodo. La speranza di vita di questi animali è compresa fra i 15 e i 20 anni, ma ormai vengono abbattuti a cinque, tre anni , 18 mesi o anche in precedenza».
 
Intanto, intorno allo studio sta scoppiando un vero putiferio. Il Governo francese ha già chiesto a Bruxelles “misure che potrebbero portare alla sospensione d’urgenza dell’autorizzazione a importare il mais Nk 603″. I Verdi francesi, alleati dei socialisti nell’attuale Esecutivo, chiedono di andare oltre e di “sospendere tutte le importazioni di Ogm nella Ue”. La Commissione europea, per voce del commissario alla Salute John Dalli ha chiesto all’Agenzia per la sicurezza alimentare (Efsa) di analizzare lo studio di Séralini, le cui posizioni anti-Ogm sono state spesso criticate in passato dalla comunità scientifica con l’accusa di un approccio troppo “libero” alla statistica. In ogni caso l’authority alimentare prenderà in mano i dati dello studio, con la promessa “di trarne le dovute conseguenze”.

Repost 0
Published by il conte rovescio - in catastrofico
scrivi un commento
20 settembre 2012 4 20 /09 /settembre /2012 21:22

Giovedi 'mattina, il 13 settembre 2012,  il sud-ovest degli Stati Uniti - California, Nevada, Utah, Colorado e New Mexico ,sono stati storditi dalla comparsa di un percorso vivace luminescente in alto nell'atmosfera. Il  sospetto che si stava guardando l'esplosione e il sovraccarico di un  meteorite o frammento di cometa (MOCF) solidificata è stata discussa dalle affermazioni ridicole dell'esercito degli Stati Uniti che avevano lanciato un razzo / missile alle 5.30 ora locale il 13 di settembre per testarlo.

La gente ha contattato le forze dell'ordine nel nord del New Mexico e del Colorado meridionale per comunicare "un incidente". Un vice sceriffo nel nord del New Mexico ha detto di un  testimone che parlava di "un'esplosione" e parte dell'oggetto che si è spezzata dal corpo principale. Nessuno ha riportato di una scia partita dal basso verso l'alto, solo una rapida evoluzione in punti nel cielo che ha prodotto una scia molto luminoso a metà atmosfera, che indica che non è stato lanciato da terra.

Un controllo dei danni è iniziato subito. Per veicolare nuovamente sul debunking missilistico, sono state riportate queste notizie:

L 'esplosione, era una normale separazione delle fasi di primo e secondo del missile balistico disarmato Juno che è stato sparato alle 6.30 MT da Fort Wingate vicino a Gallup, ha dichiarato Drew Hamilton, un portavoce per l'esercito degli Stati Uniti White Sands Missile Range.

L' ho Juno è un razzo di grandi dimensioni utilizzato per lanci di satelliti nel 1950, mentre la ''II Giunone ''era un veicolo spaziale degli Stati Uniti di lancio utilizzato durante la fine del 1950 e 1960. Recentemente un razzo Juno è stato utilizzato per lanciare Atlas V verso Giove nel 2011 . Quindi l'idea che l'esercito degli Stati Uniti ha lanciato uno di questi giganti da Fort Wingate in New Mexico, al fine di "testare" è - al prime luci dell'alba, non meno, e su una zona densamente popolata - è incredibile, per non dire altro. Fort Wingate, per inciso, è stato chiuso nel 1993 .

Il rapporto Associated Press ha ancora messo più''sale'' quando descritto non uno ma tre missili lanciati dall'esercito degli Stati Uniti:

Il missile Juno è stato poi preso di mira da versioni avanzate del missile Patriot lanciato da White Sands, circa 350 miglia (560 chilometri) di distanza, come parte di un test. Due dei missili sono stati sparati, per  colpire il missile in arrivo Juno, ha detto Dan O'Boyle, un portavoce del Redstone Arsenal in Alabama, che è stato responsabile della Patriots utilizzato nel test.

I missili Patriot possono colpire obiettivi in ​​arrivo da fulminazione diretta e non esplodere.

Qualunque siano i missili intercettori Patriot, la frase  "uccidere obiettivi in arrivo da fulminazione diretta e non esplodere", sono di nuovo notizie false che si estendono ai limiti della credulità con questa storia del US Army lobbing di missili ad un razzo spaziale costoso per mandare tutto a pezzi per il territorio degli Stati Uniti. Guarda e ascolta come un  portavoce dell'esercito passa attraverso su questo incidente che è stato " uno dei nostri molto high-end, cose molto intense che facciamo qui ... non è una delle nostre cose di tutti i giorni ":


Ora contrastare l'account Associated Press di ciò che è andato giù con la seguente relazione da una sede nello Utah supporti di uscita:

Era il 14esimo  missile lanciato dal Fort Wingate, zona Nuovo Messico da metà degli anni '90. A seconda della luce solare, è visibile a volte. Il sole che sorge, retroilluminato del missile Giunone contrail  ha fornito una vista spettacolare di  mattina per chi si alza presto in tutta la regione.

I venti nei vari strati dell'atmosfera inclinata per  la scia del missile, la creazione di un pattern swirly a forma di nuvola vista nel ciela.

[...] Tutti i detriti caddero sulla proprietà dell'esercito.Inescando una pioggia luminescente di frammenti.

 Non solo che contraddicono la storia di missili Patriot di due intercettori che colpisce il razzo Juno, questo scenario è fisicamente impossibile, perché razzi e missili non "tornano indietro"! Qualcuno da qualche parte lungo la catena di comando devono aver avuto i l fili incrociati. Sembra che questo addendum alla storia era necessaria per spiegare le relazioni di una parte della palla di fuoco / MOCF di schiantarsi a terra. In entrambi i casi, stanno provando  davvero a nascondere nelle loro spiegazioni dei fenomeni celesti che si svolgono nei nostri cieli.

 

Era come una palla di luceche stava  strisciando lentamente nel cielo. Poi la palla di luce si è dispersa ed è stato il momento in cui ho preso la fotocamera e ho girato il video. E 'successo verso le 5.30 am ora Phoenix Arizona. C'era solo una striscia con la palla di luce a capo di esso. Non c'erano altre strisce.

Mettiamo a confronto le foto di tracce Giovedi con tracce lasciate da precedenti di meteore / cometa con esplosioni in aria del frammento:

Linda & Dr. Dick Buscher preso la traccia lasciata dal frammento di cometa che esplode presso la propria sede in Anthem, in Arizona, nella zona nord di Phoenix, 05:41 il 13 settembre 2012.

 

Here Be Dragons: il sentiero misterioso incandescente sinistra verso il basso da una esplosione in testa il 7 giugno 2012, come si è visto da Astrakhan, Russia meridionale.

Una scia luminosa lasciata dalla meteora che esplose sopra Mendoza, Argentina il 29 settembre 2009.

Questo articolo vuole mettere in condizioni, le persone che credono sempre che ci siano spiegazioni plausibili come la storia sui missili, fornita da fonti autorevoli dove pochi, hanno il coraggio di ribattere e capire se ciò che si è visto, non è la stessa cosa che è stata divulgata alla massa popolare, per mettere acqua sul fuoco. In troppe occasioni, meteoriti sono arrivati a sfiorare la Terra e a frantumarsi sull' atmosfera, causando a volte problemi alla popolazione.

Esiste una copertura per questi eventi, esiste una reta di false notizie per coprire qualcosa che non sappiamo.

Ecco quello che il dottor Velikovsky in una descrizione che ha avuto luogo nel cielo:
Quando le onde di marea avranno raggiunto il loro punto più alto, ed i mari lacerati,
una scintilla enorme volò tra la terra e il mondo della cometa, che
immediatamente  spinse giù le onde anomale. Nel frattempo, la coda della cometa e
la testa, essendo impigliarsi tra loro dal loro contatto con la
terra, scambiate violente scariche di elettricità. Sembrava una battaglia tra
il mondo brillante e la colonna di fumo scuro. Nello scambio elettrico
potenziale, la coda e la testa erano attratti l'uno all'altro e si respinsero uno
dall'altro. Dal serpente come le estensioni della coda  cheè cresciuta,  ha perso la forma di una
colonna. E ora sembrava un animale furioso con gambe e molte teste.Strappò la colonna a pezzi, un processo che è stato accompagnato dal globo brillante
sepolto in mare, o dove le meteoriti cadde. I gas della coda successivamente
avvolssero la terra.

 

 

Repost 0
Published by il conte rovescio - in catastrofico
scrivi un commento
18 settembre 2012 2 18 /09 /settembre /2012 20:51
Oramai con questo genere di eventi, abbiamo capito, quanto i musulmani, non prendano in considerazione ogni genere di satira verso la loro religione, su ogni lato la si voglia prendere. Scherzare contro il proprio Dio, quindi, è un atto di blasfemia e provocazione verso questo popolo, che di scherzarci non ne vuole proprio sapere.
Mentre molte persone cattoliche,scherzano, offendono, bestemmiano contro il proprio Dio, i musulmani dimostrano quanto questo genere di atti, siano da combattere oltre una ragionevole discussione, sconfinando in un odio spesso troppo crudele e guerrafondaio. Questa situazione, crea al mondo intero musulmano, una brutta immagine che si potrebbe evitare. Si dovrebbe evitare, perchè gli atti provocatori lanciati da alcune persone che certamente non rispecchiano una idea popolare per il semplice lucro, fanno ad incidere su una religione che vuole essere sempre presa sul serio. Il rispetto, viene chiesto in modo sproporzionato, colpendo persone che mostrando la giusta misura delle religioni, vengono colpite con ritorsioni trasversali,  da terroristi che alimentano una sete di sangue che non porta nulla di buono, per nessuno.
Domani, il settimanale satirico ‘Charlie Hebdo’ che ha annunciato la pubblicazione di nuove vignette sul profeta proprio mentre il mondo musulmano e’ in rivolta per il film islamofobo su Maometto. Come buttare benzina sul fuoco, sperando di aumentare vendite e profitti, senza tener conto delle risposte che avranno, in un momento estremamente delicato.
 In un comunicato il Consiglio dei musulmani oltre a condannare “con grande forza questo nuovo atto di islamofobia”, allo stesso tempo, “esorta i musulmani francesi a non rispondere alla provocazione”. Il settimanale satirico francese Charlie Hebdo ha annunciato oggi che la sua ultima edizione conterra’ delle vignette con la caricatura del Profeta Maometto. Il direttore del settimanale, anche lui disegnatore satirico che si firma con lo pseudonimo di Charb, ha detto che ‘le immagini saranno uno shock per coloro che vogliono essere scioccati leggendo un giornale che non hanno mai letto’. Charb, interpellato dall’emittente iTele, ha aggiunto che i disegni che saranno pubblicati nelle pagine interne non sono piu’ provocatori del solito. ‘La liberta’ di stampa e’ una provocazione?’, ha chiesto.
:
Il primo ministro francese, Jean-Marc Ayrault, ha subito messo le mani avanti affermando di essere contro tutti gli eccessi e per la libertà d’espressione.La protesta per "L’innocenza dei musulmani" continua comunque a scuotere tutto il mondo islamico.
 Un nuovo attacco suicida ha fatto a pezzi 12 persone, tra cui otto sudafricani, nei pressi di Kabul. A seminare morte è stata una kamikaze di 22 anni che - sulla strada dell’aeroporto internazionale - ha lanciato la propria auto contro un pulmino di una società privata legata agli americani.Nel veicolo che la kamikaze ha fatto saltare in aria c'erano 200 chili di esplosivo per uccidere «16 agenti dell'intelligence Usa», precisa la rivendicazione dove si collega esplicitamente l'attentato alla diffusione di un video riguardante un film prodotto negli usa che insulta il Profeta Maometto. L’attacco - il più sanguinoso in Afghanistan da quando la misteriosa pellicola di un cristiano copto ha infiammato il mondo musulmano - è stato rivendicato dal gruppo armato Hezb-i-Islami di Gulbuddin Hekmatyar che, insieme ai talebani, lotta contro la Nato e contro il governo di Karzai. In un comunicato si fa riferimento esplicitamente al video "L’innocenza dei musulmani" che ormai da sei giorni solleva violente proteste e scontri con la polizia in decine di Paesi.
Nell’India a maggioranza indu, i musulmani hanno protestato a Chennai (imponendo la chiusura del consolato americano per evitare problemi più seri); lo stesso sta accadendo in Kashmir ed anche in Pakistan, dove di certo non c’era bisogno di questa mediocre opera cinematografica per attizzare una rabbia che ha ben altri motivi. A Peshawar la polizia è dovuta intervenire, con gas lacrimogeni e manganelli, per bloccare duemila persone dirette verso il consolato Usa. E nel vicino Bangladesh il governo ha deciso di bloccare ogni possibilità d’accesso su YouTube, sul quale il film viaggia ancora indisturbato.
Un film che continua a suscitare molto dissenso, moderato ed esagerato, al punto da chiedersi allora: ma cosa ci può essere in questo film, da destare tanto clamore? E' bastato a quanto pare il trailer, per scatenare rabbia e odio:   Il film è intitolato L'innocenza dei musulmani.
 il profeta Maometto appare in sembianze umane - un tabù per l'islam - ed è dipinto in maniera caricaturale, anche in scene di sesso, è definito un «bastardo», descritto come un capo banda esaltato che inneggia alle violenze. Il trailer di 14 minuti si apre con la scena di una folla di musulmani - vestiti da salafiti - corrente ultraconservatrice dell'islam - con tuniche bianche e lunghe barbe visibilmente finte, che prende d'assalto e brucia il negozio di una famiglia cristiana.Alla luce dei sanguinosi fatti di Bengasi, di un attacco rivendicato dal Al Qaeda nell'anniversario degli attentati dell'11 settembre, il video di propaganda anti-islamica comparso su You Tube a luglio, ma tradotto in arabo soltanto una settimana fa, sembra essere un pretesto per creare instabilità. Come successo nel caso delle vignette del Profeta Maometto pubblicate dal giornale danese Jyllands-Posten nel settembre 2005, le violenze si sono scatenate molto dopo la comparsa del video online.
Il regista, uno sconosciuto Sam Bacile, secondo il Wall Street Journal è un americano-israeliano, un 56enne agente immobiliare, residente in California, dove è stata girata nell'estate del 2011 la pellicola di due ore, cui hanno lavorato 60 attori e 45 tecnici. Israele ieri ha preso le distanze dalla pellicola.
 Non c'era nulla sul web prima di ieri a proposito di un regista Sam Bacile e ieri in serata, sul sito dell'Atlantic Monthly, il giornalista Jeffrey Goldberg ha scritto che, secondo informazioni ricevute da Steve Klein, attivista cristiano e secondo alcuni media americani un consulente nella produzione del film, che ha incontrato il regista, Bacile sarebbe uno pseudonimo e l'uomo non sarebbe israeliano. Klein dopo aver parlato con Bacile, che si nasconderebbe ora in una località segreta, ha detto che il regista è «sconvolto» per le violenze, «è crollato», «è preoccupato per la sua vita».Sam Bacile, contattato ore prima dal Wall Street Journal ha raccontato che la sua pellicola è costata cinque milioni di dollari e i soldi sarebbero stati raccolti attraverso donazioni di americani di origine ebraica.
 
 
 
 
 
 
Repost 0
Published by il conte rovescio - in catastrofico
scrivi un commento
15 settembre 2012 6 15 /09 /settembre /2012 22:34

I tetti dei nostri condomini, saranno oggetto di nuove e alquanto brutte antenne per migliorare i segnali per i nuovi cellulari, che dovranno disporre di una nuova tecnologia, per navigare meglio su internet, per avere un miglior segnale che adatti la nuova generazione di cellulari per ogni genere di operazione.  LTE (Long Term Evolution) o, in maniera più tecnica 3GPP Long Term Evolution per UMTS, è una tecnologia mobile in grado di fornire velocità di trasmissione dati di molte volte superiore alla tradizionale 3G. Per fare un paragone, considerate che la velocità della 3G arriva, teoricamente, a una velocità di 2 Mb/s contro una potenziale velocità per LTE fino a 100 Mb/s.Le nuove chiavette LTE, già configurate e connesse in modalità ultrabroadband, consentiranno di sperimentare direttamente i servizi in mobilità ad alta velocità come il video streaming in Hd, la fruizione di contenuti on demand e la navigazione libera in Internet.

 Il ministro Passera intende dare un forte impulso alla crescita tecnologica del nostro Paese, introducendo, nel secondo Decreto Sviluppo in fase di adozione, dedicato all’Agenda Digitale, una norma che impone a proprietari e condomìni di tollerare l’installazione di una o più antenne per il servizio di telefonia mobile di quarta generazione, l’LTE.

Nasce come nuova generazione per i sistemi di accesso mobile a banda larga (Broadband Wireless Access) e, dal punto di vista teorico fa parte del segmento Pre-4G, collocandosi in una posizione intermedia fra le tecnologie 3G come l'UMTS e quelle di quarta generazione pura (4G) ancora in fase di sviluppo. Nonostante ciò, con l'intento di porre fine alla confusione tra l'utilizzo in marketing del termine 4G e la vera classificazione come 4G, l'ITU ha recentemente deciso di applicare il termine 4G anche all'LTE.

LTE può funzionare su diverse bande di frequenza. In particolar modo nella UE verranno utilizzate le seguenti bande:

  • banda di frequenza 800 MHz (una volta liberate alcune frequenze televisive con l'avvento del digitale terrestre, in Italia dal 2013)
  • banda di frequenza 900 MHz (una volta completato il refarming dello spettro e verrà liberato dal GSM)
  • banda di frequenza 1800 MHz (una volta liberati dei canali attualmente usati dal GSM, entro il 2012)
  • banda di frequenza 2600 MHz (frequenze già libere in alcune zone ma utilizzate dai ministeri della difesa e dai radar in altre zone)
Una norma folle, irrazionale e controproducente, che creerà più guasti di quanto ne abbiano causato insieme tutte le scellerate deregolamentazioni degli scorsi anni intervenute a riordinare il settore delle telecomunicazioni. Arpa (l’Agenzia per l’Ambiente) e Ispra (l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) hanno reagito negativamente a questo provvedimento mettendo in rilievo come da più parti (nella ricerca scientifica internazionale) si parli di possibile cancerogenicità delle radiazioni emesse dalle “antenne-ripetitori”.

Queste frequenze sono però ancora occupate dal brodcasting televisivo analogico e saranno liberate durante il prossimo anno, con tempi imprecisati. 3 Italia, insieme a Vodafone e TIM hanno ottenuto anche 1 blocco a testa per i 1800 MHz, una banda dalle buone caratteristiche di propagazione, anche se inferiori rispetto alla 800 MHz, e una buona disponibilità di larghezza di banda (fino a 20 MHz). Grandi investimenti sono stati fatti anche sulla banda da 2600 MHz, con 3 blocchi a TIM e Vodafone e ben 4 a 3 Italia e Wind. Peccato che queste frequenze permettano delle capacità di propagazione minime, rivelandosi più adatte allo sviluppo di semplici reti micro outdoor o indoor.

Se l’art. 29 della bozza di Decreto in questione dovesse mantenere il tenore espropriativo nei termini perentori in cui è descritto nell’articolato, questo governo passerà alla storia per il demerito di aver eretto l’ultimo e più infausto muro tra chi rappresenta le istituzioni ed il cittadino.

Si tratta di un colpo di mano talmente grave da indurre a sospettare che la mano che ha redatto questa norma sia la stessa che quotidianamente pianifica e realizza studiate aggressioni al territorio urbano ed extraurbano, che si accanisce sulla salute della gente, pur di accaparrarsi uno spazio elevato ove collocare antenne, tralicci e ripetitori.

Confronto con le tecnologie precedenti 

Ma c’è un altro aspetto ignobile che induce a riflettere sulla paternità della stesura di questa norma: il ricorso spregiudicato alla monetizzazione del disagio subito con l’installazione di un’antenna. A fronte dell’imposizione di una servitù coattiva, il governo mette a disposizione un congruo risarcimento, stabilito “in base all’effettiva diminuzione del valore del fondo o dell’immobile”!

Ecco che, in tempi di crisi, molti cittadini e famiglie saranno indotti a sobbarcarsi l’ingombrante presenza tra le mura domestiche di una fonte di rischio per la salute, pur di accedere alle risorse messe a disposizione!

Un ricatto bello e buono, che tuttavia finirà per ribaltare ogni più virtuosa previsione di ripresa economica, allorché si dovrà fare i conti con gli effetti del più grande esperimento di massa sulla pelle della popolazione: quando, cioè, i costi sanitari per curare quote crescenti di popolazione contaminata dagli effetti indotti della esposizione ai campi elettromagnetici non saranno più sostenibili, allora sarà troppo tardi per pretendere di gestire e regolamentare il fenomeno di “Antenna Selvaggia”. Il problema dell’elettromagnetismo e dell’inquinamento “invisibile”, “inodore”, che si subisce dalle radiazioni elettromagnetiche (particolarmente grave è che i più danneggiati, a rischio tumori, si dica siano i bambini…), questa problematica viene coscientemente “dimenticata” da tutti, anche dai più sensibili di noi ai temi ambientali, perché tutti siamo consumatori di questa tecnologia (cioè usiamo il cellulare).

Già in passato, con l' installazione delle antenne per i primi cellulari, erano stati addirittura regalati i cellulari, ai condomini che avessero accettato di avere sopra le proprie teste, i ripetitori: questa volta, cosa potrà essere elargito alle persone?

 

Già adesso le città (inteso anche come “insieme urbano diffuso”) della nostra penisola italica pullulano di antenne. Dovuto anche a condizioni geomorfologiche di ostacolo alla diffusione delle onde radianti (colline e montagne che fanno da scudo, da ostacolo…). E dovuto pure, questa diffusione, da un sistema competitivo tra compagnie che, se in questi anni esse hanno abbassato i costi (ma non ne siamo sicuri…), dall’altra ha portato al diffondersi delle antenne di telefonia mobile in modo abnorme. L`Ispra fa riferimento anche al rischio cancro. «Lo Iarc (International agencyfor research ori cancer) – scrive l`istituto al governo – ha reso noto di aver classificato i campi elettromagnetici a radiofrequenza come “possibilmente cancerogeni per l`uomo”». Ma soprattutto lo stesso istituto ritiene che non ci fosse bisogno di cambiare la legge per adeguarsi alle nuove tecnologie.Tim, Vodafone e Wind hanno già investito 1,5 miliardi a testa sul nuovo network e secondo alcuni con la vecchia legislazione avrebbero avuto troppi problemi. «Ci troviamo però di fronte a una svendita della salute agli operatori di telefonia mobile» denunciano le associazioni ambientaliste.

Pur utilizzando una diversa forma di interfaccia radio, OFDMA/SC-FDMA invece di CDMA, ci sono molte similitudini con le precedenti forme di architettura 3G.

  WCDMA (UMTS) HSDPA HSDPA+ LTE LTE Advanced
Max Downlink Speed 384 kb/s 14 Mb/s 42 Mb/s 326,4 Mb/s 3,3 Gb/s
Max Uplink Speed 128 kb/s 5,7 Mb/s 11 Mb/s 86,4 Mb/s Sconosciuto
Latency round trip time (ms) 150 100 50 ~ 10 Sconosciuto
3GPP Releases Rel 99/4 Rel 5/6 Rel 7 Rel 8 Rel 10
Access methodology CDMA CDMA CDMA OFDMA / SC-FDMA OFDMA Ibrido / SC-FDMA

Inoltre la rete LTE è interamente basata sul protocollo IP e supporta sia IPv4 che IPv6.

Repost 0
Published by il conte rovescio - in catastrofico
scrivi un commento
12 settembre 2012 3 12 /09 /settembre /2012 21:50

Le persone che seguono con timore l' evolversi delle guerre non dichiarate, continua a essere sempre più incisiva e preoccupante:non basta la Siria alle prese con il loro presidente che miete vittime in nome della sua arrogante dittatura; adesso anche Israele che, a quanto riportato da diverse testate giornalistiche, si prepara da tempo a colpire l' Iran per via della sua corsa all' arricchimento dell' uranio, predisponendo così la possibilità di avere entro breve tempo, testate missilistiche atomiche in grado di raggiundere ed annientare Israele. Così facendo, si prepara un attacco preventivo, senza avere certezze di tutta questa notizia che a quanto pare, solo i servizi segreti conoscono nel dettaglio. 

La guerra che Israele vorrà iniziare, sarà un’aggressione coordinata e con un attacco cibernetico «senza precedenti» che metterà ko in pochi minuti «Internet, i telefoni, la radio, la tv, le comunicazioni satellitari, le connessioni in fibra ottica degli edifici strategici del Paese». L’obiettivo? «Non far sapere al regime iraniano quello che sta succedendo entro i suoi confini». I piani di guerra d’Israele contro Teheran girano in rete  ormai da Ferragosto da un blogger. Non uno qualsiasi, ma l’israelo-americano Richard Silverstein che viene da molti soprannominato il «WikiLeaks d’Israele». E quel che ne viene fuori, a dire il vero, somiglia più a un film hollywoodiano che alla realtà. Anche se, in Israele, i tamburi di guerra iniziano a sentirsi molto più prima. Silverstein ha pubblicato sul suo sito «Tikun Olam»  un estratto del documento, ufficialmente riservato, da sottoporre al gabinetto di sicurezza dove si prendono le decisioni vitali per il Paese. Il dossier – racconta il blogger – gli è stato passato soprattutto perché, secondo la sua fonte, «Bibi (Netanyahu, premier d’Israele, ndr) e Barak (ministro della Difesa, ndr) fanno maledettamente sul serio».

 Stando al documento ricorrerebbe, nella prima fase, alla tecnologia più sofisticata per mettere fuori uso l’infrastruttura dell’Iran e le basi missilistiche sotterranee di Khorramabad e Isfahan. Le centrali elettriche, poi – sempre secondo a quel che c’è scritto nel dossier –, «saranno paralizzate grazie a corto circuiti provocati da munizioni in fibra di carbonio più sottili di un capello che di fatto renderanno i trasformatori inutilizzabili». Quindi la seconda fase: «Decine di missili balistici, in grado di coprire una distanza di 300 chilometri, saranno lanciati contro la Repubblica islamica dai sottomarini israeliani posizionati vicino al Golfo Persico». Missili «non dotati di testate convenzionali», precisa il documento, «ma con punte rinforzate, progettate per penetrare in profondità».

 Le informazioni in possesso degli sraeliani, infatti, parlano di centrali nucleari sotterranee, come quella di Fardu, nei pressi della città di Qom, molto difficili da raggiungere con un semplice bombardamento e ormai isolate dalla Rete usata dall’autorità centrale. Finita qui? Non ancora. Perché poi toccherebbe alla terza fase. Altri missili – questa volta da crociera – «saranno lanciati per mettere ko i sistemi di comando e controllo, di ricerca e sviluppo e le residenze del personale coinvolto nel piano di arricchimento» dell’uranio. «Subito dopo», scrive il dossier, «il nostro satellite di ricognizione TecSar passerà sopra l’Iran per valutare i danni agli obiettivi. Le informazioni saranno trasferite ai nostri aerei in volo» verso Teheran, «velivoli dotati di tecnologia sconosciuta al grande pubblico e anche al nostro alleato americano», «invisibili ai radar» e inviati in Iran per finire il lavoro, «colpendo un elenco ristretto di obiettivi» che hanno bisogno di ulteriori assalti per essere disinnescati definitivamente. L’obiettivo sembra chiaro: annientare da un lato le capacità di sviluppo nucleare del regime islamico. Dall’altro evitare una controffensiva iraniana in territorio israeliano distruggendo le installazioni missilistiche. In realtà, il documento è solo la fase più semplice dei piani di guerra di Gerusalemme. Il governo di Benjamin Netanyahu, per ora, è in minoranza dentro il gabinetto di sicurezza. E gli Usa, oltre a ribadire il loro no al conflitto, iniziano a sottolineare che lo Stato ebraico «può solo rallentare il programma nucleare iraniano, non eliminarlo».

   

Entro ottobre – secondo gli esperti dell’intelligence – l’Iran avrà arricchito grandi quantità (circa 250 kg) di uranio al 20%, il minimo per costruire poi testate micidiali. E a dare ragione ai timori israeliani c’è il blitz di una novantina di agenti federali tedeschi, sempre a Ferragosto, in alcune case di Amburgo, Oldenburg e Weimar.

La relazione, da Uzi Mahnaimi, sostiene che la possibilità di utilizzare tale arma è stata sollevata in più parti come un dibattito infuria tra i politici di Israele sul fatto che uno sciopero rapida dovrebbe essere lanciata contro gli impianti nucleari iraniani. Bill Gertz, un esperto veterano della difesa americano, è citato come dicendo che le agenzie di intelligence degli Stati Uniti hanno riportato "crescenti preoccupazioni che Israele condurrà un attacco contro l'Iran con un alta quota di scoppio nucleare allo scopo di infrangere tutta l'elettronica del paese. "

Cosa realmente deciderà Israele nei confronti dell' Iran, lo sapremo a breve. Se le centrali nucleari costruite in Iran servissero, come ha riferito il suo presidente, ad un fabbisogno energetico, saremmo di fronte ad una colossale macchinazione mediatica: Israele ha ragione a preoccuparsi di quelle frasi apocalittiche lanciate contro di loro? Una frase come ''Israele verrà cancellata dalle cartine geografiche'' non aiuta a pensare per soluzioni diplomatiche.

 

 

 

 La tecnologia alla base di EMP, che è considerata come non letale, è stato conosciuto per decenni, le relazioni del Sunday Times. Un impulso elettromagnetico è un'intensa ondata di energia gamma che reagisce con il campo magnetico terrestre per produrre una corrente potente. Questo scatena un'onda d'urto con la possibilità di "friggere" dispositivi e circuiti elettronici.

Anche se il potenziale di EMP è stata notata la prima volta come un effetto collaterale dei test nucleari ad alta quota negli anni 1950 e 1960, dice il rapporto, un impulso può essere prodotto anche da parte di non-nucleari mezzi come ad esempio un generatore di microonde. Il giornale cita Uzi Rubin, che ha contribuito a sviluppare Israele scudo antimissile di difesa, come dire che "l'uso di un dispositivo nucleare, anche per i non-letali, come l'uso EMP è fuori questione. Ci sono metodi per operare EMP dal suolo. "

Repost 0
Published by il conte rovescio - in catastrofico
scrivi un commento

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg