Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
17 giugno 2012 7 17 /06 /giugno /2012 07:15

http://euro2012.calciomercato.it/wp-content/uploads/2012/05/129049863-460x315.jpgLa Repubblica Ceca ha battuto la Polonia 1-0 nella terza partita del gruppo A così comela Grecia ha vinto 1-0 con la Russia. È finito il primo dei 4 gironi di Euro 2012 e le prime promosse ai quarti di finale sono Repubblica Ceca e Grecia.

Le sorprese.I cechi chiudono al primo posto con 6 punti, dopo l'esordio-choc con la sconfitta per 1-4 dalla Russia l'8 giugno scorso. È la terza volta che i cechi passano il turno agli Europei ed è un dato statistico su cui fare attenzione: nel 1996 si spinsero fino alla finale, che persero 1-2 contro la Germania con il golden goal di Bierhoff, nel 2004 si fermarono in semifinale contro la Grecia, battuti 0-1 al silver-goal.

Seconda è la Grecia, con 4 punti, stessi della Russia, ma scontro diretto vinto questa sera per 1-0 con la rete dell'ex interista Karagounis; l'unica qualificazione ellenica era stata nel 2004, quando poi i greci vinsero l'Europeo. Fuori la Russia, per scontri diretti sfavorevoli con gli ellenici, una Russia che era già uscita ai gironi anche nel 1996 e nel 2004, e che comunque batte il suo primato di minor numero di sconfitte (quella di stasera, fatale) e minor numero di reti subite (3) in una fase finale degli Europei.

http://www.calcioline.com/wp-content/uploads/2012/06/jiracek.jpgOut, ed ultimo posto nel girone, per la Polonia, con 2 punti: i polacchi non hanno ancora vinto una partita nelle due edizioni disputate (2008 e 2012), hanno sempre subito gol nelle 6 partite in questione e proseguono sulla recente linea negativa delle squadre di casa, fuori già ai gironi, come accaduto ad Austria e Svizzera quattro anni fa. I cechi torneranno in campo il 21 giugno prossimo a Varsavia contro la seconda del gruppo B, i greci rigiocheranno il 22 giugno a Danzica contro la prima del girone B.

 

 

 

 

 

Fonte: Il messaggero

Repost 0
Published by DUCA CONTROVERSO - in SPORT
scrivi un commento
15 giugno 2012 5 15 /06 /giugno /2012 22:17

Santos chiede il massimo contro la Russia

http://it.uefa.com/MultimediaFiles/Photo/competitions/Comp_Matches/01/82/20/09/1822009_w2.jpg

Dopo la sconfitta di Donetsk, la Grecia deve riscattarsi. A Varsavia affronta una Russia contro cui ha già perso due volte agli Europei, nelle fasi a gironi del 2004 e del 2008. Una terza sconfitta significherebbe dare l’addio a questo UEFA EURO 2012.

Fanalino di coda del Gruppo A, la Grecia deve vincere contro una Russia imbattuta da 16 partite e cui basta un pareggio per approdare ai quarti. Fernando Santos, Ct della Grecia, parla di "finale" e spera che l’alta posta in palio spinga i suoi giocatori sin dal fischio d’inizio.

Effettivamente, la Grecia ha cominciato male sia contro la Polonia, subendo gol al 17’, che contro la Repubblica Ceca, sotto di due reti già al 6’. Anche in occasione del pareggio 1-1 contro la Russia al Pireo lo scorso novembre, il gol di Roman Shirokov è arrivato al 2’. "Se entriamo subito in partita, dal fischio d'inizio, restiamo concentrati e non commettiamo errori, penso che possiamo centrare il nostro obiettivo”, spiega Santos a UEFA.com nella conferenza pregara.

Tutto il contrario per la Russia. In vantaggio martedì contro la Polonia, ha sprecato la possibilità di conquistare i quarti con una gara di anticipo. Nel frattempo la Russia ha perso Aleksandr Korokin per infortunio e Konstantin Zyryanov, assente dall’allenamento di oggi in quanto “malato”, a detta di Dick Advocaat. Aumentano quindi le possibilità di vedere Igor Semshov a centrocampo.

Advocaat deve decidere se insistere in avanti con Aleksandr Kerzakhov, autore del record in questo torneo di dieci tiri fuori bersaglio, o inserire Roman Pavlyuchenko. Advocaat difende Kerzakhov: "Può segnare in qualsiasi momento pur non giocando bene. Ha sempre segnato, in questo momento non è soddisfatto ma tornerà a far gol".

Kerzahkov è uno dei tanti giocatori dell’FC Zenit St Petersburg in nazionale. Un gruppo che, secondo Santos, garantisce grande coerenza al gioco d’attacco russo. Il Ct della Grecia parla di “intesa automatica” e aggiunge: “Si trovano a meraviglia, soprattutto in attacco. Se trovano spazio, sono rapidissimi a sfruttarlo”. Quindi, la Grecia non si può permettere gli errori visti finora. Occorre disciplina. "Dobbiamo pressare nel marcare i nostri avversari, essere aggressivi, non concedere spazi, con o senza la palla”, precisa Santos.

Santos potrà nuovamente contare in difesa su Sokratis Papastathopoulos dopo il turno di squalifica ed è tentato di inserire Giorgos Tzavellas nel ruolo di terzino sinistro al posto di José Holebas. Ma fermare la Russia non basta. “Dobbiamo avere il coraggio di creare occasioni quando siamo noi in possesso della palla”, conclude Santos.

La Grecia non vince una partita agli Europei dalla finale 2004 sul Portogallo. Santos ci crede ancora, pur non essendo sostenuto dalla storia recente, né dalla forma attuale della sua nazionale.

 

 

 

 

 

FONTE

Repost 0
Published by DUCA CONTROVERSO - in SPORT
scrivi un commento
15 giugno 2012 5 15 /06 /giugno /2012 22:13

Europei 2012: grandissimo secondo tempo tra Inghilterra e Svezia. Botta e risposta tra anglosassoni e scandinavi, hanno la meglio gli inglesi con un grande Walcott. Ibra torna a casa dopo due giornate. Martedì la terza giornata del girone D.

http://www.news-24h.it/wp-content/uploads/2012/06/Theo-Walcott-England-Arsenal-e1339793983294.jpg

Inghilterra-Svezia chiude la seconda giornata del girone D, degli europei 2012. A Kiev lo sloveno Skomina arbitra un match decisivo per ambedue le formazioni. I britannici hanno un punto in classifica, frutto dello scialbo pari inaugurale contro la Francia. Gli scandinavi sono fermi a zero punti, dopo la sconfitta contro i padroni di casa dell’Ucraina. Alle 18:00 la Francia con la vittoria contro l’Ucraina si è involata in vetta al girone D. I leoni allenati dall’eterno Roy Hodgson devono fare ancora a meno del loro talento principale: Rooney, che ha ormai scontato la squalifica, e tornerà a disposizione dei bianchi per la prossima partita.

Il primo tempo non è bellissimo, le due squadre appaiono timorose e contratte. Tra le due, è l’Inghilterra ad apparire più determinata e decisa, esercitando una sterile supremazia. Parker e Welbeck provano a farsi pericolosi, ma le loro conclusioni risultano imprecise. Al 23° minuto la maggiore audacia anglosassone ha il giusto premio: cross dalla trequarti di Gerrard, e straordinario, imperioso stacco aereo di Carroll, che batte un incolpevole Isaksson. La reazione dei gialloblu è sterile, Ibra appare ancora svogliato e sfiduciato. La rete del centravanti dei reds decide la prima frazione.

La ripresa è tutta un’altra partita, anzi è una partita di calcio fantastica. Quarantacinque minuti di azioni, di gol, di emozioni, ribaltoni. Probabilmente il secondo tempo più divertente dell’intero europeo ucraino-polacco. Quattro minuti ed è Mellberg, in collaborazione con lo sfortunato Johnson, a portare i suoi in parità. Le azioni gol da una parte e dall’altra si susseguono, ma sono gli scandinavi ad esser più incisivi e aggressivi. Lo stesso Ibra appare maggiormente in partita. La rete però del vantaggio svedese la firma ancora il difensore ex Juve, Mellberg, che di testa trafigge Hart. La Svezia ribalta il risultato e passa in vantaggio. La reazione inglese è immediata, ed è guidata dal neo-entrato Walcott che dopo appena due minuti dal suo ingresso in campo, con un tiro da fuori, beffa Isaksson. Le due squadre giocano ancor più a viso aperto, e non si risparmiano per nulla. Dopo una gran  parata di Hart su Ibra, è ancora  Walcott ad ergersi a protagonista del match: azione veloce sulla destra, palla in mezzo e grandissima rete in acrobazia di Welbeck, che riesce a battere l’estremo difensore svedese con un tacco volante. La rete sembra in qualche modo tagliare le gambe agli scandinavi, incapaci a questo punto di trovare la forza e la determinazione per una nuova rimonta. Nel finale sono gli inglesi a sfiorare la quarta segnatura, Gerrard ancora servito da Walcott, spara su Isaksson. Finisce con un rocambolesco 3-2 per l’Inghilterra, che vola a 4 punti, insieme alla Francia. La Svezia, dopo l’Eire del Trap, è la seconda squadra ad abbandonare matematicamente questi europei. All’ottavo tentativo per la prima volta gli inglesi battono gli svedesi in un match ufficiale.

 

 

FONTE

Repost 0
Published by DUCA CONTROVERSO - in SPORT
scrivi un commento
15 giugno 2012 5 15 /06 /giugno /2012 21:40

http://static.guim.co.uk/sys-images/Guardian/Pix/audio/video/2012/6/13/1339624528225/Lance-Armstrong-008.jpgLa World Triathlon Corporation ha decretato l’esclusione di Lance Armstrong dalle competizioni di triathlon fino al termine delle indagini e del procedimento del U.S. Anti-Doping Agency (USADA). Il Washington Post ha riportato in un articolo che l’USADA ha messo sotto inchiesta il vincitore di 7 Tour de France, l'ex direttore sportivo belga Johan Bruyneel, il preparatore atletico, l'italiano Michele Ferrari, i medici Pedro Celaya e Luis Garcia del Moral e Pepe Marti, per l’uso e lo spaccio di sostanze dopanti dal 1998 al 2005 e al suo rientro nel ciclismo del 2009-2010.

In una dichiarazione rilasciata mercoledì e riportate dal sito americano triathlon.competitor.com dopo la diffusione della notizia, Lance Armstrong ha dichiarato che le accuse sono infondate e ha accusato l’USADA di vendetta.

"Mi è stato notificato dall’USADA, un'organizzazione in gran parte finanziata dai dollari dei contribuenti americani, ma governato solo da regole auto-scritte, un provvedimento che intende ancora una volta ripescare screditanti accuse risalenti a più di 16 anni fa, per impedirmi di competere come triatleta e cercare di spogliarmi dei sette Tour de France vinti. Queste sono le stesse accuse e gli stessi testimoni che il Dipartimento di Giustizia ha scelto di non perseguire dopo due anni di indagine. Queste accuse sono infondate, motivate da dispetto e avanzare attraverso testimonianze comprati e pagate con la promessa di anonimato e di immunità. Anche se USADA sostiene accuse per un’ampia cospirazione per più di 16 anni, io sono l'unico atleta che ha scelto di accusare. Il metodo di USADA, i suoi metodi e la decisione di punire prima e giudicare poi, sono in contrasto con i nostri ideali di correttezza e fair play. Non mi sono mai dopato, e a differenza di molti dei miei accusatori, ho partecipato alle gare come atleta senza alcun picco in termini di prestazioni, ho superato 500 test anti-doping e non sono mai risultato positivo. Che USADA ignori questa distinzione fondamentale e mi accusi con testimonianze di dopati rei confessi la dice molto di più su USADA, la sua mancanza di equità e il desiderio di vendetta, di quanto non faccia sulla mia colpevolezza o innocenza."

Anche senza proclamare che si tratta di giustizia ad orologeria, forse per Lance Armstrong un dorato viale del tramonto da pensionato sarebbe stato meglio del ritorno da protagonista nello sport che fu il primo amore, il Triathlon. La storia di Armstrong la conoscono tutti, la vittoria nel Campionato del Mondo di ciclismo, il cancro, la guarigione e ritorno all’agonismo vincendo 7 Tour de France, la fondazione Armstrong per la lotta contro il cancro che ha raccolto un centinaio di milioni di dollari, l’amicizia con il presidente USA George W. Bush, le accuse nemmeno tante velate di doping, mai provate e dimostrate. Forse il non voler scrivere la parola “The End” sulla sua inimitabile carriera sportiva a 40 anni, gli ha attirato più grane che benefici. Peccato che ancora una volta si rischi di riscrivere la storia di uno sport leggendario, il ciclismo, così amato dalla gente quanto bistrattato dai commenti dei media, per i peccati e le colpe di alcuni protagonisti.

 

 

FONTE

Repost 0
Published by DUCA CONTROVERSO - in SPORT
scrivi un commento
15 giugno 2012 5 15 /06 /giugno /2012 21:30

http://www.powerball.it/page5/files/blocks_image_2_1.jpg

Sapevate dell'esistenza di un oggetto simile?

Prima di leggere l'articolo provate ad indovinare di cosa si tratta!!

 

Il PowerBall è un attrezzo che aumenta la forza del polso e la presa delle mani: sfrutta uno strumento di precisione, quale il giroscopio, capace di raggiungere una velocità di oltre 16.000 giri e sviluppare una forza di oltre 12 Kg. Può essere utilizzato in qualsiasi momento e luogo durante la giornata. Divertitevi insieme ai vostri amici con l’incredibile forza del PowerBall.


 

 

 

 

 

Funzioni:

Incrementa la capacità di movimento dei muscoli estensori e flessori del polso, favorisce la circolazione del sangue, rinforza i legamenti e diminuisce il rischio di infortuni causati dagli sport. Previene gli stress muscolari dei pianisti e dei dattilografi. Aiuta a prevenire la sindrome del tunnel carpale. Possono trarre beneficio gli appassionati degli sport come Tennis, Motociclismo, Golf, Basketball, Sci, Body Building, Nuoto, Basket, Volley, Climbing e tutte quelle discipline che necessitano l’uso delle mani.

Caratteristiche:

Il bilanciamento del rotore è stato tarato con l’utilizzo del computer, per garantirne una stabilità eccellente. PowerBall è studiato con un’impugnatura gommata per garantire un maggiore controllo e un uso prolungato. PowerBall è costruito con materiali altamente resistenti, quali la plastica esterna e l’acciaio dell’asse interno di rotazione.

 

Istruzioni


Metodo di partenza (normale):


http://www.powerball.it/page1/files/blocks_image_1_1.jpgA. Inserire un capo della stringa in dotazione nel foro presente nel rotore del Power Ball.

 

 

 

 

http://www.powerball.it/page1/files/blocks_image_2_1.pngB. Far girare il rotore manualmente fino ad avvolgere completamente la stringa lungo la scanalatura.

 

 

 

 

http://www.powerball.it/page1/files/blocks_image_3_1.pngC. Tenere il Power Ball con la parte a vista del rotore verso il basso e tirare con forza la stringa verso il basso per attivare il Power Ball.

 

 

 

 

http://www.powerball.it/page1/files/blocks_image_4_1.pngD. Dopo aver fatto partire il Power Ball, tenerlo con il rotore verso il basso e aumentare la velocità ruotando il polso in senso orario o antiorario.


 

 

 

Metodo di partenza (avanzato):

http://www.powerball.it/page1/files/blocks_image_5_1.pngE. Tenere il Power Ball saldamente con la mano dominante e imprimere con il palmo dell’altra mano una o due spinte al rotore nella direzione della scanalatura. Per far acquisire velocità al Power Ball fate riferimento al punto D.

 

 

 

 

 

 

FONTE www.powerball.it

Repost 0
Published by DUCA CONTROVERSO - in SPORT
scrivi un commento
15 giugno 2012 5 15 /06 /giugno /2012 21:21

Ala piccola versatile, dotata di un tiro eccezionale sia dalla media che dalla lunga distanza, Durant, classe ’88, ci ha messo poco a conquistare il grande palcoscenico del basket americano.

Dopo aver giocato all’University of Texas ad Austin nella Big 12 Conference della NCAA, inanellando prestazioni positive e giocate da fuoriclasse, il giovane Kevin decide di rendersi eleggibile per il Draft NBA del 2007.

http://i.usatoday.net/sports/_photos/2012/06/13/Durant-magnificent-on-and-off-court-NF1LT1VG-x-large.jpgSelezionato come seconda scelta assoluta dai Seattle SuperSonics, nella sua prima stagione da professionista Durant riesce a mantenere delle medie straordinarie per un giocatore della sua età: 20,3 punti, 4,4 rimbalzi e 2,4 assist.

Le sue prestazioni gli valgono la conquista del premio di matricola dell’anno, che assume un valore ancora più consistente se si considera che il contesto di squadra in cui Kevin è calato non è certo tra i più stimolanti per un debuttante.
Durante la stagione 2007-2008, infatti, i SuperSonics si rendono protagonisti di un’annata pessima, in cui le sconfitte (62) sono più del triplo delle vittorie (appena 20). Ciononostante, Durant riesce ad emergere e a conquistare anche un posto per l’All-Star Weekend 2008 per la Rookie Challenge.

Nella stagione successiva la sua squadra si trasferisce ad Oklahoma City e Durant continua la sua inarrestabile crescita sia tecnica che tattica, ritoccando al rialzo le sue statistiche, tanto da essere votato come terzo giocatore maggiormente migliorato della Lega. Nonostante un’altra stagione disastrosa della sua squadra, Kevin riesce a conquistare il quarto posto nella classifica marcatori.

La stagione 2009-2010 è quella della consacrazione definitiva. Durant si afferma come leader indiscusso dei Thunder e come uno dei migliori giocatori della Lega. Diventa il più giovane miglior marcatore stagionale NBA di sempre, con una media di 30,1 punti a partita. Le sue eccezionali prestazioni, condite da un progressivo miglioramento anche nei rimbalzi, consentono ai Thunder di raggiungere i play-off. A coronare questa splendida stagione arriva anche la convocazione per gli All-Star Game.

Il 2010 è anche l’anno dei Mondiali e Durant si fa trovare pronto per la convocazione. La sua esperienza iridata, la prima per lui, è da fuoriclasse: trascina la squadra americana fino all’oro e conquista la palma di MVP della manifestazione.

Nelle stagioni successive Kevin Durant continua a stregare i tifosi e gli appassionati di basket, conquistando numerosi premi e riconoscimenti, tra i quali altri due titoli di miglior marcatore stagionale, altre due convocazioni per gli All-Star Game e la nomina ad MVP degli All-Star Game 2012. Il 19/02/2012, nella gara contro i Denver Nuggets, raggiunge il suo massimo di punti in una partita, ben 51.

Fino ad arrivare ad oggi, vigilia della finalissima NBA, quel sogno che proprio Durant, trascinando per mano la sua squadra, è riuscito a trasformare in realtà. Un’occasione unica per incidere a fuoco il proprio nome nella storia. Oklahoma Thunder contro Miami Heat, Kevin Durant contro LeBron James. Due grandi giocatori per un solo obiettivo: la gloria

http://nbadiretta.altervista.org/blog/wp-content/uploads/2012/06/Kevin-Durant-2010-11-Action1.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FONTE

 

 

 

 

 

 

 

 

Repost 0
Published by DUCA CONTROVERSO - in SPORT
scrivi un commento

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg