Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
1 febbraio 2013 5 01 /02 /febbraio /2013 23:03

Come si vede una cometa su Marte

ISON: una cometa che ricorderemo come la passata cometa di Halley, per il suo passaggio in questo 2013.La chiamano già “la cometa del secolo” e sarà perfettamente visibile a occhio nudo dalla Terra. Ison si prepara a essere un grande spettacolo ma gli scienziati si pongono un’affascinante domanda: come apparirà Ison dalla superficie di Marte? Ma Ison non sarà sola. Altre due comete la precederanno. A inaugurare la speciale passerella è la C/2012 K5 Linear, luminosa e ben visibile, con l’aiuto di un piccolo binocolo, già dal mese scorso e, grazie alla vicinanza alla Terra, ancora più brillante nei primi giorni dell’anno. In primavera il testimone passerà a Panstarrs, il cui nome, come per Ison, deriva dal telescopio che l’ha scoperta, un osservatorio situato nelle isole Hawaii. Sarà visibile dal 10 al 24 marzo prossimi. ”Passerà a circa 50 milioni di chilometri dalla Terra”, sottolinea Masi. Una distanza pari a un terzo di quella che in media separa la Terra dal Sole

ISON, MARTE E LA TERRA - Secondo i calcoli degli addetti ai lavori, il prossimo 5 ottobre Ison transiterà all’orizzonte del Pianeta Rosso in un allineamento quasi perfetto con la Terra – poco più di un puntino azzurro nell’universo. L’evento si preannuncia talmente emozionante da stimolare fin da ora la fantasia degli astrofili: Stuart Atkinson è uno scrittore e astronomo amatoriale e ha elaborato questa immagine di come potrebbe essere l’incontro tra Ison, la Terra e Marte.

Foto: Starry Night/Stuart Atkinson via Wired

SARÀ DAVVERO COSÌ? - Ora non ci resta che aspettare il 5 ottobre per verificare se Atkinson ci aveva davvero visto giusto: quel giorno alla NASA tutti terranno le dita incrociate nella speranza che Curiosity, o il suo rover gemello Opportunity, riescano a scattare una foto reale del passaggio di Ison. Purtroppo non si tratta di un’impresa facile: la cometa potrebbe non essere abbastanza luminosa, o le fotocamere dei due rover potrebbero non essere sufficientemente sensibili. Scoperta lo scorso settembre, in questo momento Ison sta transitando accanto a Giove e diventerà sempre più luminosa mano a mano che si avvicina al Sole. Atkinson, però, non sembra avere intenzione di mettersi in competizione con gli scienziati: “Si tratta di una visione immaginaria, non pretendo che sia accurata – ha scritto con molta modestia nel suo blog nel suo blog. Ma poi ha aggiunto – A meno che non salti fuori che è veramente così: in quel caso ve io l’avevo detto!”

Attese quest’anno anche due eclissi parziali di Luna. La prima, tradizionale, è prevista il 25 aprile. La successiva, in calendario il 19 ottobre, sarà, invece, una cosiddetta eclissi di penombra. La Luna, infatti, attraverserà un cono d’ombra proiettato dalla Terra nello spazio a causa della sua atmosfera.

”Potrebbe diventare molto luminosa – spiega all’Ansa l’astrofisico Gianluca Masi, curatore scientifico del Planetario di Roma e responsabile del Virtual Telescope – in prossimità del suo massimo avvicinamento al Sole, a fine novembre 2013, quando arriverà a soli 1,5 milioni di chilometri dalla nostra stella”. Nel mese di dicembre, in particolare, la cometa sarà ben visibile dall’emisfero Nord, diventando l’assoluta protagonista del Natale del prossimo anno. Poi la sua luminosità inizierà gradualmente a diminuire. A differenza della più famosa cometa di Halley, Ison non è una cometa periodica e non è mai passata dalle nostre parti. È importante dal punto di vista scientifico perché porta con sé le molecole originarie del sistema solare, molte di natura organica, mai evaporate a differenza delle altre comete che le hanno ormai perse durante il loro peregrinare cosmico. Proprio per questa sua peculiare caratteristica i principali telescopi del mondo hanno già programmato di puntare i loro sofisticati occhi per ammirare la sua luminescente coda e analizzarne la composizione chimica. 

 

Condividi post

Repost 0
Published by il conte rovescio - in astronomia
scrivi un commento

commenti

 FORUM

Cerca

VIDEO IN EVIDENZA

http://www.loguardoconte.info/video/esperimenti-umani-condotti-da-alieni-154833/

Testo Libero

statistiche accessi

IL CONTE E IL DUCA

 

      thumbnail

 http://i.imgur.com/53qQJ.jpg